C

 HOME  scrivi a: info@cefalusport.it

 AUTOMOBILISMO 2018  
Automobilismo 2009  - Automobilismo 2010 -
TARGA FLORIO 2010 -  Automobilismo 2011
Automobilismo 2012 - Automobilismo 2013 - Automobilismo 2014 -  Automobilismo 2015
Automobilismo 2016 -
Automobilismo 2017

53. 20/11/18. Vittoria per Vincenzo campo alla "12H Endurance SWS Sicilia 2018
Ottima prestazione per il pilota di Castelbuono Vincenzo Campo portacolori della scuderia Real Cefalù Reparto Corse alla “12h Endurance SWS Sicilia 2018” che si è svolta al circuito di Ispica (RG). Campo insieme alla sua squadra "The Royals Racing Team" hanno conquistato la 2° posizione di classe “Rookie”. 
Vincenzo Campo: “La gara è stata condizionata dai diversi cambi climatici, ma siamo soddisfatti di questo risultato”. 
Questa vittoria è per noi motivo di orgoglio e ringraziamo Vincenzo Campo e la squadra "The Royals Racing Team" per aver tenuto alto il nome di Cefalù, anche al di fuori delle mura cittadine.
 

52. 20/11/18. Successi per Alessandro e Giuseppe Serio nel Cittadino di Capo d'Orlando
Sono stati tre i piloti cefaludesi portacolori della scuderia Real Cefalù Reparto Corse alla 8° Prova Campionato Regionale Circuito Cittadino Capo D’Orlando. I rispettivi zii e nipote Alessandro e Giuseppe Serio e Vincenzo D’Antoni.
Alessandro Serio, categoria 125 Tag, curato da Roberto La Rosa riesce a centrare la piena vittoria sia che in qualifica che in gara nella sua categoria.
Il giovanissimo 
Giuseppe Serio, categoria 100 Amatoriale, curato sempre da Roberto La Rosa conquista il 2° piazzamento sia che in qualifica che in gara della sua categoria.
Vincenzo D’Antoni, categoria 125 Liberty Over in qualifica riesce a piazzarsi in 4° posizione, e nel finale di gara a causa di un contatto mentre lottava per il terzo posto, riesce a piazzarsi sul 6° gradino.  
Naturalmente il Team della scuderia Real Cefalù Reparto Corse è sempre più orgogliosa delle vittorie di Alessandro e Giuseppe Serio e ringrazia anche Vincenzo D’Antoni per aver tenuto alto il nome. Teniamo a ricordare che insieme le nostre azioni valgono di più e sono le piccole cose che facciamo gli uni per gli altri che rendono importante la nostra scuderia

51. 03/11/18. Weekend pieno di successi su due fronti per il Reparto Corse della Real Cefalù


Weekend pieno di successi su due fronti per il Reparto Corse della Real Cefalù, presenti infatti, alfieri della scuderia sia al 4° Tindari Rally che al 10° Autoslalom delle Fonti a Scillato.
4° Tindari Rally. 
L'equipaggio Corleonese formato dai cugini Antonino e Teodoro Sabatino al via del 4° Tindari Rally, ultima gara valevole per il Campionato Siciliano Rally, salgono sulla pedana d'arrivo piazzandosi 1° di Classe e 1° di Gruppo Racing Start Plus 1.6 con la loro inossidabile Opel Corsa GSI, risultato che gli permette di laurearsi Campioni Siciliani per la stagione 2018.
La vittoria al Tindari Rally conclude una stagione intensa, ricca di successi e sacrifici ma che ci vede Campioni Regionali - sottolinea Antonino - ringraziando la mia famiglia è tutti coloro i quali hanno reso possibile questo successo. Non per ultimo voglio ringraziare il Direttore Sportivo della scuderia Giuseppe Esposito, per il supporto che ci ha dato durante tutto il Campionato fuori e dentro i campi gara.   

10° Autoslalom delle Fonti Scillato.
Tre i piloti schierati dalla Real Cefalù Reparto Corse, Giovanni Grisanti tra le auto storiche con la sua A112 Abarth. Mentre Salvatore Maggio e Giuseppe Guercio tra le moderne, rispettivamente su Peugeot 205 Rallye 1.3 e Peugeot 106 Rallye 1.6.  
Vittoria per l’alfiere di Isnello Giovanni Grisanti, che si aggiudica la vittoria assoluta tra le Autostoriche a bordo della sua Autobianchi A112 Abarth. 
Risultato che lo incorona Campione Regionale Siciliano 2018, e lo conferma eccellente interprete della piccola ma performante Autobianchi A112 Abarth.
Grisanti, infatti lo dimostra con i successi fatti registrare durante tutta la stagione:
1° di classe alla Cronoscalata Val D'anapo - Sortino;
1° di classe alla Cronoscalata Giarre - Milo;
1° di classe alla Cronoscalata Termini - Caccamo;
1° di classe alla Cronoscalata Coppa Monti Iblei;
1° di classe allo Slalom di Castelbuono;
1° di classe alla Cronoscalata Monte Erice;
1° di classe allo Slalom di Scillato,
l'unico risultato "sotto tono" è il 2° posto alla Cronoscalata  Cefalù - Gibilmanna, che non gli ha impedito di laurearsi, meritatamente, Campione Siciliano Autostoriche.
Questi meravigliosi risultati sono frutto di impegno costanza e sacrifici - sottolinea Giovanni - e devo ringraziare la mia famiglia e in particolar modo mio figlio Cristian che mi ha seguito in quasi tutte le gare disputate è tutti coloro i quali hanno reso possibile questa serie di vittorie. 
Non per ultimo ringrazio il Direttore Sportivo della scuderia, Giuseppe Esposito, per il supporto che mi ha dato durante tutto il Campionato.    
Ottimi risultati anche per gli altri portacolori del Reparto Corse. 
Salvatore Maggio, figlio d’arte di Vincenzo, alla sua prima esperienza sulle auto, conquista il 2° posto di classe N 1400 a bordo della Peugeot 205 Rallye gentilmente prestatagli dal papà. 
Giuseppe Guercio, patron del noto ristorante/pizzeria "La Tavernetta" di Cefalù, dal quale deriva il suo soprannome "Tavernello", ha deciso di rispolverare il casco appeso al chiodo qualche anno fa piazzandosi al 3° posto nella classe N 1600 a bordo della nuovissima Peugeot 106 Rallye curata da Cosimo Pirajno. 

Teniamo a ricordare che insieme le nostre azioni valgono di più e sono le piccole cose che facciamo gli uni per gli altri che rendono importante la nostra scuderia.

50. 28/10/18. Angelo Lombardo e Giuseppe Livecchi vincono l'Historic di Tindari

Angelo Lombardo si riconferma. Dopo la bella vittoria alla Cefalù-Gibilmanna il pilota cefaludese si è piazzato al primo posto al rally historic di Tindari con l'esperto Giuseppe Livecchi come navigatore

 
Nel 2° Rally Historic Tindari dominio per il duo Island Motorsport formato da Angelo Lombardo e Giuseppe Livecchi che su Porsche 911 di 3° Raggruppamento ha vinto tutte le prove.

49. 19/10/18. La pioggia condiziona il pieno successo del Real Cefalù Reparto Corse
Un weekend di motorsport quello trascorso a Cefalù, grazie all’inesauribile impegno del Comitato “I Normanni”, organizzatore dell’evento che festeggia i 50 anni dalla prima edizione della famosa cronoscalata che da Cefalù raggiunge il Santuario di Gibilmanna. Purtroppo nella giornata di domenica la pioggia ha giocato un brutto scherzo a diversi  piloti nella seconda manche, dichiarata bagnata forse con un pò di ritardo.

Sono stati in 13 gli iscritti alla gara riservata alle 
moderne. In ordine di graduatoria troviamoGiovanni Esposito su Renault new Clio gruppo Racing Start classe 2000, curata da Autofficina G. C. Motorsport, classificatosi sesto assoluto primo di gruppo e primo di classe. In ottava posizione troviamo Cosimo Pirajno su Peugeot 106 Rallye classe 1600 curata dallo stesso pilota appoggiato dall’Autotecnica Racing, dopo aver riscontrato problemi il sabato durante le prove riesce ad ottenere un buon piazzamento in generale, quarto di gruppo e primo di classe. In nona posizione assoluta Angelo Miccichè su Gloria B5 gruppo E2SS classe 1000, curata da Liberto Nicola, ha ottenuto anche il primo posto di gruppo e primo di classe portandolo, con lo spirito combattivo che lo contraddistingue, ad ottenere uno strepitoso successo a fronte dei rivali insicuri nell’affrontare un tracciato reso viscido dall’incessante pioggia protagonista nella seconda manche. Chiude la top ten Giuseppe Serio “Bignè” su Peugeot 106 Rallye gruppo Prod E classe 1600, curata dal Team Ferrara Motors porta a casa un primo di gruppo e secondo di classe. Undicesimo piazzamento assoluto per il giovane Antonio Damiani su Citroen C2 VTS classe E1 Italia 1600, gestita direttamente dalla scuderia in collaborazione con la LB Tecnorally, che continua il suo apprendistato con la propria “Nerona” ottenendo dei bellissimi risultati il sabato e portando a casa un terzo posto di gruppo e di classe. Dodicesima piazza assoluta per Giovanni Maggio su Citroen Saxo gruppo Racing Start, ottenendo un secondo di gruppo e un primo di classe. Quindicesimo assoluto per Sebastiano Ribaudo su Opel Corsa GSI gruppo Racing Start Plus classe 1600, curata da Carollo Racing, dopo circa 8 mesi di assenza, ritorna ad indossare tuta e casco ottenendo un primo di gruppo e un primo di classe. Scendendo di una posizione in generale troviamo Gianluca Tudisco, su Peugeot 106 Rallye curata dall’Autotecnica Racing, pilota all’esordio che porta a casa un primo posto di classe. Altri piloti che purtroppo non hanno visto la bandiera a scacchi sono stati Spinosa Giovanni su Peugeot 106 Rallye, i fratelli Buemi Carmeloe Fabio anche loro su 106 Rallye, Marsalisi Domenico su Peugeot 205 GTI. Maggio Vincenzodopo un lungo periodo di assenza ritorna al volante delle auto e lo vede costretto al ritiro nella prima prova di sabato per una uscita di strada.
Per il secondo anno consecutivo la scuderia si piazza seconda nella classifica riservata, complice la pioggia che ha condizionato i tempi sommati tra le manche e le migliori tre posizioni di classifica.
Tra le 
vetture storiche troviamo il Presidente del comitato “I Normanni” Piero Vazzana su Porsche 911 curata da Balletti e in collaborazione da SPM, che ha ottenuto un secondo posto assoluto, secondo di gruppo e secondo di classe. Scorrendo la classifica generale al diciassettesimo assoluto troviamo Ilardo Santo su Peugeot 205 che si aggiudica il primo posto del “terzo raggruppamento”, primo di gruppo e di classe. Giovanni Grisanti con la sua A 122 Abarth chiude in ventisettesima posizione assoluta e secondo di classe, colpevole nella seconda manche di non aver trovato un giusto set up sulla propria autovettura. Trentesimo assoluto Ernesto Rizzo su Opel Kadett, trentaduesimo Garbo Salvatore su Peugeot 205 Rallye terzo di raggruppamento, secondo di gruppo e primo di classe. Trentacinquesimo assoluto e primo di classe per Tilotta Francesco su Fiat 500, neo porta colori della scuderia “Real Cefalù Reparto Corse”. Una gara la sua, disputata per ricordare il grande amico Paolino Di Marco prematuramente scomparso lo scorso aprile.
Tra i vari riconoscimenti da annoverare anche la coppa di scuderia nel 3° e 4° raggruppamento. Queste vittorie sono per noi motivo di orgoglio e vanto ringraziando tutti i piloti della scuderia per aver tenuto alto il nome. Presenti i fratelli Salvatore e Antonio Di Marco che hanno consegnato la coppa Paolino Di Marco al vincitore assoluto delle storiche a Lombardo Angelo.

