C

 HOME  scrivi a: info@cefalusport.it

  REAL CEFALU' - SERIE "A2" -2018/19

CALENDARIO -
RISULTATI  E CLASSIFICA  - UNDER 19 I GIOCATORI - ANNO 2017/18

NOTIZIE REAL CEFALU': GIUGNO-DICEMBRE 2018

08. 28/06/19. Gabriel La Rocca difenderà la porta cefaludese anche nella prossima stagione!
La società del Real Cefalù è felice di annunciare il rinnovo del portiere nazionale venezuelana Gabriel la Rocca. Il giaguaro della porta cefaludese sarà per il secondo anno consecutivo agli ordini di mister Rinaldi in maglia biancoblù.
“Sono molto felice di aver rinnovato l’impegno con il Real Cefalù per un’altra stagione. Insieme al nostro mister, vecchi e nuovi compagni sono sicuro che potremo dire la nostra in campionato portando in alto il nome di Cefalù onorando la maglia e dando il massimo di noi stessi. Forza Real Cefalù!”

07. 27/06/19. Arthur Fortuna lascia il Real Cefalù
È stato uno dei protagonisti della prima stagione in A2 della compagine cefaludese allenata da mister Rinaldi contribuendo alla straordinaria annata con i suoi sei gol. Arthur Fortuna, brasiliano, lascia la realtà cefaludese mettendosi così sul mercato. Il Real Cefalù augura al giocatore un caloroso in bocca al lupo per il proseguo della propria carriera.
“Voglio ringraziare in primis mister Rinaldi che mi ha portato in questa splendida città. Con lui ho passato tre anni bellissimi tra Augusta e Cefalù. Ho passato un anno fantastico grazie ad una buona società e ai tifosi che mi hanno fatto sentire a casa. Un grazie particolare va anche ai miei compagni di squadra con i quali abbiamo vissuto una stagione incredibile. Sono orgoglioso di tutto ciò che abbiamo fatto. Grazie Cefalù! A presto!”

06. 25/06/19. Il ds Giuseppe Fiduccia fa il punto sul mercato estivo
Dopo le conferme di mister Rinaldi, capitan Guerra, Di Maria, Montelli e il nuovo arrivato Mazzariol, il Real Cefalù sta lavorando attivamente sul mercato estivo per completare una rosa che affronterà per il secondo anno consecutivo la seconda serie nazionale. Giuseppe Fiduccia, diesse della compagine cefaludese fa il punto della situazione ad oggi.
“Il mercato del Cefalù quest’anno sarà molto particolare. Avrà basi solide costituite soprattutto da giocatori italiani affinché si possa costruire qualcosa di veramente importante e tentare la promozione nella massima serie nel giro di due anni. Come prima cosa abbiamo cercato giocatori della provincia palermitana ma poi per forza di cose abbiamo dovuto virare verso giocatori provenienti dallo stivale. Mazzariol, un giocatore validissimo preso sotto stretta indicazione di mister Rinaldi, farà parte del blocco di stranieri che andrà a completare la nostra rosa. Quello di quest’anno è un mercato “drogato” con numeri fuori dal normale anche nei campionati di B e A2, i nostri giocatori dopo lo splendido campionato della scorsa stagione hanno avuto tantissime richieste da altre squadre ma molti di loro hanno deciso di restare perché credono nel progetto, e si trovano bene in questa città.”

05. 23/06/19. Grande successo a Palermo per lo stage con l’AcquaeSapone Futsal
Dopo la bellissima serata di giovedì in piazza Duomo di Cefalù tra i dirigenti dell’Acqua&Sapone, Mabbonath e quelli del Real Cefalù dove si è discusso di tanto futsal davanti a del buon cibo e dell’ottimo vino presso “Duomo Cucina e Cantina”, nella mattinata di venerdì più di 50 calcettisti sono stati visionati dai dirigenti della squadra abruzzese (il Ds D’Egidio, il direttore Di Eugenio e l’AD Colatriano) durante lo stage organizzato al Palaoreto in cui hanno preso parte anche le società del Real Cefalù, Mabbonath e Canicattì c5. Ottima impressione hanno impresso i 2006/2007 della squadra cefaludese che in piena sintonia con la squadra vicecampione d’Italia hanno annunciato il proseguo della collaborazione.

04. 22/06/19. Il primo colpo del nuovo Real è il brasiliano João Paulo Mazzariol
Dal CDM Futsal Genova, dove ha collezionato 46 reti in 2 stagioni, arriva a Cefalù Mazzariol.
Presto un articolo con le prime parole del neoacquisto che sarà a disposizione di
 Coach Anthony Rinaldi in vista della nuova stagione! (Cominicato)
Montelli:
non vedo l'ora di poterti riabbracciare ߘŠpersona stupenda, annata stupenda insieme a Bisceglie.

03. 21/06/19. Di Maria cala il poker! Vestirà la casacca del Real anche nella prossima stagione
Altro importante rinnovo in casa Real Cefalù. La società è felice di annunciare l’accordo raggiunto con Marco Di Maria alla quarta stagione in casa biancoazzurra!
"Sono Felice e orgoglioso di aver rinnovato per il quarto anno con il Real Cefalù. In questi anni ho imparato proprio da questa società con una mentalità che mira a migliorarsi sempre e anno dopo anno. Quale migliore occasione per provarci ancora una volta insieme? Dopo la fantastica stagione appena trascorsa posso affermare che insieme a mister Rinaldi e i miei compagni cercheremo di ripeterci perché vogliamo regalare ancora emozioni a questa città che merita palcoscenici di tutto rispetto. GO REAL!"

02. 05/06/19. Il capitano Pedro Guerra continuerà a difendere i colori cefaludesi
La società dell’ASD Polisportiva Real Cefalù Uniolympo è lieta di annunciare la conferma del capitano Pedro Guerra. Dopo la conquista del campionato di serie B e la strepitosa stagione appena conclusa in A2 con la conquista dei play off e 16 reti segnate tre regular season e spareggi promozione, il brasiliano e la società normanna hanno raggiunto l’accordo per il prolungamento di contratto.
Pedro Guerra: “Sono molto felice e orgoglioso di poter continuare a vestire i colori del Real Cefalù Uniolympo anche nella prossima stagione. Due anni fa abbiamo intrapreso un percorso insieme che ancora ha tanto da dare ad entrambi. Sarà difficile ripetere una stagione come quella appena conclusa, ma posso garantire che insieme a mister Rinaldi e ai miei compagni daremo tutto per arrivare il più in alto possibile. Cefalù per me e la mia famiglia è come una casa, questa città ci ha dato tanto, mia figlia Clara è nata li, quindi ritengo doveroso continuare a portare in alto i colori cefaludesi. Forza Leoni!”

01. 04/06/19. Rinnovo per mister Rinaldi! Sarà ancora lui a guidare il Real Cefalù Uniolympo in A2!
L’ASD Polisportiva Real Cefalù Uniolympo è lieta di annunciare il rinnovo del contratto con mister Nino Rinaldi.
Sarà la seconda stagione del tecnico messinese sulla panchina cefaludese dopo aver portato la compagine normanna al terzo posto del girone B di A2 disputando anche i play off.
Già quattro stagioni di serie A2 tra Augusta e Real Cefalù, 111 panchine nella categoria (83 Augusta e 28 Real Cefalù) con la quota 40 punti superata in tutti e quattro campionato precedenti
Calogero Di Carlo“E’ bastata una chiacchierata di circa 10 minuti per capirci, sono davvero felice di poter rivedere mister Rinaldi che con i suoi ragazzi  tanto bene ha fatto la scorsa stagione facendo parlare di noi in tutta Italia. Siamo in piena sintonia per quanto concerne il mercato estivo. Stiamo lavorando per far divertire i nostri tifosi!”
Nino Rinaldi: “Sono molto contento di poter rimanere a Cefalù dopo la grande stagione appena conclusa. Non è stato difficile trovare l’accordo visto e considerato che con la società c'è unità d'intenti. Io e lo staff dirigenziale abbiamo come unico obiettivo quello di continuare il grande lavoro iniziato lo scorso anno che ha portato il Real Cefalù ad essere una società molto apprezzata e stimata nel panorama del futsal italiano. Ripetersi non è mai semplice ma io sono sicuro che lavorando come abbiamo sempre fatto, riusciremo ancora a toglierci tante altre soddisfazioni. Crescere e migliorare deve essere una costante del gruppo che andrò ad allenare. Non mi piace fissare degli obiettivi poiché penso sempre che nello sport non serve a molto. Quello che conta è lavorare duro ogni santo giorno per costruire, mattone dopo mattone, un'altra grande stagione. Lo scorso anno abbiamo raggiunto un risultato assolutamente impensabile ad inizio stagione, adesso ripartiremo da una "base di lavoro" ben solida che ci consentirà di fare ancora molto bene. Infine ringrazio molto la Società per aver fortemente voluto la mia riconferma.”

59. 31/05/19. Il Presidente del Real Cefalù Di Carlo: "Il meglio deve ancora venire!"
Quello appena conclusa è stata un’annata straordinaria per il Real Cefalù Uniolympo. Ho creduto fin dal primo giorno nel progetto di questa grande società. Raggiungere la salvezza in forte anticipo nella seconda serie nazionale si può equiparare ad una grande impresa. Tale obiettivo è stato il frutto del lavoro e del sacrificio dei ragazzi che durante l’anno si sono sempre allenati professionalmente. Ringrazio loro, il tecnico Rinaldi e lo staff medico diretto in maniera impeccabile dal dott. Maurizio Savojardo. 
Alla società, per il grande impegno e il forte attaccamento ai colori sociali che hanno contribuito a portare sempre più in alto il nome del Real Cefalù Uniolympo . Questa stagione dovrà essere ricordata per l’ottimo risultato conseguito, con il raggiungimento del play off promozione, perché per grandi tratti del torneo siamo stati nei piani alti della classifica a fianco di quelle società che hanno programmare il salto di categoria fin dal mercato estivo.
Adesso si volta pagina, traendo frutto da quanto di buono siamo riusciti ad esprimere in questo campionato, ma con la volontà mia di alzare ancora l’asticella e migliorare quanto fatto nella stagione appena terminata.
Desidero un nuovo Real con l’obiettivo primario che sarà quello di far divertire i propri tifosi dando spettacolo. 
Chi rimarrà con la nostra cassacca dovrà avere ancora più fame, vorrò grandi uomini dentro ma soprattutto fuori dal campo, il Real non si sceglie ma si ama.
Anche sotto il piano strettamente societario stiamo lavorando per far si che possano unirsi dirigenti di grande esperienza con un mio obbiettivo primario di investire sul settere giovanile, in modo da far emergere dietro un grande progetto i talenti Siciliani
Mi sono innamorato di questo sport, e voglio portare alto il nome di questa società, insieme a questo grande gruppo sono certo che raggiungeremo grandi traguardi.
Voglio scrivere insieme al mio grande amico Stefano Castiglia e tutto lo staff dirigenziale tante altre pagine gloriose di storia sportiva di questa società.
Il mio impegno è massimo per raggiungere gli obbiettivi prefissati.
A breve ci saranno grandi novità…
Come dice un noto cantante, “il meglio deve ancora venire!!!”
Calogero di Carlo

58. 11/05/19. Il Real Rogit vince 4-3.  Real Cefalù eliminato, Rogit in finale
REAL ROGIT - REAL CEFALU' 4-3
Real Rogit: Soso, Silon, Menini, Bavaresco, Bassani, Campana, Panarotto, Arcidiacone, Minnella, Dalle Molle J., Dalle Molle M., Milito. All. Leo Tuoto.
Real Cefalù:
La Rocca, Guerra, Di Maria, Lopez, Fabinho, Montelli, Siragusa, Fortuna, Molaro, Cortese, Mantia, Tosolini. Mister Rinaldi
Arbitri:
Alex Iannuzzi (Roma 1), Antonio Marino (Agropoli); CRONO: Luca Petrillo (Catanzaro)
Reti: 1t. 12' Menini, 15' Di Maria, 18' Aut. Sillon, 18' Bavaresco. 2t 6' Sillon, 9' Guerra, 10' Bavaresco,
Partita molto combattuta tra 2 squadre che hanno onorato davvero un playout promozione. Al 12' va in vantaggio il Rogit con Menini, l'ex di turno. Pareggia il Cefalù al 15' con un gran tiro Di Maria. Il Cefalù va in vantaggio al 18' grazie ad una sfortunata autorete di Sillon, ma non passa neanche un mnuto e c'è il pareggio di Bavaresco che beffa La Rocca. Si va al riposo col risultato di 2-2 e qualificazione ancora aperta. Nel secondo tempo c'è un pò di nervosismo. Il Rogit va di nuovo in vantaggio al 6', ma c'è il pareggio segnato dal capitano Guerra al 8'. Al 10' arriva la rete in contropiede da Bavaresco, la rete del 4-3. Il Real Cefalù si lancia in avanti, prova il tutto per tutto, rischia di subire reti in alcune occasioni, ma il risultato non cambia. Il Real Rogit passa il turno e va in finale dove troverà il Sandro Abate.
Complimenti al Real Rogit, ma un grande plauso al Real Cefalù per l'ottimo campionato giocato.

57. 09/05/19.  Sabato il Real Cefalù gioca la gara di ritorno a Rossano
REAL ROGIT - REAL CEFALU' sab 11/05/19 ore 18.30

Sabato alle ore 18.30 si gioca la partita decisiva per l'accesso alla finale del playoff promozione in serie A. Il Real Cefalù gioca a Rossano Calabro contro il Real Rogit e deve rimontare il 2-3 subito in casa. Per passare il turno il Real Cefalù deve vincere con 2 gol di scarto. In caso di parità di gol, si giocano 2 tempi supplementari di 5 minuti e poi calci di rigore. la squadra vincente di sabato affronterà in finale la vincente tra Sandro Abate Avellino e Virtus Aniene 3Z.

56. 08/05/19. Fiduccia in vista di Rossano: “Campionato da 10. A Rossano per l’Impresa!”
Sabato al PalaEventi di Rossano (CS) si giocherà il ritorno del primo turno play off tra il Real Rogit e Real Cefalù Uniolympo. All’andata al palaTricoli a spuntarla sono stati i calabresi a cui va il favore del pronostico dovendo giocare in casa il ritorno con un gol di vantaggio. 
Giuseppe Fiduccia, ds dei cefaludesi:
Che Real Rogit hai visto in gara 1 di sabato scorso al PalaTricoli?
“In primis vorrei ringraziare tutta la gente che ha risposto in massa all’evento di sabato al Marzio Tricoli. Loro fisicamente stanno tutti bene, l’aver fatto quasi un mese di pausa, non avendo giocato col Marigliano, avendo avuto un campionato più facile rispetto al nostro con squadre che si sono ritirate dalla competizione e partite vinte con molti gol di scarto. Un qualcosa che nel nostro girone non si è visto e lo testimoniano i risultati. E’ una squadra fresca e lo abbiamo visto nella partita di sabato, saremo chiamati ad una vera e propria impresa a Rossano. Comunque vada per noi il nostro campionato è da 10, i nostri ragazzi stanno continuando a dare tutto quello che hanno.”
Per uno come te che hai visto crescere il Real Cefalù dalla D a oggi, cosa si prova a lottare per la massima serie dopo una stagione del genere?
“Come primo anno il nostro obiettivo primario era quello della salvezza. Se avessimo voluto vincere il campionato avremmo attrezzato la squadra in maniera diversa, cosa che hanno fatto loro, una vera e propria corazzata. Hanno un valore d’investimento di gran lunga più alto rispetto al nostro. Partono con i favori del pronostico, ci andremo a giocare il match di ritorno che ci dirà chi avrà passato il turno. La società è entusiasta della stagione espressa fino ad oggi da parte dei ragazzi e del mister, sabato saremo presenti con tutta la dirigenza a Rossano e qualunque sia il risultato finale abbracceremo i nostri giocatori.” 
Da ds cosa pensi della squadra allestita quest’anno? L’ennesimo successo di una società che anche in questa stagione ha sbaragliato tutti i pronostici. Nel futuro cosa bolle in pentola?
“Colgo qui l’occasione per dire che i giocatori che indossano la maglia del Real fino al 30 giugno sono vincolati con noi e non penso sia giusto da parte di altre società, contattare i nostri ragazzi per proporgli contratti in un momento delicato come questo. Come ho già detto siamo contentissimi del mister e dei nostri ragazzi che ci hanno regalato una stagione vissuta sopra le righe. La società sta lavorando per il futuro, si spera in grosse novità a cui stiamo già lavorando. Ci sono giocatori che si stanno offendo al Real Cefalù ma questo lo step lo affronteremo non appena sarà finita questa stagione. Di una cosa siamo sicuri, il nostro roster merita in toto la riconferma per l’impegno e i risultati e la stagione straordinaria svolta quest’anno. “
Cosa cambieresti in vista della gara di Rossano rispetto a quella di Cefalù?
“Guarda, non cambierei nulla per quanto riguarda noi. Siamo stati penalizzati da alcune decisioni arbitrali che però non tolgono il merito della vittoria al Rogit. Sabato ci aspetterà una gara tosta che potremo portare a casa solo con l’ennesima prestazione e tanta cattiveria agonistica. Io ci credo!” 

55. 04/05/19. Crolla la Tombesi col Cassano, pari tra V.Aniene e S.Abate
I playoff di Serie A2 che permetteranno ad altre due squadre dopo Petrarca Padova, Todis Lido di Ostia e Signor Prestito CMB di salire nel gotha del futsal nostrano, nel segno dell'Atletico Cassano. La squadra di Parrilla mostra i muscoli niente meno che alla Tombesi: doppio Manzalli spinge i suoi a un 7-0 che profuma di qualificazione. Vince in trasferta, ma di misura, il Real Rogit. Che si affida al solito Silon - top scorer del girone C  - per espugnare l'isola, domando il Real Cefalù. Il Sandro Abate, invece, s'illude di ribaltare la Virtus Aniene 3Z con l'autogol di Medici e il guizzo di Victor Mello, ma la rete di Sanna rinvia tutto al return match. Il primo turno dei playoff si chiude lunedì, con il Monday Night fra Città di Sestu e Mantova. 
LA FORMULA Al termine degli incontri sarà dichiarata vincente la squadra che nelle due partite avrà ottenuto il maggior punteggio, come secondo parametro chi avrà realizzato il maggior numero di reti. In caso di parità due supplementari di 5 minuti ed eventualmente i tiri di rigore. Le qualificate accederanno al secondo turno, sempre con incontri di andata-ritorno e con la stessa formula: le due vincenti acquisiranno il diritto a richiedere l’iscrizione al campionato di Serie A 2019/2020.
PRIMO TURNO (and. 04/05, rit. 11/05)
1) VIRTUS ANIENE 3Z - SANDRO ABATE AVELLINO  2-2
2) REAL CEFALÙ      - REAL ROGIT ROSSANO C.  2-3
3) CITTÀ DI SESTU   - MANTOVA                4-1
4) ATLETICO CASSANO - TOMBESI ORTONA
         7-0

54. 04/05/19. Per il Real Cefalù battuto in casa dal Real Rogit si fa in salita la strada per la Serie A1. FOTO e VIDEO 
REAL  CEFALU' - REAL ROGIT 2-3
Real Cefalù:
La Rocca, Guerra, Di Maria, Lopez, Fabinho, Montelli, Siragusa, Fortuna, Molaro, Cirrincione Mantia, Piazza. Mister Rinaldi
Real Rogit: Soso, Silon, Menini, Bavaresco, 20 Bassani, Andres, Arcidiacono, 9 Minnella, Dalle Molle J., Dalle Molle M., Milito. All. Leo Tuoto.
Arbitri: Impedovo e Villanova di Bari. Crono: Alfano di Palermo
Reti: 1t. 5'38 Silon, 9'13 Bassani, 10'25 Guerra, 18'10 Guerra- 2t. 15'00 Silon

Davanti a una gran cornice di pubblico si è svolto il primo turno della sfida play off tra Real Cefalù Uniolympo e Real Rogit. Due squadre che hanno offerto uno spettacolo da massima serie in questo primo match che è andato ai calabresi di mister Tuoto per due reti a tre. Un risultato che lascia ancora aperta la qualificazione che si giocherà sabato 11 maggio a Rossano (CS).
Prima del match la Vuelle 3, sponsor tecnico della compagine cefaludese ha voluto omaggiare con un riconoscimento mister Rinaldi e la società (a ritirarlo il Presidente Calogero Di Carlo) per la stagione straordinaria svolta dai leoni. Mister Nino Rinaldi presenta il quintetto titolare formato da La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho e Lopez. Dall’altra parte Tuoto manda in campo Soso, Menini (ex di turno), Bavaresco, Bassani e il capocannoniere del girone C Silon. La partita parte fin dai primi secondi con ritmi alti. A provarci per primo è Di Maria che trova pronto Soso. Si fanno vedere anche gli ospiti con Bassani che calcia e trova La Rocca tra se e il gol. Il portiere di movimento è di casa sia da una parte che dall’altra, comincia prima il Real Cefalù al terzo minuto circa con Fortuna che prende il posto di La Rocca,risponde Tuoto con Soso che esce dai pali per alimentare un’azione d’attacco dei suoi. Al minuto 5’38’’ sono gli ospiti ad andare in vantaggio con Menini che imbecca a centro area Silon che infila il pallone in rete per il vantaggio sei suoi. Subito pronta la reazione dei ragazzi di Rinaldi che ci provano con Fabinho. Arriva il Raddoppio degli ospiti con Bassani al minuto 9’13’’. Uno 0-2 che accuserebbe qualsiasi squadra ma non i leoni feriti cefaludesi. Pedro Guerra, capitano della compagine normanna sprona i suoi a una scossa mentale, si carica la squadra sulle spalle e dopo un giro d’orologio dal secondo gol ospite, su azione da portiere di movimento accorcia le distanze per poi pareggiare i conti a 1’50’’ dal fischio della fine primo tempo con un azione solitaria sfruttando anche un rimpallo favorevole.
Nella seconda frazione di gioco ci sono state novità nei quintetti rispetto quelli iniziali. Tra i padroni di casa entra Fortuna per Lopez e tra gli ospiti Arcidicacone per Bassani. Il ritmo partita non si abbassa, la posta in palio è alta e le due formazioni lo sanno bene. Soso Miracoloso su Di Maria, dalla parte opposta La Rocca vola e salva il risultato su un tiro di Soso. Il Rogit continua la ricerca del nuovo vantaggio con Silon che calcia di poco fuori, qualche istante dopo il giaguaro venezuelano che difende la porta cefaludese è ancora decisivo nel respingere prima un tiro avversario e poi a salvare su Silon bravo con un colpo di testa a rimorchio. Nel finale Soso con palla tra le mani spinge Fortuna (poteva starci una carica al portiere) e innesca un’azione che si conclude con il gol di Silon al minuto 15. La reazione cefaludese c’è come sempre, Fabinho mette un pallone rasoterra in area che però non trova nessun compagno a battere a rete con la palla che si spegne in rimessa laterale. Finisce con il risultato a favore degli ospiti che di misura battono un Real Cefalù Uniolympo ferito ma assolutamente non abbattuto. Un risultato che non pregiudica nulla in vista del match di ritorno sabato prossimo in terra calabra.

53. 02/05/19. Di Maria: “Play off giusto premio. Cefaludesi adesso crediAmoci!”
Sabato nel primo turno play off arriva il Real Rogit al palaTricoli. Una vecchia conoscenza della società normanna negli anni della serie B. Marco Di Maria, senatore del Real Cefalù Uniolympo, ci ha spiegato come ci si arriva a partite del genere e cosa si prova a lottare per un posto in serie A.
Sabato nel primo turno dei play off arriva il Real Rogit al palaTricoli. Una vecchia conoscenza del Real Cefalù che ha cambiato molto rispetto allo scorso anno in serie B. Che partita ti aspetti e chi temi maggiormente dei calabresi?
“Sabato giocheremo per i play off, ennesimo traguardo di una stagione stratosferica. Come una normale matricola siamo partiti con l’obiettivo di mantenere la categoria e oggi, vedere questa società lottare per un posto nella massima serie è un meritato premio agli enormi sacrifici, il grande impegno e le meravigliose prestazioni sfoderate. Il Real Rogit è una nostra vecchia conoscenza negli anni della B. La squadra di mister Tuoto come noi si presenta da matricola a questi spareggi con grandissime qualità, uno su tutti il capocannoniere del loro girone Silon. Sarà sicuramente una bellissima partita dove giocheremo a viso aperto."
Cosa si prova a giocare un posto per la massima serie, il sogno di ogni sportivo?
“Essere in ballo per la promozione in serie A è una grande emozione che sicuramente sapremo gestire. Dopo aver vinto la serie B nella stagione passata, lottare oggi per un posto tra le grandi è un sogno che ogni sportivo vorrebbe vivere. E’ il giusto premio per tutto il lavoro svolto durante tutto l’arco della stagione, quello che abbiamo fatto insieme a società, compagni e mister va oltre ogni aspettativa.
Cosa vuoi dire ai nostri tifosi?
“Infine vorrei invitare tutta la gente di Cefalù e non a venire al palatricoli sabato per questo importante match. Noi rappresentiamo e lottiamo in ogni partita per il nome di Cefalù. Confido nei cefaludesi, il nostro sesto uomo. CREDIAMOCI!”

