C

 HOME  scrivi a: info@cefalusport.it

 MURIALDO CEFALU' - ATLETICA. ANNO 2019

26/03/19. Alla 44° Stramilano Half Marathon la Murialdo ottiene degli ottimi risultati.
Vincono i keniani, Lorenzo Dini miglior italian
o quinto.
Regna il Kenya alla 44esima Stramilano Half Marathon. Tra gli uomini si impone a sorpresa Vincent Kibor Raimoi con 1h00:10, mentre al femminile domina nettamente la favorita Priscah Jeptoo in 1h08:27.
Nella popolare mezza maratona di 21km con partenza e arrivo in piazza Castello, in una manifestazione come sempre molto partecipata con circa 7000 presenze alla prova agonistica la Murialdo Cefalù si presenta alla partenza con sette atleti.
Nonostante la grande giornata di caldo con la partenza alle ore 10:30,tutti e sette gli atleti riescono a concludere l'importante gara internazionale ottenendo degli ottimi risultati e piazzamenti.
Un'ottimo risultato ottenuto nel campo maschile è stato quello di
Renato Imbraguglio con il tempo di 1h 19:30 riuscendo a classificarsi tra i primi 100 assoluti,dei 7000 atleti che hanno preso parte alla gara.
Subito dietro ritroviamo il Maratoneta dei vecchi tempi
Pietro Saia confermando un'ottimo tempo di 1h 28:56 posizione assoluta 495.
A seguire troviamo con degli ottimi tempi
Vincenzo Fili' con un tempo di 1h 41:34 posizione assoluta 1638 e Domenico Saia con il tempo di 1h 41:25 posizione assoluta 1692.
Dopo i successi della squadra maschile, straordinari risultati ottenuti anche nel campo femminile dalle tre atlete Murialdine.
Un'ottima gara quella condotta da
Francesca Polizzotto con il tempo di 1h46:07 posizione assoluta 2279, Antonietta Luppino con il tempo di 1h47:49 posizione assoluta 2531 e Daniela Cassataro con il tempo di 1h 58:05.
Complimenti ai 7 atleti che hanno preso a far parte a questa importante gara internazionale "Stramilano Half Marathon" di 21 km disputandosi il 24/03/2019.
 

 

23/03/19. La Murialdo Cefalù alla StraMilano Sette gli atleti cefaludesi in gara.
Tre le distanze previste con circa 50000 partent
Saranno sette gli atleti della Murialdo Cefalù ai nastri di partenza della Stramilano Half marathon, in programma domenica prossima nella città meneghina.  In gara quattro uomini e tre donne: Renato Imbraguglio,Pietro Saia, Domenico Saia,Vincenzo Fili’,  Francesca Polizzotto, Antonietta Luppino e  Daniela Cassataro.
Obiettivo principale sarà quello di divertirsi e magari riuscire ad ottenere buoni piazzamenti e ritoccare il proprio PB.
Per Pietro Saia (vice presidente dell’Asd Murialdo) si tratta di un altro importante traguardo, dopo la partecipazione alla Marathon di Monaco di Baviera, per il sodalizio cefaludese, “una piccola realtà sportiva – afferma Saia –  che cresce e si afferma nel territorio, nel nome dell’aggregazione e del sano sport”
La Stramilano è una manifestazione podistica di antiche tradizioni che attraversa le strade di Milano ogni primavera.
Prima di diventare uno degli eventi di punta della città, la maratona  era una semplice passeggiata non competitiva, solo nel 1971 la manifestazione divenne pubblica, trasformandosi nel 1972 in “Stramilano”( la prima edizione risale infatti al 14 marzo 19729).
Previsti tre percorsi diversi, la Stramilano “classica” da 10 km, con partenza da piazza Duomo alle 9, la “Stramilanina” da 5 km con partenza da piazza Duomo alle ore 9:30 e la “Stramilano Half Maraton” con partenza da piazza Castello alle ore 10:30.“ In tutto ci saranno qualcosa come 50.000 partecipanti.

03/02/19. Inizia la Stagione. Buoni piazzamenti della Murialdo a Catania
l'ASD Murialdo Cefalù apre la stagione sportiva con la 4° Coppa Sant’Agata, che di fatto ha aperto il 25° Grand Prix Sicilia di corsa su strada.
Dieci i chilometri, di un percorso studiato tutto attorno alla struttura del “Cibali”, con partenza e arrivo al suo interno.
Ottime le prestazioni degli atleti del Murialdo con due piazzamenti sul podio nel campo femminile quelli di Antonietta Luppino, ed Emilia D' Anna.
Tra gli uomini ottimo il tempo di Renato Imbraguglio che non riesce ad agganciare il podio solo per pochi secondi costretto ad accodarsi agli avversari.
I tempi in campo femminile:
Antonietta Luppino 49:20 minuti, 316° assoluta, 2° di categoria(sf 55),
Emilia D' Anna 48.34 minuti, 290° assoluta, 3° di categoria(sf35),
Daniela Cassataro 52:03 minuti, 371° assoluta, 16° di categoria(sf45).
I tempi in campo maschile:
Renato Imbraguglio 36:59 minuti, 20° assoluto, 4° di categoria,(sm35),
Serge Rajmondi 39:53 minuti 72° assoluto 10° di categoria(sm40),
Massimiliano Cangelosi 39:50 minuti 69° assoluto 18° di categoria(sm45),
Vincenzo Gandolfo 39:52 minuti 70° assoluto 5° di categoria(sm55),
Pietro Saia 40:50 minuti 91° assoluto 7° di categoria(sm55),
Domenico Saia 44:00 minuti 178° assoluto 5° di categoria.