48. 14/10/18. I cefaludesi Angelo Lombardo e Antonino Pizzo vincono la Cefalù-Gibilmanna
La Cronoscalata del Santuario 2018, decima e conclusiva tappa del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche di Aci Sport, ha finalmente emesso i suoi verdetti. Nella magnifica cornice di Cefalù, numerosi titoli italiani e siciliani hanno trovato il nuovo padrone. La pioggia ha comunque scompaginato i piani dei piloti in Gara 2, dichiarata bagnata dal direttore di manifestazione Lucio Bonasera e dal suo aggiunto Massimo Minasi nelle fasi iniziali della sezione dedicata alle auto moderne.
Ad aggiudicarsi la vittoria assoluta è stato, forse un po’ a sorpresa ma con pieno merito, il rallysta cefaludese Angelo Lombardo, velocissimo e concentrato al volante della Porsche 911 Sc preparata da Mimmo Guagliardo. Il portacolori della Island Motorsport ha certo approfittato della poca fortuna di cui ha goduto in Sicilia il milanese Walter Marelli, leader dopo la prima manche cronometrata, ma poi costretto al ritiro in Gara 2 a causa di una toccata che ha tolto dai giochi la sua Osella PA 9/90 Bmw di Bologna Squadra Corse. Marelli si è comunque aggiudicato lo stesso la vittoria nel Campionato italiano del 4° Raggruppamento ed in classe JR BC2000.
Angelo Lombardo, il quale ha chiuso la sua prestazione imponendosi qui a Cefalù nel 3° Raggruppamento, ha preceduto al traguardo il rallysta idolo di casa Piero Vazzana, presidente del Comitato I Normanni promotore della Cronoscalata, in sinergia con l’Automobile Club Palermo e il Comune di Cefalù. L’alfiere della Real Cefalù, alla guida della Porsche 911 Sc della Spm Palermo, si è inserito a sua volta, davanti al sempre coriaceo messinese Salvatore Caristi, terzo assoluto con la Fiat 128 Giannini schierata dalla Phoenix.
“Vincere davanti al pubblico di casa – è il commento di Angelo Lombardo – è una soddisfazione immensa per me che vengo dai rally e dalle vetture moderne. Sto imparando in fretta ad inserirmi anche nel mondo delle storiche, con la passione trasmessami da papà Mauro. Una gara, la Cronoscalata del Santuario, che merita ben altri palcoscenici, difficile da affrontare per tanti motivi”.
Al culmine di un weekend agonistico difficile, su un percorso del tutto inedito, il reggiano Giuseppe Gallusi è poi riuscito comunque ad arpionare il titolo italiano nel 3° Raggruppamento, stroncando, al volante della Porsche 911 Sc, le velleità siciliane del milanese Andrea Fiume, costretto sulle difensive nell’abitacolo della Osella PA 8/9 Bmw della Racing Club 19, non perfettamente a suo agio su un percorso assai tecnico e bagnato dalla pioggia in Gara 2. Gallusi si è portato nella sua Emilia anche l’alloro tricolore nella classe H2/I GTS+2500, mentre Fiume si è dovuto accontentare del titolo italiano nella classe IR BC2000. Sempre nell’ambito del 3° Raggruppamento, il cosentino Aldo Pezzullo ha legittimato in Sicilia la vittoria nel Tricolore di classe IR BC1300, al volante della bella e rara Lola Dallara T590 della Bologna Squadra Corse.
Pur assente alla Cronoscalata del Santuario, l’altro emiliano Giuliano Palmieri è riuscito a portare a casa il titolo di campione italiano nel 2° Raggruppamento, con la sua Porsche 911 RSR, unitamente alla corona di campione tricolore nella classe GTS+2500. Alla Cronoscalata del Santuario, il successo nel 2° Raggruppamento è toccato con merito al cefaludese Mauro Lombardo (papà del vincitore Angelo), il quale ha piazzato la sua Porsche 911 Rs della Island Motorsport (ma preparata da Mimmo Guagliardo) anche al quarto posto della ipotetica classifica assoluta auto storiche, davanti al locale Giovanni Serio, con l’Alfa Romeo Giulia GtAM 1750 portata in gara dalla Scuderia del Portello.
Nel 1° Raggruppamento, ancora, bella vittoria dell’altro cefaludese Pierluigi Fullone, su Bmw 2002 Tii della Festina Lente Monreale, a sua volta quinto assoluto nell’ideale graduatoria generale, abile a precedere dopo una bella sfida, la vettura gemella del palermitano Vittorio Cassata (Sumbeam Motorsport). Nel 4° Raggruppamento, un altro cefaludese sugli scudi, Santino Ilardo, in trionfo con la Peugeot 205 Rallye ed i colori della Real Cefalù, che ha chiuso davanti al catanese Sebastiano Fisichella su Lucchini SN87 Alfa Romeo. Il siracusano (nato ad Augusta) Camillo Centamore ha infine svettato nel 5° Raggruppamento, al volante della Corsini F. Junior iscritta a Cefalù dall’Aspas Palermo.
Tra gli altri campioni italiani di classe laureati a Gibilmanna, il catanese (da anni residente a Milano) Giacomo Barone, vincitore con la Fiat 128 Giannini della Scuderia Etna nella classe G2/H1 TC1150 del 2° Raggruppamento ed il nisseno Francesco Branciforti, il quale si è visto confermare a Cefalù (dove ha corso con la Porsche 911 Sc) il titolo già precedentemente prenotato nella classe GT1300. Branciforti è il nuovo campione siciliano anche nella classe G2/H1 GT+2500, sempre nell’ambito del 2° Raggruppamento tra le Autostoriche.
Classifica completamente stravolta, causa la pioggia, tra le moderne. Ad essersi imposto, un po’ a sorpresa, è il cefaludese Antonino Pizzo, alquanto costante al volante della sua Renault Clio Rs schierata dalla Project Team e premiato quale vincitore assoluto. Sul secondo gradino del podio, anche lui a conferma di quanto di buono già espresso nel corso delle due salite di ricognizione, è il rientrante rallysta palermitano Raffaele Picciurro, il quale ha portato sapientemente in vetta la potente Peugeot 208 T16 R5 della I. M. Promotor Sport. Terzo assoluto l’’agrigentino (di Sciacca) Gabriele Giaimo, debuttante assoluto sulla Fiat Cinquecento Sporting della Project Team. Clamorosamente fuori dai giochi, poiché non partiti in Gara 2, i due leader dopo la prima gara cronometrata, il termitano Ninni Rotolo ed il nisseno Rino Giancani.
Tra le Scuderie, successi alla Cefalù-Gibilmanna per Aspas (nel 1° e nel 5° Raggruppamento), Island Motorsport (2°) e Real Cefalù (3° e 4° Raggruppamento). Tra le auto moderne, invece, successo di scuderia per la Project Team. Alla Cronoscalata del Santuario 2018 sono ancora stati assegnati il Trofeo Antonio Stagno, consegnato da parte della figlia Giuliana al vincitore tra le moderne Antonino Pizzo, il 5° Memorial Salvatore Scicolone (con la sorella Antonella in veste di cerimoniere) e la Coppa Paolino Di Marco (presente il fratello Antonio), entrambi al vincitore assoluto Angelo Lombardo. (madoniepress=

47. 14/10/18. Cefalù Gibilmanna: Auto Storiche, la partenza della 1^ manche
 

46. 14/10/18. Cefalù Gibilmanna: Auto Moderne, la partenza della 1^ manche
 

45. 13/10/18. Risultati prove ufficiali. Rotolo e Marelli primeggiano
Pur dovendo fare i conti con i tempi, irrimediabilmente cambiati rispetto alle più significative edizioni passate, la Cronoscalata del Santuario 2018 (alla quale sono abbinati il Trofeo ‘Antonio Stagno’, il 5° Memorial ‘Salvatore Scicolone’ e la Coppa Paolino Di Marco) mantiene intatto tutto il proprio fascino e si gode i 50 anni dalla prima edizione (che ricorrono proprio in questi giorni), scolpita nella leggenda nel 1968 con vittoria assegnata a Pietro Lo Piccolo, su Ferrari Dino.
Si sono svolte le prove ufficiali in 2 manches sia della macchine moderne che quelle storiche.e si è cnsiderato il migliore risultato

Nelle Moderne al 1° posto Rotolo su Gloria CP8, tempo 5'00.01, seguito da Giancani, Picciurro, Pizzo e Micchichè

Nelle storiche primo posto per Marelli su Osella PA9/90 col tempo di 4'59.27, poi A. Lombardo su Porsche 911, caristi, P. vazzana, M. Lombardo
Domenica la gara, sempre in 2 manche. Partenza ore 9.30

 

44. 11/10/18. Sono 91 gli iscritti alla Cefalù - Gibilmanna
Gara decisiva per i titoli italiani assoluti di Raggruppamento e di classe ancora in palio, nella cittadina del Palermitano “Perla del Tirreno” e patrimonio Unesco, sabato e domenica la sfida automobilistica per la decima ed ultima tappa del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche. Nel 3° Raggruppamento battaglia all’ultimo rombo di motore tra l’emiliano Gallusi (Porsche) ed il milanese Fiume (Osella), mentre nel 2° Raggruppamento è quasi fatta per l’altro emiliano Palmieri (Porsche). Nel 4° Gruppo gara determinante per il milanese Marelli (su Osella).
L’attesa fremente sta per finire. Tra poche ore si accenderanno Santuario finalmente i motori delle auto da corsa lungo un autentico “pezzo di leggenda” dell’automobilismo internazionale, il tracciato della gloriosa Cefalù-Gibilmanna, già teatro del Campionato Europeo della Montagna.
La Cronoscalata del Santuario 2018, in programma da venerdì 12 a domenica 14 ottobre, completa le dieci gare del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche by AciSport, di una stagione quanto mai esaltante. Un appuntamento, quello ospite nel “cuore” di Cefalù, città a forte vocazione turistica del Palermitano, “Perla del Tirreno” e patrimonio Unesco, promosso sul territorio dal locale Comitato “I Normanni”, in stretta sinergia con l’Automobil Club Palermo. A dare fiducia alla kermesse sportiva, anche un nutrito “pool” di sponsor locali e nazionali.
Sono complessivamente 91 i piloti che hanno voluto essere presenti alla Cronoscalata del Santuario 2018, 57 tra le Autostoriche, caccia di punti tricolori e quelli della serie siciliana, altri 34 iscritti nella speciale sezione riservata alle vetture Moderne, che aprirà domenica la manifestazione. Il ricco programma della competizione automobilistica che proprio nel weekend andrà a spegnere le 50 candeline dalla sua prima edizione (disputata nel 1968 e vinta da Pietro Lo Piccolo, su Ferrari Dino), prevede per venerdì 12 le canoniche operazioni di verifica tecnica e sportiva per i concorrenti e le vetture, in programma dalle 17.30 alle 20.00 nel suggestivo proscenio del lungomare Giuseppe Giardina di Cefalù.
Un’ulteriore sessione di “punzonature” è altresì prevista l’indomani, sabato 13 ottobre, dalle 8.00 alle 11.30, sempre sul lungomare Giardina nei pressi del Cefalù Sea Palace (sede della direzione di gara e della sala stampa) e del Victoria Palace. Sempre sabato, alle 13.30, semaforo verde per il via alle due salite di ricognizione, utili ai protagonisti della salita per determinare le strategie migliori per la gara, sul percorso ricavato lungo la s. p. 54 bis. Domenica 14 ottobre, semaforo verde per la competizione, articolata su due prove cronometrate, a partire dalle 9.30. La premiazione, ospite ancora nel piazzale antistante il Santuario di Gibilmanna, chiuderà la Cefalù-Gibilmanna 2018.
 