52. 02/05/19. Castiglia: “Adesso possiamo divertirci REALMENTE!”
Sabato i leoni del Real Cefalù Uniolympo giocheranno alle ore 17:30 al palaTricoli gara 1 del primo turno play off contro i calabresi del Real Rogit terzi classificati nel girone C di A2.
Terzo posto finale a coronamento di una stagione da incorniciare, l’ennesima per la squadra cefaludese. Qualcosa di grande sta accadendo, come si guarda a questi play off per la massima serie?
“Campionato stratosferico, al primo anno da neopromossa in A2 abbiamo fin dalla prima giornata fatto capire per l’ennesima volta quale è la mentalità ed il DNA  di questa società. Nei nove anni di attività nelle difficoltà si è sempre esaltata, raggiungendo grandi traguardi sportivi e non. In aggiunta il grande gruppo di giocatori che abbiamo la fortuna di avere, guidati dal grande capitano Pedro Guerra, ha fatto la differenza. Il modo in cui abbiamo affrontato le difficoltà di un campionato difficile come quello affrontato davano, ogni giorno di più, la consapevolezza dei nostri mezzi. Sicuramente stiamo vivendo un sogno, per una cittadina come la nostra poter ambire a questi palcoscenici è un qualcosa di sovradimensionato. Quindi un grazie va a tutti gli attori scesi in campo, società, giocatori e staff.”
Se a fine agosto ti avessero detto “Real ai play off”, cosa avresti risposto?
“Posso dirti senza alcun segreto che sapevo fin dal primo giorno di giocare nelle seconda serie nazionale con società quotatissime e ben strutturate, ma che comunque chiunque fosse venuto a giocare a Cefalù avrebbe dovuto vender cara la pelle. Poter partecipare ai play off per la serie A è l’ennesima conferma che ogni anno questo gruppo di pazzi riesce sempre a tirar fuori dal cilindro più magie. Il Real Cefalù è nato otto anni fa con la mentalità vincente!”
Molti degli addetti ai lavori non pronosticavano assolutamente una stagione così esaltante. Una squadra con poche rotazioni che sicuramente avrebbe fatto fatica a reggere un ritmo così alto per tutta la stagione. Oggi dal gradino più basso del podio cosa ti senti di dire?
“Nel nostro sport come in tutti ci sono i santoni (mi piace definirli così), i detentori della verità assoluta o detrattori che sanno solo criticare o straparlare magari seduti dietro una bella scrivania. Per loro il Real Cefalù già ad agosto doveva forse salvarsi o addirittura non completare il campionato, ma come dice un noto cantante.. Noi siamo ancora qua, eh già! Ci giocheremo questi play off vendendo cara la pelle, con la consapevolezza di trovare squadre forti come il Real Rogit che affronteremo sabato in gara 1. La soddisfazione più grande è quella di poter dire che il Real e Cefalù per l’ennesimo anno giocherà per un qualcosa di importante e da cefaludese è un vero orgoglio.”
Real Rogit, una vecchia conoscenza per la squadra normanna. Quali insidie possono nascondere?
“E’ prima di tutto società amica, con il presidente Converso ormai da anni si è instaurato un grande rapporto di stima ed amicizia. Tante battaglie sportive abbiamo condiviso in questi anni fin dal primo anno di B. Inutile dire la corazzata che sono, hanno dei giocatori formidabili potrei elencarli davvero tutti,  in ogni ruolo posseggono un fuoriclasse per la categoria come Silon, capocannoniere del girone o ancora il portiere Soso e Menini grande giocatore che vestì anni fa la maglia del Real.  Sarà un vero spettacolo per tutti gli sportivi sugli spalti vederli all’opera.”
Sabato gara 1 contro i calabresi al PalaTricoli. Rivolgi un appello a tutti i tifosi cefaludesi e del comprensorio.
“Sabato 4 maggio ore 17:30, basta questo. Cefalù e i suoi sportivi nelle grandi occasioni si sono fatti è sempre trovare presenti! Sono convinto che sia un vero orgoglio poter avere una società sportiva che porta il nome del proprio paese ambire o ancora poter giocare partite per questi traguardi. L’invito è rivolto a tutti agli amanti del calcio a 5, agli sportivi ma soprattutto a tutti i cefaludesi e alle società sportive presenti nel territorio. Sabato bisogna sostenere i ragazzi che con tanto orgoglio scenderanno in campo indossando i colori della nostra città!”

51. 30/04/19. Sabato gara di andata dei playoff tra Real Cefalù e Real Rogit
Iniziano sabato le partite del primo turno dei playoff. Il Real Cefalù, terzo del girone B, si troverà di fronte il Real Rogit di Rossano Calabro, terzo del girone C. Il Real Cefalù è la seconda migliore terza classificata, 40 punti, 10 vittorie, 10 pareggi e 2 sconfitte, 64 gol fatti e 49 gol subiti;  mentre il Real Rogit è la prima migliore terza classificata con 49 punti, 16 vittorie, 1 pareggio e 5 sconfitte, 130 gol fatti e 60 subiti con Junior Silon, capocannoniere del girone con 39 reti.
la formazione del Real Rogit: 1 Soso, 6 Junior Silon, 7 Menini, 14 Dalle Molle M., 20 Bassani, 29 Perri, 31 Campana D., 3 Panarotto, 4 Campana G., 9 Minnella, 11, Dalle Molle J., 12 Milito. All. Leo Tuoto.
Sabato 11 maggio ci sarà la gara di ritorno. Chi passerà il turno, affronterà la vincente del confronto di gara 1, e cioè Virtus Aniene (4^ gir. B) contro Sandro Abate Avellino (2^ gir. C). Chi vince è promosso in Serie A1.

50. 28/04/19. Il programma dei playoff. Sabato arriva il Real Rogit di Rossano
PLAY OFF per la promozione in Serie A
Questo il programma. 

SERIE A2 – PLAY OFF
PRIMO TURNO (and. 04/05, rit. 11/05)
1) VIRTUS ANIENE 3Z - SANDRO ABATE AVELLINO
2) REAL CEFALÙ - REAL ROGIT ROSSANO C.
3) CITTÀ DI SESTU - MANTOVA
4) ATLETICO CASSANO - TOMBESI ORTONA
 

49. 27/04/19. Ostia in serie A1, Ortona, Cefalù, Aniene vanno ai playoff, retrocede Grosseto
GIRONE B 27/04/2019 11RITORNO - ULTIMA ORA
ATLANTE GROSSETO - TODIS LIDODIOSTIA  4-18
PRATO            - PISTOIA            1-4
REAL CEFALU      - OLIMPUS ROMA       1-1
ROMA CA5         - CIOLI ARICCIA      9-9
TOMBESI          - MIRAFIN            1-4
VIRTUS ANIENE    - CIAMPINO           3-2

 
CLASSIFICA FINALE - 11 RITORNO : TODIS LIDO DI OSTIA 55 (Promossa in Serie A1)
TOMBESI ORTONA 44,   REAL CEFALU' 40, VIRTUS ANIENE 39, (ai Playoff)
ARICCIA 36,  MIRAFIN 35,   PISTOIA 28,CIAMPINO 27, OLIMPUS ROMA 23,  
ROMA C5 19, PRATO 18, (ai Playout)
ATLANTE GROSSETO 6 (retrocede in Serie B)

48. 27/04/19. Il Real Cefalù con la testa ai playoff pareggia in casa con l'Olimpus Roma. FOTO e VIDEO
REAL CEFALU' - OLIMPUS ROMA 1-1

Real Cefalù Uniolympo: La Rocca, Guerra, Di Maria, Montelli, Fabinho, Siragusa, Fortuna, Molaro, Cortese, Mantia, Spagnolo, Cirrincione. Mister Rinaldi.
Olimpus Roma: Ducci, Di Eugenio A., Pizzoli A., Pizzoli L., Kamel, Pompa, Renan, Merli, Di Eugenio F., Luciano, Galvan. Mister Caropreso.
Arbitri: Graziano e Seminara di Palermo. Crono: Certa di Marsala.

Marcatori:
19'01 Di Maria, 2t. 18'50 Di Eugenio Fed.
L’ultima della stagione regolare di serie A2 ha visto il Real Cefalù ospitare l’Olimpus Roma. Gli uomini di mister Rinaldi, con l’acquisizione della qualificazione play off già intasca, hanno dovuto fare a meno dello squalificato Dario Lopez ammonito nella gara di Montecatini. Dall’altra parte mister Caropreso ha onorato al meglio una gara che ai fini della classifica contava poco avendo già ottenuto la matematica certezza della permanenza in categoria per la prossima stagione.
Il Real Cefalù Uniolympo di mister Rinaldi schiera il quintetto titolare formato da La Rocca, Guerra, Di Maria, Montelli e Fabinho. Gli ospiti hanno risposto con Ducci, Di Eugenio A., Pizzoli A., Pizzoli L. e Kamel.  Partono subito forte gli uomini di casa che sfiorano il vantaggio con Capitan Guerra. Di Eugenio A. risponde con un tiro che colpisce in pieno l’incrocio dei pali per poi spegnersi su rimessa dal fondo. E’ una partita che vede principalmente protagonisti i due portieri chiamati agli straordinari pur di difendere la propria porta. Montelli recupera palla all’altezza del centrocampo, calcia un tiro dal limite dell’area che però viene parato dal portiere avversario. Il primo tempo continua ad essere vivace nonostante il punteggio dica 0-0. Azione veloce degli ospiti, Pizzoli A. viene servito al bacio davanti a La Rocca che riesce a ipnotizzarlo e con una gran parata manda la palla in out. Rinaldi a 5’ dall’intervallo decide di schierare il portiere di movimento grazie al quale i suoi si fanno ancora più pericolosi prima con Fortuna che defilato mette in mezzo un pallone che attraversa tutto lo specchio di porta e che non trova nessuno per batterlo a rete, poi con Di Maria che sblocca il risultato a favore dei suoi ad un giro di lancette dall’intervallo.
Nella seconda frazione i due mister cambiano rispetto ai quintetti iniziali. Rinaldi inserisce Fortuna per Montelli, Caropreso Renan per Kamel e Di Eugenio F. per Pizzoli L.  I ritmi sono invariati rispetto alla prima frazione, le due squadre arrivano in porta ma non trovano il guizzo vincente per andare a rete. Fortuna e Fabinho si rendono protagonisti di un bellissimo scambio tutto campo che però vede il numero 11 cefaludese mancare la rete. Il Real stenta a chiudere la partita e l’Olimpus si butta in avanti fino a quando trova la rete con Di Eugenio F. al minuto 19. Finisce così, sul risultato di 1-1 l’ultima gara prima dei play off dei cefaludesi che si giocheranno l’accesso alla massima serie contro i calabresi del Real Rogit, andata sabato 4 maggio al PalaTricoli.
Presto Servizi, FOTO e VIDEO

47. 26/04/19. Si gioca l'ultima giornata. Per il Real Cefalù passerella con l'Olimpus Roma
GIRONE B 27/04/2019 11RITORNO - ULTIMA ORA
ATLANTE GROSSETO - TODIS LIDODIOSTIA  16:00
PRATO            - PISTOIA            16:00
REAL CEFALU      - OLIMPUS ROMA       16:00
ROMA CA5         - CIOLI ARICCIA      16:00
TOMBESI          - MIRAFIN            16:00
VIRTUS ANIENE    - CIAMPINO           16:00

 
CLASSIFICA 10 RITORNO : TODIS LIDO DI OSTIA 52, TOMBESI ORTONA 44, REAL CEFALU' 39, VIRTUS ANIENE 36, ARICCIA 35,  MIRAFIN 32,  CIAMPINO 27, PISTOIA 25, OLIMPUS ROMA 22,  PRATO 18, ROMA C5 18, ATLANTE GROSSETO 6.

46. 26/04/19. Pedro Guerra: “Per l'ultima ci teniamo a far bene. Play off? Impensabile ad inizio stagione”
Siamo alla vigilia dell’ultima di regular season. Una stagione che ha visto il Real Cefalù Uniolympo sovvertire tutti i pronostici e diventare assoluta protagonista del girone B. Pedro Guerra, capitano del Real dei record ci ha parlato del match di domani alle ore 16 al PalaTricoli strizzando l’occhio ai play off.
Domani nell’ultima di campionato arriverà l’Olimpus che non ha nulla da chiedere alla classifica. Come vi state preparando?
“Domani affronteremo l’Olimpus Roma nell’ultima partita di campionato. Ai fini della classifica non cambia nulla visto che noi siamo già ai play off e loro sono salvi matematicamente, ma ci teniamo a far bene davanti al nostro pubblico in una partita che ci servirà per tener alta la concentrazione in vista dei play off. Loro sicuramente non verranno qui in vacanza e ci daranno parecchio filo da torcere, dobbiamo essere bravi a scendere in campo concentrati e mettere in pratica tutto quello che abbiamo provato in allenamento.”
Real Cefalù Uniolympo ai play off, che effetto ti fa sentire questo accostamento?
“Impensabile ad inizio stagione, è stato un sogno che abbiamo tenuto nel cassetto e che ci siamo resi conto di poter raggiungere partita dopo partita. Siamo consapevoli del grandissimo traguardo ottenuto e sicuramente daremo tutto cercando di divertirci come fatto in tutte queste partite della stagione.”

45. 19/04/19. La Todis Lido di Ostia promossa in Serie A, il Real sicuro del terzo posto e dei playoff
GIRONE B 06/04/2019 10RITORNO
Ciampino Anni Nuovi – Roma C5            4-6
Cioli Ariccia Valmontone – Prato         9-5
Mirafin – Virtus Aniene 3Z               4-6
Olimpus Roma – Atlante Grosseto          11-0
Gisinti Pistoia – Real Cefalù Uniolympo  2-2
Todis Lido di Ostia – Tombesi Ortona     4-1
CLASSIFICA 10 RITORNO : TODIS LIDO DI OSTIA 52, TOMBESI ORTONA 44, REAL CEFALU' 39, VIRTUS ANIENE 36, ARICCIA 35,  MIRAFIN 32,  CIAMPINO 27, PISTOIA 25, OLIMPUS ROMA 22,  PRATO 18, ROMA C5 18, ATLANTE GROSSETO 6.

44. 19/04/19. Un pareggio col Pistoia apre le porte dei playoff al Real Cefalù
Real Cefalù Uniolympo: La Grande bellezzA!
 
E’ stata la partita che ha aggiunto l’ennesimo tassello che sa di record per la società cefaludese. Il Real Cefalù Uniolympo, grazie al pareggio in terra toscana per 2-2, è riuscito nell’impresa di centrare i play off al primo anno di partecipazione al secondo campionato nazionale. Un traguardo centrato grazie al gruppo coeso ad un mister di grande esperienza e a una società solida e che ha voglia di stupire anno dopo anno come dimostrato in questi otto anni di attività.
Lo starting five delle due formazioni è stato composto da Cerri, Perez, Mangione, Evandro e Morganti per i padroni di casa della CS Gisinti Pistoia. Dall’altra parte mister Rinaldi ha risposto con La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho e Lopez. Pronti, via e i padroni di casa si portano subito in vantaggio con Evandro al 3’ minuto di gioco. Il Real reagisce ma non riesce a pareggiare se non a circa quattro minuti dall’intervallo con il capitano Pedro Guerra per poi portarsi in vantaggio a 20’’ dalla sirena di metà partita con Fortuna. La ripresa scorre con continui attacchi da una parte e dall’altra. I padroni di casa vanno alla ricerca del pareggio che gli consentirebbe la salvezza matematica, mentre il Real prova a mettere la partita al sicuro. A metà della seconda frazione il Pistoia raggiunge il pareggio con Diga. Il risultato di 2-2 si congela fino alla sirena finale ed è festa per entrambe le squadre che grazie ai risultati provenienti dagli altri campi raggiungono i play off e la salvezza con una giornata d’anticipo.
Come detto in precedenza un grande obiettivo è stato centrato dalla società cefaludese che ha conquistato un posto negli spareggi per accedere al massimo campionato tricolore di futsal. Sabato prossimo alle ore 16:00 l’Olimpus Roma farà visita al Real che si congederà dalla regular season davanti ai propri tifosi.
Calogero Di Carlo (Presidente Real Cefalù Uniolympo): “Sono entusiasta del risultato ottenuto oggi pomeriggio. Ho creduto fin dal primo momento in questo progetto e ho subito percepito le potenzialità e la fame di vittoria di questa bellissima realtà. Lo scorso anno abbiamo raggiunto la promozione diretta in A2, quest’anno ero sicuro che avremmo stupito facendo benissimo nonostante nel girone avevamo avversarie di un certo livello. Questa è la favola Real Cefalù, voglio ringraziare due grandi amici come Università Pegaso nella figura del Presidente Daniele Iervolino e un grazie speciale a Stefano Castiglia che mi ha coinvolto in questa bellissima favola. Grazie ai miei meravigliosi ragazzi e a mister Rinaldi che onorano la maglia del Cefalù in giro per l’Italia con straordinari risultati. Il Real Uniolympo c’è e non vuole fermarsi. VOGLIAMO LA SERIE A!”
CS GISINTI PISTOIA-REAL CEFALÙ 2-2 (1-2 p.t.)
 
CS GISINTI PISTOIA: Cerri, Perez, Mangione, Evandro, Morganti, Panattoni, Garcia, Daga, Bertoldi, Melani, Anos, Della Marca. All. Quattrini 
REAL CEFALÙ UNIOLYMPO: La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho, Lopez, Cortese, Fortuna, Montelli, Mantia, Molaro, Siragusa. All. Rinaldi 
MARCATORI: 3’ p.t. Evandro (P), 16’51’’ Guerra (C), 19’40’’ Fortuna (C), 11’29’’ s.t. Daga (P) 
ARBITRI: Paolo Gandolfi (Parma), Fabio Mavaro (Parma) CRONO: Valentina Zavanelli (Parma)

 

43. 18/04/19. Fortuna: “Pistoia squadra tosta, ma abbiamo un obiettivo da centrare"
Venerdì si giocherà la penultima giornata di campionato di serie A2. Una giornata che molto probabilmente decreterà verdetti importanti per le società in lotta per i propri obiettivi. Due squadre, la CS Gisinti Pistoia e il Real Cefalù Uniolympo scenderanno in campo al PalaTerme di Montecatini alle ore 16:00 per dar vita ad un match che vorrà dire molto sia da una parte, con i toscani in lotta per evitare i play out, che dall’altra, con gli uomini di Rinaldi che cercano un posto play off al primo anno di partecipazione nella seconda divisione nazionale. 
Arthur Fortuna, brasiliano in forza al Real Cefalù Uniolympo in vista del match: “Sappiamo che incontreremo una squadra forte e ben preparata che all’andata qui a Cefalù ci ha messo in difficoltà. Non sono ancora salvi matematicamente e cercheranno di raggiungere questo obiettivo cercando la vittoria davanti il loro pubblico. Noi andremo li con l’intento di giocare come sempre fatto, abbiamo anche noi un obiettivo da raggiungere, qualcosa che nessuno ad inizio stagione pensava.”

42. 18/04/19. Lido di Ostia per la serie A. Bagarre in zona play off e play out
GIRONE B 06/04/2019 9RITORNO
16:00 Ciampino Anni Nuovi – Roma C5
16:00 Cioli Ariccia Valmontone – Prato
16:00 Mirafin – Virtus Aniene 3Z
16:00 Olimpus Roma – Atlante Grosseto
16:00 CS Gisinti Pistoia – Real Cefalù Uniolympo
16:00 Todis Lido di Ostia – Tombesi Ortona
CLASSIFICA 8 RITORNO : TODIS LIDO DI OSTIA 49, TOMBESI ORTONA 44, REAL CEFALU' 38, VIRTUS ANIENE 33, MIRAFIN 32, ARICCIA 32,    CIAMPINO 27, PISTOIA 24, OLIMPUS ROMA 19,  PRATO 18, ROMA C5 15, ATLANTE GROSSETO 6..
La 21^ giornata del girone B di serie A2 si preannuncia piena di possibili verdetti. Alla Todis Lido di Ostia basterà un pareggio contro la seconda in classifica, la Tombesi Ortona, per la promozione in massima serie. Il Real Cefalù Uniolympo cercherà la matematica qualificazione ai play off in terra toscana contro la GS Gisinti Pistoia anch’essa in cerca di punti che potrebbero regalargli la matematica permanenza in A2. Mirafin – Aniene sarà uno spareggio anticipato per restare in corsa play off, mentre la Cioli Ariccia Valmontone, altra pretendente agli spareggi promozione, ospiterà un Prato in cerca disperata di punti che potrebbero consentirgli di continuare la lotta per evitare i play out. L’Olimpus Roma, anch’essa invischiata nella lotta per evitare i play out, ospiterà il già retrocesso Atlante Grosseto. L’altro match di giornata sarà Ciampino Anni Nuovi – Roma Calcio a 5.
Gli arbitri della partita tra CS Gisinti Pistoia e Real Cefalù Uniolympo saranno i signori Paolo Gandolfi di Parma (Arbitro 1), Fabio Mavaro di Parma (Arbitro 2) e Valentina Zavanelli di Parma (Cronometro).

51. 14/04/19. Giocati i recuperi. Classifica aggiornata
PISTOIA
          - ROMA CA5          5-5 ( 13/04/19)
OLIMPUS ROMA
     - PRATO             6-5 (13/04/19)
CLASSIFICA 8 RITORNO : TODIS LIDO DI OSTIA 49, TOMBESI ORTONA 44, REAL CEFALU' 38, VIRTUS ANIENE 33, MIRAFIN 32, ARICCIA 32,    CIAMPINO 27, PISTOIA 24, OLIMPUS ROMA 19,  PRATO 18, ROMA C5 15, ATLANTE GROSSETO 6..

50. 06/04/19. Cade in casa la Tombesi, Ostia vola verso la serie A2, Real Cefalù ai playoff
GIRONE B 06/04/2019 9RITORNO        ORA
ATLANTE GROSSETO - VIRTUS ANIENE     2-8
CIOLI ARICCIA
   - PISTOIA           4-4
PRATO
           - TODIS LIDODIOSTIA 2-5
REAL CEFALU
     - MIRAFIN           3-2
ROMA CA55
       - OLIMPUS ROMA      6-0
TOMBESI
         - CIAMPINO          5-6
 
CLASSIFICA 8 RITORNO : TODIS LIDO DI OSTIA 49, TOMBESI ORTONA 44, REAL CEFALU' 38, VIRTUS ANIENE 33, MIRAFIN 32, ARICCIA 32,    CIAMPINO 27, PISTOIA* 23, PRATO* 18, OLIMPUS ROMA* 16,   ROMA C5* 14, ATLANTE GROSSETO 6.
* 1 partita in meno
 
GIRONE B Se non è finita, poco ci manca. La corsa a due per il primato subisce una svolta. Il Todis Lido di Ostia corre veloce come un treno a Prato con Jorginho (doppietta), Schacker, Gattarelli e Fede Barra, chi sbanda è la Tombesi Ortona. Pescaresi sempre sotto in casa contro un ottimo Ciampino Anni Nuovi, sotto 1-4 Lara e Burato provano a riaprire il match, ma non c’è niente da fare, i capitolini operano il blit e si salvano. Per Ricci è una sconfitta pesantissima: Tombesi a -5 dal Lido, nemmeno aggiudicarsi il prossimo scontro al vertice potrebbe bastare a evitare una promozione che quasi certamente andrà ricercata uscendo indenni dal labirinto dei playoff. Già, i playoff. Grazie a un gol di Fabinho nel finale, il Real Cefalù piega la Mirafin e si tiene stretto il podio, turno favorevole anche alla Virtus Aniene 3Z: i ragazzi di Micheli passano a Grosseto e prendono punti sia alla Mirafin sia soprattutto a una Cioli bloccata sul pari dal Futsal Pistoia di Quattrini, salendo ora al quarto posto. Capitolo salvezza: la Roma C5 torna a sperare dopo il rotondo successo con tanto di clean sheet ai danni dell’Olimpus, alimentando quella fiammella di speranza di evitare i playoff. 

49. 06/04/19. Il Real Cefalù batte la Mirafin e guadagna il pass per i playoff. FOTO e VIDEO
REAL CEFALU’ UNIOLYMPO – MIRAFIN 3-2 (1-1)                      
Real Cefalù Uniolympo:
 La Rocca, Guerra, Montelli, Fabinho, Lopez, Piazza, Civiletti, Fortuna, Di Maria, Mantia, Cirrincione, Molaro. Mister Rinaldi.
Mirafin: Mazzuca, Gioia, Rengifo, Moreira, Emer, Martinelli, Mazzaroppi, Djelveh, Santos, Fioravanti, Nuninho, Picchi. Mister Salustri.
Arbitri: Spinazzola (Barletta) e Stelluti (Ancona). Crono: De Pasquale (Marsala) 
Reti: Fabinho 01:58 pt. e 17:25 st. (C), Rengifo 08:30 pt. (M), Lopez 12:38 st. (C), Moreira 14:13 st. (M).
Ammoniti: Fabinho e Guerra (C), Moreira, Nuninho e Rengifo (M)
Espulsi: Mister Salustri.
Il match di cartello è andato in scena questo pomeriggio al palaTricoli tra Real Cefalù Uniolympo e Mirafin, rispettivamente terza e quarta della classe del girone B di serie A2. Una partita che ha sancito la sicurezza dei play off ai siciliani che hanno staccato proprio i laziali in classifica, adesso a +6, che hanno perso una posizione in favore dell’Aniene.
Lo starting five delle due compagini è stato formato da La Rocca, Montelli, Guerra, Fabinho e Lopez per i padroni di casa, mentre gli ospiti hanno risposto con Mazzuca, Gioia, Rengifo, Emer e Moreira. Partita viva e combattuta fin dai primi istanti di gioco, le due squadre giocano a viso aperto, a tratti duro, e sono i padroni di casa a passare in vantaggio con Fabinho dopo 1 minuto e 58’’ di gioco. Subito pronta la reazione degli ospiti che si rendono pericolosi con Djelveh che scarica una bomba parato prontamente da La Rocca che si replica poco dopo su Rengifo. Il Real Cefalù cerca il raddoppio con Guerra che raccoglie un pallone dal limite dell’area e che manda di poco alto sulla traversa. Al minuto 8’30’’ sugli sviluppi di una punizione Rengifo è bravo a raccogliere un pallone sporco e ad infilare La Rocca sul secondo palo. Rinaldi propone il portiere di movimento quando mancano nove minuti circa all’intervallo. Gli animi s’infiammano e vengono ammoniti Guerra e Moreira per un battibecco aggiungendosi così a Fabinho ammonito in precedenza. Fabinho, oggi una vera spina nel fianco nella difesa laziale, corre in contropiede sulla fascia destra mette in mezzo per Di Maria che trova un bravo Mazzuca a chiudere lo specchio della porta. La prima frazione termina col punteggio di 1-1.
La seconda frazione di gioco si apre con lo stesso ritmo della prima. Cambiano i quintetti rispetto a quelli iniziali. Di Maria al posto di Montelli per i padroni di casa e Djelveh e Nuninho al posto di Moreira e Gioia. Lopez sfodera un tiro dal limite dell’area di rigore che chiama agli straordinari Mazzuca mentre dalla parte opposta un La Rocca superlativo neutralizza un tiro di Rengifo. Al minuto 7’23’’ Lopez subisce un brutto fallo da parte di Rengifo quasi all’altezza del tiro libero, proteste dalla panchina degli ospiti e a farne le spese è mister Salustri espulso. A battere la punizione si incarica lo stesso Lopez che non sbaglia e infila la rete del nuovo vantaggio per i suoi. Gli ospiti reagiscono prontamente e dopo quasi due giri di orologio raggiungono nel punteggio il Real con Moreira. La fame di vittoria e di lottare fino all’ultimo secondo è la caratteristica tipo del Real targato Rinaldi che grazie ad uno schema con il portiere di movimento, altro marchio di fabbrica del mister messinese, si riporta in vantaggio a circa tre minuti dalla conclusione. Vantaggio che i padroni manterranno fino al termine del match che permette ai cefaludesi di ottenere un pass per i play off promozione a due giornate dalla conclusione della regular season.
Presto SERVIZI FOTO e VIDEO

48. 06/04/19. Di Maria: “Con la Mirafin una vittoria per aggiungere un’altra perla a una stagione straordinaria!”
Domani alle ore 15:00 al palaTricoli Real Cefalù Uniolympo e Mirafin si sfideranno nel big match della 20^ giornata. Da una parte i siciliani desiderosi di riscattare la sconfitta di Ostia e confermare la terza posizione in classifica che, a quando mancheranno due giornate alla fine della regular season, vedrebbe gli uomini di Rinaldi avvicinarsi ancor di più alla qualificazione ai play off per la massima serie. Dall’altra gli ospiti che con una vittoria aggancerebbero i cefaludesi in classifica e riaprirebbero i giochi per gli spareggi promozione.
Marco Di Maria, vice capitano dei normanni: 
“Quella che ci attende domani è una partita importante e delicata per la qualificazione ai play off. La classifica dice che noi siamo tre punti avanti e loro verranno al palaTricoli per strappare una vittoria che gli consentirebbe l’aggancio in classifica e, a due giornate dalla fine, riaprire i giochi per gli spareggi finali. E’ una squadra esperta e composta da giocatori che hanno disputato anche campionati maggiori, con molte qualità e più abituati a questo tipo di partite.
Noi stiamo tutti bene, cercheremo di sfruttare ancora una volta il nostro fortino casalingo per vincere, confermare la terza piazza e aggiungere l’ennesima perla di una stagione straordinaria. Con le big del girone ce la possiamo giocare alla pari, l’abbiamo dimostrato in passato e lo dimostreremo anche domani.”