20/01/2019. La Murialdo Cefalù partecipa al Gran Prix Regionale di corsa 2019
Nei giorni scorsi èm stato presentato il Grand Prix regionale di corsa 2019:
Sono undici prove, saranno rappresentate tutte le province della Sicilia, solo a Palermo e Catania doppio appuntamento. Si comincia il 3 febbraio 2019. All'interno il regolamento da leggere, scaricare e conservare

Undici prove a rappresentare tutte le province della Sicilia, solo Catania e Palermo bisseranno i loro impegni; gare sotto l’egida della Fidal a marchio Bronze (uno dei tre distintivi che certificano il livello delle gare inserite nel calendario nazionale della federazione di atletica leggera) circuiti omologati, standard qualitativi elevati e a misura di atleta. Si presenta così, snello e moderno, il 25° Grand Prix Sicilia di corsa 2019 che prenderà il via il 3 febbraio 2019  da Catania con la quarta edizione della Coppa Sant’Agata.
Ideato e coordinato da Ignazio Gagliardi, il circuito 2019 è nato nelle scorse settimane a Caltanissetta con la stipula di un protocollo d’intesa a firma dei presidenti delle società Atletica Fortitudo Catania, Libertas Atletica Bellia, Polisportiva Atletica Bagheria ed Equilibra Running Team, Atletica Canicattì, Podistica Messina, Track Club Master, Running Modica e Il Castello Città di Modica, Universitas Pa e Gruppo Atletico Polisportivo Castelbuonese, Atletica Valverde, Floridia Running e 5 Torri Fiamme Cremisi.
Dicevamo undici gare, un bel taglio rispetto alle 16 dell’ultimo GP che ancora non si è concluso; per entrare in classifica, gli atleti dovranno disputare almeno 9 prove, classifica che verrà stilata in base ai tempi, così come avviene da quest’anno nel circuito delle maratonine; stesso discorso per le classifiche di società queste saranno a punti e seguiranno un criterio di assegnazione decrescente.  Dall’edizione 2019 verranno introdotti premi in denaro per le prime sei società maschili e femminili che a fine stagione usufruiranno di un “tesoretto” di 150,00 euro in egual misura.
L’organizzazione guarda già anche alle edizioni che verranno con un criterio di scelta delle manifestazioni che vedrà meritocrazia (premiate le migliori organizzazioni di gare) e rotazione (potranno subentrare nuove gare ma all’interno della stessa provincia). Tutti i percorsi delle gare su strada saranno di 10 km certificati e omologati dai giudici Fidal, mentre gli atleti UOMINI appartenenti dalla categoria SM75 in poi e le DONNE dalla categoria SF60, gareggeranno su distanze non superiori ai SETTE chilometri.
Le gare:
si comincia il
3 febbraio da Catania con la 4a Coppa Sant’Agata, la manifestazione che da tre anni ha ripreso le fila dello storico Trofeo Sant’Agata. 
Il
17 febbraio tempo di cross con il Grand Prix nazionale di corsa campestre in programma a Piazza Armerina.
L’ultimo giorno di marzo si correrà a Bagheria il
7° Trofeo del Mare che per l’occasione sarà abbinato al 3° Trofeo Equilibra Running Team. Nessuna gara ad aprile mentre saranno tre gli appuntamenti di maggio:
il 5 il
III Memorial Claudio Giudice a Canicattì,
il 19 la terza edizione del Memorial Annarita Sidoti a Gioiosa Marea e
il 26 maggio il Trofeo Kalat a Caltanissetta

Il
9 giugno protagonista la provincia di Ragusa con il VI Trofeo Raffaele Denaro – Città di Modica;
il
16 giugno tutti a Castelbuono per Aspettando il Giro 3° Trofeo Castelbuono.
Fine estate con 
 StraFloridia a Floridia domenica 1 settembre e
con Corriamo Valverde l’otto settembre a Valverde.
 