Elenco iscritti AUTO STORICHE
Elenco iscritti AUTO MODERNE

43. 09/10/18. Domenica 14 ottobre la Cefalù-Gibilmanna, nata 50 anni fa
Monta l’entusiasmo tra gli appassionati di motori siciliani, parimenti con il passare dei giorni, in vista della Cronoscalata del Santuario, prestigioso decimo ed ultimo appuntamento stagionale con il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche by AciSport, in programma a Cefalù nel weekend compreso tra venerdì 12 e domenica 14 ottobre prossimi, gara per la quale quest’anno ricorrono i 50 anni dalla prima edizione del 1968. Grande collaborazione tra la cittadina “Perla del Tirreno” ed il Comitato “I Normanni”, sodalizio organizzatore in collaborazione con l’Automobile Club Palermo. Iscrizioni ormai in dirittura di arrivo, tuttavia possibili sino alla mezzanotte di lunedì 8 ottobre.
Appuntamento assolutamente da non perdere tra gli addetti ai lavori, ma soprattutto per i piloti, che infatti stanno facendo pervenire copiose le rispettive schede di adesione per la competizione automobilistica ospite sul leggendario già teatro di numerose affascinanti edizioni della cronoscalata Cefalù-Gibilmanna con le sue sfide valide per il Campionato europeo della Montagna.
Si lavora da tempo per portare in Sicilia il meglio di quanto può offrire oggi il panorama motoristico nazionale in riferimento alle Autostoriche. La Cronoscalata del Santuario celebra infatti quest’anno le nozze d’oro, cinquanta anni di matrimonio con gli sportivi non solo siciliani. Un amore ancora duraturo e perfettamente ricambiato sin qui. Cinque decenni sono pertanto trascorsi dalla prima edizione della Cefalù-Gibilmanna, andata in scena nel lontano 1968 e l’occasione è ghiotta per far rivivere, le emozioni di tempi intrisi di gloria.
La Cronoscalata del Santuario (cui sono abbinati il Trofeo ‘Antonio Stagno’, il 5° Memorial ‘Salvatore Scicolone’ e la Coppa Paolino Di Marco) offrirà inoltre a tutti gli appassionati di motori la possibilità di vivere un weekend alla scoperta delle tantissime ricchezze artistiche, storiche, paesaggistiche ed enogastronomiche di cui è ricco il territorio cefaludese.
Come si diceva, alla Cefalù-Gibilmanna “50° anno” sono attesi tutti i migliori specialisti italiani a caccia dei punti utili per aggiudicarsi i titoli nei rispettivi raggruppamenti o classi del Tricolore, con particolare riferimento al 3° Raggruppamento, dove ancor molto è da decidere, come sarà decisiva per il 4° Raggruppamento. Parimenti, saranno i piloti siciliani, anch’essi assai numerosi nella cronoscalata di casa, a fare da ago della bilancia con i colleghi di altre regioni. Pure i “driver” di casa nostra sono comunque alla ricerca di conferme nelle rispettive categorie del Regionale.
Come già annunciato, una novità di un certo peso riguarda il percorso di gara, accorciato quest’anno a motivo di esigenze logistiche, fino a misurare 7,950 km. Il “corposo” weekend dedicato alla Cronoscalata del Santuario è destinato ad entrare nel vivo venerdì 12 ottobre, con le canoniche operazioni di verifica tecnica e sportiva per i concorrenti e le vetture, in programma dalle 17.30 alle 20.00 nel suggestivo proscenio del lungomare Giardina di Cefalù. Un’ulteriore sessione di “punzonature” è altresì prevista l’indomani, sabato 13 ottobre, dalle 8.00 alle 11.30, sempre sul lungomare Giardina.
Sempre sabato, alle 13.30, il via alle due salite di ricognizione, utili ai protagonisti della salita per determinare le strategie migliori per la gara, sul percorso ricavato lungo la s. p. 54 bis.
Domenica 14 ottobre, semaforo verde per la competizione, articolata su due prove cronometrate, a partire dalle 9.30. La premiazione, ospite ancora nel piazzale antistante il Santuario di Gibilmanna, chiuderà la Cefalù-Gibilmanna
 

42. 07/10/18. 11° Gran Premio Kart "Città di Cefalù": Tutte le classifiche
Giuseppe Ranvestel si aggiudica il 1° Trofeo Coppa Sicilia, classifica un pò complicata che prende in considerazione tempi e posizioni di qualifiche e di gare ed altro. Ranvestel vince il Trofeo ed in premio un telaio Kart Parolin.
Alessio Ferlisi, vincitore della categoria 125 KZ3 U è stato il più veloce nell'11° Gran Premio Kart - Città di Cefalù compiendo i 15 giri previsti col tempo di 7.34.902, mentre Sebastiano Iuculano, della categoria 125 KZ3 U, ha fatto il giro più veloce fermando il cronometro col tempo di 29.366.
Ottime prove dei cefaludesi Antonino Valenziano, vincitore della cat. 100 AMA, e di Gaspare Pollicino, vincitore di una complicata e combattuta categoria 125 LIB U

Categorie           Vincitore,              Tempo totale   Miglior giro
125 KZ2,            Rossi Sauro             8.07.968       31.779
125 KZ3 J           Faso Filippo            7.41.353       29.977
100 AMA             Valenziano Antonino     8.04.687       31.732
125 LIB O           Castro Davide           7.37.892       30.250
125 LIB J           Calandrino Gioele       7.44.647       30.474
125 Lib U           Pollicino Gaspare       7.48.794       30.474
60 Mini             La Chiusa Francesco     6.58.413       34.484
125 TAG J           Di Lorenzo Antonino     7.49.600       30.954
125 Kz4             Ranvestel Giuseppe      7.46.537       30.611
125 KZ3 0           Moscarelli Giuseppe     7.35.251       29.703
125 Kz3 U           Ferlisi Alessio         7.34.902       29.737
Tutte le classifiche

41. 07/10/18. : la Premiazione. FOTO
 

40. 07/10/18. Gran Premio Kart " Città di Cefalù. Alcune FOTO delle gare di domenica mattina
FOTO e VIDEO
 

39. 07/10/18. Oggi le gare finali dell'11°  Gran Premio Kart "Città di Cefalù"
Il programma di oggi prevede 
Ore 8.00/10.00 Warmup. 
Ore 10.00/13.30. Prefinali 
Ore 14.30. Finali 
Ore 19.00. Premiazione.
Le Categorie ammesse sono (in parentesi il miglior temp di qualifica di ogni categoria):
125 KZ2, (Frenna Matteo 28.569, miglior tempo assoluto)
125 KZ 3 J (Fano Filippo 29.905)
100 AMA (Valenziano Antonino 31.676)
125 LIB O (Giaccone Pietro, 30.421)
125 J (Amato Alessi, 29.967)
125 Lib U (Cirrincione Placido, 30.695)
60 Mini (La Chiusa Francesco, 34.675)
125 TAG J (Di Lorenzo Antonino, 30.993)
125 Kz4 (Ranvestel Giuseppe, 30.454)
125 KZ3 0 (Moscarelli Giuseppe, 30.047)
125 Kz3 U (Alaimo Francesco, 29.440)

38. 06/10/18. 11° GRAN PREMIO KART "CITTA' DI CEFALU'" - Un breve Video con alcune delle prove libere

37. 06/10/2018. Quasi tutto pronto per l'11° Gran Premio Kart "Città di Cefalù" FOTO
Fervono ancora i lavori lungo tutto il percorso del circuito sul quale si correrà l'11° Gran Premio Kart "Città di Cefalù". Si sono pitturate le linee della griglia di partenza, si sono messe le balle di paglia, si stanno innalzando tutte le reti di protezione, si sono messi i cartelli con i nomi delle curve e quelli delle zone vietate al pubblico. Sabato alle ore 10.30/13.30 Prove libere ufficiali 
Ore 14.30/17.00 Prove ufficiali cronometrate ed eventuali incontri per le categ superiori a 16 piloti

36. 04/10/18. Divieti di sosta sulle strade del circuito del kart

Il Sindaco
informa i cittadini che in occasione del gran Premio di Karting “ Città di Cefalù “ , per motivi di sicurezza e allo scopo di consentire l’allestimento del circuito cittadino, dalle ore 01:00 di venerdì 5 ottobre , alle ore 24:00 di domenica 7 ottobre c.a. sarà vietata la sosta nelle seguenti vie:
- Matteotti;
- Mons. Castelli;
- Sandeschi; 
- Serpotta;
- Discesa Paramuro;
- Via Gagini; 
- Via Falcone e Borsellino;
- Via Cavour;
- Piazza Colombo.
Nei medesimi giorni e orari I titolari di pass residenti potranno sostare gratuitamente presso il c.d. Parcheggio “ Coco”, attiguo al Lungomare G.Giardina, mostrando al personale addetto il pass residenti. 
- Si informa, altresì , che nella giornata di sabato 6 ottobre c.a., per motivi di sicurezza è stata disposta con Ordinanza Sindacale la chiusura della scuola dell’infanzia e primaria “ Figlie della Croce” .

35. 03/10/18. Il 6 e 7 ottobre Gran Premio Karting "Città di Cefalù" - 1° Trofeo Coppa Sicilia
 

Programma e puntualizzazioni sulla gara di Cefalù

Programma :

Venerdì 5 ottobre 
ore 18.00/20.00 iscrizioni

Sabato 6 ottobre 
ore 8.00/10.00 iscrizioni e verifiche sportive 
Ore 10.30/13.30 Prove libere ufficiali 
Ore 14.30/17.00 Prove ufficiali cronometrate ed eventuali incontri per le categ superiori a 16 piloti

Domenica 7 ottobre

Ore 8.00/10.00 Warmup. 
Ore 10.00/13.30. Prefinali 
Ore 14.30. Finali 
Ore 19.00. Premiazione

Puntualizzazioni :

La Cefalù Corse nella qualità di organizzatori di fatto della gara Karting in programma sul circuito cittadino di Cefalù , al fine di rendere più interessante la manifestazione ha scelto un format di gara su due giornate , con un ricchissimo montepremi di un valore pari ad € 5.000 circa che va oltre la classica premiazione con coppe e trofei . 
Inoltre proprio per rafforzare e valorizzare questo impegno della Cefalù corse la detta manifestazione è valida come prova del trofeo nazionale aci kart circuiti cittadini con una tassa di iscrizione applicabile fino ad un massimo di € 200. Karting Sicilia per le gare di trofeo Nazionale abbinate al campionato Siciliano che si svolgono in unica giornata ha applicato una tassa di iscrizione ridotta ad € 130 mentre per le gare di trofeo nazionale programmate su due giornate è stata applicata la tassa di € 180 per i maggiori costi organizzativi sostenuti per un format di gara impostato su due giorni . 
La Cefalù Corse oltre ad accettare di adeguarsi ad € 180 come le altre gare svoltesi su due giorni anziché applicare la tassa di iscrizione di € 200 , come da regolamento nazionale , inoltre ha ritenuto opportuno con questa manifestazione iniziare un nuovo percorso di una manifestazione unica denominata “coppa Sicilia” ed è su questa base che si è impegnata in un ricchissimo montepremi oltre la premiazione con coppe e trofei. Tutto ciò ovviamente tradotto in termini reali sia per il pilota che per l’organizzatore una gara su due giorni con spese di personale , pernottamenti , sicurezza e montepremi significano costi maggiori e quindi richiede una quota di iscrizione maggiore . Proprio per questo la gara di Cefalù non è stata inserita nel campionato regionale circuiti cittadini , per evitare che il pilota che mira solo al campionato regionale si sentisse obbligato a partecipare in un format di gara superiore impostato su due giorni con tanti servizi e premi in più rispetto alle altre gare.

34. 25/09/18. Karting: Ottima prova di Salvatore Cimino a Milazzo 

Domenica 23 Settembre 2018 si è disputata la 5^ prova di Campionato Regionale Circuito Cittadino a Milazzo. Salvatore Cimino, iscritto nella categoria 100 amatori si è misurato con talentuosi avversari. Degna di nota la prestazione del valido pilota cefaludese che, partito dalla terza posizione in griglia, ha terminato la gara piazzandosi in seconda posizione della sua categoria, nonostante nei primi giri della gara il motore ha fatto qualche capriccio. Inoltre, il pilota Cimino sceso in pista con il numero 28, si è classificato al terzo posto assoluto fra i piloti che hanno partecipato in tutte le categorie. Questa vittoria è per noi motivo di orgoglio e lo ringraziamo per aver tenuto alto il nome di Cefalù, anche al di fuori delle mura cittadine. (Comunicato)

33. 19/08/18. Vittorie di Campo e Grisanti della Scuderia Real Cefalù Corse

Vincenzo Campo pilota di Castelbuono, porta colori del Reparto Corse del Real Cefalù lo scorso weekend ha preso parte ad una crono gara nella pista di karting a Bagheria, conquistando il gradino più in alto del podio con il tempo di 19.901. Campo debutta con il nuovo telaio PCR, per testare e conoscere bene il nuovo mezzo a sua disposizione, in vista al prossimo appuntamento nella gara Internazionale “Nations Cup 2018 KFA 100CC Series, che si svolgerà sulla pista di Lonato (BS). Durante le prove Campo è venuto incontro a problemi alla pompa dei freni, inconveniente risolto prontamente dal team che gli ha consentito di partecipare alle qualifiche prima e alla gara poi realizzando tempi di tutto rispetto.
Nella spettacolare gara della 60^ Monte Erice, successo per il pilota di Isnello Giovanni Grisanti porta colori del Reparto Corse del Real Cefalù, con la Autobianchi A112 Abarth T1150 di 3°raggruppamento, ha conquistato il primo di classe. Grisanti dichiara – di essere soddisfatto della vittoria su un tracciato molto impegnativo, ma ancora il Campionato non è finito e ci sono altre gare alla quale pensare, per cui dobbiamo concentrarci su quelle, già dal prossimo weekend..