47. 05/04/19. Il Real Cefalù attende la Mirafin: in gioco il terzo posto in classifica.
GIRONE B 06/04/2019 9RITORNO        ORA
ATLANTE GROSSETO - VIRTUS ANIENE     15:00
CIOLI ARICCIA
   - PISTOIA           15:00
PRATO
           - TODIS LIDODIOSTIA 16:00
REAL CEFALU
     - MIRAFIN           15:00
ROMA CA55
       - OLIMPUS ROMA      16:15
TOMBESI
         - CIAMPINO          16:00
 
CLASSIFICA 8 RITORNO : TODIS LIDO DI OSTIA 46, TOMBESI ORTONA 44, REAL CEFALU' 35, MIRAFIN 32, ARICCIA 31,   VIRTUS ANIENE 30,  CIAMPINO 24,PISTOIA* 22, PRATO* 18, OLIMPUS ROMA* 16,   ROMA C5* 11, ATLANTE GROSSETO 6.
* 1 partita in meno

46. 04/03/19. Ritorna a Cefalù il week end di solidarietà
La manifestazione organizzata dal Reparto corse del Real Cefalù insieme con Effatà Madonie Onlus, l’automobile club di Palermo con il patrocinio del Comune di Cefalù e le associazioni sportive Cefalù Volley, Real Cefalù e Ippo Club, vedrà Cefalù protagonista di tre giorni dove il tema principale sarà la solidarietà.
Venerdì 5 aprile alle 17:00 presso il Palatricoli, la scuola calcio del Real Cefalù con la scuola della Cefalù volley con i ragazzi dell’associazione Effatà faranno sport insieme, mentre alle 19:00 prenderà il via il torneo di calcio a 5 di beneficenza e a seguire intrattenimento fino a tarda sera.
Sabato 6 aprile la manifestazione si sposterà presso la villa comunale dalle 10:00 del mattino auto, prove al simulatore di rally intervallata da una passeggiata solidale intratterranno gli ospiti fino alle ore 19:00.
Domenica 7 aprile al Villaggio dei pescatori i protagonisti saranno i cavalli dell’Ippo Club, il motor sport con esibizioni e la co-drive experience. Alle ore 19:00 al Teatro Cicero ci sarà la cerimonia di conclusione della manifestazione con consegna dell’Assegno di Solidarietà.

45. 04/03/19. Montelli attende la Mirafin. “Siamo padroni del nostro destino!”
Vincenzo Montelli ci presenta quella che sarà la gara di sabato con la Mirafin alle ore 15:00 al Palatricoli. Una gara importante per entrambe le compagini per rientrare nei play off a tre giornate dalla conclusione della regular season.
“Sabato ospiteremo la Mirafin, una squadra ben costruita per le zone alte della classifica. Stesso discorso possiamo fare per quanto riguarda Cioli e Aniene, in lotta con noi per la zona play off. Mancano tre partite per la fine della stagione regolare e di una cosa siamo certi, lotteremo fino alla fine facendo tesoro di tutte le difficoltà incontrate fino ad ora che hanno ricompattato sempre più questo gruppo composto da veri uomini con alla guida un capitano degno di essere chiamato così, e con un mister che ha la nostra piena stima e che fa uscire da ognuno di noi il massimo in campo e in allenamento. Penso che un gruppo così meriti i play off!
La partita di sabato la stiamo preparando come tutte le altre, sappiamo quello che dobbiamo fare, con l’umiltà che fino ad ora ci ha contraddistinti. Siamo padroni del nostro destino, ora più che mai!”
 
 
VIRTUS ANIENE - TOMBESI  1-2   (02/04/19)
CLASSIFICA 8 RITORNO : TODIS LIDO DI OSTIA 46, TOMBESI ORTONA 44, REAL CEFALU' 35, MIRAFIN 32, ARICCIA 31,   VIRTUS ANIENE 30,  CIAMPINO 24,PISTOIA* 22, PRATO* 18, OLIMPUS ROMA* 16,   ROMA C5* 11, ATLANTE GROSSETO 6.
* 1 partita in meno

44. 27/03/19. Il Ciampino batte Ariccia, buon risultato per il Real
CIAMPINO    - CIOLI ARICCIA     6-3 (26/03/19)
La vittoria del Ciampino sull'Ariccia è importante perchè il Real Cefalù mantiene il vantaggio di 4 punti dall'Ariccia che poteva avvicinarsi pericolosamente. Il Real Cefalù mantiene saldamente il terzo posto ed in questo modo potrebbe partecipare ai playoff promozione
CLASSIFICA 8 RITORNO : TODIS LIDO DI OSTIA 46, TOMBESI ORTONA* 41, REAL CEFALU' 35, MIRAFIN 32, ARICCIA 31,   VIRTUS ANIENE*30,  CIAMPINO 24,PISTOIA* 22, PRATO* 18, OLIMPUS ROMA* 16,   ROMA C5* 11, ATLANTE GROSSETO 6.
* 1 partita in meno

43. 24/03/19. Il Real Cefalù Uniolympo esce tra gli applausi del Pala Di Fiore di Ostia.
Match d’alta quota quello disputato oggi al Pala Di Fiore tra la capolista Todis Lido di Ostia e la terza forza del girone B Real Cefalù Uniolympo. Una partita aperta giocata a viso aperto da ambedue le parti e portata a casa dagli uomini di Matranga soltanto nel finale.
Matranga schiera il quintetto titolare formato da Bagirelli, Schacker, Ungherani, Jorginho e Barra. Dall’altra parte Nino Rinaldi ha risposto con La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho e Lopez. Partono forte i padroni di casa che si buttano subito in attacco, ma la maglia difensiva ospite concede pochi tiri ravvicinati. Si vede il Real in avanti con uno schema su punizione dal limite dell’area battuta da Fabinho che appoggia per Guerra che manda fuori. Ungherani sciupa una grossa occasione neutralizzata da La Rocca, successivamente il Real con una palla recuperata a metà campo da Montelli sciuperà una grossa occasione in contropiede per passare avanti nel punteggio. Quando tutto lascia presagire che si andrà negli spogliatoi a reti inviolate, Jorginho porta avanti i suoi al minuto 18:09. Il Real reagisce prontamente alla rete subita e manca la rete con Guerra.
La seconda frazione si apre con un Real arrembante. Lopez manda fuori su punizione battuta dalla trequarti. Rinaldi, dopo aver tentato durante lo scorrere del primo tempo, ricorre nuovamente alla sua arma preferita, il portiere di movimento, vera e propria specialità in casa Real. Un azione ben orchestrata spesso si conclude con una perfetta concretezza, così il Real acciuffa il pareggio con Fortuna, al minuto 7:28, nel ruolo di portiere di movimento che manda in rete su un perfetto schema. La partita scorre verso i binari dell’assoluta parità. Nel finale i padroni di casa commettono il sesto fallo che concede il tiro libero agli ospiti che falliscono l’opportunità di portarsi avanti nel punteggio con Dario Lopez. Di Maria e Fabinho sciupano ma Jorginho colpisce al minuto 17:27 e porta i suoi sul 2-1. Ungherani chiuderà il match sul 3-1 concludendo a porta sguarnita.
Un Real Cefalù Uniolympo che esce dal campo a testa alta e tra gli applausi del pubblico a fine partita contro la forte Todis Lido di Ostia, fin'ora unica squadra capace di battere i leoni di Rinaldi in campionato. E’ stata l’ennesima partita giocata in maniera impeccabile che però ha concluso l’imbattibilità esterna lunga quanto tutto il campionato. Un altro tassello a questa stagione strepitosa è stato raggiunto, terzo posto mantenuto e che sabato prossimo, al PalaTricol,i si dovrà difendere dalla quarta forza del campionato, la Mirafin.

42. 23/03/19. La Todis supera il Real Cefalù e continua la corsa promozione
TODIS LIDODIOSTIA - REAL CEFALU' 3-1
TODIS:
Cerulli, Barigelli, Schacker, Gattarelli, Ugherani, Adamo, Cutrupi, Yamada, Jorginho, Papu,  Barra Fe., Di Lecce. All. Matranga
REAL CEFALU':
La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho, Lopez, Siragusa, Fortuna, Montelli, Mantia, Tosolini, Cirrincione, Molaro. All. Rinaldi
Arbitri: Fardelli di Cassino e Maragno di Bologna. Crono: Turano di Roma2
Marcatori: 18'09 Jorginho. 2t 7'28 Fortuna, 17'27 Jorginho, 19'49 Ugherani
Finisce 3-1 per la Todis che continua la sua corsa in vetta alla classifica verso la promozione. Nulla da dire al Real Cefalù, con la Todis non c'è nulla da fare, è l'unica squadra che ha battuto il Real in casa e fuori.

MIRAFIN - ATLANTE GROSSETO: 10-2
 
CLASSIFICA 8 RITORNO : TODIS LIDO DI OSTIA 46, TOMBESI ORTONA* 41, REAL CEFALU' 35, MIRAFIN 32, ARICCIA* 31,   VIRTUS ANIENE*30, PISTOIA* 22,  CIAMPINO* 21, PRATO* 18, OLIMPUS ROMA* 16,   ROMA C5* 11, ATLANTE GROSSETO 6.
* 1 partita in meno

41. 21/03/19.Il Real in casa della capolista Todis Ostia, la Tombesi tifa Real. Si giocano solo 2 partite
GIRONE B 23/03/2019 8 RITORNO         ORA
CIAMPINO
         - CIOLI ARICCIA     16:00 rinviata al 26/03/19 ore 20.00
PISTOIA
          - ROMA CA5          16:00 rinviata al 13/04/19 ore 16.00
MIRAFIN
          - ATLANTE GROSSETO  15:00
OLIMPUS ROMA
     - PRATO             16:00 rinviata al 13/04/19 ore 16.00
TODIS LIDODIOSTIA -
REAL CEFALU       15:30
VIRTUS ANIENE
     - TOMBESI           19:30 rinviata al 02/04/19 ore 16.00
CLASSIFICA 7^g. RITORNO : TODIS LIDO DI OSTIA 43, TOMBESI ORTONA 41, REAL CEFALU' 35, ARICCIA 31,   VIRTUS ANIENE 30, MIRAFIN 29, PISTOIA 22,  CIAMPINO 21, PRATO 18, OLIMPUS ROMA 16,   ROMA C5 11, ATLANTE GROSSETO 6. 
Mancano 4 partite alla fine del campionato e la lotta per la promozione in Serie A si fa più aspra, chi sbaglia non ha più tempo per rimediare. La Todis Lido di Ostia è la capolista solitaria del girone grazie al risultato del Real Cefalù che ha bloccato al PalaTricoli la Tombesi Ortona che ora insegue a 2 punti di distanza. Il Real Cefalù è sempre al terzo posto e naviga in zona playoff. Sabato, però, il calendario vedrà il Real Cefalù sul campo della capolista Todis, l'unica squadra che ha battuto il Real Cefalù (1-5) e per giunta tra le mura amiche. Si tratta di una partita davvero interessante con molti risvolti da analizzare. Il Real Cefalù vorrebbe davvero prendersi una rivincita sul campo, mentre la Todis non solo vuole mantenere la leadership del campionato, ma vuole rifarsi dalla delusione dell'eliminazione nella final four di Coppa Italia. Spettatore interessato sarà la Tombesi che aspetta buone notizie da Ostia, ma la Tombesi non ha iuna partita facile nella trasferta sul campo della Virtus Aniene ancora in lotta per entrare nei playoff.

40. 20/03/19. Il D.S. Fiduccia: “La Todis vorrà riscattare l’eliminazione dalla coppa Italia. Ci faremo trovare pronti come sempre”
Sabato alle 15:30 al Pala Di Fiore di Ostia Lido il Real Cefalù Uniolympo scenderà in campo per il big match di giornata, di fronte una nuova capolista, la Todis Lido di Ostia. I laziali arrivano a questo appuntamento da primi del girone in solitaria in virtù del pareggio esterno dell’ex capolista a pari punti, la Tombesi Ortona, proprio sul campo di Cefalù. I Cefaludesi arrivano da terza forza del girone con una striscia d’imbattibilità che dura dal girone d’andata quando ad infliggere fin’ora l’unica sconfitta ai cefaludesi fu proprio la Todis in una partita terminata 1-5 con Jorginho che firmò una tripletta.  I padroni di casa potranno vantare il miglior attacco (77 reti fatte) e la miglior difesa (35 reti subite) ma il Real Cefalù Uniolympo ha sempre dimostrato di saper arginare le bocche di fuoco avversarie con la propria seconda miglior retroguardia (41 reti subite). I presupposti per un importante scontro al vertice di questa categoria ci sono tutti.
Abbiamo sentito Giuseppe Fiduccia, D.S. dei cefaludesi:
“Dopo la pausa torniamo a giocare nuovamente con la prima della classe, questa volta sul campo della Todis Lido di Ostia. Una squadra costruita per vincere il campionato, una squadra che ha affrontato due final four (coppa divisione e coppa Italia) con giovani italiani nel giro della nazionale quali Ungherani, Gattarelli e Barra a cui si sono aggiunti giocatori che conoscono molto bene la categoria quali Jorginho, Papù, Shacker che con gli altri vanno a costituire una rosa fortissima allenata da mister Matranga, un profondo conoscitore di questo sport.  Sicuramente scenderanno in campo col dente avvelenato dopo l’eliminazione alle final four di coppa Italia dello scorso fine settimana. Proveranno a chiudere fin da subito la partita ottenendo 3 importanti punti utili per rimanere in testa a tre giornate dalla fine del campionato. Per noi sarà la solita partita. Torneremo ad avere la squadra al completo con mister Rinaldi nuovamente in panchina e che come sempre sta preparando il match nel migliore dei modi. Andremo li liberi da ogni tipo di pressione a giocarci questa che sicuramente sarà una bellissima partita. Sappiamo benissimo che tipo di squadra andremo ad affrontare, una capolista che non può permettersi un passo falso. Sarà sicuramente un pomeriggio di sport. Dalla nostra viviamo questi momenti con grande entusiasmo che al di la del risultato lascerà in noi emozioni indescrivibili come quelle che abbiamo vissute in questi otto anni di attività. Abbiamo ancora voglia di stupire e portare ancora più in alto il nome della nostra Cefalù. Voglio ringraziare inoltre i nostri sponsor, i nostri dirigenti, e l’amministrazione comunale di Cefalù che quest’anno ci ha dato una grande mano. Siamo una grande società, abbiamo un gruppo unito, i presupposti per lottare fino alla fine ci sono tutti!”

39. 16/03/19. Gli esordienti del Real Cefalù si aggiudicano il trofeo “MARZIO TRICOLI”!
Con la vittoria esterna di ieri per 6-1 contro il Palermo Calcio a 5 gli esordienti (2006/2007) del Real Cefalù si sono aggiudicati il Trofeo Marzio Tricoli organizzato dall’ASI. Quello che ieri ha trionfato è un gruppo storico composto da cefaludesi di cui la maggior parte indossano i colori del Real fin dai primi calci. Gran merito del successo va a Giuseppe Fiduccia che in questi anni ha gestito una scuola calcio di successo e che ogni fine stagione raccoglie ottimi frutti. Un campionato culminato nel migliore dei modi con complimenti ricevuti da tutti per l’ottimo gioco espresso in campo, frutto di allenamenti al coperto per tre volte alla settimana sotto la direzione di due giocatori della prima squadra (Fabinho e Dario Lopez), con la supervisione di mister Totò Valenziano e mister D’Amico per i portieri. Un girone composto da sei squadre palermitane, una di Bagheria e dal Real. 14 partite disputate, 12 vinte, 1 persa e 1 pareggio, sono questi i numeri di una rosa dove tutti hanno trovato spazio in ogni partita sul rettangolo di gioco, una filosofia fondamentale in casa Real. Una menzione speciale ai tre portieri presenti in rosa che hanno subito in totale 24 reti in tutto il campionato, una media di gran lunga inferiore a quella delle altre squadre presenti nel girone. Un risultato reso possibile dagli allenamenti e dal lavoro di perfezionamento di mister D’Amico e della sua scuola portieri affiliata AIAP che da quest’anno è entrata in casa Real Cefalù.
Ancora complimenti a questo stupendo gruppo che ieri ha portato a casa l’ennesimo trofeo di questa società. Tutto il Real Cefalù è fiero di voi!
ROSA: Biancorosso Gabriele, Castiglia Giuliano, Fertitta Mattia, Cefalù Davide, Cefalù Luca, Di Cristina Davide, Pizzo Davide, Saitta Salvatore, D'Anna Giuseppe, Cimino Giuseppe, Garbo Lorenzo, Corvaia Giuseppe, Gemello Francesco, Di Liberti Marco, Fertitta Simone, Boscarino Leonardo

38. 14/03/19. La Rocca: "Sabato 23 con la capolista Ostia faremo un'altra grande prestazione"
Gabriel La Rocca: “Mollare non è nel mio dna. A Ostia sfodereremo un’altra grande prestazione!”
Sabato si è reso protagonista assieme ai suoi compagni nel match disputato contro la Tombesi al palaTricoli. Instancabile lavoratore, partita dopo partita sta confermando una stagione ad altissimi livelli nonostante gli infortuni. Gabriel La Rocca ha già nel mirino la trasferta di Ostia.
Sabato ancora un’altra importante prestazione che conferma l’annata straordinaria che stai disputando nonostante da settembre acciacchi fisici vari non ti hanno abbandonato. Qual è il segreto delle tue straordinarie prestazioni sul parquet?
Siamo molto uniti tra noi compagni, lavoriamo l’un per l’altro e non ci facciamo mancare mai nulla. Se in partita manca qualcuno per infortunio o squalifica ognuno di noi sa che dovrà lavorare il doppio per non far sentire la mancanza del compagno. In questa stagione ho avuto un paio di infortuni, penso che altri si sarebbero arresi, ma la mia personalità, la mia mente e la professionalità che ho acquisito durante il percorso della mia carriera non mi ha fatto mollare un secondo. Con la frattura alla mano mi allenavo tutti i giorni con i ragazzi e dopo la partita di Prato dove ho avuto una distorsione al legamento collaterale, ho stretto i denti e non ho mai smesso di giocare anche se spesso il dolore che sentivo era molto forte. Voglio ringraziare i miei compagni di squadra, il mister e la società per tutto quello che fanno per me, ringrazio Dio, che possa guardarmi e proteggermi in futuro come fatto adesso durante la mia carriera.
Al rientro il Real sarà impegnato in trasferta sul difficile campo della capolista Todis Lido di Ostia, unica squadra finora capace di battervi in campionato. I laziali reduci dalla final Four di coppa Italia, mentre voi approfitterete di un turno di riposo per rifiatare e preparare al meglio la partita. Secondo te sono ingredienti fondamentali per cercare di prendersi l’appellativo di “ammazza grandi” dopo quello di “matricola terribile”?
Contro il Lido di Ostia sarà senza dubbio una partita bellissima, loro avranno tutto il peso della pressione dalla loro parte perché non possono permettersi di perdere punti essendo a quattro giornate dalla fine prime in classifica. Noi cercheremo di sfoderare l’ennesima grande prestazione di questo campionato non senza sacrificio, lavoro e umiltà che fino ad oggi ci hanno portato a disputare un campionato strepitoso. Per noi le soste non esistono, lavoriamo sodo tutta la settimana come sempre, l’unica differenza è che sabato prossimo non scenderemo in campo. Tutti insieme abbracciamo il credo del nostro mister che quest’anno ci ha portato grandi risultati, continuiamo così! 

37. 12/03/19. Ricordiamo la formula Promozione e Playoff del camp. Serie A/2
3) PROMOZIONE AL CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE A
Al termine della stagione 2018/2019 acquisiranno il diritto per l’ammissione al Campionato nazionale di Serie A stagione sportiva 2019/2020 complessivamente cinque squadre;
a) le tre Società vincitrici i rispettivi gironi di Serie A2;
b) la due Società vincenti gli incontri di spareggio.
Per determinare le due Società di Serie A2 di cui alla lettera b), verranno disputate gare di playoff fra le seconde, le terze e le due migliori quarte classificate nei rispettivi gironi di Serie A2 della Stagione Regolare con la formula e le modalità di seguito indicate.
Per determinare le due migliori quarte tra i tre Gironi Vedi DISPOSIZIONI GENERALI. 3.I)
FORMULA E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DELLE GARE
La formula delle gare di Play Off fra le otto Società classificatesi di Serie A2 è articolata con due Turni come di seguito specificato:
I° TURNO
GARA 1: miglior 2^classificata VS seconda miglior 4^classificata
GARA 2: miglior 3^classificata VS seconda miglior 3^classificata
GARA 3: peggior 2^classificata VS peggior 3^classificata
GARA 4: seconda miglior 2^classificata VS miglior 4^classificata
MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DEL I°TURNO:
 Gli incontri saranno disputati con gare di andata e ritorno. L’incontro di ritorno sarà effettuato in casa della squadra meglio classificata nella Stagione Regolare (vedi Disposizioni Generali).
Al termine degli incontri sarà dichiarata vincente la squadra che nelle due partite (di andata e di ritorno) avrà ottenuto il maggior punteggio ovvero a parità di punteggio la squadra che avrà realizzato il maggior numero di reti.
Nel caso di parità gli arbitri della gara di ritorno faranno disputare due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. Qualora anche al termine di questi le squadre fossero in parità si procederà all’effettuazione dei tiri di rigore con le modalità stabilite dal Regolamento di Giuoco del Calcio a 5.
II° TURNO
GARA 1 vincente gara 1 VS vincente gara 2
GARA 2 vincente gara 3 VS vincente gara 4
MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DEL II°TURNO:
 Gli incontri saranno disputati con gare di andata e ritorno. L’incontro di ritorno sarà effettuato in casa della squadra meglio classificata nella Stagione Regolare (vedi Disposizioni Generali). Al termine degli incontri sarà dichiarata vincente la squadra che nelle due partite (di andata e di ritorno) avrà ottenuto il maggior punteggio ovvero a parità di punteggio la squadra che avrà realizzato il maggior numero di reti.
Nel caso di parità gli arbitri della gara di ritorno faranno disputare due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. Qualora anche al termine di questi le squadre fossero in parità si procederà all’effettuazione dei tiri di rigore con le modalità stabilite dal Regolamento di Giuoco del Calcio a 5.
Le due Società vincenti il II° Turno acquisiranno il diritto a richiedere l’iscrizione al Campionato di Serie A stagione Sportiva 2019/2020
3.II) DATE ED ORARIO INCONTRI
 I TURNO 04.05.2019 andata  - 11.05.2019 ritorno
II TURNO 18.05.2019 andata - 25.05.2019 ritorno
L’orario di inizio degli incontri è fissato alle ore 16.00

36. 09/03/19. La Todis vince ad Ariccia e resta da sola al comando
GIRONE B 09/03/2019 7RITORNO      ORA
GROSSETO      - CIAMPINO          5-8
CIOLI ARICCIA - TODIS LIDODIOSTIA 1-6
PISTOIA       - OLIMPUS ROMA      3-1
PRATO         - VIRTUS ANIENE     0-1
REAL CEFALU   - TOMBESI           2-2
ROMA CA5      - MIRAFIN           3-4
CLASSIFICA 7^g. RITORNO : TODIS LIDO DI OSTIA 43, TOMBESI ORTONA 41, REAL CEFALU' 35, ARICCIA 31,   VIRTUS ANIENE 30, MIRAFIN 29, PISTOIA 22,  CIAMPINO 21, PRATO 18, OLIMPUS ROMA 16,   ROMA C5 11, ATLANTE GROSSETO 6.