Chiusura di circuito da
Trapani giorno 13 ottobre con la classica Sale&Saline.
Un circuito che nasce quasi di pari passo con le
norme 2019 emanate dal Comitato regionale della Fidal Sicilia, la più importante riguarda le distanze. Così come recitano le norme federali “al fine di creare armonia tra le manifestazioni é necessario creare la priorità in relazione al livello di manifestazione”.  Pertanto i livelli di priorità saranno i seguenti: Nazionale, Regionale e Provinciale. Per quanto riguarda le manifestazioni non stadia (corsa su strada, marcia, corse in montagna, trail…) sarà possibile organizzare due manifestazioni (della stessa tipologia) nello stesso giorno tenendo conto che: tra manifestazioni nazionale e regionale la distanza geografica non dovrà essere inferiore ai 180 km; tra nazionale e provinciale non inferiore ai 200 km; tra due regionali non inferiore ai 150 km; tra regionale e provinciale 150 km. Non si potranno organizzare più gare (della stessa tipologia) nello stesso giorno all’interno della provincia.

REGOLAMENTO PER LE CLASSIFICHE FINALI E CRITERI DI ASSEGNAZIONE PUNTEGGI:
CLASSIFICA INDIVIDUALE
La classifica individuale di tappa sarà redatta sulla base dei tempi reali ottenuti dagli atleti e dalle atlete nella propria categoria di appartenenza.
La classifica individuale finale sarà redatta sulla base della somma dei migliori tempi reali che ogni atleta otterrà in almeno 9 delle 11 prove in programma.
BONUS: agli atleti che si saranno classificati in 10 gare sarà concesso un bonus di 2 minuti da decurtare dal totale dei 9 migliori tempi; agli atleti che si saranno classificati in tutte le gare (n.11) sarà concesso un ulteriore bonus di 3 minuti.
In caso di parità nella classifica finale sarà preferito l’atleta che avrà partecipato a più gare ed a seguire si valuterà chi si è classificato più volte primo in tutti gli scontri diretti. Perdurando la parità verranno considerati i migliori piazzamenti ottenuti.

CLASSIFICA INDIVIDUALE CIRCUITO BRONZE
Viene istituita un’ulteriore classifica maschile e femminile per il circuito denominato Bronze.
Per ogni gara i punteggi saranno assegnati in modo decrescente secondo il criterio seguente:
Il primo atleta classificato assoluto avrà un punteggio pari a 20;
Il secondo atleta classificato assoluto otterrà 15 punti;
Il terzo atleta classificato assoluto guadagnerà 11 punti;
Il quarto classificato ne avrà 8, il quinto 6, il sesto 5 e così via fino ad arrivare al decimo classificato.
La somma degli undici punteggi determinerà la classifica finale individuale del circuito Bronze.

CLASSIFICA DI SOCIETA’
Saranno premiate solo le società che avranno atleti classificati in 9 gare su 11.
In ciascuna gara, ai soli fini della graduatoria di società, saranno stilate le seguenti classifiche di tappa:
– assoluta maschile fino alla categoria SM70 ed assoluta femminile fino alla categoria SF55 (10 Km.);
– assoluta maschile dalla categoria SM75 in poi ed assoluta femminile dalla categoria SF60 in poi (7 Km. circa);
Al primo atleta assoluto, sia maschile fino alla categoria SM70, che femminile fino alla categoria SF55, saranno assegnati tanti punti quanti saranno i rispettivi atleti maschili e femminili arrivati al traguardo; al secondo un punto in meno rispetto al primo e così di seguito, fino ad assegnare un punto all’ultimo classificato.
Al primo atleta assoluto, sia maschile dalla categoria SM75 in poi, che femminile dalla categoria SF60 in poi, saranno assegnati gli stessi punti del primo atleta maschile e della prima atleta femminile della precedente classifica decurtando il punteggio in percentuale del 70%. A partire dal punteggio ottenuto dal primo atleta maschile e dalla prima atleta femminile (opportunamente decurtato in misura percentuale del 70%), verranno assegnati al secondo un punto in meno rispetto al primo e così di seguito, fino all’ultimo classificato.
La somma dei punti ottenuti da tutti gli atleti maschili e femminili della stessa società determinerà la classifica di tappa di società maschile e femminile.
La somma dei migliori nove punteggi determinerà la classifica finale di società maschile e femminile.
In caso di parità nella classifica finale sarà proclamata la società che si sarà classificata più volte prima in tutti gli scontri diretti.

PREMIAZIONE FINALE INDIVIDUALE E DI SOCIETA’
Saranno premiati con trofei o coppe i primi dieci classificati di ciascuna categoria maschile e femminile, i ”fedelissimi”, ovvero coloro che hanno portato a termine tutte le gare del Grand Prix ma che non sono riusciti a piazzarsi fra le prime dieci posizioni di categoria, il vincitore e la vincitrice del circuito Bronze, le prime dieci società maschili e le prime otto società femminili; inoltre saranno premiate in denaro le prime sei società maschili e femminili con un contributo di pari valore (€ 150,00).