32. 29/08/18. Giovanni Grisanti primo alla Cronoscalata dei Monti Iblei
Clamoroso successo per il porta colori della scuderia Real Cefalù Reparto Corse, Giovanni Grisanti con la Autobianchi A112 Abarth T1150 raggruppamento 3°, impegnato sul tortuoso tracciato di 5,500 km ed a tratti velocissimo della 61° edizione della cronoscalata Salita Monti Iblei a Chiaramonte Gulfi, ricavato da una sezione della SP 7 compresa tra i Comuni di Comiso, la frazione di Rocazzo ed il Comune di Chiaramonte Gulfi. Il forte pilota di Isnello ottiene il 1° posto di classe, limando di diversi decimi il precedente tempo record della categoria. "Un gran risultato considerando che il  tracciato è molto tecnico e va interpretato al meglio per non incorrere in alcun errore" ha sottolineato Grisanti. 
Strepitoso successo per i due equipaggi  
Glorioso e Cerami  porta colori della scuderia Real Cefalù Reparto Corse alla 4^ Prova By Night Campionato Circuito 2018 presso Autodromo Concordia.
Ottimo risultato per i due equipaggi che hanno preso parte alla prova presso L’Autodromo Concordia a Favara, rispettivamente nella categoria stradale 1.4 Turbo. Salvatore Glorioso e Dario Glorioso a bordo della Fiat Punto Evo Abarth ottengono il 1° posto di classe, l’altro equipaggio formato dal driver Cerami Giuseppe e Castiglia Giuseppe conquistano il 2° posto di classe. Entrambi inoltre si piazzano a metà della classifica generale della competizione che ha visto ai nastri di partenza più di cento vetture.
Per il karting invece Antonio Damiani continua a fare esperienza nella 6ª prova del Campionato Italiano Karting presso Sant’Egidio alla Vibrata (TE). Ennesima prova per la giovane promessa del Real Cefalù Reparto Corse, che lo scorso mese ha anche debuttato con le auto alla cronoscalata Termini-Caccamo, ottenendo una vittoria di classe con la Citroen C2 R2 curata dalla scuderia.  
Durante il venerdì di gara Antonio conclude le sue qualifiche in 24ª posizione dopo problemi di set up sul nuovo telaio. Il sabato nelle manches di qualificazione riesce a trovare il giusto bilanciamento tra motore e telaio e dopo 16 posizioni recuperate il conteggio delle penalità lo vede partire in casella n°8 per gara 1. Il giorno successivo gara 1 si è corsa in condizioni di pista bagnata dove Antonio è riuscito a recuperare solo 1 posizione per colpa di alcune pressioni sbagliate. Con la griglia invertita per gara 2, Antonio si è visto partire in prima fila ma allo spegnimento dei semafori alcuni problemi hanno attanagliato il driver cefaludese cedendo così le prime posizioni ai piloti più veloci, e per scorrettezze di altri. Antonio non ha avuto il passo giusto per tenere le posizioni di testa, complice il cambiamento rapido della pista da bagnato ad asciutto ritornando ad avere gli stessi problemi del venerdì, conclude la gara in 11ª posizione. “Non è sicuramente la posizione dove volevo essere alla fine del week end” afferma Antonio che ancora una volta paga gli errori di setting del suo kart. Il weekend altalenante di Val Vibrata non è bastato a far ottenere una posizione di rilievo, compromettendo il proseguo del campionato. Antonio è comunque contento di partecipare a questa competizione ed è molto fiducioso per la terza e ultima prova del campionato kz3junior che si disputerà il 23 Settembre a Castelletto di Branduzzo (PV).

31. 10/07/18. Un week end dal sapore dolce e amaro per il Real Cefalù Corse
Al 1° Rally Himera gli equipaggi porta colori del Reparto Corse del Real Cefalù sono stati tre, mentre uno alla gara di regolarità Madonie Historic.
Ottimo risultato per l’equipaggio Sabatino Antonino e Riina Liborio a bordo della Opel Corsa GSI Racing Start Plus, riuscendo ad aggiudicarsi il 1° posto di classe e di gruppo, con tempi di assoluto rilievo, dando spettacolo in tutte le prove speciali, piazzandosi al 12° posto della classifica assoluta. Altro equipaggio presente quello composto da Provenza Antonino insieme al fido Glorioso Massimiliano a bordo della Peugeot 106 Rallye classe K10, curata dai fratelli Campione Racing, i quali hanno dovuto affrontare una gara in salita a causa di diversi problemi alla vettura, tra tutti un simpatico e valorizzante episodio durante la seconda prova speciale, dove hanno perso diversi minuti visto che la vettura era rimasta su di giri a causa della rottura di una molla dell'accelleratore, prontamente sostituite da un elastico gentilmente regalatogli da una ragazzina del pubblico, riuscendo ad ottenere comunque il 2° posto di classe e sedicesimi assoluti. Invece un ritiro amaro per l’altro porta colori, l’equipaggio Coniglio Santo insieme al co-driver Mirenda Rosario Domenico a bordo della Renault Clio Light classe N3, curata da Calandra Motori, che non oscura comunque le doti di guida sempre in crescendo del driver Coniglio accompagnate da una gran fame di primeggiare con tempi di assoluto rilievo, sono stati costretti al  ritiro durante lo svolgimento della prova speciale numero 6 per una noia meccanica. 
Ottimo invece il risultato per il 1° Madonie Historic, gara di regolarità inserita dagli stessi organizzatori del Rally Himera, per l’equipaggio Galioto Salvatore con Cimino Pasquale a bordo della Lancia Fulvia 1.3 S, i quali si sono piazzati al secondo posto assoluto.
Strepitoso successo per il porta colori
Grisanti Giovanni con la Autobianchi A112 Abarth impegnato alla 20° Cronoscalata Giarre Montesalice Milo, il quale ottiene il 1° posto di classe e di gruppo, gran risultato considerando che era la prima volta che partecipava a questa cronoscalata.

30. 08/07/18. Totò Riolo e Gianfranco Rappa (Peugeot 208 r5) dominano il 1° Himera Rally 
L’equipaggio della Cst Sport ha prevalso in tutte le 9 prove speciali in programma, relegando al secondo posto il pur brillante nisseno Roberto Lombardo, con l’”attempata” ma sempre aggressiva Renault Clio Williams, unico a cercare di contrastare in qualche modo l’asso cerdese. A completare il podio, il rientrante palermitano Matteo Di Sclafani (Subaru Impreza Sti). Spettacolo entusiasmante nel 1° Trofeo dei Quattro Castelli Autostoriche, con continui capovolgimenti di fronte. Alla fine, è vittoria per il palermitano Natale Mannino, su Porsche 911 Sc. Nel 1° Historic Madonie di Regolarità, successo per i palermitani Palazzotto-Traina, con una Lancia Fulvia Coupé

Termini Imerese, 08 luglio – Al culmine di una sfida sportiva il cui esito è apparso scontato sin dalla sua vigilia (ma non per questo entusiasmante), l’asso cerdese Totò Riolo e l’esperto copilota palermitano Gianfranco Rappa hanno dominato il 1° Himera Rally, sesta prova del Trofeo Rally Sicilia 2018 di AciSport, con dislocazione tra Termini Imerese, Caccamo e il vasto comprensorio delle Madonie palermitane. Il tre volte vincitore della Targa Florio, alfiere della scuderia Cst Sport di Gioiosa Marea (ME), ha proficuamente testato in una gara altamente probante e selettiva (anche per via del grande caldo) la sua “muscolosa” Peugeot 208 T16 R5, preparata tecnicamente nella ‘factory’ palermitana della I. M. Promotor Sport di Ignazio Megna e gommata Michelin.
Per il pur brillante nisseno Roberto Lombardo, secondo assoluto sul palco d’arrivo alle falde del Castello di Caccamo con la sempre valida Renault Clio Williams schierata dalla Caltanissetta Corse e condivisa in questa occasione con il concittadino Andrea Spanò, sono pertanto rimaste solamente le briciole, pur se una piazza d’onore non è mai da buttare. Lombardo ha accusato un “gap” di 1’12”8
dalla vetta. A completare il podio il veloce driver palermitano Matteo Di Sclafani (alle note il messinese Antonio Cannavò), con la Subaru Impreza Sti N12 della Island Motorsport, sulla quale i tecnici della favarese Blue Orange hanno trovato giuste regolazioni di assetto e risolto noie al differenziale dopo le prime battute del rally. Di Sclafani è apparso particolarmente soddisfatto per questo podio, “arpionato” dopo parecchi mesi di assenza dalle corse, approfittando delle noie che hanno rallentato nell’ultima prova speciale la Peugeot 106 Gti 16v del madonita (originario di Valledolmo) Ignazio Loddo.
Totò Riolo e Gianfranco Rappa si sono aggiudicati tutte le nove prove speciali in programma compresa la piesse d’esordio spettacolo, la “Serpentina” a Termini Imerese, al cospetto di un pubblico letteralmente in visibilio: “Siamo soddisfatti per questa bella vittoria – chiosa il campione di Cerda - ma ancor più per l’affetto che gli sportivi madoniti hanno tributato a questa competizione al suo debutto. Ne abbiamo approfittato per adottare nuovi soluzioni di assetto sulla nostra Peugeot 208, prima indurita, ma ora migliorata molto rispetto alla precedente gara di Caltanissetta. Avversari tosti, prove speciali molto belle, dopo le prime piesse ne abbiamo approfittato per amministrare il risultato e per regalare emozioni alla gente presente numerosa. Ottima resa per le gomme Michelin”.
Con un mezzo decisamente meno tecnologico rispetto alla Peugeot 208 di Totò Riolo, Roberto Lombardo non poteva fare di più: “Sin dalle prima battute del rally – racconta il trentaduenne pilota della Caltanissetta Corse, non ho mai pensato di poter puntare alla vittoria. Ho preferito amministrare e difendere la seconda piazza dagli attacchi degli avversari,
  pur non rinunciando ad attaccare a tratti, nonostante un problema alla marmitta accusato dalla mia Renault Clio. Abbiamo anche cercato in assistenza di migliorare ulteriormente il passo della vettura, in maniera tale da continuare a mantenere alta la concentrazione”.
Ai margini del podio, la famiglia composta da Giuseppe e Davide Monteleone, padre e figlio, a cui è toccata la “palma” di miglior equipaggio locale, quarti assoluti con la Peugeot 106 Gti 16v schierata dalla F. R. Motorsport di Favara (AG) ed autori di una prova in costante progresso coronato dalla vittoria ottenuta in classe A6. Rammarico per il già citato Ignazio Loddo (con alle note Giuseppe Guercio), scivolato fino alla quinta piazza finale, quale portacolori della Project Team, davanti al rimontante palermitano Riccardo Arceri ed al cefaludese Marco Pollicino, apparsi sempre più a loro agio con la Renault Clio Super 1600.
In netta evidenza altri piloti locali. Nella “top ten”, inoltre, il termitano Giuseppe Di Gesù ed il copilota cefaludese Stefano Cimino, classificati ottavi assoluti, sempre su Peugeot 106 Gti 16v (questa volta iscritta dalla Omega Asd) ed alla piazza d’onore in classe N2, dopo un’avvincente lotta con il vincitore di categoria, il mussomelese già campione siciliano Rally Totò Farina (questi 7° assoluto). Bene altri equipaggi locali, i cugini (di Caccamo) Luca e Giovanni Siragusa, riusciti a risalire sino al nono posto finale con la loro Peugeot 106 Gti Kit “griffata” Caccamo Corse.>
Spettacolo pirotecnico, per palati fini, nel 1° Trofeo dei Quattro Castelli riservato alle Autostoriche, con una serie infinita e incredibile di capovolgimenti di fronte. Sul palco d’arrivo al Castello di Caccamo, con la corona d’alloro al collo, è salito il rientrante palermitano Natale Mannino, coadiuvato dall’altrettanto esperto concittadino Franco Granata, abile ad avere ragione nel finale di avversari tostissimi e mai domi al volante della sua splendida Porsche 911 Sc della Island Motorsport, ma preparata da Mimmo Guagliardo. Mannino, oltre ad aver fatto segnare il miglior tempo di riferimento, si è portato a casa anche il successo nel 3° Raggruppamento. Magnifici protagonisti di una sfida epica anche il rientrante preparatore palermitano Sandro Filippone (su un’altra Porsche 911 SC), condivisa per la Project Team con il messinese Luigi Aliberto, al secondo posto assoluto proprio sul filo di lana ed i fratelli Claudio e Francesco La Franca i quali, dopo un’uscita di strada che ha danneggiato l’anteriore della loro Porsche 911 SC della scuderia ASPAS, hanno comunque coronato un meritato e sudato podio finale.
Nel 1° Historic Madonie, gara di Regolarità a media abbinata al 1° Himera Rally, successo per il duo palermitano composto da Vincenzo Palazzotto e Domenico Traina, su Lancia Fulvia Coupé 1.3, davanti ai termitani Salvatore Galioto e Pasquale Cimino, con un’altra Lancia Fulvia Coupé 1.3. Terzo posto finale per Alessandro Ticli e Rocco La Monica, in gara con una Fiat 124 Sport Spider.
Numerosi i ritiri, quasi tutti per noie meccaniche, segno di ulteriore selettività di una gara che ha davvero colto nel segno, pur al suo debutto. Tra i forfait più significativi quelli di Ernest Riolo (con apertura cofano e rottura parabrezza sulla sua Peugeot Vti R2B), di Antonio Mazzola (noie meccaniche sulla sua Peugeot 306 Rallye), di Alessio Bruccoleri (rottura perno ruota anteriore destra sulla Peugeot 106 Gti 16v), di Giuseppe Gianfilippo (Citroen Saxo Vts), quindi di Onofrio Buttitta (Mitsubishi Lancer Evo VI), entrambi per uscita di strada, infine dell’unico equipaggio femminile in gara, Enza Allotta e Loredana Ordile, causa rottura del cambio sulla loro Peugeot 106 Rallye.
Soddisfazione in seno al comitato organizzatore, capitanato dall’Automobil Club Palermo presieduto da Angelo Pizzuto, al quale si aggiungono in stretta sinergia logistica e tecnica il Team Palikè Palermo coordinato da Anna Maria Lanzarone, da Nicola, Dario e Roberto Cirrito, la Scuderia Himera Corse del presidente Mario Rotolo e del suo vice Filippo Indovina
  e la Targa Racing Club Cerda, capitanata da Vincenzo Russo ed animata dal cerdese Totò Riolo, tre volte vincitore della Targa Florio, nel 2018 primo al Rally dei Nebrodi.
Fondamentale, il patrocinio assicurato dai sei Comuni di Termini Imerese, Caccamo, Sciara, Cerda, Caltavuturo e Scillato, le cui rispettive amministrazioni hanno deciso di “puntare forte” pure su questo atteso evento motoristico quale ulteriore occasione di rilancio turistico per le Madonie e le sue aree limitrofe.
La classifica: 1) Riolo-Rappa (Peugeot 208 T16 R5), in 43’07”3 2) Lombardo-Spanò (con la Renault Clio Williams), a 1’12”8 3) Di Sclafani-Cannavò (Subaru Impreza Sti), a 4’27”5 4) G. Monteleone-D. Monteleone (Peugeot 106 Gti 16v), a 4’54”0 5) Loddo-Guercio (Peugeot 106 Gti 16v), a 5’07”5 6) Arceri-Pollicino (Renault Clio Super 1600), a 5’56”5 7) Farina-Cusimano (Peugeot 106 Gti 16v), a 6’32”6 8) Di Gesù-Cimino (Peugeot 106 Gti 16v), a 6’50”3 9) L. Siragusa-G. Siragusa (Peugeot 106 Gti 16v Kit), a 7’03”4 10) Macaluso-Severino (Fiat Panda Kit), a 8’45”8.