35. 09/03/19. Il Real Cefalù rimonta 2 volte la Tombesi, finisce 2-2. FOTO e VIDEO
REAL CEFALU’ UNIOLYMPO – TOMBESI ORTONA CALCIO A 5 2-2 (0-1)
Real Cefalù Uniolympo: 
La Rocca, Fortuna, Fabinho, Lopez, Di Maria, Siragusa, Marrella, Montelli, Mantia, Piazza, Cirrincione, Molaro.
Tombesi Ortona Calcio a 5: Berardi, Adami, Pizzo, Silveira, Zanella, Lara, Restaino, Di Risio, Di Matteo, Di Rienzo, Sanchez, Burato. Mister Ricc
A
RBITRI: Gennaro Cefalà (Lamezia Terme), Vincenzo Cannistrà (Catanzaro) CRONO: Mario Certa (Marsala)
Reti : 13' 34 Lara. 2T 12' 04 Di Maria, 13' 26 Burato, 13' 50 Fabinho

Il Real Cefalù non fallisce l’appuntamento con la storia. Fermata la capolista Tombesi!
Davanti a una gran cornice di pubblico si è giocato oggi pomeriggio un incontro attesissimo. Un crocevia importante per gli ospiti, la capolista Tombesi Ortona, chiamata a non fallire l’importante trasferta sicula per continuare il proprio cammino in vetta alla classifica. Dall’altra un Real Cefalù, terza forza del girone, presentatosi senza capitan Guerra e mister Rinaldi squalificati.
La Rocca, Fortuna, Di Maria, Fabinho e Lopez il quintetto iniziale per i locali, dall’altra parte mister Ricci ha risposto con Berardi, Adami, Pizzo, Silveira e Zanella. Parte subito forte Ortona che si fa viva con Pizzo che colpisce un palo dopo aver recuperato palla a Fabinho, subito dopo Zanella trova pronto un eccellente La Rocca. Ricci perde Adami infortunatosi dopo 2 minuti di gioco, una brutta tegola per gli ospiti. Il Real reagisce immediatamente con Fabinho e Lopez, entrambi i tiri finiscono di poco fuori dallo specchio della porta difeso da Berardi. Ci prova ancora il Real con una splendida azione corale partita dalla propria metà campo e conclusa da Fortuna che trova Berardi pronto a neutralizzare. Gli ospiti ci provano due volte nel giro di pochi secondi con Zanella e Burato che trovano pronto un La Rocca in stato di grazia. Il Risultato non si sblocca ma le azioni da gol sono infinite da una parte e dall’altra. Le ripartenze dei cefaludesi sono micidiali ma non trovano la conclusione in rete che trovano invece gli ospiti su calcio d’angolo con Lara al minuto 13’34’’. Ricci vuol chiudere la prima frazione di gioco col doppio vantaggio e schiera portiere di movimento Zanella ma sono i padroni di casa ad andare vicino al gol prima con Fabinho che colpisce il palo e poi con Lopez che di testa non inquadra la porta. Si va al riposo con gli ospiti in vantaggio.
Nella seconda frazione gli ospiti scendono in campo determinati a chiudere la partita e si rendono subito pericolosi con Lara, imbucato da Pizzo, che calcia in porta ma trova Lopez che s’immola sbattendo contro il palo e deviando la palla in calcio d’angolo. Un brutto fallo di Pizzo su Fabinho costa al primo l’ammonizione. Gli ospiti nonostante un gran possesso palla non riescono a trovare la seconda rete mentre il Real sfodera la propria arma, il portiere di movimento. La Rocca compie l’ennesima spettacolare parata su Lara, dall’altra parte Lopez in girata trova pronto Berardi. Sugli sviluppi di calcio d’angolo Di Maria trova la rete del pareggio al minuto 12’04’’ facendo esplodere il palaTricoli in una bolgia d’entusiasmo. Ricci manda in campo Burato come portiere di movimento e sarà lui che un minuto dopo la rete di Di Maria riporterà in vantaggio gli ospiti. Tutto da rifare per un Real indomito che sconosce la parola arrendersi. Passano 29 secondi dalla rete ospite e Fabinho insacca per il 2-2. Ancora portiere di movimento per gli ospiti che tentano di strappare nei minuti finali una vittoria di vitale importanza per il proseguo del campionato, Zanella e Lara vengono ammoniti e i ragazzi del Real, complice anche la stanchezza di un match dal ritmo altissimo, non sfruttano a dovere due palle perse in attacco degli ospiti che non troveranno il vantaggio sperato. Finisce con lo stesso risultato dell’andata una partita di altissimo livello giocata da un Real Cefalù che come al solito non ha fallito nel momento più importante della stagione nonostante le pesanti assenze di capitan Guerra e del perfetto direttore d’orchestra mister Nino Rinaldi continuando così la striscia positiva di risultati che dura ormai da un girone intero. Tra due settimane un altro impegno aspetta la squadra cefaludese, quello con la nuova capolista del girone, la Todis Lido di Ostia.  
Calogero Di Carlo (Presidente Real Cefalù Uniolympo): “Anche oggi il Real Cefalù non ha fallito l’appuntamento con la storia. Ormai questa è una piazza che col tempo si sta rendendo sempre più protagonista nell’Italfutsal. I ragazzi hanno disputato una partita straordinaria contro un forte avversario che non per niente è arrivato qui da primo della classe. I miei ringraziamenti vanno ovviamente al mister e ai ragazzi per la prestazione di livello che hanno offerto, al pubblico presente che ha risposto presente e alle autorità presenti nelle persone del sindaco Rosario Lapunzina e gli assessori Terrasi e Lazzara. Un complimento speciale ai tifosi ospiti arrivati a Cefalù per sostenere i propri beniamini. Inoltre a nome del Real Cefalù porgo i migliori auguri per il proseguo del campionato alla squadra abruzzese.”
Presto Servizi, FOTO e VIDEO

34. 07/03/19. Guerra squalificato, assenza pesante nel Real Cefalù
Dal C.U. relativo alla gara Vistus Aniene - Real Cefalù:
AMMENDA: Euro 250,00 REAL CEFALU A.S.D. Perché un proprio allenatore benché squalificato prima dell'inizio dell'incontro dirigeva il riscaldamento pre gara dei calciatori della società (R.C.D.C.)
Euro 250,00 VIRTUS ANIENE 3Z 1983 Perché un proprio dirigente benché in corso di inibizione prima dell'inizio dell'incontro dirigeva il riscaldamento pre gara dei portieri della società (R.C.d.C.).
DIRIGENTI: INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’FINO AL 13/ 3/2019 DI STEFANO DANIELE (VIRTUS ANIENE 3Z 1983) Perché benché squalificato a tutto il 6.3.2019 prima dell'inizio dell'incontro dirigeva e prendeva parte attiva al riscaldamento pre gara dei portieri della propria squadra. 
A CARICO DI ALLENATORI SQUALIFICA PER UNA GARA GUERRA PEDRO (REAL CEFALU A.S.D.) Perché quantunque squalificato per una giornata di gara, dirigeva il riscaldamento pre-gara della squadra, accedendo indebitamente all'interno degli spogliatoi nell'intervallo tra il primo ed i secondo tempo(R.C.d.C.). 
GIOCATORI - SQUALIFICA PER UNA GARA SCHELESKIGOMES IURI MIGUEL (VIRTUS ANIENE 3Z 1983) Per reiterate scorrettezze.

33. 07/03/19. Partita di cartello tra Real Cefalù e Tombesi Ortona, la Todis gioca ad Ariccia
GIRONE B 09/03/2019 7RITORNO      ORA
GROSSETO      - CIAMPINO          15:00
CIOLI ARICCIA - TODIS LIDODIOSTIA 15:00
PISTOIA       - OLIMPUS ROMA      16:00
PRATO         - VIRTUS ANIENE     16:00
REAL CEFALU   - TOMBESI           15:00
ROMA CA5      - MIRAFIN           16:15
CLASSIFICA 6^g. RITORNO : TOMBESI ORTONA 40, TODIS LIDO DI OSTIA 40, REAL CEFALU' 34, ARICCIA 31, VIRTUS ANIENE 27,   MIRAFIN 26, PISTOIA 19,  CIAMPINO 18, PRATO 18, OLIMPUS ROMA 16,   ROMA C5 11, ATLANTE GROSSETO 6.
Scontri al vertice in questa diciottesima giornata del girone B di serie A2. Le due capoliste Tombesi e Lido di Ostia saranno impegnate in due difficilissime trasferte rispettivamente con il Real Cefalù e con la Cioli Ariccia Valmontone. Un crocevia importante per la classifica delle quattro squadre a cinque giornate dalla fine del campionato. La Virtus Aniene 3Z, impegnata su un campo difficile quale quello di Prato in cerca di punti salvezza dopo aver annunciato il nuovo mister Jorge Martinez, cercherà di approfittarne e avvicinare la zona play off distante solamente quattro punti. Stesso discorso vale per la Mirafin impegnata sul campo della Roma C5 e distaccata cinque lunghezze dalla Cioli. Chiuderanno la giornata Atlante Grosseto – Ciampino Anni Nuovi e CS Gisinti Pistoia – Olimpus Roma importanti scontri in ottica salvezza. 

32. 06/03/19. Il capitano Guerra: “Con la Tombesi match dall’alto tasso tecnico. Sfodereremo l’ennesima buona prestazione!”
Il capitano Pedro Guerra esalta i suoi dopo la partita contro l’Aniene di sabato scorso. Adesso sguardo puntato a sabato dove i leoni di Rinaldi dovranno affrontare la capolista Tombesi Ortona in un match che sicuramente, come assicura il brasiliano, li vedrà protagonisti per l’ennesima volta di una buona prestazione.
Sabato i tuoi compagni sono stati protagonisti di un’altra grande prestazione a Roma contro l’Aniene anche senza la tua presenza. Quanto conta il valore del gruppo e il grande spirito di sacrificio?
“Ho sempre sostenuto che la “ricetta” del campionato che stiamo conducendo è il mix del gruppo e la gran voglia di sacrificarsi l’uno per l’altro. Sabato i ragazzi hanno condotto una grandissima prestazione contro una grande squadra e hanno sopperito alla mia assenza alla grande”.
Sabato arriva la capolista Tombesi. All’andata fu l’ennesima grande partita fatta da te e dai tuoi compagni che a pochi secondi dalla conclusione siete stati raggiunti sul risultato di 2-2. Come vi state avvicinando a questo importante match?
“Il lavoro non cambia, è la solita settimana di lavoro sodo, cerchiamo di migliorare le cose che ci stanno riuscendo meno bene cercando di studiare l’avversario nei minimi dettagli. Sicuramente sarà una partita diversa dall’andata per diversi fattori. Da parte nostra con una salvezza acquisita in largo anticipo proveremo a fare una buona gara con umiltà e spirito di sacrificio, caratteristiche che ci hanno contraddistinto partita dopo partita”.
Quanto può valere in termini di spettacolo e anche come vetrina per voi?
“Sinceramente credo che tutto il campionato condotto fin qui ha fatto già da vetrina per tutti noi, stiamo facendo qualcosa di strepitoso e impensabile ad inizio stagione soprattutto per il roster ridotto che abbiamo. Credo che sabato sarà una bella partita di futsal con molti valori in tecnici da ambedue le parti, ci metteremo tutta l’umiltà possibile per sfornare l’ennesima buona prestazione”.

31. 05/03/19. Castiglia: "Raggiunta la salvezza! Sabato spettacolo con la capolista Tombesi."
Sabato il big match tra Real Cefalù e Tombesi. Castiglia: “Sabato sarà una partita storica contro un vero e proprio dream team!”
Sabato al PalaTricoli arrivano gli abruzzesi della Tombesi Ortona, capolista del girone B di serie A2. Un vero e proprio dream team solcherà alle ore 15:00 il parquet del PalaTricoli per continuare la corsa in testa alla classifica approfittando di un possibile passo falso del Lido di Ostia attualmente a pari punti. Dall’altra parte un Real Cefalù terzo in graduatoria e affamato come sempre attende gli ospiti in un match paragonabile a Davide contro Golia e che sicuramente gli uomini di Rinaldi giocheranno senza lasciare nulla al caso. I presupposti per una partita epocale ci sono tutti. Abbiamo intervistato Stefano Castiglia, uno dei padri fondatori della società cefaludese che ci ha detto la sua su questa grande partita che si giocherà al Palatricoli.
La matematica ci dice che il primo grande obiettivo della matricola Real Cefalù che è quello della salvezza è stato centrato. Un risultato frutto del grande lavoro fin qui svolto da Rinaldi e dalla squadra.
“La matricola terribile. E’ questa l’etichetta che ci hanno assegnato partita dopo partita. Un appellativo tutto meritato visti i risultati sul campo e l’obiettivo primario (quello della salvezza) raggiunto in largo anticipo in un girone difficile e competitivo quale questo B di serie A2. La soddisfazione più grande nello sporto come nella vita è quella di stupire e devo dire che il Real Cefalù nella sua storia ha sempre stupito in tutti i campionati disputati, non poteva esimersi quest’anno nella seconda serie nazionale. Nel DNA di questa società c’è che nei momenti di difficoltà riesce ad esaltarsi, il merito va a questi stupendi ragazzi, grandissimi professionisti ed immensi uomini dentro ma soprattutto fuori dal campo che sabato dopo sabato mettono un mattoncino per la costruzione di questa meravigliosa impresa raggiunta. Una menzione particolare va al nostro direttore d’orchestra, mister Rinaldi. E’ stato il completamento del cerchio, una fortuna per il Real Cefalù avere in panchina uno dei migliori allenatori del panorama del futsal italiano. Bravi tutti! Siete un vero orgoglio per la società e la Città di Cefalù!”
Terzo posto in graduatoria, una sola sconfitta, imbattibilità esterna mai infranta e seconda miglior difesa del campionato. Questa matricola con numeri da grande adesso passa all’esame Tombesi, dream team della categoria. Che partita ti aspetti?
“Come ho detto prima quanto fatto fino ad ora dai nostri leoni è frutto del loro gran lavoro svolto, i risultati non arrivano per caso. Quella di sabato sarà una giornata di festa, aspettiamo tantissima gente al Marzio Tricoli, un sacco di addetti ai lavori da tutta la Sicilia ci hanno già chiamato per avere informazioni su orari e ingressi. Quanto al match giocato ti direi che metaforicamente è la classica battaglia Davide contro Goia, al PalaTricoli arriverà una corazzata costruita per vincere tutto, un roster che in serie A starebbe stabilmente nelle zone alte della classifica e che verrà qui per vincere a tutti i costi continuando così la lotta per la prima posizione con un’altra grande che è il Lido di Ostia a pari punti in classifica. Dall’altra parte ci saranno i nostri campioni che non vorranno certamente passare per vittime sacrificali, saranno sicuramente pronti a difendere il nostro fortino, il PalaTricoli, con la consapevolezza di poter fare una grande partita senza alcuna tensione. Tutto quello che verrà poi sarà sicuramente un successo”
Come abbiamo già anticipato sabato il Real ospiterà una Tombesi piena di talento. Quanta importanza può avere questo match per il calcio a 5 tricolore e per Cefalù e il suo territorio?
“Quando hai la possibilità di sedere all’interno di un palasport e vedere in campo giocatori di serie A come Zanella campione straordinario che nel suo repertorio ha giocate e tocchi di palla da restare a bocca aperta  e che in carriera ha vinto tanto e altri come Silveira, Adami, Pizzo (Tanto per citarne alcuni), è come andare al cinema sapendo di guardare un film da oscar. Sabato contro il Real scenderà sul parquet un vero e proprio dream team costituito dai migliori giocatori del futsal italiano. Sarà la partita di cartello, ci guarderà tutta Italia. Per Cefalù sarà l’ennesima vetrina importante che questa società sta offrendo ormai da 10 anni di attività anche al territorio madonita. L’appuntamento è per sabato alle ore 15:00, vi aspettiamo alLA PARTITA!”

30. 02/03/19. Tombesi e Todis vincono in casa, il Real terzo, l'Ariccia al quarto posto
GIRONE B 02/03/2019 6.GIORNATA RITORNO
CIAMPINO
         - PISTOIA        5-6
MIRAFIN
          - PRATO          4-3
OLIMPUS ROMA
     - CIOLI ARICCIA  2-3
TODIS LIDODIOSTIA - ROMA CA5
      3-1
TOMBESI           - GROSSETO       7-3
VIRTUS ANIENE     - REAL CEFALU    3-3
CLASSIFICA 6^g. RITORNO : TOMBESI ORTONA 40, TODIS LIDO DI OSTIA 40, REAL CEFALU' 34, ARICCIA 31, VIRTUS ANIENE 27,   MIRAFIN 26, PISTOIA 19,  CIAMPINO 18, PRATO 18, OLIMPUS ROMA 16,   ROMA C5 11, ATLANTE GROSSETO 6.

29. 02/03/19. Il Real Cefalù conquista un pareggio sul campo della Virtus Aniene
VIRTUS ANIENE - REAL CEFALU 3-3
V. ANIENE: Di Ponto, Batata, Taloni, Dougas, Sanna,
De Filippis,  Ciciotti R., Medici, Chilelli, Ciciotti T., Scheleski, Milani. All. Micheli
REAL CEFALU': La Rocca, Fortuna, Di Maria, Fabinho, Lopez,
Siragusa, Piazza, Montelli, Mantia, Tosolini, Molaro. All. Rinakdi (squalificato)
ARBITRI:
Palombi di Avezzano e Tiberio di Teramo. Crono: Campi di Ciampino.
Marcatori: 13'00 Aut. Montelli, 15'20 Ciciotti R., 19'38 Fabinho; 2t 1'59 Montelli, 18'04 Lopez, 18'26 Sanna

Partita di cartello quella che oggi si è giocata al Pala to Live tra Virtus Aniene 3Z e Real Cefalù Uniolympo. Da una parte i padroni di casa in cerca di un piazzamento play off, dall’altra i siciliani che hanno dovuto fare i conti con le assenze di mister Rinaldi e del capitano Pedro Guerra entrambi squalificati. Una partita piena di colpi di scena che ha visto il Real protagonista di una strepitosa rimonta salvo poi essere stato raggiunto a pochi secondi dalla sirena finale.
Parte bene il Real protagonista con Fabinho con un tiro parato in due tempi dal portiere avversario Di Ponto. E’ ancora Real con Di Maria che raccoglie un tiro ribattuto sugli sviluppi di una punizione e manda di poco sopra la traversa. E’ ancora Di Maria che intercetta a metà campo un pallone sbagliato da Sanna ma manda di nuovo fuori. La reazione dei laziali arriva prima con Sanna che non trova la porta, preludio questo del gol che arriva poco dopo con Taloni che su rimessa laterale mette al centro una palla deviata da Montelli che insacca alle spalle di La Rocca. Tre minuti dopo arriva il raddoppio dei padroni di casa con Ciciotti servito da Sanna. Il Real ha subito una reazione su azione di portiere di movimento con Di Maria che lascia sul posto due avversari con una magia e innesca l’azione che manda in gol Fabinho sullo scadere di primo tempo.
Gli ospiti partono subito forte nella seconda frazione e trovano il pareggio di Montelli su azione di portiere di movimento. L’Aniene non ci sta, reagisce prontamente e chiama agli straordinari La Rocca che con agilità e bravura argina gli attacchi di Sanna e compagni. I tentativi di sbloccare il risultato dalla parità non portano a nulla e fanno presagire ad un finale con il risultato di 2 a 2. Ci prova l’Aniene col portiere di movimento ma Lopez è abile ad intercettare un passaggio e ad insaccare per il 2 a 3 dalla propria area portando avanti i suoi a meno di due minuti dal finale. Una rimonta strepitosa per i cefaludesi che dura soltanto 22 secondi, tanto è passato per la nuova parità in campo segnata da Sanna. Un risultato che non altera le posizioni in classifica delle due compagini e che evidenzia ancora carattere e gioco del Real Cefalù capace di saper sopperire ad assenze importantissime quali quelle del proprio capitano e del proprio direttore d’orchestra mister Rinaldi. Una terza posizione e una imbattibilità esterna che in questa stagione è inviolata sono dati importantissimi che porteranno al big match di sabato prossimo al PalaTricoli contro la prima della classe, la Tombesi Ortona.

28. 28/02/19. Il Real Cefalù sul campo dell'Aniene senza allenatore e senza Guerra
GIRONE B 02/03/2019 6R ORA
CIAMPINO
         - PISTOIA        15:00
MIRAFIN
          - PRATO          15:00
OLIMPUS ROMA
     - CIOLI ARICCIA  16:00
TODIS LIDODIOSTIA - ROMA CA5
      15:30
TOMBESI
           - GROSSETO       16:00
VIRTUS ANIENE
    - REAL CEFALU    15:00

Trasferta difficile per il Real Cefalù sul campo della Virtus Aniene, quinta in classifica e quindi alla ricerca di un posto nei playoff. Perla squadra cefaludese le cose sono ancora più complicate dopo le decisioni del Giudice Sportivo che riportiamo:   

Ammenda:
Euro 250,00 REAL CEFALU A.S.D. Perché l'allenatore della società quantunque squalificato,dagli spalti per tutta la durata dell'incontro impartiva direttive ai propri calciatori (R.C.d.C.)
A CARICO DI ALLENATORI: SQUALIFICA PER UNA GARA: RINALDI ANTONINO (REAL CEFALU A.S.D.) Ulteriore squalifica per una gara. Perché quantunque fosse squalificato assisteva alla gara dalla tribuna posizionato dietro la panchina della società da dove impartiva direttive ai propri calciatori(R.C.D.C.)
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE V infr: GUERRA PEDRO (REAL CEFALU A.S.D.)
Doppio scontro testacoda nel girone B. La Tombesi ospiterà l’Atlante Grosseto ultima della classe, mentre la Todis Lido di Ostia se la vedrà davanti ai propri spettatori con la Roma C5. Il Real Cefalù Uniolympo vola a Roma per incontrare la Virtus Aniene 3Z in cerca di un posto play off. La Cioli Ariccia Valmontone difenderà la quarta posizione in trasferta sul campo dell’Olimpus. Ciampino Anni Nuovi – CS Gisinti Pistoia è da vincere per allontanare la zona rossa. Chiuderanno la giornata Mirafin – Prato. 
A dirigere Virtus Aniene 3Z – Real Cefalù Uniolympo saranno i signori Massimo Palombi di Avezzano e Massimo Tiberio di Teramo. Crono:  Andrea Campi di Ciampino.

27. 23/02/19. Vincono Tombesi e Todis, Cefalù terzo, l'Ariccia balza al quarto posto
GIRONE B 23/02/2019 5Ritorno       ORA
CIOLI ARICCIA - VIRTUS ANIENE     4-1
PISTOIA       - MIRAFIN           1-1
OLIMPUS ROMA  - TODIS LIDODIOSTIA 2-4
PRATO         - ATLANTE GROSSETO  8-5
REAL CEFALU   - CIAMPINO          2-2
ROMA CA5      - TOMBESI           2-4

CLASSIFICA 5^g. RITORNO : TOMBESI ORTONA 37, TODIS LIDO DI OSTIA 37, REAL CEFALU' 33, ARICCIA 28, VIRTUS ANIENE 26,   MIRAFIN 23,  CIAMPINO 18, PRATO 18, OLIMPUS ROMA 16, PISTOIA 16,   ROMA C5 11, ATLANTE GROSSETO 6.

26. 23/02/19. Il Real Cefalù in casa bloccato sul pareggio dal Ciampino. FOTO e VIDEO
REAL CEFALU. - CIAMPINO 2-2
REAL CEFALU':
La Rocca, Guerra, Di Maria, Lopez, Fortuna, Siragusa, Cortese, Domino, , Montelli, Mantia, Civiletti, Cirincione, Molaro. (All. Rinaldi squalificato)
CIAMPINO:
Bianco, Becchi, Terlizzi, Fantini, Mattarocci, Signori, Giorgi, Marcuzzi, Cantina, Dominici, Foppa. All. Lupi
ARBITRI: Enrico Pagano (Torre Annunziata), Simone Tassinato (Padova) CRONO: Mario Certa (Marsala)
Marcatori: 17'58 Guerra, 18'40 Foppa, 19'34 Montelli, 2t. 18'56 Signori
Si sono affrontate 2 squadre con assenze importanti in entrambe le formazioni: gli
squalificati Bacaro e Bacoli nel Ciampino e l'allenatore Rinaldi e Fabinho nel Real Cefalù. In questo modo hanno dato vita ad una gara di studio tattico e di attesa del momento giusto per attaccare. Quindi ne è venuta fuori una gara con troppi palleggi e scambi a centrocampo non certamente esaltanti. la partita si è svegliata all'improvviso a 2' dalla fine del primo tempo quando il Real Cefalù, col portiere in movimento, riusciva a concludere l'azione che portava Guerra in condizione di segnare. La reazione del Ciampino è immediata e non passa nemmeno 1 minuto ed arriva il pari messo asegno da Foppa. A 30 secondi dalla sirena il raddoppio del Real Cefalù che scatta in contropiede su una ribattuta del portiere La Rocca che ha salvato la sua porta, la palla da Lopez a Montelli che segna. Si va al riposo col risultato di 2-1 per il Real Cefalù.
Nella ripresa la stessa musica di prima con infiniti passaggi a centrocampo. Ancora una volta la partita si sveglia nel finale, quiando mister Lupi ordina ai ragazzi del Ciampino di giocare col portiere in movimento e proprio ad 1 minuto dalla fine Signori centrava la rete per il pareggio. Grande euforia in seno alla squadra romana per la conquista di un punto prezioso in un campo difficile, mezza delusione per il Real che già pregustava la vittoria, ma oggi la panchina era troppo corta, quindi va bene così.  

Presto Servizi, Foto e Video

25. 22/02/19. Dario Lopez: “Le difficoltà ci esaltano. Saremo protagonisti fino all’ultima giornata!”
Lo spagnolo Dario Lopez, uno dei protagonisti di questa meravigliosa stagione del Real Cefalù, ci ha parlato delle ultime due trasferte toscane e di Ciampino che affronterà con i suoi compagni questo sabato alle 15:00 al palaTricoli.
Dopo due weekend di pausa e due trasferte si torna a giocare al palaTricoli. In arrivo il Ciampino Anni Nuovi che ha subito cambiato marcia dopo il cambio in panchina. Che partita sarà?
“Non sarà una gara da sottovalutare, sono abili a mettere in difficoltà tutti. Sarà una partita aperta dove i dettagli faranno la differenza. Arriviamo a questo appuntamento con la convinzione di poterci giocare le nostre carte e portare a casa un risultato positivo”.
Dicevamo di due trasferte entrambe in terra Toscana contro Prato e Grosseto, due partite sofferte dove è capitato di tutto. Match che hanno forgiato ancora di più il carattere della squadra. Quanto possono aiutare in vista del rush finale del campionato?
“Si è vero, nelle ultime gare ci è successo di tutto. Questo ci ha forgiati ancora di più, ci ha esaltato e ha aumentato la voglia di sacrificarci per questa maglia. Tutto questo rende il nostro gruppo unico! Siamo pronti a giocarci le ultime gare della stagione con la consapevolezza che il Real Cefalù è e sarà protagonista in questo girone B”.

24. 21/10/19. Dopo oltre un mese il Real torna in casa ospitando il Ciampino
GIRONE B 23/02/2019 5Ritorno       ORA
CIOLI ARICCIA - VIRTUS ANIENE     15:00
PISTOIA       - MIRAFIN           16:00
OLIMPUS ROMA  - TODIS LIDODIOSTIA 16:00
PRATO         - ATLANTE GROSSETO  16:00
REAL CEFALU   - CIAMPINO          15:00
ROMA CA5      - TOMBESI           16:15

L'ultima partita giocata al PalaTricoli è stato il 19 gennaio contro Valmontone. Da allora turni di Coppa e partite in trasferta hanno fatto sì che per un mese non ci sono state partite a Cefalù. La Federazione dovrebbe farci un pensierino, non à normale.

Il Real Cefalù Uniolympo ospiterà il rinnovato Ciampino Anni Nuovi del nuovo tecnico Lupi che non potrà contare sugli squalificati Bacaro e Bacoli, ma anche il Real ha assenze pesanti come quella dell'Allenatore Rinaldi e del brasiliano Fabinho.
La partita di cartello di questa 16^ giornata è senz’altro Cioli Ariccia Valmontone – Virtus Aniene 3Z. Due squadre distanti un punto in classifica e invischiate nella lotta per un posto play off. La Tombesi Ortona se la vedrà in casa della Roma C5 mentre l’altra capolista, la Todis Lido di Ostia andrà in casa dell’Olimpus Roma. CS Gisinti Pistoia in cerca di punti salvezza ospiterà la Mirafin ancora con qualche possibilità play off. Chiude la giornata il derby toscano tra Prato e Atlante Grosseto. 
REAL CEFALÙ-CIAMPINO ANNI NUOVI ore 15
ARBITRI: Enrico Pagano (Torre Annunziata), Simone Tassinato (Padova) CRONO: Mario Certa (Marsala)
 
CLASSIFICA 4^g. RITORNO : TOMBESI ORTONA 34, TODIS LIDO DI OSTIA 34, REAL CEFALU' 32, VIRTUS ANIENE 26,   ARICCIA 25, MIRAFIN 22,  CIAMPINO 17, OLIMPUS ROMA 16, PRATO 15, PISTOIA 15,   ROMA C5 11, ATLANTE GROSSETO 6 

23. 21/02/19. L'all. Rinaldi fermato per 2 turni, 1g a Fabinho (Real) Bacaro e Baconi (Ciampino)
A CARICO DI ALLENATORI: SQUALIFICA PER DUE GARE RINALDI ANTONINO (REAL CEFALU A.S.D.) Allontanato per condotta scorretta nei confronti di un componente della propria squadra, dagli spalti durante il prosieguo dell'incontro impartiva direttive ai propri calciatori.
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE V infr
BACARO TUNES VINICIUS - BACOLI YURI (CIAMPINO ANNI NUOVI C.5)
FABINHO (REAL CEFALU A.S.D.)  

22. 16/02/19. Il Real Cefalù vince anche a Grosseto, ma quanta fatica!!
Il Real Cefalù Uniolympo è stato chiamato alla vittoria dopo che il duo di testa formato da Tombesi e Lido di Ostia hanno rispettivamente battuto nel pomeriggio Prato per 6-4 e Pistoia per 4-1. Alle 18:00 sul campo di Grosseto si è disputata una battaglia sportiva che ha visto gli uomini di Rinaldi prevalere sui padroni di casa toscani fanalino di coda del girone B.
Casagrande, Galindo, Radaelli, Alex e Senesi G. lo starting five di mister Chiappini a cui ha risposto per gli ospiti mister Rinaldi con La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho e Lopez. Fin dalle prime battute del match si è capito che Grosseto non voleva passare per vittima sacrificale di questo scontro. E sono proprio i toscani che passano in vantaggio al minuto 6:30 con Cassioli. Il Real si rimbocca subito le maniche e comincia ad organizzare insidiose manovre d’attacco aiutate anche dalla specialità della casa, il portiere di movimento. Grazie a ciò riesce a pareggiare e ribaltare nel giro di due minuti con capitan Pedro Guerra.
La seconda metà di gioco scorre con attacchi sia da una parte che dall’altra in una partita tiratissima. Rinaldi viene espulso e la partita esplode negli ultimi minuti di gara con i padroni di casa che pareggiano con Galindo al minuto 14, una situazione di parità che viene interrotta da Fabinho a 2’ dalla sirena finale. Un gol che regala tre punti e vittoria alla squadra normanna in una partita dove i valori della classifica non hanno contato nulla. La squadra cefaludese tiene il passo del duo di testa sempre distante due lunghezze.
ATLANTE GROSSETO – REAL CEFALU’ UNIOLYMPO 2-3 (1-2)
ATLANTE GROSSETO:
 Casagrande, Galindo, Radaelli, Alex, Senesi G., Ottaviani, Nanni, Lucchesi, Cassioli, Falaschi, Senesi D. Mister Chiappini.
REAL CEFALU’ UNIOLYMPO: La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho, Lopez, Piazza, Civiletti, Fortuna, Montelli, Mantia, Molaro.
RETI: Cassioli 6:30 pt. (G), Guerra 16:00 e 18:00 pt. (RC), Galindo 14:00 st. (G), Fabinho 18:00 st. (RC).

21. 16/02/19. Vincono Tombesi e Todis che restano appaiate in classifica, il Real sempre terzo
GIRONE B 16/02/2019 4R ORA
ATLANTE GROSSETO  - REAL CEFALU   2-3
CIAMPINO          - OLIMPUS ROMA  5-3
MIRAFIN           - CIOLI ARICCIA 4-4
TODIS LIDODIOSTIA - PISTOIA       4-1
TOMBESI           - PRATO         6-4
VIRTUS ANIENE     - ROMA CA5      3-0
CLASSIFICA 4^g. RITORNO : TOMBESI ORTONA 34, TODIS LIDO DI OSTIA 34, REAL CEFALU' 32, VIRTUS ANIENE 26,   ARICCIA 25, MIRAFIN 22,  CIAMPINO 17, OLIMPUS ROMA 16, PRATO 15, PISTOIA 15,   ROMA C5 11, ATLANTE GROSSETO 6 

20. 14/02/19. Un'altra trasferta perr il Real: sabato a Grosseto, fanalino di coda.
GIRONE B 16/02/2019 4R ORA
ATLANTE GROSSETO  - REAL CEFALU   PAL.COMUN.LA BOMBONERA GROSSETO 18:00
CIAMPINO          - OLIMPUS ROMA  15:00
MIRAFIN           - CIOLI ARICCIA 15:00
TODIS LIDODIOSTIA - PISTOIA       15:30
TOMBESI           - PRATO         16:00
VIRTUS ANIENE     - ROMA CA5      15:00

Un'altra trsaferta lunga ed onerosa per il Real Cefalù. Dopo Prato, tocca andare a Grosseto per affrontare l'Atlante Grosseto, ultimo in classifica, ma avversario da temere perchè ha una squadra viva che lotta sempre. All'andata il Real ha vinto in casa 7-3 una partita combattuta ed equilibrata per trenta minuti. Dopo la bella vittoria di Prato il Real Cefalù è capace di tutto. L'obiettivo primario è la salvezza che sta per essere raggiunta, poi si vedrà. Le prime della classe sono impegnate entrambe in casa, impegni non proprio difficuili. La Tombesi ospita il Prato, mentre la Todis attende il Pistoia. Molto attesa la partita tra Mirafin contro Ariccia, squadra in gran forma. Restano due derby: tra Virtus Aniene e Roma ca5 ed infine Ciampino - Olimpus Roma.
A Grosseto gli arbitri saranno: Sallese di Vasto e Sorci di Pesaro. Crono: Rossini di Firenze

19. 13/02/19. Marco Di Maria: “L’unione di questo gruppo supera tutte le difficoltà”
Marco Di Maria, uno dei protagonisti di questa stagione stellare per la compagine siciliana nel campionato di serie A2 ci svela qualche segreto del momento straordinario dei suoi e della sua under 19.
Reduce dall’impresa di Prato che ti ha visto protagonista con il gol che ha regalato la vittoria e i tre punti. Cosa vi siete detti dopo essere rimasti senza portiere? Qual è il segreto di così tanta unione?
“Eravamo e siamo consapevoli di essere una matricola e di avere come unico obiettivo la salvezza, ma quello che abbiamo creato fino ad ora é qualcosa di davvero impensabile. L’unione e il legame che si è creato fra noi giocatori e il mister supera qualsiasi difficoltà. Dopo aver perso entrambi i portieri in partita non ci siamo mai disuniti e consapevoli delle nostre potenzialità, giocando la carta del portiere di movimento siamo riusciti a portare a casa il risultato”.
Sei un crescendo anno dopo anno, un vero orgoglio del futsal made in Sicily. Capocannoniere della squadra cefaludese con 11 reti su 14 gare. Ti aspettavi un anno così? Può definirsi l’anno della consacrazione dopo l’ottima stagione scorsa?
“La voglia di far bene e di migliorare cresce sempre di anno in anno. La vittoria del campionato e i gol fatti l’anno scorso mi hanno stimolato ancor di più a cercare di far bene anche quest’anno per poter dire la mia in un campionato difficile quale la serie A2. Le mie reti sono frutto del grande lavoro che facciamo in settimana io e i miei compagni seguiti sapientemente da mister Rinaldi. Ho voglia di migliorare ancora, voglio ambire a livelli e categorie superiori”.
Sabato la trasferta a Grosseto contro l’ultima della classe che sa dare tanto fastidio alle avversarie come l’andata giocata qui al palaTricoli. Il Real come si sta preparando a questa insidiosa trasferta?
“Loro sono una buonissima squadra e non si meritano il posto che occupano attualmente. Durante la partita d’andata ci hanno messo in serie difficoltà e siamo riusciti a spuntarla ugualmente. Andiamo lì preoccupandoci delle nostre forze e non tenendo conto della classifica, cercando di uscire con un risultato positivo”.
Non solo prima squadra, sei anche il tecnico dell’under 19 che mai come quest’anno ha fatto così bene. Domani la trasferta ad Agrigento per poi affrontare domenica in casa una delle protagoniste delle campionato, il Catania. Che gare ti aspetti?
“Il primo anno alla guida dell’under 19, un gruppo a cui dedico la mia esperienza cercando di farli crescere allenamento dopo allenamento. Pensiamo partita dopo partita, strada per crescere ancora ce n’è tanta e l’affronteremo lavorando con umiltà”. 

18. 09/02/19. La Tombesi cade ad Ariccia e viene raggiunta dal Todis. Il Real rinforza il 3° posto
GIRONE B 09/02/2019 3RITORNO
CIOLI ARICCIA - TOMBESI          5-4
PISTOIA
      - VIRTUS ANIENE    5-3
OLIMPUS ROMA
 - MIRAFIN          2-7
PRATO
        - REAL CEFALU      3-4
ROMA CA5
     - ATLANTE GROSSETO 11-7
TODIS
        - CIAMPINO         4-0
 
CLASSIFICA 3^g. RITORNO : TOMBESI ORTONA 31, TODIS LIDO DI OSTIA 31, REAL CEFALU' 29, ARICCIA 24, VIRTUS ANIENE 23,   MIRAFIN 21, OLIMPUS ROMA 16, PRATO 15, PISTOIA 15,  CIAMPINO 14,   ROMA C5 11, ATLANTE GROSSETO 6

17. 09/02/19. Grande vittoria di carattere del Real Cefalù senza portiere a Prato.
PRATO - REAL CEFALU 3-4 (1°t: 3-2)
Prato: Laino, Vinicinho, Benlamrabet, Pitondo, Berti,
Buti, Rocchini, Birghillotti, Petri, Everton, Solazzo, Scarinci.
Real Cefalù:
La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho, Lopez,
Siragusa, Domino, Fortuna, Montelli, Tosolini, Spagnolo, Molaro. All. Rinaldi
Arbitri:
Beggio di Padova e Borgo di Schio. Crono: Ronca di Rovigo. 
Marcatori:
5'58 Berti, 10'32 Di Maria, 11'28 Fortuna, 15'56 Everton, 19'59 Berti. 2t. 3'05 Fabinho, 17'33 Di Maria.
Il Real Cefalù vince a Prato una difficile partita resa ancora più complicata dall'infortunio del portiere La Rocca infortunato al 1° minuto. Il portiere Siracusa è stato espulso dall'arbitro al 5', quindi in porta ha giocato il giocatore Montelli, praticamente tutta una partita col portiere in movimento. Ma la squadra di mister Rinaldi ha saputo mantenere la calma anche nei momenti più difficili. Nel primo tempo il Prato è andato in vantaggio col capocannoniere Berti al 6', ma al 10' c'era il pareggio di Di Maria. Un minuto dopo il Real Cefalù va in vantaggio con Fortuna, ma il Prato reagisce e segna prima con Everton e sul suono della sirena di nuovo con Berti. Si va al riposo col Prato in vantaggio per 3-2.
Nella ripresa una grande prestazione di squadra del Real che riesce a pareggiare con Fabinho al 3'e poi con Di Maria segna la rete della vittoria a 3' dalla fine. Inutile il pressing del Prato, la difesa del Real Cefalù regge bene e la squadra cefaludese porta a casa 3 punti importanti.

16. 07/02/19. Pedro Guerra: "A Prato trasferta insidiosa, siamo pronti"
Dopo due settimane di stop riprende il campionato di serie A2 che vedrà gli uomini di mister Rinaldi impegnati in trasferta a Prato. La squadra toscana del capocannoniere Berti (17 reti) non ha ancora colto i tre punti in questo 2019 (pareggi con Pistoia e Ciampino e una sconfitta con la Roma C5). Sarà un bel banco di prova per i cefaludesi in cerca della prima vittoria in trasferta dopo i pareggi con Olimpus e Roma C5.
Le parole di capitan Guerra: “Sabato a Prato sarà sicuramente una gara difficile come tutte quelle affrontate fino ad ora. Queste due settimane di pausa ci hanno permesso di mettere benzina sulle gambe per il finale di stagione e al tempo stesso ci hanno permesso di preparare la trasferta toscana nel migliore dei modi curando ogni minimo particolare. Loro non sono più la squadra che abbiamo affrontato qui nel girone d’andata, c’è stato un avvicendamento in panchina che sicuramente avrà apportato stimoli in più nella rosa. Sono in cerca di punti preziosi per allontanare la zona play out e noi dobbiamo affrontarli con serenità e tranquillità, ce lo permette anche la classifica. Faremo del nostro meglio come abbiamo sempre fatto 

15. 07/02/19. Il campionato riprende dopo 2 settimane di stop. Per il Real Cefalù trasferta a Prato
GIRONE B 09/02/2019 3R           ORA
CIOLI ARICCIA - TOMBESI          17:30
PISTOIA
      - VIRTUS ANIENE    16:00
OLIMPUS ROMA
 - MIRAFIN          16:00
PRATO
        - REAL CEFALU      16:00
ROMA CA5
     - ATLANTE GROSSETO 16:15
TODIS
        - CIAMPINO         15:30
 
CLASSIFICA 2^g. RITORNO : TOMBESI ORTONA 31, TODIS LIDO DI OSTIA 28, REAL CEFALU' 26, VIRTUS ANIENE 23,  ARICCIA 21, MIRAFIN 18, OLIMPUS ROMA 16, PRATO 15, CIAMPINO 14,  PISTOIA 12, ROMA C5 8, ATLANTE GROSSETO 6.
Si rientra sui parquet dopo due settimane di stop. Ad ospitare la capolista Tombesi c’è la Cioli Ariccia Valmontone in lotta per un posto play off. La seconda forza del campionato, la Todis Lido di Ostia ospiterà il Ciampino Anni Nuovi in cerca di punti preziosi che gli consentirebbero di allontanare la zona play out. Real Cefalù impegnato in terra toscana a Prato del capocannoniere del girone Berti. Pistoia – Aniene sarà un’altra sfida dove perdere punti risulterà dannoso sia da una parte(play out) che dall’altra (play off). Olimpus – Mirafin è una sfida da centro classifica che potrà riaprire qualche speranza play off a chi otterrà i tre punti. Roma C5 – Atlante Grosseto, penultima e ultima del girone divieto di sconfitta da entrambe le parti.
A dirigere Prato - Real Cefalù saranno i signori Beggio di Padova (Arbitro 1), Borgo di Schio (Arbitro 2) e Ronca di Rovigo (Cronometro). 

14. 25/01/19. Il campionato si ferma per le Finali di Coppa della Divisione
COPPA DELLA DIVISIONE – FINAL FOUR
PALA ‘NINO PIZZA’ – PESARO

SEMIFINALI – SABATO 26 GENNAIO

ore 17.00 (B) ITALSERVICE PESARO-TODIS LIDO DI OSTIA diretta tv su Sportitalia
ARBITRI: Francesco Scarpelli (Padova), Stefano Pani (Oristano), Alessandro Ghetti (Bologna) CRONO: Stefano Mestieri (Finale Emilia)
ore 19.30 (A) CAME DOSSON-REAL RIETIdiretta streaming su PMGSport Futsal
ARBITRI: Ferruccio Prisma (Crotone), Fabrizio Burattoni (Lugo di Romagna), Lorenzo Cursi (Jesi) CRONO: Ciro Oliviero (Pesaro)
FINALE – DOMENICA 27 GENNAIO
ore 19.30 VINCENTE A-VINCENTE B diretta tv su Sportitalia 
Un grosso in bocca a lupo alla Todis Lido di Ostia, unica squadra di Serie A2, giunta alla finale

13. 22/01/19. L'Ariccia accusa il Real di poca sportività. Grossa polemiche del post-gara 
COMUNICATO STAMPA Cioli Ariccia-Valmontone C5 sconfitta a Cefalù (5-2). Mister Rinaldi? "Atteggiamento antisportivo"
CEFALÙ - Gara ad alti ritmi, giocata in per
fetto equilibrio dalle due formazioni e gestita male nel finale dalla Cioli Ariccia Valmontone, autrice di una prestazione maiuscola nonostante l'assenza di Luciano Mendes. A Cefalù finisce 5-2 per il Real, con le reti di Oscar Maria KevinKenya Velazquez e Del Ferraro Manuel per la formazione amarantoceleste. In casa della formazione laziale è grande il dispiacere, non per il risultato - ritenuto bugiardo - , ma per uno spiacevole episodio che ha visto coinvolto l'allenatore della formazione avversaria.
Il match. "Partita molto equilibrata tra due squadre che si sono equivalse e hanno offerto un buono spettacolo. Gara sbloccata su palla inattiva dalla formazione di casa; anche noi ne abbiamo avuta una ma la conclusione è finita all'incrocio dei pali. Il primo tempo si è concluso 1-0. Nella ripresa siamo entrati in campo concentrati, senza affrettare i tempi e con la voglia di dire la nostra, convinti che questo atteggiamento avrebbe dato i suoi frutti e così è stato. Abbiamo pareggiato (1-1) e, poi un episodio ha scatenato la confusione: noi, da squadra seria, nel primo tempo, con un giocatore avversario a terra, siamo partiti in campo aperto in superiorità numerica ma, vedendolo giù, abbiamo messo la palla fuori in pieno fair play. Nella ripresa, sull'1-1, un giocatore del Cefalù ha colpito al volto Velazquez, lui si è fermato perché aveva i sintomi dello svenimento e il Cefalù è partito in contropiede concludendo l'azione e andando in vantaggio per 2-1. Azione dalla quale si è generata una polemica immensa - spiega mister Rosinha - . Il direttore di gara ha detto di non aver visto l'episodio, il giocatore del Cefalù che ha colpito il nostro ha detto di aver ricevuto indicazioni di continuare. E' entrato in scena il loro allenatore, facendo spettacolo, dicendo ai suoi di continuare a giocare che loro non avrebbero regalato niente a nessuno. Dal 2-1 abbiamo cercato di rimanere in partita, abbiamo avuto occasione di pareggiare; poi, su palla inattiva, siamo riusciti a portarla sul 2-2. Loro hanno schierato il portiere di movimento e noi abbiamo risposto senza correre rischi. Abbiamo avuto un fallo in area (su Valazquez, ndr) con rigore netto a nostro favore, non concesso dal direttore di gara. Tutte queste situazioni hanno innervosito l'ambiente e la nostra squadra che ha pagato alla fine l'immaturità. Come prestazione c'è stata, sono molto contento, anche senza Mendes che è un giocatore importante. La squadra ha carattere e sa compattarsi. Faremo comunque quello che dovremo anche nella prossima partita, nella quale mancherà Velazquez. Dobbiamo imparare dagli errori: la gara è stata giocata molto bene, non si può passare da 2-2 a un minuto e mezzo dalla fine a 5-2. Mancanza di esperienza da parte nostra, spero fortemente che la squadra faccia un'attenta analisi della prestazione fatta; c'è stata una grande performance ma in questo sport la concentrazione e la testa fanno la differenza. Per trentotto minuti e mezzo abbiamo fatto una grandissima partita". Bicchiere pieno dunque quello della Cioli Ariccia Valmontone che riprenderà gli allenamenti lunedì con tante indicazioni positive: "La squadra - prosegue il mister - può giocare contro chiunque un buon calcio a cinque e dire la sua. Purtroppo il risultato finale non racconta quella che è stata la partita". Ora ci sarà la pausa prima di un altro match importante, quello contro la capolista Tombesi Ortona: "In questo periodo cercheremo di recuperare giocatori che hanno avuto acciacchi o minutaggio altissimo, ne approfitteremo per ricaricare le batterie. Il nostro preparatore cercherà di mettere benzina nella gambe dei ragazzi; poi, nella seconda settimana, aumenteremo l'intensità del lavoro con la palla, fino a giocare il primo febbraio un'amichevole contro un'ottima squadra di Serie B, l'Active Network, per continuare ad avere il ritmo partita. Successivamente, lavoreremo normalmente per affrontare il match contro la corazzata Tombesi Ortona".
La Società. Alle parole di mister Rosinha in merito all'increscioso episodio di oggi e alla mancanza di fair play da parte del tecnico del Real Cefalù, si uniscono quelle del Presidente del club, Franco Casilli: "Abbiamo assistito ad un episodio antisportivo, messo in atto dopo aver ricevuto la massima correttezza per un fatto analogo accaduto precedentemente. Penso che il tecnico del Real Cefalù abbia mostrato un atteggiamento che non faccia bene allo sport e che abbia creato un precedente capace solo di fare del male al futsal".
 

La società del’ASD Pol. Real Cefalù Uniolympo dopo aver letto con stupore quanto riportato all’interno del comunicato stampa post partita della società ospite ieri al PalaTricoli, la Cioli Ariccia Valmontone, tiene a chiarire che:
Il tesserato della Cioli, il numero 7 Velazquez nel tentativo di saltare l’uomo a centrocampo è stato raddoppiato, ciò ha consentito alla squadra del Real di recuperare palla e andare a rete. Nel momento in cui il tesserato Velazquez nel perdere il pallone accusa una manata in faccia si nota l’arbitro a pochi metri e che vedendo tutto ha lasciato continuare a giocare cosa che hanno fatto anche i componenti della squadra ospite. Dopo il gol la panchina della Cioli ha inveito contro quella del Real pretendendo un gol in nome del fair play (osservato quando nel concedere una punizione al limite dell’area Di Maria, sul risultato di 2-2 ha restituito la punizione agli avversari). Cosa che non è avvenuta in quanto l’arbitro (che si vede benissimo nel fotogramma) non ha interrotto l’azione, il tesserato interessato è rimasto perfettamente in piedi buttandosi a terra SOLO dopo aver visto la palla imbucarsi nella propria rete e non ha ricevuto cure mediche di nessun tipo.
A.S.D. Polisportiva Real Cefalù Uniolympo

12. 22/01/19. Cristian Busato non è più l’allenatore del Gisinti Montecatini
Il 
Futsal Pistoia Gisinti Montecatini comunica che Cristian Busato non è più l’allenatore della prima squadra A lui va il grande ringraziamento per questi tre anni trascorsi insieme, culminati con la promozione in A2 dello scorso campionato di cui Busato, insieme a squadra, staff e dirigenza, è stato grande protagonista. Un grande in bocca al lupo a Cristian per il suo futuro personale e professionale.

11. 19/10/19. Vince la Tombesi, pareggia la Todis, vincono le ultime Grosseto e Roma ca5
GIRONE B 19/01/2019 2RITORNO                 
ATLANTE GROSSETO -
 PISTOIA                   3-2
MIRAFIN          - CIAMPINO                  2-2
PRATO            - ROMA CA5                  3-4
REAL CEFALU      - CIOLI ARICCIA VALMONTONE  5-2
TOMBESI          -
 OLIMPUS ROMA              5-3
VIRTUS ANIENE    - TODIS LIDODIOSTIA         2-2

CLASSIFICA 2^g. RITORNO : TOMBESI ORTONA 31, TODIS LIDO DI OSTIA 28, REAL CEFALU' 26, VIRTUS ANIENE 23,  ARICCIA 21, MIRAFIN 18, OLIMPUS ROMA 16, PRATO 15, CIAMPINO 14,  PISTOIA 12, ROMA C5 8, ATLANTE GROSSETO 6.

10. 19/01/19. Il Valmontone nel finale crolla, il Real segna 3 gol negli ultimi 2 minuti. FOTO e VIDEO
REAL CEFALU - CIOLI ARICCIA VALMONTONE 5-2
REAL CEFALU': La Rocca,  Guerra, Di Maria, Lopez, Fabinho, Fortuna, Montelli, Mantia, Siragusa, Molaro, Spagnolo, Domino. All. Antonio Rinaldi
CIOLI ARICCIA VALMONTONE:
Piatti, Bertolini, Del Ferraro, Velasquez, Raubo,Vailati, Cotichini, Cioli, Kola, Peroni, Marchetti, All. Everton Rosinha. Squalificato Mendes.
A
rbitri: Colombo di Modena e De Ninno di Varese. Crono: Seminara di Palermo.
Reti: 1t. Lopez 18’00’’.  2t. Velazquez 2’10’’, Di Maria 2’51’’, Del Ferraro 6’23’’, Lopez, 18’40’’, Di Maria 19’26’’ Aut. Bertolini 19’52’’.
Ci si aspettava un match molto equilibrato tra il Real Cefalù Uniolympo e la Cioli Ariccia Valmontone oggi al PalaTricoli e così è stato fino a 1’:20’’ dalla sirena finale. Un 5 a 2 per i padroni di casa che regala la prima vittoria agli uomini di Rinaldi all’esordio casalingo in questo 2019.
Rinaldi schiera La Rocca tra i pali, Guerra, Di Maria, Fabinho e Lopez. Rosinha allenatore della Cioli ha risposto con Piatti, Velazquez, Marchetti, Del Ferraro e il capocannoniere del girone Raubo. Il primo squillo è degli ospiti con Del Ferraro con La Rocca bravo a neutralizzare. Il Real architetta un perfetto contropiede dopo una palla persa dagli ospiti, Fabinho innesta Guerra che calcia in porta, para Piatti e sulla ribattuta lo stesso Guerra manda sopra la traversa. E’ sempre il Real a provarci con Fabinho che servito da Lopez calcia centrale e trova il solito Piatti pronto alla parata. A due dall’intervallo si sblocca la partita. Il Real conquista un calcio d’angolo con Piatti che devia fuori su tiro di Lopez che su azione seguente di calcio d’angolo insacca per il vantaggio dei cefaludesi. La Cioli allo scadere colpisce la traversa con Raubo.
Nella ripresa Kola al posto di Marchetti rappresenta la sola novità tra i due quintetti rispetto ad inizio gara. Partono subito forte gli ospiti che pareggiano con Velazquez dopo due minuti di gioco. Il Real non si perde d’animo e torna in vantaggio con Di Maria pochi secondi dopo.  Piatti para su Di Maria,la palla arriva a Fabinho che però tira alto. Sul momento più bello per i cefaludesi è la Cioli che colpisce con Del Ferraro che riporta in parità il match al minuto 6’23’’. La partita si assesta sull’equilibrio ma è la Cioli a rischiare di portarsi avanti nel punteggio. Quando sembra materializzare l’ombra del terzo pareggio di fila per il Real è Lopez che riporta in vantaggio i suoi a 1’20’’ dalla sirena. La Rocca compie l’ennesima grande parata della giornata questa volta su Marchetti e Di Maria sfrutta la porta vuota a causa del portiere di movimento ospite per insaccare dalla distanza dopo aver recuperato un pallone. Chiude la partita l’autogol di Bertolini che sbaglia un passaggio e indirizza la palla dentro la propria porta.
 

09. 17/01/19. A Cefalù arriva Valmontone, la Todis rischia con l'Aniene, Tombesi gioca in casa
GIRONE B 19/01/2019 2RITORNO                ORA
ATLANTE GROSSETO -
 PISTOIA                  15:00
MIRAFIN          - CIAMPINO                 15:00
PRATO            - ROMA CA5                 16:00
REAL CEFALU      - CIOLI ARICCIA VALMONTONE 15:00
TOMBESI          -
 OLIMPUS ROMA             16:00
VIRTUS ANIENE    - TODIS LIDODIOSTIA        15:00

Il Real Cefalù torna a giocare sabato prossimo al Palatricoli dopo un lungo periodo, l'ultima partita in casa è stata giocata il 22 dicembre. Arriverà a Cefalù la Cioli Ariccia Valmontone, squadra già vista a Cefalù in occasione della gara di Coppa Italia, allora finì 7-2 per il Real. In campionato il Real ha affrontato l'Ariccia fuori casa nella seconda giornata ed anche in quella occasione il Real vinse 5-1. Questi risultati, però, non devono trarre in inganno e far pensare che si tratti di una partita facile. Infatti l'Ariccia Valmontone in questo momento è una delle squadre più in forma del campionato ed è in lotta per centrare i playoff. L'elemento più pericoloso della squadra laziale è senza dubbio il n. 17 Raubo, attualmente capocannoniere della classifica marcatori che ha segnato finora 17 reti, come anche Berti del Prato. In casa Real l'atmosfera è tranquilla visto che l'anno è iniziato con 2 trasferte, entrambe a Roma, che hanno fruttato 2 pareggi. Il clima anzi è allegro perchè tutti hanno festeggiato l'arrivo di Clara la figlia del capitano Pedro Guerra
A Cefalù arbitreranno: Colombo di Modena e De Ninno di Varese. Crono: Seminara di Palermo
Per quanto riguarda la testa della classifica la lotta tra Tombesi e Todis è diventata appassionante. Questo turno sembra più favorevole alla Tombesi che gioca in casa contro l'Olimpus Roma. Invece la Todis sarà impegnata in trasferta sul campo dell'Aniene, quarta in classifica, dove rischia molto.