29. 29/06/18. Il Real Cefalù reparto corse ringrazia il “Veteran Car Club Panormus” e l’”Abarth Club Trinacria”
La scuderia del Real Cefalù reparto corse desidera ringraziare il “Veteran Car Club Panormus” ed il suo presidente, Auccello Antonino per aver consegnato alla scuderia normanna il riconoscimento per l’ospitalità ricevuta, la creazione dei gadget fatti agli equipaggi in occasione del passaggio a Cefalù il 7 giugno 2018 in occasione del “XXVIII Giro di Sicilia – XXXVII La Sicilia di Florio”.
La scuderia normanna sempre conferma la sua piena attività motoristica nel territorio ringraziando anche l’
”Abarth Club Trinacria” ed il suo Presidente Pina Quartarone per il riconoscimento consegnato alla scuderia cefaludese per l’ospitalità, guida turistica e sosta gratuita presso il parcheggio Coco in occasione del raduno della casa dello scorpione di domenica scorsa. Inoltre al raduno hanno partecipato anche due portacolori della scuderia cefaldese, Salvatore Glorioso con punto evo Abarth e Giuseppe Cerami con Fiat 500 Abarth.

28. 29/06/18. La Chiusa termina secondo a Melilli e consolida la vetta del campionato
Il Real Cefalù reparto corse lo scorso fine settimana è stato presente alla sesta prova del campionato regionale kart a Melilli. Sul circuito megarese La Chiusa Francesco e Cimino Giuseppe, portacolori della scuderia cefaludese hanno ben figurato nella classe 60 Mini Kart dove, dopo le qualifiche e la prefinale, hanno portato a fine gara un’ottima 2a posizione per La Chiusa che gli ha permesso di consolidare la leadership nel campionato regionale Aci pista. 12ma posizione invece per Cimino.

27. 12/06/18. Sempre più giovani promesse nella scuderia Real Cefalù. 
I responsabili del Reparto Corse sono entusiasti della fiducia che molti giovani emergenti delle varie discipline motoristiche stanno riponendo nel sodalizio cefaludese.

Ultimo arrivato nelle fila del Real Cefalù è Salvatore La Chiusa, grazie al rapporto di reciproca fiducia instauratosi lo scorso marzo dopo un primo confronto avuto tra i responsabili della scuderia e Salvatore La Chiusa, padre della giovane promessa del karting, il quale ha raccontato di aver fatto una scelta dettata dalla passione e dallo spirito di appartenenza al territorio.
La giovane promessa La Chiusa Francesco, classe 2005, ha chiuso al meglio la passata stagione agonistica, nella categoria 60 mini, partecipando al campionato Regionale e a diverso Gran Premi Cittadini.
Ancora da definire il programma per la stagione in corso, ma non si esclude la partecipazione a qualche gara del Campionato Nazionale e qualche Trofeo Internazionale.

26. 23/05/18. Antonio Damiani partecipa al Camp. Italiano Karting

Si concretizza la partecipazione al  Campionato Italiano Karting riservato alla categoria KZ3 Junior per il giovane e talentuoso pilota del Real Cefalù Reparto Corse Antonio Damiani. Dopo aver deciso di sospendere il programma iniziato per il Campionato Regionale, si butta a capofitto in questa nuova esperienza, grazie alla sempre più consolidata collaborazione con Venticolli, azienda vinicola delle Madonie e al nuovo partner Antares, noto locale sul lungomare di Cefalù. 
Già dallo scorso week-end Antonio ha effettuato dei test sulla pista "LA CONCA" in provincia di Lecce, supportato dal Team Bucca Racing, per trovare il giusto settaggio al suo Intrepid motorizzato TM, in vista della prima prova in programma il 26 e 27 Maggio

25. 16/05/18. Vic Elford:  Cittadino Onorario di Cefalù
 

Il Sindaco di Cefalù ha conferito la Cittadinanza Onoraria a Vic Elford
grande Pilota della Porsche vincitore 50 anni fa della 52^ edizione della Targa Florio stradale, 5 maggio 1968 - 16 maggio 2018. Nella foto di Salvatore Ciano la firma sul "Libro Rosso" di Cefalù.
Da "madonielive.com":
Sono onorato per il calore e l’affetto che ricevo da Cefalù da ben 50 anni. Qui sono a casa mia!
E’ visibilmente emozionato il quasi 83enne pilota Vic Elford, di fronte la moglie, il “rivale” Ninni Vaccarella, il presidente ACI Angelo Pizzuto ed accanto gli amici più cari e tra essi Ciccio Liberto e Totò Re.
Nel 1968 il pilota inglese riuscì a conquistare sulle strade delle Madonie la Targa Florio. A 50 anni di distanza Cefalù gli tributa il riconoscimento della cittadinanza onoraria.
Il Primo Cittadino Saro Lapunzina legge la motivazione.
Il Sindaco della città di Cefalù esaminati i requisiti umani e professionali del Cavaliere dell’Ordre National du Mérite Victor Henry Elford, campione automobilistico, vincitore di numerose competizioni internazionali, con propria determinazione, conferisce, oggi 16 maggio 2018, la cittadinanza onoraria con la seguente motivazione: il Cavaliere dell’Ordre National du Mérite Victor Henry Elford, campione indiscusso dell’automobilismo mondiale e uomo, sprezzante del pericolo e delle eccezionali virtù umane e filantropiche con Cefalù, giunge a Cefalù nel 1968, per prendere parte, con la scuderia Porsche, alla Targa Florio.
In questa circostanza incontrò il nostro concittadino Francesco Liberto, in arte “Ciccio di Cefalù”, il quale era specializzato nella realizzazione artigianale di scarpe agonistiche per piloti.
A Ciccio, Elford commissionò delle scarpe da corsa.
Alcuni giorni dopo, il 5 maggio 1968, egli avrebbe trionfato in una delle più belle edizioni della Targa, recuperando ben 18 minuti di ritardo.
Da quel giorno Vic Elford ha sempre guidato sulle piste di tutto il mondo calzando scarpe realizzate a Cefalù.
Nei suoi frequenti soggiorni nella nostra città egli ha stretto cordiali rapporti con la comunità cefaludese, nel suo sito internet personale ha voluto che vi fosse una sezione dedicata alla promozione dell’immagine di Cefalù e la sua casa, in Florida, custodisce diversi cimeli cefaludesi.
Nel 1972 è stato insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordre National du Mérite dal Presidente francesce Georges Pompidou. I successi sportivi ed i riconoscimenti conseguiti per il suo slancio filantropico e umanitario lo rendono degno di conseguire la cittadinanza onoraria di Cefalù, città di cui egli contribuisce a diffondere una immagine positiva nel mondo.

Domenica 20, nel video Giornale di Cefalù, un ampio servizio sulla cerimonia svoltasi oggi pomeriggio nell’aula consiliare del palazzo di città. Nella foto di C.A. Biondo un momento della manifestazione

24. 11/05/18. Andrea Nucita e Marco Vozzo, Hyundai I20 R5, vincono la 102^Targa Florio
La lunga giornata odierna ha emesso i verdetti definitivi della terza prova del Campionato Italiano Rally. Secondi assoluti sono Paolo Andreucci ed Anna Andreussi con la Peugeot 208 T16. Terzo posto nella gara siciliana per Umberto Scandola e Guido D'Amore, Skoda Fabia R5.

Palermo, Sabato 5 maggio 2018 – Dopo otto anni dall’ultimo successo di un pilota siciliano, Andrea Nucita, in coppia con Marco Vozzo su una Hyundai I20 R5 conquista la Targa Florio, gara amata dai siciliani ma anche patrimonio universale del motorismo sportivo.
Il pilota di Santa Teresa di Riva in provincia di Messina ha ancora una volta dato un saggio delle sue grandi qualità, mettendo dietro tutti i pretendenti al titolo tricolore, impegnati nel terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally.
 