08. 12/01/19. Tombesi e Todis a suon di gol, cade l'Aniene, Cefalù terzo solitario
GIRONE B 12/01/2019   1RITORNO
CIAMPINO          - PRATO         4-4 (15/01/19)
CIOLI ARICCIA     - GROSSETO      2-0
PISTOIA           - TOMBESI       3-6
OLIMPUS ROMA      - VIRTUS ANIENE 5-2
ROMA CA5          - REAL CEFALU   3-3
TODIS LIDODIOSTIA - MIRAFIN       5-1
CLASSIFICA 1^g. RITORNO : TOMBESI ORTONA 28, TODIS LIDO DI OSTIA 27, REAL CEFALU' 23, VIRTUS ANIENE 22,  ARICCIA 21, MIRAFIN 17, OLIMPUS ROMA 16, PRATO 15, CIAMPINO 13,  PISTOIA 12, ROMA C5 5, ATLANTE GROSSETO 3.

07. 12/01/19. Il Real Cefalù coglie un prezioso pareggio sul campo della Roma
ROMA CA5 - REAL CEFALU 3-3
ROMA: Terenzi, Caique Da Silva, Diaz, Ghouati,
Silvitelli, Di Scala, Teramo, Guto, Gastaldo, Bortoletto, Donadoni, Lo Conte. All. Di Vittorio
REAL CEFALU':
Siragusa, Guerra, Di Maria, La Rocca, Lopez, Fortuna, Montelli, Mantia, Fabinho, Molaro, Spagnolo, Domino. All. Antonio Rinaldi
Arbitri:
Marino di Agropoli e Galasso di Avellino. Crono: Falso di Formia
Reti: 1t. 9'32 Da Silva, 17'30 Guerra. 2°t. 2'15 Lopez, 5'00 Di Scala, 11'29 Ghouati, 16' 17 Fortuna

 
La prima di ritorno ha visto gli uomini di mister Rinaldi in trasferta al PalaFrascati ospite della Roma C5. Una partita che guardando la classifica poteva sembrare abbordabile per i cefaludesi che durante il match sono stati abili a recuperare per ben due volte lo svantaggio in favore dei padroni di casa alla ricerca disperata di punti salvezza.
Lo starting five proposto da mister Rinaldi è stato il seguente: La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho Lopez. Ai titolari del Cefalù ha risposto mister Di Vittorio con Tarenzi, Caique, Diaz, Bortoletto e Ghouati. Partono bene i padroni di casa che provano più volte a rendersi pericolosi davanti la porta di La Rocca. Recupero palla romana durante un’azione col portiere di movimento cefaluese, Tarenzi calcia subito una parabola che esce di poco sopra la porta sguarnita. Al minuto 9’:32’’ si sblocca il match con Caique che insacca alle spalle di La Rocca sugli sviluppi di un fallo laterale. Il Real esce fuori progressivamente e s’impossessa del pallino del gioco raggiungendo il pareggio a 3’ dalla conclusione della prima frazione con Guerra che esulta dedicando il gol alla figlia Clara nata lunedì scorso.
Il Real apre la seconda frazione come aveva concluso la prima e si porta in vantaggio con Lopez dopo 2’ di gioco. I padroni di casa prendono le redini del gioco organizzandosi molto bene in fase di attacco e approfittando di un Real un po in affanno trovano il pareggio con Di Scala al minuto 5’ e il vantaggio sei minuti dopo con Ghouati. Due gol che danno la scossa agli uomini di Rinaldi che grazie anche alla tipica azione in fase offensiva col portiere di movimento si fanno pericolosi in attacco e trovano in Fortuna l’uomo della giornata che lasciato solo al centro dell’area insacca alle spalle di Tarenzi e regala un punto ai suoi e il mantenimento dell’imbattibilità esterna.

06. 10/01/19. Inizia il girone di ritorno. Il Real Cefalù gioca di nuovo a Roma
GIRONE B 12/01/2019 1R            ORA
CIAMPINO          - PRATO         15:30
CIOLI ARICCIA     - GROSSETO      15:00
PISTOIA           - TOMBESI       16:00
OLIMPUS ROMA      - VIRTUS ANIENE 16:00
ROMA CA5          - REAL CEFALU   FRASCATI 16:15
TODIS LIDODIOSTIA - MIRAFIN       15:30

Inizia il girone di ritorno che stabilirà la vincente di un campionato molto combattuto con Tombesi e Todis, grandi protagonite finora. La capolista Tombesi gioca la prima di ritorno sul campo del Pistoia, mentre la Todis ospita in casa il Mirafin. Il Real Cefalù va di nuovo in trasferta sul campo della Roma a Frascati, squadra che ha solo 4 punti, e che all'andata riuscì ad imporre il pareggio al PalaTricoli. Per mister Rinaldi quindi sarà una gara da non sottovalutare cercando di conquistrare qualche punto per restare nelle zone alte della classifica.
Arbitri a Roma saranno Marino di Agropoli e Galasso di Avellino. Crono: Falso di Formia.

05. 10/01/19. Per il dirigente Francesco D’Anna: “Prima parte di stagione esaltante”
Francesco D’Anna, dirigente della squadra siciliana ha tirato le somme di un girone d’andata che ha visto il Real Cefalù tra le protagoniste del girone B di serie A2.
Sabato comincia il girone di ritorno. Il Real Cefalù Uniolympo sarà impegnato sul campo sella Roma C5. Che partita ti aspetti?
“Sarà sicuramente una partita non facile come l’andata. E’ una squadra composta da giovani, molto atletica e che corrono fino all’ultimo secondo. La classifica non deve ingannarci, dobbiamo affrontare questo match come abbiamo fatto fino ad ora”.
Come giudichi il girone d’andata?
“Essendo una matricola e avendo come unico obiettivo la salvezza io come tutta la società sono contento dell’operato svolto da mister Rinaldi e dai ragazzi. Siamo al giro di boa in terza posizione e continueremo a lottare finché non ci sarà la matematica poi quel che viene prenderemo”.
Sei stato votato come “protagonista dell’anno” cefaludese da un giornale telematico locale. Che sensazioni ti ha portato?
“Essere accostato ad altre quattro figure così importanti per il nostro territorio (tra tutti il Vescovo Marciante) è un onore. Succedo a Stefano Castiglia (premiato nel 2015), pilastro di quella che oggi è una delle società più in vista del panorama siciliano e nazionale. Devo ringraziare la società del Real Cefalù che mi ha accolto in questa grande famiglia in cui siamo tutti uniti dove ognuno pensa esclusivamente al proprio ruolo e dove ogni ingranaggio funziona alla perfezione. Altri importanti ringraziamenti vanno al nostro Reparto Corse che in soli due anni ha raggiunto importanti risultati nel campo motoristico ed infine ringrazio anche tutte le persone che hanno espresso il voto in mio favore”. 

04. 10/01/19. La squadra del Prato ca5 coinvolta in un incidente stradale al ritorno da una trasferta
Dalla pagina facebook:
Ha rischiato di finire davvero male la sfortunata trasferta di ieri in Coppa Italia.
Sulla strada del rientro dal match col Cobà uno dei pulmini su cui viaggiava la nostra prima squadra è stato coinvolto in un brutto incidente e ci sono stati momenti di grande paura per tutti.
Alcuni nostri giocatori hanno dovuto passare la notte in ospedale e dovranno ora osservare qualche giorno di riposo, ma per come è andato l’incidente siamo sollevati e ringraziamo il Signore che in fond
o, se pensiamo a ciò che sarebbe potuto succedere, stanno tutti relativamente bene, dirigenti compresi.
Siamo comunque sotto shock e questo strano giovedì lo vogliamo iniziare abbracciando forte tutti i tesserati della famiglia biancazzurra.
Alla luce di quanto successo, abbiamo inoltre avviato dei contatti con la Società Ciampino Anni Nuovi, in particolare con il ds Federico Bontempi, per chiedere alla Divisione Calcio a 5 lo spostamento della gara di campionato in calendario per sabato. Con grande spirito sportivo il Ciampino ci è venuto incontro e siamo ora in attesa di riscontri ufficiali da parte della Divisione in merito alla richiesta che abbiamo presentato. Nel frattempo ringraziamo sentitamente tutta la Società Ciampino Anni Nuovi.
Permetteteci al momento di non aggiungere ulteriori dettagli, abbiamo davvero bisogno di rifiatare un attimo dopo una notte lunga, difficile e decisamente amara.

03. 05/01/19. Tombesi campione d'inverno, Todis a 1 punto, l'Aniene aggancia il Real Cefalù
GIRONE B 05/01/2019 11A           ORA
OLIMPUS ROMA      - REAL CEFALU   0-0
CIAMPINO          - VIRTUS ANIENE 1-2
CIOLI ARICCIA     - ROMA CA5      5-2
PISTOIA           - PRATO         5-5
MIRAFIN           - TOMBESI       2-2
TODIS LIDODIOSTIA - GROSSETO      4-3
CLASSIFICA 11^g.FINE GIRONE DI ANDATA : TOMBESI ORTONA 25, TODIS LIDO DI OSTIA 24, REAL CEFALU' 22, VIRTUS ANIENE 22,  ARICCIA 18, MIRAFIN 17, PRATO 14, OLIMPUS ROMA 13, CIAMPINO 12,  PISTOIA 12, ROMA C5 4, ATLANTE GROSSETO 3.

02. 04/01/19. Finisce senza reti la partita del Real Cefalù sul campo dell'Olimpus
OLIMPUS ROMA - REAL CEFALU 0-0
Olimpus Roma: Ducci, Renan, Pizzoli, Di Eugenio F., Galvan, Pompa, Proietti, Kamel, Pizzoli L., Achilli, Lucuano, Di Eugenio A. All. Caropreso
Real Cefalù: Siragusa, Di Maria, La Rocca, Lopez, Fortuna, Montelli, Mantia, Fabinho, Molaro, Domino, Tosolini. All. Antonio Rinaldi
Arbitri: D
i Micco di Sesto San Giovanni e Mestieri di Finale Emilia. Crono: Micheli di Frosinone. 
Buon punto esterno conquistato nel gelo romano da un rabberciatissimo ma mai domo REAL CEFALÙ.
Con soli "6 effettivi" di movimento a disposizione, vista la pesantissima assenza di Capitan Guerra, il REAL CEFALÙ ha dimostrato la solita compattezza anche sul parquet dell'Olgiata al cospetto di un giovane e motivato Olimpus Roma capace di conquistare, con il pari di oggi, ben 10 punti nelle ultime 5 giornate. Resta un po' di amaro in bocca per almeno 6 palle gol fallite di un soffio a causa di errori tecnici in fase di finalizzazione (3 miracoli del portiere di casa Ducci) dopo aver concesso praticamente "zero occasioni" ai padroni di casa grazie ad una fase di "non possesso" praticamente perfetta. Il punto conquistato, ancora una volta in condizioni "estreme", ci avvicina sempre più al nostro obiettivo stagionale che è e rimane la salvezza. Altri dati da sottolineare, oltre al brillante SECONDO POSTO in classifica in attesa delle gare di domani, sono l'imbattibilita' esterna ancora mantenuta e la casella delle reti subite (24) che dice 'seconda miglior difesa" del girone.
Niente male per una MATRICOLA, inserita in un raggruppamento altamente competitivo ed equilibrato, che tutti i giorni si allena con soli 6 o 7 atleti.

Avanti così!! (Coach Rinaldi)

01. 03/01/19. Venerdì Olimpus Roma-Real Cefalù, Ultima partita di andata
GIRONE B 05/01/2019 11A           ORA
OLIMPUS ROMA      - REAL CEFALU   sabato 04/01/2019 "PALAOLGIATA" ROMA 16:00
CIAMPINO          - VIRTUS ANIENE 15:30
CIOLI ARICCIA     - ROMA CA5      15:00
PISTOIA           - PRATO         16:00
MIRAFIN           - TOMBESI       15:00
TODIS LIDODIOSTIA - GROSSETO      15:30
CLASSIFICA 10^g. : TOMBESI ORTONA 24, TODIS LIDO DI OSTIA 21, REAL CEFALU' 21, VIRTUS ANIENE 19,  MIRAFIN 16, ARICCIA 15, PRATO 13, OLIMPUS ROMA 12, CIAMPINO 12,  PISTOIA 11, ROMA C5 4, ATLANTE GROSSETO 3.
Il 2019 si apre con l’anticipo tra Olimpus Roma e Real Cefalù Uniolympo
La prima giornata del 2019 che corrisponde all’ultima del girone di andata vedrà la capolista Tombesi impegnata nell’insidiosa trasferta di Pomezia con la Mirafin. Impegno sulla carta agevole per la seconda forza del campionato, la Todis lido di Ostia che ospiterà il fanalino di coda Atlante Grosseto, mentre il Real Cefalù Uniolympo affronterà nell’anticipo del 4 gennaio l’Olimpus Roma in trasferta. Interessante
 sarà il match laziale tra Ciampino Anni Nuovi e Virtus Aniene 3Z stesso discorso per il derby toscano tra CS Gisinti Pistoia e Prato che ha chiuso in crescendo il 2018. Chiuderà la giornata Ariccia – Roma C5.
Gli arbitri del match tra Olimpus Roma e Real Cefalù Uniolympo saranno Domenico Di Micco di Sesto San Giovanni (Arbitro 1), Stefano Mestieri di Finale Emilia (Arbitro 2) e Luca Micheli di Frosinone (Cronometro). 

64. 24/12/18. Gli Auguri del Vescovo Marciante al Real Cefalù’
 

Questa mattina presso il palazzo vescovile di Cefalù il Vescovo Mons. Marciante ha incontrato la società del Real Cefalù Uniolympo presente con rappresentanti della dirigenza, prima squadra, under 19, i bimbi del settore giovanile e del reparto corse. 
Sua Eccellenza ha ricevuto in dono da parte della società la maglia ufficiale, un pallone autografato da tutta la prima squadra e tanti altri gadget. Nel suo discorso di ringraziamento ha augurato un Santo Natale e buone feste a tutti i presenti, ha fatto leva sui valori dello sport, sull’apertura della chiesa verso i giovani e alla richiesta da parte della società di avere padre Kruk assistente spirituale della società, ha detto pubblicamente e senza esitare “si”. 
La società del Real Cefalù ringrazia pubblicamente Monsignor Marciante per l’ospitalità ricevuta questa mattina augurando un Santo Natale e buone feste a lui e a tutta la diocesi cefaludese.
 

63. 22/12/18. Il Real aggancia la Todis che ha pareggiato con la Tombesi. Prima vittoria del Grosseto
GIRONE B 22/12/2018 10A GIORNATA      
ATLANTE GROSSETO - OLIMPUS ROMA        
6-3
PRATO            - ARICCIA VALMONTONE  7-3
REAL CEFALU      - PISTOIA             2-1
ROMA CA5         - CIAMPINO            1-3
TOMBESI          - TODIS LIDODIOSTIA  
2-2
VIRTUS ANIENE    - MIRAFIN             5-4

CLASSIFICA 10^g. : TOMBESI ORTONA 24, TODIS LIDO DI OSTIA 21, REAL CEFALU' 21, VIRTUS ANIENE 19,  MIRAFIN 16, ARICCIA 15, PRATO 13, OLIMPUS ROMA 12, CIAMPINO 12,  PISTOIA 11, ROMA C5 4, ATLANTE GROSSETO 3.

92. 22/12/18. Il Real batte il Pistoia con molta sofferenza nel finale. FOTO e VIDEO
REAL CEFALU - PISTOIA 2-1
Real Cefalù: S
iragusa, Di Maria, La Rocca, Guerra, Fortuna, Montelli, Mantia, Fabinho, Lopez, Molaro, Tardio, Spagnolo. All. Antonio Rinaldi
Gisinti Pistoia:
Cerri, Calamai, Daga, Mangione, Morganti, Bardelli, Perez, Bertoldi, Evandro, Anos, Della Marca, Li Puma. All. Busato 
Arbitri: De Pasquale (Marsala), Alfano (Palermo). Crono: Graziano (Palermo)
Reti: 6'57 Lopez. 2°t. 3'04 Di Maria, 15'51 Anos
Il Real Cefalù chiude l'anno 2018 con una vittoria sul Gisinti Pistoia per 2-1, non è stata certamente una passeggiata, anzi c'è stata molta sofferenza nel finale. Dopo i primi minuti di studio si arriva al 7' minuto quando Pistoia ha una buona occasione e la sciupa, sul capovolgimento di fronte in contropiede segna il Real Cefalù con Dario Lopez da distanza ravvicinata. Il primo tempo finisce 1-0.
Nella ripresa il Real segna al 3'04 con una rete veloce di Marco Di Maria, sembrava ora una partita in discesa. Non è così. Infatti il Pistoia comincia a macinare gioco ed al 10' colpisce un palo con Daga. Dal 15' la squadra toscana gioca col portiere in movimento (Daga) e riduce le distanze al 14'09 con un tiro filtrante di Anos. Al 17' viene espulso per proteste l'allenatore Busato. Il Pistoia insiste e nell'ultimo minuto a 20 secondi dalla fine colpisce nuovamente il palo con Anos e manca così l'occasione del pareggio. Vince il Real Cefalù, ma il Pistoia esce a testa alta e forse meritava qualcosa di più.

91. 21/12/18. La Rocca: “Una vittoria col Pistoia per chiudere il 2018 nel migliore dei modi”
Sabato nel penultimo turno d’andata, ultimo turno di questo 2018, arriverà al Palatricoli la CS Gisinti Pistoia reduce dal ko interno con la Cioli Ariccia Valmontone. I toscani in cerca di riscatto e desiderosi di chiudere il 2018 nel migliore dei modi troveranno di fronte i normanni del Real Cefalù Uniolympo in cerca di una vittoria che manca da tre turni (2 pareggi esterni e una sconfitta casalinga) che consentirebbe alla neopromossa formazione di Rinaldi di chiudere questa prima parte della stagione da terza forza del campionato. Il nazionale venezuelano Gabriel La Rocca, estremo difensore decisivo in molte occasioni ha tirato un primo bilancio della sua esperienza a Cefalù analizzando anche i toscani che verranno in visita sabato alle ore 15:00.
Sabato arriva il Pistoia. Come vi state preparando?
“Sarà una partita difficile come tutte le altre disputate fino ad ora. Loro sono una buona squadra con tanti giocatori a disposizione ma come sempre cercheremo di fare il nostro meglio ottenendo una vittoria da regalare al nostro pubblico che ci consentirebbe di chiudere il 2018 nel migliore dei modi”.
Nella gara di sabato scorso a Pomezia è arrivato un pareggio ottenuto in extremis. Che gara è stata?
“E’ stata una gara molto complicata contro una squadra piena di tanti giocatori d’esperienza che ti fanno pagare caro il minimo errore su un campo piccolo e veloce dove sono molto abituati a giocare. Noi abbiamo fatto il nostro gioco mettendoli spesso in difficoltà creando tante occasioni da gol. Alla fine un punto ottenuto fuori contro un’ottima squadra è sempre positivo”.
Che 2018 cefaludese è stato per te?
“Qui a Cefalù ho trovato una società seria che non ci fa mancare mai nulla, compagni che sono grandi uomini e professionisti e mister Rinaldi, persona preparatissima, un grande uomo sia dentro che fuori dal campo che in ogni allenamento ci tiene concentrati senza staccare mai la presa. Il suo metodo di allenamento fatto di alta intensità ci permette di stare in un ottimo stato fisico e al tempo stesso ci permette di affrontare settimanalmente i nostri avversari nella maniera giusta. A me questo piace moltissimo e i risultati sono sotto gli occhi di tutti”.   

90. 20/12/18. Sabato spicca lo scontro Tombesi-Todis. A Cefalù viene il Pistoia
GIRONE B 22/12/2018 10A GIORNATA      ORA
ATLANTE GROSSETO - OLIMPUS ROMA       15:00
PRATO            - ARICCIA VALMONTONE 16:00
REAL CEFALU      - PISTOIA            15:00
ROMA CA5         - CIAMPINO           16:15
TOMBESI          - TODIS LIDODIOSTIA  17:00 *
VIRTUS ANIENE    - MIRAFIN            15:00
 REAL CEFALÙ-CS GISINTI PISTOIA
ARBITRI
: Fabio Rocco De Pasquale (Marsala), Carmelo Alfano (Palermo) CRONO: Tullio Graziano (Palermo)

89. 15/12/18. La Todis perde a sorpresa in casa col Prato, Tombesi sola in testa
GIRONE B 15/12/2018 9A GIORNATA        
CIAMPINO          - TOMBESI            4-9
PISTOIA           - ARICCIA VALMONTONE 0-6
MIRAFIN POMEZIA   - REAL CEFALU        2-2
OLIMPUS ROMA      - ROMA CA5           6-3
TODIS LIDODIOSTIA - PRATO              2-4
VIRTUS ANIENE     - ATLANTE GROSSETO   6-4
 
 
CLASSIFICA 9^g. : TOMBESI ORTONA 23, TODIS LIDO DI OSTIA 20, REAL CEFALU' 18, MIRAFIN 16, VIRTUS ANIENE 16, ARICCIA 15, OLIMPUS ROMA 12, PISTOIA 11,PRATO 10, CIAMPINO 9,   ROMA C5 4, ATLANTE GROSSETO 0.
GIRONE B – E’ durata soltanto una settimana la vetta condivisa da Lido di Ostia e Tombesi Ortona. La formazione di Matranga viene sorpresa in casa dal Prato di un Benlamrabet elevato al quadrato, conoscendo il primo stop stagionale (ultima rimasta). Gli abruzzesi di Antonio Ricci non se lo fanno ripetere due volte e, nel posticipo, passano a Ciampino contro uno strepitoso Zanella (autore di un pokerissimo), tornando in vetta in solitaria. Negli altri incontri il Real Cefalù rischia il secondo kappaò di fila, ma, grazie a guizzo di Pedro Guerra a 20″ dal suono della sirena, strappa un punto sul campo della Mirafin, rimanendo comunque sul podio. Turno favorevole ad Aniene 3Z e Cioli Ariccia Valmontone, le squadre dei capocannonieri del girone B, Sanna e ora anche Raubo. I ragazzi di Micheli domano l’Atlante Grosseto dimostrando di non essere Sanna dipendenti, ariccini sempre una lunghezza dai playoff con il bis di vittorie ottenuto con un atto di forza in terra toscana, con tanto di clean sheet contro il Futsal Pistoia. 

88. 15/12/18. Guerra pareggia all'ultimo assalto la partita con la Mirafin
Mirafin Pomezia - Real Cefalù 2-2
Mirafin:
Mazzuca, Djelveh, Rengifo, Moreira, Emer, Gioia, Martinelli, Mazzaroppi, Picchi, Fioravanti, Nuninho, De Cicco, Porrazzo. All. Maurizio Salustri
Real Cefalù:
La Rocca, Guerra, Lopez, Di Maria, Fabinho,  Fortuna, Montelli, Mantia, Molaro, Siragusa, Tardio, Spagnolo. All. Antonio Rinaldi
Arbitri:
Malandra di Avezzano e Aufieri di Milano. Crono: Fardelli di Cassino
Reti: Rengifo 01:00 pt e 15:11 st.. Molaro 16:23 pt, Guerra 19:40 st.
Ammonizioni: Fabinho (RC), Emer e Gioia (M). 
Questo pomeriggio al PalaLavinium di Pomezia (Roma) si sono affrontate Mirafin e Real Cefalù Uniolympo per quello che era descritto come il big match di giornata. Da una parte i laziali che puntavano ad una vittoria che gli avrebbe consentito di passare come terza forza del campionato proprio in favore della squadra di Rinaldi. Dall’altra i siciliani che puntavano a riscattare la sconfitta casalinga inflitta nell’ultimo turno dal Lido di Ostia. Alla fine dei 40 minuti il risultato venuto fuori ha premiato entrambe le squadra con un 2-2 che ha consentito al Real Cefalù di confermarsi in terza piazza e di mantenere invariato il distacco dai laziali mantenendo l’imbattibilità esterna.
Salustri, tecnico della Mirafin ha mandato in campo il quintetto titolare formato da Mazzuca, Djelveh, Rengifo, Moreira e Emer. Ai laziali Rinaldi ha risposto con La Rocca, Guerra, Di Maria, Montelli e Fabinho. Sono i laziali a sbloccare il punteggio dopo un minuto di gioco con Rengifo. La partita prosegue sul filo dell’equilibrio com’è giusto che sia tra due squadre d’alta classifica. Il Real Cefalù trova il gol del pareggio con Antonio Molaro che segna la sua prima rete in questa esperienza siciliana al minuto 16:23. Punteggio quindi di 1-1 che chiude la prima frazione di gioco.
Anche i secondi 20 minuti di partita sono scanditi dall’equilibrio e il punteggio cambia nuovamente solo dopo 15 minuti di gioco con Rengifo che riporta in avanti i suoi. La caparbia e la voglia di lottare fino all’ultimo secondo, caratteristiche del Real targato Rinaldi premia i siciliani che raggiungono sul 2-2 gli avversari con una rete del capitano Pedro Guerra quando mancano 20 secondi alla fine del match.

87. 13/12/18. Il Real Cefalù cerca un pronto riscatto contro la Mirafin Pomezia
GIRONE B 15/12/2018 9A GIORNATA        ORA
CIAMPINO          - TOMBESI            19:00
PISTOIA           - ARICCIA VALMONTONE 16:00
MIRAFIN POMEZIA   - REAL CEFALU        15:00
OLIMPUS ROMA      - ROMA CA5           16:00
TODIS LIDODIOSTIA - PRATO              15:30
VIRTUS ANIENE     - ATLANTE GROSSETO   15:00
 
Nella nona giornata del girone B del campionato di A2 spicca lo scontro di Pomezia tra Mirafin e Real Cefalù Uniolympo. La prima, attualmente quarta forza del campionato, con una vittoria scavalcherebbe proprio i siciliani, terzi, in cerca di riscatto dopo la sconfitta casalinga di sabato scorso con il Lido di Ostia.
La Todis Lido di Ostia, che ha raggiunto la testa della classifica vincendo a Cefalù, gioca in casa contro il Prato e sfrutterà questo grande momento di forma.
La Tombesi dopo due pareggi consecutivi in casa cercherà di ottenere i t
re punti in casa del Ciampino Anni Nuovi per evitare di perdere il primato in classifica. La Virtus Aniene 3Z ospiterà il fanalino di coda Atlante Grosseto ancora fermo a zero punti. Pistoia – Cioli e il derby capitolino tra Olimpus Roma e Roma C5 chiuderanno i match di giornata.
Gli arbitri di Mirafin – Real Cefalù Uniolympo saranno Fabio Maria Malandra di Avezzano e Francesco Aufieri di Milano, Davide Fardelli di Cassino (Cronometro).