Bella e combattuta la gara, organizzata dall’Automobile Club di Palermo in collaborazione con Automobile Club d’Italia, che alla fine ha comunque premiato sicuramente il miglior pilota, quello capace di interpretare al meglio i continui cambiamenti di fondo e di condizioni climatiche, ma anche quello più in palla. Insomma, con un Nucita così sarebbe stato difficile per tutti, anche a ranghi completi, tenerlo dietro.  Ma tra chi esce sicuramente soddisfatto dalla gara siciliana, c’è anche Paolo Andreucci, con Anna Andreussi, Peugeot 208 T16, che con il secondo posto ha saputo cogliere un importante risultato ai fini della corsa allo scudetto. Non essendo infatti Nucita iscritto alla serie, Paolo Andreucci, secondo al traguardo, ha preceduto tutti gli altri piloti impegnati nelle rincorsa al tricolore, approfittandosi anche dei due ritiri pesanti, quelli di Simone Campedelli, Ford Fiesta R5 Orange 1 Racing, uscito di strada quando battagliava per la prima posizione, e di Andrea Crugnola, Fiesta R5 di Ford Racing Italia, fermo per la rottura del mozzo di una ruota. Due ritiri che comunque hanno anche un po’ condizionato la gara con Andreucci che nell’ultima parte ha forse ragionato più in funzione campionato, non tentando fino in fondo di andare a prende l’avversario che lo precedeva. Con buoni riscontri, escono dalla Targa anche Umberto Scandola e Guido D’ Amore, in sella alla loro Skoda Fabia R5, che hanno ottenuto un ottimo terzo posto, facendo nel contempo chilometri ed esperienze con le nuove coperture DMACK.
Altre prestazioni di assoluto rilievo, sono state quelle del siciliano Toto’ Riolo con la Skoda Fabia R5, finito quarto assoluto, quella del toscano Luca Panzani, Ford Fiesta Evo II, addirittura primo assoluto dopo due prove e alla fine quinto assoluto e vincitore del terzo appuntamento valido per il CIRA. Molto buona anche la gara del reggiano Antonio Rusce, anche lui primo in due dei tratti cronometrati più difficili per le condizioni del fondo e, un ottimo risultato anche per le Skoda Fabia R5 di Rudy Michelini e di Giacomo Scattolon. Il driver vogherese in particolare è stato autore del miglior tempo proprio sulle ultime due speciali del rally siciliano. Rientrano nella top ten della Targa, anche il molisano Giuseppe Testa con la Ford Fiesta R5 e il siciliano Marco Pollara, ottimo decimo assoluto al termine di una gara un po’ sfortunata per problemi all’idroguida della sua Peugeot.
Fonte: acisport.it

23. 24/04/18. Weekend dolce e amaro per il Reparto Corse del Real Cefalù
Domenica si è disputata la 4^ prova di Campionato Regionale Piste 2^ Prova Trofeo Interprovinciale Girone Occidentale presso il Circuito Internazionale di Triscina, la quale ha visto ai nastri di partenza due portacolori della scuderia Real Cefalù Reparto Corse, il "veterano" Pollicino, che ogni tanto riesce a concedersi delle partecipazioni a gare regionali, e la giovane promessa Damiani, che era chiamato a confermare quanto di buono fatto nelle prime tre prove del Regionale. Alla fine entrambi hanno fatto la differenza in pista e fuori, dimostrando il loro valore in gara ma soprattutto la loro sportività in tutto il weekend. Lungi da noi voler far polemica, ma sicuramente un pó di migliorie nell'organizzazione dei vari campionati non guasterebbe.

Alla fine Gaspare Pollicino riesce a conquistare una grandiosa seconda posizione per la categoria 125 Interprovinciale Under.
Il nostro giovane Antonio Damiani invece, nella categoria 125 KZ3 Junior, pur dimostrando di avere un passo ben diverso dagli altri, conquistando la pole position, la vittoria in gara 1 e gara 2, subiva una penalizzazione di 10 secondi a causa di una uscita fuori pista "oltre i limiti consentiti", seppur in totale sicurezza e dopo aver eseguito un sorpasso, che non gli consentiva neanche il podio.
In ottica proseguo campionato obiettivi diversi per i due portacolori del Real Cefalù Reparto Corse. Da una parte Pollicino proverà a trovare qualche altro partner che lo aiuti a fare altre apparizioni nel campionato interprovinciale, dall'altra Damiani dovrà ritrovare la concentrazione giusta per continuare ad essere protagonista nella propria classe nel Campionato Regionale, che lo vede attualmente al quarto posto ma ancora in lotta per la vittoria finale.

22. 16/04/18. L’ULTIMO SALUTO a Paolo con il rombo dei motori
Era la sua grande passione; l’automobilismo. Paolino, scomparso prematuramente, è stato pilota di gare in salita con la sua A112. I suoi amici e colleghi piloti gli hanno tributato l’ultimo saluto portando davanti alla Chiesa, dove si svolgevano i funerali, le macchine da corsa ed all’uscita del feretro hanno acceso i motori facendo sentire il rombo dei motori fino in cielo. E’ stato un momento di grande emozione per i numerosissimi presenti. Ciao Paolino!!



 

 

 

21. 15/04/18. Il commosso saluto del Reparto Corse Real Cefalù a Paolino Di Marco
Ciao Paolino.
Ti ricorderemo così...con il sorriso sulle labbra e la passione per le corse.
La vita ti ha costretto a gareggiare, ad armi impari, ad una "salita" difficile, nella quale la tua grinta, il tuo coraggio e la tua determinazione non sono bastati a condurti alla vittoria.
Porteremo sempre con noi e nei nostri cuori, la tua bonta d'animo che faceva di tè una persona eccezzionale che ha conquistato i nostri cuori e di cui certamente sentiremo la mancanza.
Sei stato uno dei primi, saputa la nascita del Reparto Corse Real Cefalù a chiedere espressamente il tesseramento, e per questo te ne saremo per sempre grati e riconoscenti, perchè avere una persona della tua bontà d'animo tra noi non poteva che essere motivo di vanto!
 
Ricordandoti ancora una volta quanto orgoglio abbiamo avuto, prima nel conoscerti e poi nell'averti come membro della nostra famiglia, vogliamo assegnarti un'altro duro compito, che solo persone come te sono in grado di svolgere...Veglia su tutti noi!
Ti abbiamo voluto bene e te ne vorremo sempre...non dimenticarlo.
Che la terra ti sia lieve...Riposa in Pace.

20. 26/03/18. Damiani sempre più in crescita
Sarà stata la maturità appena raggiunta, sarà stata la voglia di riscatto, sarà stata la sfortuna che finalmente lo ha abbandonato, fatto sta che Antonio Damiani lo scorso week-end è riuscito a centrare la prima vittoria stagionale nel Campionato Regionale Karting.
Il promettente pilota del Reparto Corse del Real Cefalù si è presentato ad Ispica (RG), per la terza prova del Campionato Circuiti Permanenti, con la voglia di dimostrare tutte le sue potenzialità, anche in vista di un sempre più probabile impegno nel Campionato Italiano riservato alla categoria KZ3 Junior, grazie alla sempre più consolidata collaborazione con Venticolli, azienda vinicola delle Madonie.
E dopo una qualifica attenta e senza forzature, memore delle due precedenti gare, che gli permetteva di partire ugualmente dalla prima fila, riusciva a trovare il giusto set-up da gara, grazie all'infaticabile lavoro del Team Bucca che ormai lo asseconda al meglio in ogni sua esigenza, consentendogli di competere testa a testa con Salvatore Nania, dominatore sino ad ora del campionato, avendo la meglio su quest'ultimo per soli 148 millesimi.
Con questo risultato Antonio Damiani balza al secondo posto della classifica del Campionato Regionale proprio alle spalle di Nania, scavalcando Federico Aglieri Rinella e Giuseppe Iacono, gli altri due protagonisti di quella che si prospetta come un'avvincente lotta sino all'ultima gara.
Prossimo appuntamento il 22 Aprile presso il Circuito Internazionale di Triscina, in attesa di poter definire la partecipazione al Campionato Italiano che dovrebbe prendere il via a fine Maggio.

19. 22/03/18. Il 6 maggio 2018 la 102^ Targa Florio
Si svolgerà nel week end del 6 maggio la 102^ Targa Florio che sarà il terzo round del Campionato Italiano Rally. Per la terza edizione a tre cifre la corsa automobilistica più antica del mondo torna nella sua collocazione abituale, lì dove nacque, nella prima domenica di maggio, quando la Sicilia in fiore accoglierà di nuovo i migliori rallisti italiani in corsa per i punti tricolori. Ai protagonisti in arrivo da oltre stretto, come di consueto si contrapporranno i grandi nomi dell’isola da corsa, che come sempre sapranno mettersi in ottima luce sulle mitiche strade delle Madonie, che dunque, nel primo fine settimana di maggio torneranno ad essere teatro delle sfide al volante sotto gli occhi del pubblico siciliano.
La Targa Florio guarda avanti e vuole proseguire quella luminosa storia iniziata nel 1906, una gara ed un evento che vanno oltre il tempo, rinnovando di anno in anno l’attesa, l’atmosfera, i racconti della gente e dei piloti, che attingono al passato ma sanno sempre guardare al futuro, perché se se l’epoca della gara in versione velocità con il suo alone di leggenda sembra non poter mai tramontare, è anche grazie alle nuove pagine di grande automobilismo che continuano, di anno in anno, ad arricchire una storia che sfida il tempo.

18. 21/03/18. Buoni risultati malgrado la sfortuna per il Reparto Corse del Real Cefalù.
Weekend sfortunato in tutti i fronti quello del Real Cefalù Reparto Corse alla 2° edizione del rally di casa “Cefalù Corse”.

Eppure la mattinata di domenica stava distogliendo le menti dal cordoglio per quanto accaduto al nonno di Alessio Di Franco giovedì 15, il quale non ha potuto prendere il via del Rally Cefalù Corse con Salvatore Portera, grazie al nisseno Roberto Lombardo navigato da Andrea Spanò su Renault Clio Williams Prod E7, curata dalla Factory Nissena di Peppe Lombardo, che come suo solito dava spettacolo nelle prove speciali "Ferla" e "Pollina",rendendosi protagonisti in testa alla classifica generale con 3 prove speciali su 4 vinte dopo i primi due giri. Leadership che non è potuta arrivare al traguardo causa noie meccaniche a pochi metri dall’ultima prova speciale “FERLA 3”.
Prova speciale "Ferla" fatale anche per
Provenza Antonio - Lo Gioco Salvatore su Peugeot 106 Kit Classe K10, curata dai fratelli Campione a causa di un incidente subito dopo il fine prova, quando il navigatore è stato coinvolto in un incidente che lo ha costretto al trasferimento in ospedale e ad un intervento chirurgico.
A Salvatore Lo Gioco, tra i primi ad aderire alla scuderia e tra i più attivi a collaborare in tutte le iniziative intraprese, auguriamo una pronta guarigione. Inoltre auguriamo anche una pronta guarigione a Glorioso Massimo e Buemi Fabio, anche loro costretti a rinunciare a  partecipare al rally per problemi di salute.
Ritornando alla gara, il primo della scuderia a tagliare il traguardo è stato il duo Serio Giuseppe navigato da Lusco Giuseppe su Peugeot 106 Rallye Prod E6, curata da LRM Motors che hanno occupato la 21^ posizione assoluta, 6^ di gruppo e 3^ di classe col tempo di 28’42.0, a seguire troviamo in 23^ posizione assoluta Portera Massimo con  Mirenda Salvatore anche loro su Peugeot 106 Rally Prod E5, curata da RM SPORT vincitori di classe E5 col tempo di 29’48.6. In 25^ posizione Sabatino Antonino e Sabatino Alberto su Opel Corsa GSI Racing Start Plus, curata dalla stesso Sabatino Antonino col tempo di 30’06.3, vincitori di gruppo e di classe. Nella 26^ posizione assoluta e primi di classe Pirajno Cosimo - Tamburo Francesco su Peugeot 106 Rally Prod S1, curata dallo stesso Pirajno, col tempo di 30’19.5. Nella 27^ posizione assoluta Cerami Giuseppe e Mirenda Rosario su Peugeot 106 Rally Prod S2, curata da Ferrara Motors, tagliano il traguardo in 4^ posizione di classe col tempo di 30’27.3. Guercio Giuseppe e Spinosa Giovanni chiudono il gruppo della scuderia cefaludese con il 29^ posto assoluto e terzo di classe col tempo di 30’34.7, a bordo della loro Peugeot 106 Rallye Prod E5, curata da Autotecnica Racing.
Oltre ai ritiri già menzionati, da registrare i ritiri di Coniglio Santo - Di Bella Rosario su Renault Clio Prod S3, curata da Calandra Motori, per delle noie meccaniche alla seconda prova speciale “Pollina 1”, sono stati costretti al ritiro.
Lo spirito di aggregazione e di sportività ha come al solito contraddistinto il Reparto Corse del Real Cefalù, sempre più crescente realtà che riesce a coinvolgere tante altre compagini delle provincie siciliane, rispondendo sempre più con i fatti a tutte le infondate invettive che gli vengono rivolte, sicuramente dettate da invidie fine a se stesse.