86. 12/12/18. Antonio Molaro: “Real Cefalù una bella realtà. Con Mirafin partita di alto livello”
Ancora un altro scontro d’alta classifica attende il Real Cefalù Uniolympo di mister Rinaldi che sabato sarà impegnato a Pomezia contro la Mirafin nel match valido per la nona di campionato. I laziali occupano la quarta piazza in graduatoria o sole due lunghezze proprio dai siciliani che occupano la terza posizione. Antonio Molaro, volto nuovo di casa Real Cefalù, ci ha parlato del suo arrivo nella cittadina normanna e della trasferta laziale.
Che ambiente hai trovato a Cefalù?
“Qui ho trovato un ambiente sereno, si è instaurato un buon feeling fin dal primo momento sia con i ragazzi che con il mister, uomini veramente speciali”.
Sabato hai esordito con la maglia del Real, quali impressioni hai avuto?
“Ogni ingresso in campo con una nuova maglia è un’emozione che dura pochissimo perché in partita non possiamo permettere ai sentimenti di prendere il sopravvento. Dobbiamo subito concentrare l’attenzione alla partita e a ciò che il mister ci chiede di fare”.
Con la maglia azzurra della nazionale sei stato capitano dell’under 17, convocato nell’under 21 e poco più di un mese fa a Novarello hai partecipato alla tre giorni della “nazionale giovani esordienti” che emozioni provi ad indossare quella maglia?
“La maglia della nazionale credo sia il sogno nel cassetto di chiunque pratichi sport. Io ho avuto l’opportunità di indossarla e lavoro duro giorno dopo giorno, allenamento dopo allenamento per avere l’opportunità di vestirla ancora”.
Sabato per la nona giornata si andrà a Pomezia contro la quarta forza del campionato, la Mirafin. Che tipo di partita ti aspetti da parte nostra e da parte loro.
“Sabato sarà una partita complicata come tutte quelle del girone. Noi siamo sereni e consapevoli di quello che possiamo dare. Sarà sicuramente una partita giocata a livelli altissimi, sarà sicuramente uno spot per il nostro sport”

85. 08/12/18. La Tombesi pareggia in casa, la Todis la raggiunge in testa, Real terzo
GIRONE B 08/12/2018 8A GIORNATA       
ATLANTE GROSSETO - MIRAFIN
            2-3
CIOLI ARICCIA    - CIAMPINO           5-2
PRATO            - OLIMPUS ROMA       3-4
REAL CEFALU      - TODIS LIDODIOSTIA
  1-5
ROMA CA5         - PISTOIA            2-4
TOMBESI          - VIRTUS ANIENE      4-4
 
CLASSIFICA 8^g. : TODIS LIDO DI OSTIA 20, TOMBESI ORTONA 20, REAL CEFALU' 17, MIRAFIN 15, VIRTUS ANIENE 13, ARICCIA 12, PISTOIA 11, CIAMPINO 9, OLIMPUS ROMA 9, PRATO 7,  R OMA C5 4, ATLANTE GROSSETO 0.

84. 08/12/18. Una Todis micidiale espugna il Palatricoli contro un Real poco incisivo. FOTO e VIDEO
REAL CEFALU' - TODIS LIDO DI OSTIA 1-5 (1-2)
Real Cefalù:
Siragusa, Di Maria, La Rocca, Guerra, Fortuna, Montelli, Mantia, Fabinho, Lopez, Molaro, Tardio, Spagnolo. All. Antonio Rinaldi
Todis:
Cerulli, Gattarelli, Schacker, Adamo, Ungheranu, Cutrupi, Yamada, Jorginho Fernandez, Papu, Bariggelli, Barra, Di Lece. All. Matranga
Arbitri: Ronca di Rovigo e Parrella di Cesena Crono: Lupo di Palermo
Reti: 10'22 Gattarelli, 12'49 Guerra (rig), 18'38 Jorginho. 2°t. 00'52 Jorginho, 17'44 Jorginho, 18'00 Ugherani
Una Todis Lido di Ostia molto decisa è scesa in campo con una grande voglia di far bene, mentre il Real Cefalù è sembrato un pò ingolfato, la brutta copia di quello visto fino ad ieri. La squadra laziale ha meritato ampiamente la vittoria grazie ad una superiorità in campo davvero inaspettata. Il Real Cefalù ha giocato discretamente per i primi 10 minuti fino a quando la gara era sullo 0-0, ma una volta subita la prima rete, la squadra di mister Rinaldi non ha avuto la forza di battere l'ottima difesa avversaria. Il Real riusciva ad ottenere il pareggio con un calcio di rigore segnato da Guerra, ma è la prima volta che non mette a segno una rete su azione, grosso merito va dato alla difesa della Todis. Nel secondo tempo il Real Cefalù ha giocato costantemente col portiere in movimento, ma non è mai riuscito a trovare l'uomo libero per la conclusione. Prima sconfitta stagionale in campionato per il Real, sconfitta che stupisce per il punteggio un pò troppo pesante ed inaspettato. La Todis ha confermato sul campo tutto quanto di buono si dice di questa squadra, non per nulla è l'unica che ancora gioca su tre fronti ed è arrivata alla final four della Coppa Della Divisione. Stasera la Todis è pure in testa alla classifica del campionato.

83. 07/12/18. Dario Lopez: “Lido di Ostia squadra di grande valore ma noi non siamo da meno”
Un altro importante match attende il Real Cefalù Uniolympo di mister Rinaldi. Domani alle ore 15 al PalaTricoli arriverà la Todis Lido di Ostia, da anni protagonista della categoria e pretendente al salto nella massima serie dopo averla sfiorata lo scorso anno con la finale playoff persa con la Meta Catania Bricocity. Dario Lopez, laterale cefaludese,  ci ha parlato di questa sfida.
“Siamo nella giusta condizione fisica e mentale per affrontare una partita così importante. Sarà sicuramente una sfida difficile contro una squadra di grande valore alla quale sapremo sicuramente tener testa poichè non siamo da meno e giocheremo con grande cuore e col nostro gioco come abbiamo fatto fino ad oggi. Sarà sicuramente una gara dove servirà molta attenzione e grande sacrificio in fase difensiva assistito da coraggio e determinazione, altre due qualità che ci hanno contraddistinto fino ad ora. Siamo molto orgogliosi e soddisfatti del percorso che stiamo facendo e faremo di tutto per continuare a giocare da squadra come ci ha insegnato il mister”.

82. 06/12/18. Alla viglia della gara con la Todis nel Real arrruva l’azzurro Antonio Molaro!

La società dell’ASD Polisportiva Real Cefalù Uniolympo è lieta di comunicare l’arrivo di Antonio Molaro, classe ’9. Arriva in prestito dal Napoli Calcio a 5, società protagonista nella massima serie. Passato per Orte e poi Bisceglie, Antonio approda alla società siciliana fino al termine della stagione.
Il giovane laterale partenopeo vanta anche presenze in nazionale under 17 da capitano e under 21. Dal 19 al 21 novembre scorso Antonio è stato convocato nella “Nazionale giovani esordienti” a Novarello dal tecnico Alessio Musti in accordo con il ct della nazionale maggiore Menichelli. Una tre giorni di allenamenti alla scoperta dei campioni di domani.
Le prime parole di Antonio da giocatore del Real Cefalù Uniolympo:
 “Per me è un’avventura stimolante, ho la possibilità di seguire e imparare da persone che hanno tantissima esperienza in questo sport e sono sicuro che apprenderò cose molto importanti per il proseguo della mia carriera”.

81. 06/12/18. Lo scontro tra Real Cefalù e Todis per stabilire chi resterà sulla scia della Tombesi
GIRONE B 08/12/2018 8A GIORNATA       ORA
ATLANTE GROSSETO - MIRAFIN
            15:00
CIOLI ARICCIA    - CIAMPINO           15:00
PRATO            - OLIMPUS ROMA       16:00
REAL CEFALU      - TODIS LIDODIOSTIA
  15:00
ROMA CA5         - PISTOIA            16:15
TOMBESI          - VIRTUS ANIENE      16:00
 
CLASSIFICA 7^g. : TOMBESI ORTONA 19, REAL CEFALU' 17, TODIS LIDO DI OSTIA 17, MIRAFIN 12, VIRTUS ANIENE 12, ARICCIA 9, CIAMPINO 9, PISTOIA 8, PRATO 7,   OLIMPUS ROMA 6, ROMA C5 4, ATLANTE GROSSETO 0.
Occhi puntati sul big match di giornata tra Real Cefalù Uniolympo e Todis Lido di Ostia alle ore 15 al PalaTricoli. Entrambe le squadre sono appaiate al secondo posto in classifica a due lunghezze dalla Tombesi prima della classe che se la vedrà con l’Aniene. La Mirafin cerca punti preziosi in chiave playoff in casa del fanalino di coda Atlante Grosseto. Altro scontro interessante ai fini della classifica sarà Ciampino – Ariccia entrambe a nove punti alle porte della zona playoff. Altri due scontri di rilievo in chiave playout saranno Prato – Olimpus e Roma C5 – Pistoia.
Ad arbitrare la partita tra Real Cefalù Uniolympo e Todis Lido di Ostia saranno i signori Michele Ronca di Rovigo (Arbitro 1), Stefano Parrella di Cesena (Arbitro 2) e Marco Lupo di Palermo (cronometro).
 

80. 05/02/18. Marco Di Maria: “Lavoriamo serenamente, possiamo giocarcela con tutti!”
Un’altra partita di cartello attende mister Rinaldi e i suoi. Sabato al PalaTricoli arriva la Todis Lido di Ostia appaiata con i cefaludesi al secondo posto in classifica, squadra esperta e piena di talenti che proveranno a fare il salto di categoria nella massima serie dopo averlo fallito lo scorso anno nell’ultimo atto dei playoff dove a spuntarla fu la Meta Catania.
Marco Di Maria, veterano del Real Cefalù fa un quadro di come la squadra normanna si sta preparando al big match.
“Veniamo da un’impresa sfiorata a Ortona dove stavamo in vantaggio a 1’20’’ dal termine contro una corazzata costruita per vincere il campionato. Da un lato rimane il rammarico per una vittoria che potevamo portare a casa, ma dall’altro abbiamo conquistato un punto che per noi ne vale tre visto il gran potenziale del nostro avversario e l’impegno con cui l’abbiamo affrontato. Sabato al PalaTricoli avremo di fronte la Todis Lido di Ostia, altra pretendente al salto di categoria sfiorato lo scorso anno nella finale playoff, una squadra con cui dividiamo la seconda posizione in classifica. Sarà una partita da affrontare serenamente da parte nostra, non abbiamo nulla da perdere e nonostante sia uno scontro di alta classifica non avvertiamo il peso e ciò ci permette di lavorare serenamente con la consapevolezza che possiamo giocarcela con tutti come fatto fino ad ora in questa stagione”.

79. 02/12/18. Il Todis Lido di Ostia in final four di Coppa della Divisione
Una Todis Lido di Ostia in gran forma travolge la Pol. Sammichele per 9-1 ed accede alla
FINAL FOUR di CoppaDivisione. Le reti: Doppiette di Papu, Jorginho e Barra, un centro a testa per Cutrupi, Barra e Adamo.
Sabato prossimo, 8 dicembre ore 15, alla ripresa del campionato la Todis Lido di Ostia sarà l'avversaria del Real Cefalù, una partita che si presenta fin d'ora molto interessante per la classifica. Real Cefalù e Todis sono appaiate al secondo posto con 17 punti, dietro alla capolista Tombesi che si trova a quota 19 punti.

78. 29/11/18. Una settimana di riposo. Si giocano le partite di Coppa della Divisione
COPPA DELLA DIVISIONE – QUARTI DI FINALE
SABATO 1 DICEMBRE 2018 – ore 16
REAL RIETI-ACQUA&SAPONE UNIGROSS/LAZIO
CAME DOSSON-META CATANIA BRICOCITY
SANDRO ABATE-ITALSERVICE PESARO
TODIS LIDO DI OSTIA-SAMMICHELE
Sabato 1 dicembre si giocano le gare dei quarti di Coppa della Divisione. Della Serie A/2, girone B, quello del Real Cefalù, è rimasto in corsa solo la Todis Lido di Ostia, la squadra che il Real Cefalù dovrà affrontare sabato 8 dicembre alla ripresa del campionato. La Todis è l'unica squadra del girone che è rimasta in corsa in tutte le competizioni: campionato, Coppa della Divisione e Coppa Italia.

77. 25/11/18. Fino all'ultimo respiro: Tombesi e Cefalù impattano 2-2
Dalla pagina facebook della Tombesi: Dura e interminabile battaglia tra gialloverdi e siciliani, in una gara con tante occasioni, pali ed errori arbitrali. Mister Ricci: “L’espulsione di Zanella ha cambiato la gara. Il pari è stato il risultato più giusto”.
Ortona, 24/11/2018 – Si ferma a 16 la striscia di vittorie consecutive in campionato della Tombesi. Bisogna invece tornare alla stagione 2016/2017 per trovare l’ultima “non vittoria” casalinga, sempre considerando il solo campionato, ma quella di oggi è stata una partita bella e avvincente, conclusa giustamente in parità al cospetto di un avversario di assoluto livello, che ha dimostrato di meritare pienamente il secondo posto in classifica. Pur priva di giocatori importanti, come il bomber Di Maria, il Real Cefalù ha infatti giocato una grande partita, combattuta con impeto e coraggio e sfiorando, alla fine, anche il colpo grosso. La Tombesi era in realtà partita molto bene, con il gol di Adami dopo poco più di tre minuti, e ha controllato il gioco nella prima frazione, mancando per un soffio, e più volte, la seconda rete. Se il palo di Zanella ha lasciato l’amaro in bocca al pubblico di casa, il “problema falli” (alimentato da una condotta arbitrale che è parsa, da ambo i lati, assolutamente inadeguata al livello del match) ha messo in difficoltà la Tombesi sin dal primo tempo: il tiro libero battuto da Dario Lopez, e finito fuori, ha comunque permesso agli ortonesi di chiudere avanti la prima frazione. Il secondo tempo si è però aperto con quella che si è alla lunga rivelata come la vera svolta tecnica della gara: l’espulsione di Zanella per doppia ammonizione non ha infatti fruttato nell’immediato il gol del pari siciliano, ma ha privato la Tombesi di un giocatore fondamentale, riducendo all’osso le rotazioni. I padroni di casa hanno superato indenni i due minuti di inferiorità numerica (durante i quali il Real Cefalù ha a tratti attaccato in 5 contro 3, schierando il portiere di movimento), trascinati dal trio Adami-Silveira-Pizzo e salvati, in almeno un paio di occasioni, da straordinari interventi di Mambella. Partita sul filo dell’equilibrio, con legni colpiti da una parte e dall’altra (si segnalano in particolare i pali di Pizzo e Lara e, per i siciliani, la traversa a porta vuota di Guerra) e alla fine segnata da singole giocate: il tiro dalla distanza di Dario Lopez (con decisiva deviazione) per l’1-1, il colpo da biliardo di Fabinho per l’1-2 a un minuto dalla fine, e l’immediato pareggio del portiere di movimento Burato, perfettamente imbeccato da una grande giocata di Pizzo. Con il 2-2 finale la Tombesi mantiene la vetta della classifica a quota 19 punti, a +2 sulla coppia Cefalù-Lido di Ostia. Fra due settimane, a Ortona arriverà la Virtus Aniene.
“La gara è stata chiaramente divisa in due – questo il commento di Antonio Ricci –. Nel primo tempo abbiamo giocato bene, abbiamo fatto una buona circolazione di palla e creato più occasioni, mostrando semmai il nostro solito problema di non riuscire a concretizzare la mole di gioco che produciamo. Su questo campo gli errori arbitrali possono determinare l’esito di un incontro, e purtroppo l’espulsione di Zanella ha dato vita a un secondo tempo completamente diverso. Ci siamo difesi molto bene in inferiorità numerica (grazie soprattutto a Silveira che ha contrastato da solo due uomini in modo fantastico), ma alla lunga abbiamo dovuto rinunciare all’unico mancino del nostro roster, e come conseguenza abbiamo faticato tremendamente a costruire e a far girare palla. Il Cefalù ha dimostrato tutto il suo valore, è una squadra dalla grande forza fisica e dall’eccellente dinamicità, che è andata a mille dall’inizio alla fine e ha sfiorato alla fine il colpaccio. Credo che il pareggio sia il risultato più giusto e ci può stare di non raccogliere la vittoria dopo una così lunga serie di successi e contro un avversario simile. Siamo comunque primi e avremo due settimane di tempo per preparare la gara con l’Aniene, che sarà un’altra battaglia durissima”. Dalla pagina facebook della Tombesi:

76. 24/11/18. Tombesi sempre in testa, il Real raggiunto dalla Todis
GIRONE B 24/11/2018   7A GIORNATA
CIAMPINO         - GROSSETO
        7-4
MIRAFIN          - ROMA CA5
       4-2
OLIMPUS ROMA     - PISTOIA         2-1
TODIS
            - CIOLI ARICCIA   10-3
TOMBESI          - REAL CEFALU     2-2
VIRTUS ANIENE    - PRATO           7-3
CLASSIFICA 7^g. : TOMBESI ORTONA 19, REAL CEFALU' 17, TODIS LIDO DI OSTIA 17, MIRAFIN 12, VIRTUS ANIENE 12, ARICCIA 9, CIAMPINO 9, PISTOIA 8, PRATO 7,   OLIMPUS ROMA 6, ROMA C5 4, ATLANTE GROSSETO 0.
Tutto, o quasi, invariato nei piani alti del girone B di A2. Finisce in parità, infatti, lo scontro al vertice fra Tombesi Ortona e Real Cefalù: apre Adami, risponde Dario Lopez, finale mozzafiato con le reti “last minute” di Fabinho e il solito Burato. Il primo pari per Ricci, dopo sei successi di fila, fa molto comodo all’imbattuto Lido di Ostia, che mostra i muscoli alla Cioli Ariccia Valmontone: Cutrupi e Ugherani sugli scudi nel rotondo successo biancazzurro. Matranga appaia così Nino Rinaldi al secondo posto. Nessun blitz, turno quasi tutto appannaggio di chi giocava in casa. La Mirafin doppia la Roma, un Sanna al cubo fa felice il debutto di Mauro Micheli sulla panchina della Virtus Aniene 3Z, vince in campo anche il Ciampino Anni Nuovi: Bacaro l’mvp contro l’Atlante Grosseto. In coda tre punti di platino per l’Olimpus di Caropreso: Renan e Di Eugenio decisivi contro i toscani del Pistoia. 

75. 24/11/18. Prezioso pareggio del Real Cefalù sul campo della capolista Tombesi
TOMBESI ORTONA - REAL CEFALU' 2-2
TOMBESI:
Mambella, Di Rienzo, Gerardi, Lara, Sanchez, Adami, Di Risio, Burato, Pizzo, Silveira, Di Matteo, Zanella. All. Antonio Ricci
REAL CEFALU':
Siragusa, Balistreri, Tosolini, La Rocca, Guerra, Fortuna, Montelli, Mantia, Fabinho, Lopez, Domino, Spagnolo. All. Antonio Rinaldi
Arbitri:
Luca Micheli di Frosinone e Fabio Pagliarulo di Napoli; Crono: Davide Sallese di Vasto. 
Reti:
1°t. 2'00 Adami; 2°t. 10' Lopez, 19' Fabinho, 19' Burato
Segna Adami a freddo dopo solo 2 minuti. Al 18' Dario Lopez sbaglia un tiro libero. Gara molto spezzettata con tanti falli e tanti ammoniti. Nel 2° tempo al 2' espulso per doppia ammonizione Zanella. Guerra sfortunato colpisce 2 traverse, 2 pali colpiti anche dalla Tombesi. Partita molto equilibrata. Al 10' girata al volo di Dario Lopeze pareggio del Real Cefalù. All'ultimo minuto Fabinho di sinistro batte il portere Mambella, ma pochi secondi dopo il pareggio di Burato. Finisce 2-2. la Tombesi, sempre capolista,  dopo 6 vittorie di fila viene bloccata sul pareggio dal Real Cefalù raggiunto a quota 17 dalla Todis. sabato prossimo ci sarà proprio lo scontro diretto tra Real Cefalù e Todis

74. 22/11/18. Scontro al vertice tra la capolista Tombesi ed il Real Cefalù, secondo
GIRONE B 24/11/2018   7A GIORNATA
CIAMPINO         - GROSSETO
        15:30
MIRAFIN          - ROMA CA5
       15:00
OLIMPUS ROMA     - PISTOIA         16:00
TODIS
            - CIOLI ARICCIA   15:30
TOMBESI          - REAL CEFALU     16:00
VIRTUS ANIENE    - PRATO           15:00
CLASSIFICA 6^g. : TOMBESI ORTONA 18, REAL CEFALU' 16, TODIS LIDO DI OSTIA 14, MIRAFIN 9, VIRTUS ANIENE 9, ARICCIA 9, PISTOIA 8, PRATO 7,  CIAMPINO 6, ROMA C5 4, OLIMPUS ROMA 3, ATLANTE GROSSETO 0.
La partita di cartello della settima giornata è quella tra la prima della classe, Tombesi Ortona opposta ai secondi in classifica, i siciliani del Real Cefalù Uniolympo. Il Todis Lido di Ostia cercherà di sfruttare l’occasione per rosicare punti alle due compagini battistrada della classifica ospitando tra le mura amiche la Cioli Ariccia Valmontone in piena lotta per la zona playoff. Derby laziale quello tra Mirafin e Roma C5, i primi in lotta per le zone alte della graduatoria mentre i capitolini tenteranno di smuovere la classifica che li vede viaggiare nelle zone basse. L’Aniene 3Z col nuovo tecnico Micheli cercherà di dare una svolta decisiva al campionato ospitando un Prato ancora in cerca di continuità. Olimpus Roma - CS Gisinti Pistoia e Ciampino Anni Nuovi – Atlante Grosseto chiuderanno la giornata.
Gli arbitri del match tra Tombesi Ortona C5 e Real Cefalù Uniolympo saranno Luca Micheli di Frosinone (Arbitro 1), Fabio Pagliarulo di Napoli (Arbitro 2) e Davide Sallese di Vasto (Cronometrista). 

73. 22/11/18. Arthur Fortuna: “A Ortona come una finale!”
Sabato 24 novembre al palasport di Ortona si giocherà il big match della settima giornata tra Tombesi Ortona e Real Cefalù Uniolympo. Fin qui un ottimo rullino delle neopromosse che veda da una parte gli abruzzesi protagonisti con sei vittorie su altrettanti incontri e dall’altra i siciliani con cinque successi e un pareggio al debutto contro la Roma C5. Sarà sicuramente una partita che attrarrà gli occhi di molti addetti ai lavori e appassionati di questo sport, un match che può regalare emozioni forti già a novembre. Su come si stanno preparando i siciliani ce lo dice Arthur Fortuna, universale brasiliano della squadra siciliana.
Come procede la settimana che vi sta portando alla gara con la Tombesi?
“Ci stiamo preparando al meglio per affrontare la prima della classe. Siamo consapevoli dei nostri mezzi, siamo un gruppo unito e andremo li a giocarcela”.
Secondo te può essere una partita cruciale per la vittoria del campionato oppure no?
“Sicuramente sarà importante ai fini della classifica. Sappiamo di essere in un girone duro e che ogni partita è una storia a se. Dobbiamo pensare partita dopo partita, ognuna di esse rappresenta una finale per noi e fino a questo momento il nostro modo di fare ci ha dato ragione”.
Un giocatore che toglieresti a loro per questa sfida.
“Toglierei Silveira, giocatore di talento e molto esperto”.

72. 21/11/18. Coppa Italia: I triangolari del secondo turno
SERIE A2 – COPPA ITALIA – SECONDO TURNO
TRIANGOLARI – PRIMA GIORNATA – 19/12
1) CITTÀ DI SESTU-CITTÀ DI ASTI, riposa MILANO
2) PETRARCA PADOVA-FUTSAL COBA’, riposa PRATO
3) TODIS LIDO DI OSTIA-TOMBESI ORTONA, riposa CIAMPINO ANNI NUOVI
4) SIGNOR PRESTITO CMB-VIRTUS RUTIGLIANO, riposa SANDRO ABATE

71. 21/11/18. La Todis Lido Ostia ai quarti di Coppa della Divisione
In questa settimana di riposo del campionato si sono disputate e partite della Coppa della Divisione. Agli ottavi vi era un solo incontro che vedevano protagoniste squadre del girone B di Serie A2 Todis Lido Ostia - Cioli Ariccia Valmontonr. Ha vinto la Todis Lido Ostia col risultato di 3-2 ed è l'unica squadra che rappresenterù il girone B di Serie A2.
Si è svolto a Roma, nella sala della Lega Nazionale Dilettanti a Piazzale Flaminio, il sorteggio dei quarti di finale della Coppa della Divisione, in programma sabato 1 dicembre. Due gli accoppiamenti già noti, uno dei quali metterà di fronte formazioni di A2: si tratta di Todis Lido di Ostia-Sammichele. Per la seconda stagione consecutiva, dunque, in Final Four di Coppa della Divisione ci sarà sicuramente una formazione che non gioca nella Serie A La Final Four di Coppa della Divisione è in calendario il 26 e 27 gennaio 2019.
COPPA DELLA DIVISIONE – QUARTI DI FINALE
SABATO 1 DICEMBRE 2018 – ore 16
REAL RIETI-ACQUA&SAPONE UNIGROSS/LAZIO
CAME DOSSON-META CATANIA BRICOCITY
SANDRO ABATE-ITALSERVICE PESARO
TODIS LIDO DI OSTIA-SAMMICHELE

70. 21/11/18. La Virtus Aniene cambia allenatore, arriva Mauro Micheli
L’ASD Virtus Aniene 3Z comunica di aver affidato la panchina della prima squadra a mister Mauro Micheli. La società gialloblù opta per una scelta interna con la nomina di un tecnico dalla comprovata esperienza, abituato ai palcoscenici nazionali e che ben conosce la squadra e l’ambiente virtussino. A mister Micheli l’augurio di buon lavoro per una stagione ricca di soddisfazioni. 
Sabato ci sarà l’esordio nella sfida casalinga contro il Prato.

69. 20/11/18. Giovanile. D'Anna: "Stagione entusiasmante grazie anche alle numerose novità!"
Una società che si rispetti non può non partire dalle basi, dalla formazione di campioni del futuro grazie ad un settore giovanile all’avanguardia. Tra le tante priorità del Real Cefalù c’è sicuramente la cura della crescita dei piccoli campioni sotto il profilo sia tecnico che umano grazie a tecnici qualificati pronti a creare i campioni del domani
“Quest’anno il Real Cefalù ha deciso di reinvestire sul settore giovanile che partono dai primi calci (4 anni) all’under 19 – dice Francesco D’anna, dirigente della società normanna -. Il metodo è tutto riformato a partire dalla direzione, affidata al tecnico della prima squadra Nino Rinaldi con la collaborazione di Giuseppe Fiduccia che da anni ormai si occupa anche di settore giovanile e alla leggenda del calcio cefaludese, mister Valenziano che grazie alla sua esperienza coordina i rapporti tra società, mister e famiglie. A tutto questo aggiungiamo i campi di gioco che abbiamo a disposizione sia all’aperto che al chiuso (PalaTricoli) che ci hanno consentito di far ancor di più un salto di qualità e voglio ringraziare a nome di tutta la società le persone che hanno riposto fiducia in noi consentendoci di lavorare al meglio e di tirare le somme di questo straordinario inizio di stagione.
Partendo dai più grandi abbiamo un gruppo completamente nuovo per quanto riguarda l’under 19 che sta ben figurando sotto la guida del nostro giocatore della prima squadra Marco Di Maria coadiuvato da un altro giovane compagno prodotto del nostro vivaio, Federico Mantia.
Poi abbiamo l’under 13 formata prevalentemente da ragazzi che da anni si allenano con noi e allenati da Lopez e Fabinho, altri due giocatori della prima squadra che stanno avendo grossi risultati nel campionato Provinciale di calcio a 5 con il secondo posto in classifica.
L’
under 10 è un gruppo che si è formato lo scorso anno e che da questa stagione ha iniziato un nuovo percorso di crescita sotto la guida dei mister Cipolla e Forti. Questo gruppo partecipa al campionato Madonie Calcio 5+1 dove hanno esordito con una vittoria nella settimana appena trascorsa.
Abbiamo anche 8 piccoli leoncini che fanno parte dell’
under 7 allenati sempre da Lopez e Fabinho.
In fine un’esclusiva novità per il territorio, affiliata all’Associazione Italiana Allenatori Portieri abbiamo istituito la prima 
SCUOLA PORTIERI sotto la guida di Gianni D’Amico con i primi cinque iscritti.
La trasparenza e l’interesse che da sempre ci contraddistingue fa si che oggi le famiglie ci affidino i loro ragazzi affinché possano crescere con tutti i valori che lo sport insegna sia sotto il profilo umano che su quello sportivo. Per questo a nome dalla società ringrazio chi ha riposto ancora fiducia in noi, ricambieremo cercando sempre il meglio per i leoni del futuro”.