17. 20/03/18. Operato il navigatore Salvatore Lo Gioco. Gli auguri della Scuderia
È andato bene l'intervento effettuato ieri pomeriggio al nostro Salvatore Lo Gioco, ricoverato presso la Fondazione Istituto San Raffaele Giuseppe Giglio di Cefalù, vittima dell'incidente avvenuto il 18 Marzo al 2° rally Cefalù Corse, che gli ha procurato la frattura scomposta della tibia, del perone e di tre malleoli della gamba sinistra. Sappiamo tutti per quanto questi giorni siano duri per te, ma sappiamo anche quanto coraggio, energia e forza d'animo hai sempre avuto ed avrai perciò non mollare. Vedrai che guarirai presto. Ti aspettiamo per raggiungere, come fatto fino ad ora grazie alla tua immancabile collaborazione, insieme tanti nuovi traguardi. Sinceri auguri da tutto lo staff della scuderia Real Cefalù Reparto Corse (Comunicato)

16. 18/03/18. Weekend sfortunato del Real Cefalù reparto corse al 2°rally “Cefalù Corse”.
Eppure la mattinata era cominciata benissimo con il nisseno Lombardo navigato da Spanò su Clio Williams in testa alla classifica generale con 3 prove speciali su 4 vinte dopo i primi due giri. Leadership che non è potuta arrivare al traguardo causa noie meccaniche a pochi metri dall’ultima prova speciale “FERLA”.
Il primo della scuderia a tagliare il traguardo è stato è stato il duo 
Serio – Lusco su Peugeot 106 Rally che hanno occupato la 21^ posizione assoluta, 6^ di gruppo e 3^ di classe col tempo di 28’42.0.
A seguire troviamo in 23^ posizione assoluta
Portera con S. Mirenda anche loro su Peugeot 106 Rally vincitori di classe E5 col tempo di 29’48.6.
25^ posizione per 
Sabatino – Sabatino su Opel Corsa GSI col tempo di 30’06.3 vincitori di gruppo e classe.
26^ assoluti e primi di classe 
Pirajno – Tamburo su Peugeot 106 Rally col tempo di 30’19.5.
27^ assoluti 
Cerami – R.Mirenda su Peugeot 106 Rally col tempo di 30’27.3. 
Guercio e Spinosa chiudono il gruppo della scuderia cefaludese con il 29^ posto assoluto e terzo di classe col tempo di 30’34.7.
Oltre a 
Lombardo – Spanò da registrare i ritiri di Coniglio – Di Bella su Renault Clio alla seconda prova speciale “Pollina 1” e Provenza – Lo Gioco su Peugeot 106 a causa di un incidente che ha coinvolto il navigatore prontamente trasportato in ospedale. 
A Salvatore Lo Gioco auguriamo una pronta guarigione!
Giacomo LOmbardo (Comunicato)

15. 18/03/18. La coppia Lo Cascio - Cancemi vince il 2° Rally Cefalù Corse

Un pò a sorpresa il 2° Rally Cefalù Corse lo vince la coppia Lo Cascio - Cancemi su Citroen Saxo, n. 29. La gara aveva visto come protagonista nelle prme PS il pilota Lombardo con Spanò, rimasti in testa per le prime 4 PS. Nella 5 PS, Ferla 3, Lombardo è costretto al ritiroe passano in testa Lo Cascio-Cancemi che voncono pure la 6^ ed ultima PS, POllina3, legittimando la vittoria.
Male Runfola-Federighi costretti al ritiro nella 2^PS, sfortunati Arceri Pollicino, n,1; che hanno avuto problemi tecnici.
Un incidente per fortuna senza gravissime conseguenze durante le gare: il navigatore Lo Gioco è stato investito da una macchina in corsa mentre controllova uno pneumatico e sembra si sia fratturata una gamba. Auguri

I nisseni Salvatore Lo Cascio e Salvatore Cancemi su Citroen Saxo VTS in versione kit hanno vinto il 2° Rally Cefalù Corse, gara inaugurale del Trofeo Rally Sicilia. Il 19enne ed il 20enne portacolori della CST Sport si sono imposti nella 2^ e 6^ prova, si sono portati in seconda posizione sin dal secondo crono della gara organizzata dalla Cefalù Corse e sono stati pronti ad agguantare il comando a due prove dal termine, quando i precedenti leader Roberto Lombardo e Andrea Spanò, hanno dovuto alzare bandiera bianca all’uscita dal secondo parco assistenza, con la loro Renault Clio Williams ammutolita, dopo che si erano imposti in tre prove fino a quel momento ed avevano saldamente in mano la leadership. Sul podio sono saliti gli agrigentini Domenico Gabriele Morreale e Giuseppe Scolaro, esperti e determinati portacolori della Real Cefalù, alla fine di una serrata lotta, che li ha visti precedere i rimontanti bergamaschi Alessandro Casano e Mattia Orio su Renault Clio Super 1600, vincitori della PS 5 nella gara d’allenamento furi casa. Ai portacolori della Twister Italia sono bastate le prime prove per prendere le misure al selettivo tracciato alle pendici delle Madonie, per sferrare poi degli attacchi sempre più decisi. Abbandono dopo due prove per Runfola – Federighi su Renault Clio S1600, gli altri protagonisti della vigilia che hanno lamentato eccessive noie elettriche ed ai freni.
Grandi colpi di scena e suspence fino al traguardo hanno caratterizzato la prova d’apertura del Trofeo Rally Sicilia, il Rally day di cui nella serata di sabato 17 marzo si è tenuta la Cerimonia di presentazione sul Lungomare Giuseppe Giardina di Cefalù, dove sono stati festeggiati i vincitori al traguardo nel pomeriggio odierno, con il suggestivo sfondo del Duomo della cittadina Normanna Patrimonio UNESCO.
-“Una immensa soddisfazione – è stata l’esclamazione di
Lo Cascio al traguardo – lo scorso anno avevamo perso per un contatto sull’ultimo crono, ma adesso abbiamo fatto tesoro anche di quell’errore. Il percorso è molto difficile, ma con la nostra Saxo ci siamo ben difesi soprattutto sulla “Pollina”. Ci dispiace per il ritiro di Lombardo, pilota che stimiamo molto. Ci ha rattristato essere stati involontariamente coinvolti nell’episodio che ha causato l’infortunio di un copilota dopo la prima PS”-.
-“Abbiamo dovuto dare il massimo per contenere la bravura e gli attacchi dei nostri avversari – ha commentato Morreale – è stato un testa a testa avvincente sul filo dei decimi di secondo. Sul fine gara non ci siamo lasciati sfuggire il secondo posto dopo che ci eravamo sudati la posizione da podio”-.
-“Abbiamo trovato in Sicilia un calore ed una passione senza pari – ha dichiarato
Casano – la nostra Clio ha funzionato al meglio e ci ha permesso di recuperare molto, dopo il tempo lasciato sui primi crono in cui è stato necessario capire il difficile tracciato”-.
Sotto al podio, reduci dalle tirate sfide per le posizioni di vertice, gli agrigentini della FR Motorsport
Giuseppe Fallea e Gaetano Perrera molto determinati sulla Peugeot 106 in versione E6 (ex gruppo A), che hanno preceduto i trapanesi del Team del Mago Andrea Nastasi e Giuseppe Cangemi, vincitori del gruppo R sulla Renault New Clio. Sesta piazza generale e successo in classe R2B per i convincenti giovanissimi figli d’arte Ernesto Riolo e Giorgio Genovese su una sempre perfetta Peugeot 208 R2. 7^ posizione in netta rimonta per il madonita di Collesano Filippo Vara che navigato da Filippo Saja sulla Renault New Clio, ha recuperato molto del tempo lasciato in un testacoda sul crono d’apertura per un assetto un pò “azzardato”. Top ten completata dai castelbuonesi Claudio Martorana e Giovanni Barreca su Peugeot 208 R2, davanti agli gli esperti Mariano Bruno e Lillo Messineo sulla sempre combattiva Opel Astra GSI, che a loro volta hanno preceduto i corleonesi di lungo corso Renato Di Miclei e Vincenzo Verga su Peugeot 106.
Top Ten 2° rally Cefalù Corse: 1 Lo Cascio – Cancemi (Citroen Saxo VTS) in 25’46”9; 2 Morreale – Scolaro (Renault Clio Williams) a 8”1; 3 Casano – Orio (Renault Clio S1600) a 14”2; 4 Fallea – Perrera (Peugeot 106) a 14”4; 5 Nastasi – Cangemi (Renault New Clio R3) a 15”1; 6 Riolo – Genovese (Peugeot 208 R2) a 51”2; 7 Vara – Rizzo (Renault New Clio R3) a 52”8; 8 Martorana – Barreca (Peugeot 208 R2) a 1’08”4; 9 Bruno – Messineo (Opel Astra GSI) a 1’08”9; 10 Di Miceli – Verga (Peugeot 106) a 1’11”9. (Comunicato Stampa)
La Classifica assoluta con i primi 14 classificati:

 
Ecco le vittorie delle 6 prove Speciali

1 PS Ferla 1                                                2PS Pollina 1

3PS Ferla 2                                                4PS Pollina 2
 
5PS Ferla 3                                                6PS Pollina 6

14. 18/03/18. Le FOTO della partenza del Lungomare. Tutte le macchine
FOTO 1      -      FOTO 2  - VIDEO
  

13. 17/03/18. Il Rally entra nel vivo. Di sera presentazione al lungomare
  

12. 16/03/18. Sono 10 i portacolori della Scuderia Real Cefalù Reparto Corse
Presenza massiccia della Real Cefalù Reparto Corse al Rally Cefalù Corse che aprirà i battenti della stagione agonistica 2018 il prossimo 17 marzo.
A difendere i colori della scuderia cefaludese saranno il nisseno
Roberto Lombardo, big della specialità, navigato da Andrea Spanò su Renault Clio Williams di classe E7. Nella stessa classe saranno presenti Alessio Di Franco in coppia con Salvatore Portera sempre su Renault Clio Williams E7. In classe S3 daranno battaglia Santo Coniglio con Rosario Di Bella a bordo di una Renault Clio. Mentre in K10 il cefaludese Antonio Provenza in coppia con Salvatore Lo Gioco diranno la loro a bordo di una Peugeot 106 Gruppo A. Giuseppe Serio e Giuseppe Lusco saranno al via su di una Peugeot 106 di classe E6. Sabatino Antonino e Sabatino Teodoro prenderanno il via su di una Opel Corsa GSI di classe Rs 1.6 Plus, Massimo Portera e Mirenda Salvatore su di una Peugeot 106 di classe E5, sempre nella stessa classe troviamo Giuseppe Guercio e Spinosa Giovanni su Peugeot 106. Il duo formato da Giuseppe Cerami e Rosario Mirenda  saranno in classe S2 su una Peugeot 106 e in classe S1 Cosimo Pirajno e Francesco Tamburo  su Peugeot 106 chiuderanno il plotone dei partenti a questa seconda edizione del Rally Cefalù Corse.
Appuntamento quindi a sabato 17 e domenica 18 nella prove “FERLA” di 6,47 km e “POLLI
NA” di 6,40 km che saranno ripetute tre volte. Il parco assistenza sarà ubicato presso il porto di Presidiana a Cefalù.

11. 15/03/18. L'elenco degli iscritti

 

10. 15/03/18. Più di 50 iscritti al 2° Rally Cefalù Corse con piloti di valore.
Il 2° Rally Cefalù Corse è pronto ad entrare nella fase clou del programma. Fervono i preparativi nella cittadina normanna in riva al Mar Tirreno per la gara che ha superato quota 50 iscritti e sarà la prova inaugurale del Trofeo Rally Sicilia, la serie regionale promossa dalla Delegazione ACI Sport Sicilia.
Il programma entrerà nella fase cruciale sabato 17 marzo con ricognizioni del percorso e verifiche presso il Porto Presidiana, quindi, nella serata, alle 19.30, la Cerimonia di presentazione di Equipaggi e vetture sul lungomare. Domenica 18 marzo giornata ad alto agonismo con le prove speciali “Ferla” e “Pollina” da percorrere tre volte ciascuna ed il traguardo alle 17.30 sempre sul Lungomare Giuseppe Giardina di Cefalù.
Si contano sei vetture tra le Super 1600, categoria di punta nei rally day. Molti i nomi candidati al ruolo di protagonista della vigilia, garanzia di alto agonismo e di spettacolari sfide. Sotto i riflettori l’idolo di casa
Marco Runfola che inaugura sulle sue strade la stagione 2018 con i colori della Project Team, sulla Renault Clio Super 1600 sulla quale sarà navigato dalla brava toscana Corinne Federighi. L’equipaggio ha una conto aperto con la selettiva gara dopo l’amaro ritiro del 2017, mentre era in testa. Rilancia anche il palermitano Riccardo Arceri che grazie al supporto della 2Gem, azienda leader nella distribuzione di schermi a led, torna a Cefalù sulla Renault Clio per partire con il numero 1 ed anche con un esperto co – pilota di casa come Marco Pollicino alle note. Sempre su Clio anche l’alfiere X Race Sport Giuseppe Simone e quello Twister Italia Alessandro Casano. Sulla Fiat Punto S1600 si rimettono a caccia del titolo regionale anche i messinesi Giuseppe Alioto e Alessandro Anastasi, su auto gemella ci sarà anche l’agrigentino Biagio Mingoia. Torna al volante di una 4×4 come la Subaru Impreza con il suo carico d’esperienza, il palermitano Matteo Disclafani.
In gruppo R tra le R3C da 2000 cc di cilindrata, svetta il nome del madonita Filippo Vara, neo portacolori FR Motorsport, che avrà al fianco Ernesto Rizzo. Sulla Peugeot 208 R2 inizia la stagione anche il giovane figlio d’arte e portacolori CST Sport Ernesto Riolo, che nel 2017 seppe mettersi bene in mostra a Cefalù, Riolo avrà alle note un altro giovane di casa come Giorgio Genovese. Altro avversario sempre ostico per tutti il nisseno Roberto Lombardo che torna all’attacco con Renault Clio Williams e questa volta con i colori del sodalizio locale Real Cefalù, come l’ennese Alessio Di Franco su stessa vettura, reduce dagli ottimi risultati 2017. Tra le vetture Kit su Citroen Saxo certamente in evidenza il nome del 19enne nisseno Salvatore Lo Cascio, il ragazzo della CST Sport che nel 2017 si impose all’attenzione per le sue prestazioni in ordine assoluto, prima di uno stop forzato. Di nuovo in gara anche il nisseno Salvatore Farina, già campione siciliano, ancora al volante della fidata Peugeot 106 1.6 16V. Molti i nomi di piloti che hanno scelto l’affascinante gara organizzata dalla Cefalù Corse per tornare al volante su un tracciato esaltante e vario.
Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sulla gara sono disponibili su 
www.cefalucorse.it

09. 14/03/18. Il programma del 2° Rally Cefalù Corse
Si svolgerà il 17 e 18 marzo prossimi il 2° Rally Cefalù Corse, la gara organizzata dall'omonimo sodalizio che riporta auto ed equipaggi 
nella famosa cittadina normanna patrimonio UNESCO. La gara si svolgerà ancora una volta con la modalità Rally Day, dopo gli ottimi riscontri dell'edizione d'esordio del 2017, con alto gradimento di pubblico e piloti, gli organizzatori hanno rilanciato la data ed il format.
Il programma entrerà nel vivo sabato 17 marzo con le ricognizioni del percorso, soltanto con vetture di serie e nello stretto rispetto delle norme del codice della strada. Dalle 14.30 alle 18 presso Porto Presidiana si svolgeranno le verifiche tecniche e sportive. Nella serata sul lungomare Giuseppe Giardina, alle 19.30, saranno presentati equipaggi e vetture.
Domenica 18 marzo giornata ad alto agonismo sulle sei prove speciali, con tre passaggi sulla PS “Ferla” da Km 6,37 e “Pollina” da Km 6,40, si deciderà la classifica assoluta e di categoria. Dopo 175,90 Km di percorso di gara e 38,31 Km contro il cronometro, il traguardo finale sarà alle 17.30 sempre sul lungomare di Cefalù.“

RDS SARA' A CEFALU' PER I SERVIZI DI TRACKING E I COLLEGAMENTI RADIO.
PREMI D'ONORE
-Classifica generale: ai primi 10 equipaggi classificati.
-Tutte le altre classifiche: ai primi 3 equipaggi classificati.
-Scuderia: alla prima scuderia classificata.
-Scuderia alla quale appartine il vincitore assoluto della gara (nel caso in cui il pilota l'abbia indicata nella scheda di iscrizione e purchè titolare di licenza ACI.
Oppure al Concorente, solo se Persona Giuridica)
-Altro premi d'onore
2° MEMORIAL ANGELO CASTIGLIA al primo conduttore classificato della classifica generale nato o residente a cefalù.
ALTRI PREMI
PRIMO EQUIPAGGIO ASSOLUTO: Iscrizione Edizione 3°Rally Cefalù Corse 2019 + 1 week-end per 4 persone presso ASTRO SUITE HOTEL CEFALU' (valido solo per il week-end del 24 marzo 2018) + 1 Cena per 4 persone presso RISTORANTE LA LOCANDA DEL MARINAIO CEFALU'.
SECONDO EQUIPAGGIO ASSOLUTO: 1 week-end per 4 persone presso SARACENO B&B CEFALU' (valido solo per il week-end del 24 marzo 2018) + 1 cena per 4 persone presso RISTORANTE LISKA CEFALU'.
TERZO EQUIPAGGIO ASSOLUTO: 1 giornata per 4 persone presso PARCO ACQUATICO ACQUA VERDE CEFALU' +1 percorso benessere per 4 persone presso SPA ACQUA VERDE CEFALU'.
 

08. 13/03/18. Colpo grosso della Real Cefalù: Roberto Lombardo al via del 2° Rally Cefalù Corse
R
oberto Lombardo al via del 2° Rally Cefalu' Corse. Gran colpo per il Reparto Corse del Real Cefalu'

Come per il calciomercato, arriva in extremis il nome che non ti aspetti. A poche ore dalla chiusura delle iscrizioni, si delinea sempre più l'elenco delle vetture che porteranno il nome del Real Cefalù sulle proprie fiancate.Grazie alla sinergia da tempo messa in atto dalla scuderia cefaludese con tante altre realtà, continuano a giungere tante richieste di affiliazione e collaborazione, per lo più fuori dalle mura che dovrebbero essere "amiche". La Caltanissetta Corse infatti, dopo Alessio Di Franco, decide di schierare sotto i colori del Real Cefalù il suo alfiere Roberto Lombardo, da sempre protagonista e spettacolare in tutte le gare a cui ha partecipato. Prenderà il via del 2° Rally Cefalù Corse il prossimo 17 e 18 Marzo navigato da Andrea Spanò sulla fida Renault Clio Williams Prod E7, curata dalla Factory Nissena di Peppe Lombardo, garantendo spettacolo per le mitiche prove speciali "Ferla" e "Pollina".Di sicuro sarà uno dei protagonisti della classifica assoluta, insieme ai tanti piloti che già hanno aderito al sodalizio cefaludese.

07. 12/03/18. Tanti cefaludesi correranno con la scuderia Real Cefalù Reparto Corse
Dalla pagina del Real Cefalù Reparto Corse apprendiamo:
Nomi importanti quelli delle New Entry nella scuderia Real Cefalù Reparto Corse - Driver Alessio Di Franco e Co-Driver Salvatore Portera
I vincitori della Coppa Italia 4° Zona Porteranno i colori della Scuderia sulle celebri Prove Speciali del 2° Rally Day Cefalù Corse del 17-18 Marzo 2018, a bordo della Renault Clio Williams Prod E7, curata dalla Factory Nissena di Peppe Lombardo.
New Entry nella scuderia Real Cefalù Reparto Corse - Driver 
Santo Coniglio e Co-Driver Rosario Dibella.
Porteranno i colori della Scuderia sulle celebri Prove Speciali del 2° Rally Day Cefalù Corse del 17-18 Marzo 2018, a bordo della Renault Clio Prod S3 , curata da Calandra Motori. 
IL RITORNO DEL LEONE PASTICCIERE CEFALUDESE.
Porteranno i colori della Scuderia Real Cefalù Reparto Corse sulle celebri Prove Speciali del 2° Rally Day Cefalù Corse del 17-18 Marzo 2018, a bordo della propria Peugeot 106 A6, curata da LRM Motors di Tusa Giovanni il Driver Giuseppe Serio e Co-Driver Giuseppe Lusco.
IL RITORNO DEL RISTORATORE CEFALUDESE VOLANTE.

Porteranno i colori della Scuderia Real Cefalù Reparto Corse sulle celebri Prove Speciali del 2° Rally Day Cefalù Corse del 17-18 Marzo 2018, a bordo della propria Peugeot 106 Prod E5, curata da Autotecnica Racing il Driver Giuseppe Guercio e Co-Driver Spinosa Giovanni.
New Entry nella scuderia Real Cefalù Reparto Corse -
Driver 
Massimo Portera e Co-Driver Salvatore Mirenda.
Porteranno i colori della Scuderia sulle celebri Prove Speciali del 2° Rally Day Cefalù Corse del 17-18 Marzo 2018, a bordo della Peugeot 106 A5, curata da RM_SPORT. 
Porteranno i colori della Scuderia Real Cefalù Reparto Corse sulle celebri Prove Speciali del 2° Rally Day Cefalù Corse del 17-18 Marzo 2018, a bordo della Peugeot 106 Prod S 1. Driver Pirajno Cosimo e Co-Driver Francesco Tamburo
Porteranno i colori della Scuderia Real Cefalù Reparto Corse sulle celebri Prove Speciali del 2° Rally Day Cefalù Corse del 17-18 Marzo 2018, a bordo della Peugeot 106 rallye Prod S 2, curata da Ferrara Motors. 
Driver Peppe Cerami e Co-Driver Saro Mirenda.

06. 09/03/18. Il 17 e 18 marzo il 2° Rally Cefalù Corse
 

05. 18/02/18. Il week-end della Solidarietà, Ultima giornata
 

04. 16/02/18. Il week-end della Solidarietà, Prima giornata

 

03. 14/02/18.  Un "week end di solidarietà" ideato dal Reparto Corse
Dal 16 al 18 febbraio per Cefalù sarà un “week end di solidarietà”, una manifestazione ideata dal reparto corse Real Cefalù per Effatà Madonie Onlus, associazione che aiuta le famiglie di diversamente abili. Un’idea questa che farà di contorno alla manifestazione Volanti d’Oro, volta a coniugare il mondo del motor sport alla solidarietà.
Sono molti gli eventi in programma in questa tre giorni all’insegna della solidarietà. Venerdì 16 al Palasport Marzio Tricoli si terrà l’evento “Tutti insieme per un gol” con i ragazzi del Real Cefalù, della Kefa Volley 2.0 e dell’Associazione Effatà. Seguirà un torneo di calcio a 5 con ospite d’onore Totò Schillaci.
Sabato 17 febbraio invece al Villaggio dei Pescatori si terrà il Motor Expo con esibizioni di quad, enduro e co-drive experience 4x4 che consentirà con un piccolo contributo di poter provare un’esperienza al fianco di molti piloti.
Nello stesso giorno all’Hotel Costa Verde avranno luogo la premiazione Aci Palermo e a seguire i Volanti d’Oro, manifestazione che premia i migliori del motorsport siciliano.
Domenica, giornata conclusiva si tornerà al Villaggio dei Pescatori per gli amanti dell’enduro, quad e 4x4 e alle 18:00 al Teatro Cicero si svolgerà il convegno “Sport e disabilità. Integrazione e inclusione una sfida possibile”. A conclusione della manifestazione verrà consegnato l’Assegno di Solidarietà.
Giuseppe Esposito (membro del team dell’organizzazione):
 “Come scuderia siamo stati sempre sensibili al tema della solidarietà. Abbiamo sfruttato l’evento Volanti d’Oro dove siamo anche partner, per dare un contorno importante con un tema che al giorno d’oggi deve rendere sensibili tutti. Un piccolo contributo a questi genitori che giorno per giorno spinti dall’amore per i propri figli superano grandi ostacoli. Vi aspettiamo numerosi tutti insieme in nome della solidarietà!” 

 

02. 09/02/18. "Tutti insieme per un gol" torneo organizzato dal Real Cefalù Reparto Corse
Il Real Cefalù grazie al proprio ramo Reparto Corse sarà presente alla manifestazione dei Volanti d’Oro che si terrà sabato 17 febbraio al Hotel Costa Verde di Cefalù. La manifestazione mirerà a premiare gli oscar siciliani dei motori.
Il Real Cefalù reparto corse con a cuore la solidarietà, organizzerà un evento all’interno della manifestazione chiamato “TUTTI INSIEME PER UN GOL”, una manifestazione di solidarietà e integrazione in collaborazione ed in favore dell’associazione Effatà. Venerdì 16 febbraio presso il palazzetto dello sport Marzio Tricoli, alle ore 16:00 i protagonisti all’insegna dello sport saranno la scuola calcio del Real Cefalù con la Kefa Volley 2.0 e i ragazzi dell’associazione Effatà.
Alle 19:00 invece prenderà il via il torneo di calcio a5 di beneficienza con in campo le squadre di Piloti, Navigatori, 4x4 e molti altri. Ospite d’onore sarà Totò Schillaci, il goleador che tanto ci ha fatto sognare nelle notti estive di Italia ’90. Ancora una volta la scuola calcio del Real Cefalù sposa un progetto per il sociale. Sarà presente con tutta la scuola calcio e i propri istruttori.

01. 04/01/18. Il 2° Rally Cefalù Corse in prpgramma il 17 e 18 marzo 2018