68. 16/11/18. U19. Marco Di Maria: “Esperienza fantastica! Abbiamo in rosa elementi con tante qualità”
Spazio all’under 19 che milita nel campionato nazionale di categoria è allenata dal giocatore della prima squadra Marco Di Maria che ci descrive la sua prima esperienza da tecnico.
Marco Di Maria, allenatore dell’Under 19 del Real Cefalù. Prima esperienza per te da tecnico, come ti stai trovando?
“Si prima esperienza come allenatore, ruolo che non era in programma da parte mia a inizio stagione e che ho accettato in seguito alla proposta della società che ripone in me da sempre fiducia e stima”.
Hai rubato alcuni segreti dagli allenatori avuti in carriera? Se si a chi?
“Ho girato molte squadre durante la mia carriera, ho conosciuto molti allenatori e ognuno di loro ha contribuito al giocatore che sono oggi. Queste penso sono le basi per una futura carriera da allenatore a cui sicuramente dovrò aggiungere del mio. I segreti sono il lavoro, l’amore per questo magnifico sport e l’ambizione”.
Riconosci elementi da segnalare alla prima squadra?
“La maggior parte dei ragazzi sono tutti ragazzi che provengono dal calcio a 11 e quindi bisogna lavorare con criterio per una formazione e un adattamento facile e veloce. Abbiamo in rosa giovani con tanta qualità che con il lavoro e la pazienza possono ambire a buoni livelli”.
Quando la tua carriera finirà comincerà quella di allenatore?
“Mi é sempre piaciuto questo sport, seguo più partite di calcio a 5 che di calcio e sinceramente la carriera da allenatore non mi dispiacerebbe è un’avventura che mi sta appassionando ancora di più a questo sport. Ma per adesso mi vivo serenamente quest' esperienza e mi concentro soprattutto su quella da giocatore che va altrettanto bene!” 
Il prossimo appuntamento di campionato sarà quello contro la capolista Catania in trasferta. Che partita ti aspetti?
“La partita di domenica sarà una partita dura da affrontare, andremo in casa della prima in classifica imbattuta mentre noi avremo qualche giocatore in squalifica. Sarà sicuramente difficile ma non ci arrendiamo prima di giocare”.

67. 15/11/18. Pedro Guerra: “Stiamo conducendo un campionato di altissimo livello, continuiamo così!”
La vittoria casalinga contro la Virtus Aniene 3Z ha chiuso la prima parte di stagione. Il prossimo sarà un sabato di pausa per tutto il girone dove si potrà rifiatare e ricaricare le batterie in vista delle prossime gare. Il capitano Pedro Guerra tira le somme di questi primi tre mesi del Real Cefalù Uniolympo che sorprendentemente si trova in seconda posizione nel girone B di A2 ancora imbattuto e a due lunghezze dalla Tombesi prima in graduatoria.
Pausa campionato dopo un mese e mezzo intenso e pieno di gare, come arriva il Real Cefalù?
“Arriviamo alla sosta in un’ottima posizione in classifica e stiamo bene anche dal punto di vista atletico. Sicuramente la sosta arriva in un buon momento, siamo in pochi e avremmo l’opportunità per ricaricare le batterie, ma lavoreremo tanto in settimana per prepararci alle prossime partite”.
Matricola terribile con 5 successi e 1 pareggio in campionato, fai un primo bilancio di questi primi tre mesi (preparazione inclusa) di questa stagione.
“In questi primi 3 mesi abbiamo creato un grandissimo gruppo, soprattutto a livello umano, siamo partiti molto bene in campionato, direi al di sopra delle nostre aspettative, eravamo consapevoli di poter fare un buon campionato ma sinceramente stiamo facendo un campionato di altissimo livello e speriamo di continuare cosi”.
Secondo anno a Cefalù per te e secondo anno da capitano di una squadra che ad ogni partita meraviglia i propri tifosi, il segreto dei vostri successi?
“Come detto prima abbiamo creato un grandissimo gruppo, e in un gruppo così è semplice fare il capitano. La nostra forza è questa il gruppo, ci aiutiamo a vicenda sia a livello umano che a quello sportivo, non credo che ci sia un segreto ma soltanto la voglia di tutti di aiutare i compagni e di fare bene”.
Mister Rinaldi è il vostro stratega, che mister hai trovato in lui?
“Ho trovato Mister molto preparato, sia dal punto di vista atletico che tecnico/tattico, è un lavoratore che fa di tutto per prepararci al meglio per le partite. Oltre a questo ho trovato una grandissima persona, è diventato per noi come un fratello, ogni giorno ci trasmette tante cose anche a livello umano, nel gruppo che abbiamo creato c’è di mezzo anche lui, ha guadagnato la stima di tutti col lavoro e il rispetto”. 

66. 14/11/18. Ammenda discutibile, squalificato 1g. Di Maria per lo scontro con la Tombesi
AMMENDA Euro 300,00 REAL CEFALU A.S.D. Perchè propri sostenitori per tutta la durata della gara muniti di megafono intonavano grida di dileggio nei confronti della compagine avversaria ogni qual volta entrava in possesso del pallone (R.C.d.C.)
SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE V infr DI MARIA MARCO (REAL CEFALU A.S.D.)
Queste le decisioni del Giudice Sportivo che ci lascia perplessi per quanto riguarda l'ammenda. "Grida di dileggio col megafono" ma di quale partita stiamo parlando? Bohh!!
Purtroppo è arrivata anche la squalifica di Marco Di Maria, uno dei giocatori più in forma del momento il quale non potrà partecipare alla prossima partita, lo scontro diretto fuori casa contro la capolista Tombesi Ortona. Si gioca tra 2 settimane, sabato 24 novembre.

65. 10/11/18. La Tombesi vince a Grosseto, il Real insegue sempre
GIRONE B 10/11/2018 6A GIORNATA        
ATLANTE GROSSETO  - TOMBESI
            1-2
CIOLI ARICCIA
    - OLIMPUS ROMA        6-2
PISTOIA
          - CIAMPINO            0-0
PRATO
            - MIRAFIN             0-5
REAL CEFALU
      - VIRTUS ANIENE       5-2
ROMA CA5
         - TODIS LIDODIOSTIA   4-5
CLASSIFICA 6^g. : TOMBESI ORTONA 18, REAL CEFALU' 16, TODIS LIDO DI OSTIA 14, MIRAFIN 9, VIRTUS ANIENE 9, ARICCIA 9, PISTOIA 8, PRATO 7,  CIAMPINO 6, ROMA C5 4, OLIMPUS ROMA 3, ATLANTE GROSSETO 0.
Vince di misura la capolista Tombesi sul campo del fanalino di coda Grosseto. Il Real Cefalù Uniolympo dopo essere andato sotto per 1-0 nel primo tempo, ribalta e travolge l’avversario Aniene nei secondi 20 minuti grazie alle reti di Guerra, Fabinho, Di Maria e doppietta di Lopez portando a casa una vittoria importante che conferma la seconda piazza a due lunghezze dalla Tombesi. Vince il derby e si conferma in terza posizione la Todis Lido di Ostia sul campo della Roma C5 per 5 reti a 4. Rotondo successo per 5-0 della Mirafin sul campo del Prato C5, 6-2 per la Cioli sull’Olimpus Roma. Unico pareggio lo 0-0 tra CS Gisinti Pistoia e il Ciampino Anni Nuovi. 

64. 10/11/18. Un grande secondo tempo del Real per battere l'Aniene. FOTO e VIDEO
REAL CEFALU' - VIRTUS ANIENE 5-2
REAL CEFALU': La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho, Fortuna, Montelli, Lopez, Mantia, Siragusa, Varco, Domino, Di piazza All. Rinaldi
VIRTUS ANIENE 3Z: 1 De Filippis, 5 Batata, 18 Filipponi, 13 Caetano, 29 Sanna, 10 Taloni, 17 Milani, 24 Di Ponto, Ciciotti R., Ciciotti A., Alves, Donis. All. Venditti
Arbitri: Petrillo di Catanzaro) e Iannone (Nocera I.). Crono: Graziano di Palermo.
Reti: 1°t 17'00 Taloni; 2°t 6'00 Guerra, 8'45 Fabinho, 9'50Lopez, 14'10 Batata, 19'15 Lopez, 19'30 Di Maria

Nel primo tempo il Real Cefalù è sembrato troppo impacciato ed ha giocato con un ritmo troppo basso consentendo agli ospiti della Virtus Aniene di giocare tranquilli e di andare in vantaggio a 3' dal termine con Taloni. Il primo tempo si è chiuso quindi 1-0 per l'Aniene.
Nella ripresa il Real Cefalù è apparso subito più vivace ed ha giocato con molta grinta su tutti i palloni rischiando col portiere in movimento, finchè al 6' è arrivato il pareggio di Guerra che era andato a contrastare una rimessa del portiere e la palla carambolando sul suo corpo è finita in rete. E' l'inizio della grande riscossa del Real che raddoppia con Fabinho con un gran tiri al 8' ed 1 minuto dopo è arrivata la terza rete segnata da Dario Lopez. Solo dopo la terza rete la Virtus Aniene ha cercato di reagire riuscendo ad accorciare le distanze con Batata. Sul 3-2 la squadra romana ha cercato il pareggio ed ha messo il portiere in avanti, ma ciò le è costato caro perchè il Real Cefalù ha punito alcuni errori segnando in contropiede. Belle le reti di Pedro Lopez e di Marco Di Maria segnate in soli 20 secondi. Punteggio 5-2 e Real sempre secondo in classifica. Durante la partita l'allenatore Rinaldi ha avuto un lieve malore, ma si è ripreso subito. A fine partita tutti i giocatori si sono stretti attorno al proprio mister per dedicare la vittoria in memoria del padre scomparso la settimana scorsa

63. 10/11/18. Il Ciampino vince a tavolino la partita con la Mirafin della 1^giornata 
GARA DEL 13/10/2018: CIAMPINO ANNI NUOVI - MIRAFIN
Reclamo proposto dalla Società: Ciampino Anni Nuovi Il Giudice Sportivo; Esaminato il gravame in oggetto, regolarmente prodotto nei termini osserva: con il ricorso di che trattasi, la parte attrice chiede che in danno della convenuta sia comminata la punizione sportiva della perdita della gara prevista dall’art. 17, comma 5 lett. a del CGS per aver schierato nell’incontro in epigrafe il calciatore COSTA PINTO PAULO NUNO in posizione irregolare in quanto squalificato. A sostegno di tale argomentazione la ricorrente afferma che il suddetto atleta nella passata stagione sportiva 2017/2018, allorquando militava nelle file della Società Gymnastic Studio venne squalificato per una giornata effettiva di gara con C.U. N. 236 del 20.11.2017. Detta sanzione non venne mai scontata in quanto la Società d’appartenenza non si presentò né alla partita successiva né a quelle ulteriori in calendario venendo esclusa dal prosieguo del campionato con conseguente svincolo dei calciatori tesserati. A seguito di ciò il calciatore COSTA PINTO PAULO NUNO in data 18.01.2018 venne tesserato per una Società della federazione Romena ove rimase fino al termine della stagione 2017/2018. In data 21.9.2018 il nominato in questione viene tesserato per la Società Mirafin prendendo parte alla prima giornata di gara della Coppa della Divisione

e venendo anche squalificato per una giornata di gara (C.U. N. 55/2018) che sconta nella prima giornata di gara del campionato di A2. In data 13.10.2018 partecipa alla gara richiamata in oggetto senza che per altro risulti scontata la squalifica comminatagli col su menzionato C.U. N. 236/2017. Contro deduce la convenuta affermando che la squalifica di che trattasi avrebbe dovuto essere scontata nel campionato estero a seguito della concessione del transfert internazionale ed in alternativa avrebbe dovuto essere la FIGC a precisare alla nuova Società d’appartenenza l’eventuale residuo di sanzione ancora da scontare. Tale tesi non può essere condivisa. Inoltre nessun addebito di mancata comunicazione può essere elevato alla FIGC in quanto le norme derivanti ai sensi del combinato disposto dagli articoli 53 NOIF e 22 comma 5 del CGS automaticamente consolidano a carico dell’interessato la sanzione inflitta, indipendentemente da qualsivoglia eventuale comunicazione. Premesso quanto sopra, esaminati i comunicati ufficiali pertinenti al caso di specie, nonché espletate le opportune indagini presso l’archivio dell’ufficio tesseramenti si è accertato che il calciatore COSTA PINTO PAULO NUNO alla data del 13 ottobre u.s. doveva ancora scontare la squalifica per una giornata di gara comminatagli nella stagione 2017/2018. Poiché dalla distinta dei calciatori del MIRAFIN presentata all’arbitro il nominativo del suddetto atleta risulta inserito, si deduce che ha preso parte all’incontro con posizione irregolare PQM A scioglimento della riserva di cui al C.U. N. 139 del 17.10.2018 decide: a) di comminare alla Società MIRAFIN la punizione sportiva della perdita della gara col punteggio di 0 – 6; b) la tassa di reclamo non è dovuta.

62. 08/11/18. Il Real Cefalù torna in casa contro la Virtus Aniene, quarta in classifica
GIRONE B 10/11/2018 6A GIORNATA               ORA
ATLANTE GROSSETO (0) - TOMBESI
          (15) 15:00
CIOLI ARICCIA
   (6) - OLIMPUS ROMA       (3) 15:00
PISTOIA
         (7) - CIAMPINO           (2) 19:30
PRATO
           (7) - MIRAFIN            (9) 16:00
REAL CEFALU
    (13) - VIRTUS ANIENE      (9) 15:00
ROMA CA5
        (4) - TODIS LIDODIOSTIA (11) 16:15
CLASSIFICA 5^g. : TOMBESI ORTONA 15, REAL CEFALU' 13, TODIS LIDO DI OSTIA 11, MIRAFIN 9, VIRTUS ANIENE 9, PISTOIA 7, PRATO 7, ARICCIA 6,  ROMA C5 4, OLIMPUS ROMA 3, CIAMPINO 2, ATLANTE GROSSETO 0.

Si gioca a Cefalù per la 6^g. di campionato la gara tra il Real Cefalù e la Virtus Aniene, una partita da non prendere sottogamba visto che si affrontano 2 squadre di alta classifica, seconda e quarta, entrambe in zona playoff. IL Real Cefalù, dopo la prima sconfita stagionale subita in Coppa ad opera della Todis, vuole riprendere la retta via in campionato e restare così sulla scia della capolista Tombesi, impegnata invece fuor casa contro l'Atlante Grosseto, fanalino di coda con 0 punti.
Per qunato riguarda la partita che si giocherà a Cefalù, scenderà in campo nelle fila della Virtus Aniene Rafael Sanna che attualmente è in testa alla classifica marcatori del girone con 10 reti dopo 5 partite. Ecco la formazione della VIRTUS ANIENE 3Z: 24 Di Ponto, 5 Batata, 10 Taloni, 13 Caetano, 29 Sanna
, 2 Massaro, 3 Scaduto, 6 Di Paolo, 8 Zaccardi, 17 Milani, 18 Filipponi, 1 De Filippis. All. Venditti 
REAL CEFALU': La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho, Fortuna, Montelli, Lopez, Mantia, Siragusa, Varco, Civiletti, Ballistreri All. Rinaldi.
Arbitri: Adilardi (Collegno) e Iannone (Nocera I.). Crono: Graziano di Palermo. Inizio della partita sabato 10 novembre, ore 15
 

61. 07/11/18. Il Real CefalÙ Uniolympo esce a testa alta dalla Coppa Italia di Serie A2
Il Todis Lido di Ostia rimonta il Real Cefalù e passa il turno di coppa italia .
Non è bastata la partenza lampo ai cefaludesi che conducevano per 0-2 con gol di Fortuna e un autogol. I padroni di casa accorciano le distanze sul finale di primo tempo per poi rimontare nel secondo.

60. 06/11/18. COPPA ITALIA: Il Real Cefalù va ad Ostia ad affrontare il Todis
Si gioca mercoledì 7 novembre la terza giornata del triangolare di Coppa e si troveranno di fronte la Todi Lido di Ostia contro il Real Cefalù. Si tratta di una partita molto interessante tra la terza in classifica del girone B  contro la seconda e che ancora si dovranno affrontare anche in campionato,
Entrambe le squadre hanno battuto il Valmontone, altra squadra del girone: Il Real ha vinto col risultato di 7-3, la Todis per 5-3. La partita di mercoledì è decisiva per il passaggio al turno successivo. Il Real passa il turno se non perde, mentre la Todis deve assolutamente vincere e cercherà di sfruttare il fattore campo. La partita è in programma alle ore 16.
Arbitri: Moscone e Di Vito (L'Aquila), crono: Valeriani (Albano Laziale)

59. 05/11/18. Scomparso il padre di mister Rinaldi, allenatore del Real Cefalù
La società, la squadra e tutto lo staff dell’ASD Polisportiva Real Cefalù desiderano porgere le loro sentite condoglianze a mister Antonino Rinaldi e alla propria famiglia per la scomparsa del padre.
Anche CEFALUSPORT invia le più sentite condoglianze alla famiglia di Nino Rinaldi

58. 03/11/18. Vincono le 3 di testa, Tombesi, Real Cefalù e Todis. Classifica immutata
GIRONE B 03/11/2018  5A GIORNATA
ATLANTE GROSSETO    - PRATO          5-7
CIAMPINO
           - REAL CEFALU    3-5
MIRAFIN             - PISTOIA        2-0
TODIS LIDODIOSTIA   - OLIMPUS ROMA
  4-0
TOMBESI
             - ROMA CA5      6-0
VIRTUS ANIENE
      - CIOLI ARICCIA  7-2
CLASSIFICA 5^g. : TOMBESI ORTONA 15, REAL CEFALU' 13, TODIS LIDO DI OSTIA 11, MIRAFIN 9, VIRTUS ANIENE 9, PISTOIA 7, PRATO 7, ARICCIA 6,  ROMA C5 4, OLIMPUS ROMA 3, CIAMPINO 2, ATLANTE GROSSETO 0.
 

TOMBESI FA 5 SU 5, IL REAL TIENE IL PASSO.
In archivio la quinta giornata che ha visto calare la manita di vittorie della Tombesi Ortona con il risultato di 6-0 sulla Roma C5. Staccato a due lunghezze in classifica dagli abruzzesi non molla il Real Cefalù Uniolympo che ha espugnato la casa del Ciampino Anni Nuovi per 3-5. Il Lido di Ostia batte 4-0 l’Olimpus Roma e si conferma al terzo posto in graduatoria. Due lunghezze più giù troviamo Mirafin che sc
onfigge e supera in classifica il Pistoia, e Aniene che batte Ariccia. Torna alla vittoria il Prato con la vittoria nel derby in casa del Grosseto. 

57. 03/11/18. Vittoria del Real Cefalù che nel 2° tempo recupera e conquista 3 punti importanti
CIAMPINO - REAL CEFALU' 3-5 (2-1) VIDEO
CIAMPINO:
Tomaino, Terlizzi, Bacaro, Bacoli, Cittadini, Blasimme, Becchi, Fantini, Mattarocci, Marcucci, Giorgi, Dominici. All. Pozzi
REAL CEFALU':
La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho, Fortuna, Montelli, Lopez, Mantia, Siragusa, Varco, Civiletti, Ballistreri All. Rinaldi.
Arbitri:
Rosciarelli di Orvieto e Tiberio di Teramo, crono: Di Resta di Roma2<
Marcatori: 3'12 Bacoli, 9'23 Fabinho, 15'54 Bacaro. 2°t. 3'42 Fabinho, 7'07 Di Maria, 11'55 Guerra, 12'39 Lopez, 16'35 Cittadini
Il Real Cefalù soffre nel primo tempo chiuso in svantaggio per 2-1, ma nella ripresa si scuote e tutti i giocatori hanno macinato gioco segnando 4 reti consecutive che chiudevano l'incontro. Sono andati a segno 4 giocatori diversi con una rete ciascuno e doppietta di Fabinho. La vittoria è stata dedicata al mister Rinaldi, oggi assente per motivi familiari.
Con questa vittoria il Real Cefalù mantiene la seconda posizione dietro alla Tombesi che ha avuto vita facile contro la Roma (6-0) e davanti alla Todis che ha battuto facilmente l'Olimpus Roma (4-0).
La prossima partita del Real Cefalù sarà sabato prossimo contro la Virtus Aniene.

56. 02/11/18. Il Real Cefalù gioca a Ciampino, la capolista Tombesi ospita la Roma Ca5
Il Real Cefalù gioca in trasferta a Ciampino con l'obiettivo di mantenere il secondo posto in classifica e pertanto dovrò ottenere un risultato positivo. Il Ciampino viene da una sconfitta pesante subita sul campo della Olimpus Roma e quindi vorrà rifarsi sul proprio campo. Il Real Cefalù finora non ha mai perso: in 4 partite ha ottenuto 3 vittorie ed 1 pareggio interno, mentre il Ciampino non ha mai vinto: 2 pareggi e 2 sconfitte, ha segnato solo 8 reti, p la squadra che ha segnato meno. Per il Real Cefalù sembra un avversario abbordabile, ma da non sottovalutare. Mister Rinaldi dovrebbe mettere in campo la solita formazione, ma qualche dubbio c'è su Di Maria, uno dei giocatori più in forma, che in settimana ha avuto quylache problema fisico.
Arbitri: Rosciarelli di Orvieto e Tiberio di Teramo, crono: Di Resta di Roma2
GIRONE B 03/11/2018  5A GIORNATA          ORA
ATLANTE GROSSETO
  (0) - PRATO          (4) 15:00
CIAMPINO
          (2) - REAL CEFALU   (10) 15:30 PALATARQUINI CIAMPINO
MIRAFIN
           (6) - PISTOIA        (7) 15:00
TODIS LIDODIOSTIA  (8) - OLIMPUS ROMA
  (3) 15:00
TOMBESI
          (12) - ROMA CA5       (4) 15:00
VIRTUS ANIENE
     (6) - CIOLI ARICCIA  (6) 15:00
CLASSIFICA 4^g. : TOMBESI ORTONA 12, REAL CEFALU' 10, TODIS LIDO DI OSTIA 8, PISTOIA 7, MIRAFIN 6, VIRTUS ANIENE 6, ARICCIA 6, PRATO 4, ROMA C5 4, OLIMPUS ROMA 3, CIAMPINO 2, ATLANTE GROSSETO 0.

55. 31/10/18. Fabinho: “A Ciampino per dar continuità alla nostra striscia positiva di risultati!”
Sabato il Real Cefalù Uniolympo sarà chiamato ad una difficile trasferta in quel di Ciampino. Una squadra quella locale che fa del suo bomber Terlizzi (5 reti in campionato per lui) la punta di diamante di una squadra in cerca di punti per una classifica che al momento non sorride affatto. Fabinho, giocatore della squadra di Rinaldi fa il punto sulla settimana che porterà i suoi alla trasferta laziale.
 “Sarà sicuramente una partita difficilissima, loro hanno una buona squadra e giocano in casa, un fattore da non sottovalutare mai. Sicuramente le difficoltà che andremo ad incontrare saranno tante, loro hanno bisogno di smuovere la classifica mentre noi andremo li per dar continuità alla nostra striscia positiva di risultati. Stiamo lavorando molto bene, stiamo preparando la partita nel migliore dei modi con la concentrazione di sempre fattori fondamentali per uscire da quel campo con i 3 punti in tasca”.

54. 27/10/18. Tombesi espugna Prato, il Real Cefalù resta in scia da solo, pari del Lido di Ostia
GIRONE B 27/10/2018 4A ORA
CIOLI ARICCIA - MIRAFIN            4-2
PISTOIA
      - TODIS LIDODIOSTIA  2-2
OLIMPUS ROMA
 - CIAMPINO           5-1
PRATO
        - TOMBESI            1-4
REAL CEFALU
  - GROSSETO           7-3
ROMA CALCIO
  - VIRTUS ANIENE      1-4
CLASSIFICA 4^g. : TOMBESI ORTONA 12, REAL CEFALU' 10, TODIS LIDO DI OSTIA 8, PISTOIA 7, MIRAFIN 6, VIRTUS ANIENE 6, ARICCIA 6, PRATO 4, ROMA C5 4, OLIMPUS ROMA 3, CIAMPINO 2, ATLANTE GROSSETO 0.
La Tombesi espugna Prato per 4 reti a 1 e resta saldamente prima del girone B a punteggio pieno. Resta in scia solamente la neopromossa Real Cefalù Uniolympo che grazie alla vittoria casalinga contro l’Atlante Grosseto mantiene il distacco in classifica di due punti dagli abruzzesi. A Ostia non basta la doppietta di Schacker per espugnare Pistoia 2 a 2 il risultato finale che blocca i laziali al terzo posto e i toscani al quarto in classifica. Torna alla vittoria Valmontone e lo fa contro Mirafin per 4 a 2. Tre punti anche per Aniene che espugna il campo della Roma C5. Coglie i primi tre punti in classifica l’Olimpus Roma che supera per 5 a 1 Ciampino. 

53. 27/10/18. Un Real Cefalù molto concreto mette ko il Grosseto. FOTO e VIDEO
REAL CEFALU' - GROSSETO 7-3 (1°t. 3-1)
REAL CEFALU':
La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho, Fortuna, Montelli, Lopez, Mantia, Siragusa, Varco, Tardio, Ballistreri All. Rinaldi.
GROSSETO:
1 Izzo, 3 Ocampos,  5 Pavel,13 Dani Martin, 17 Alex, 22 Borriello, 9 Cassioli , 6 Galindo, 7 Lucchesi, 4 Senesi G.,  11 Senesi D. , 10 Falaschi. All. Chiappini.
Arbitri:
Di Micco di Sesto San Giovanni e Pasquino di Nichelino. Crono: Alfano di Palermo
Reti: 1' Fortuna,
11' Dani Martin, 15' Di Maria, 18' Guerra. 2°t. 14'51 Alex, 15'29 Di Maria, 16'41 Fabinho, 17'09 Dani Martin, 18'27 Fabinho, 18'39 Guerra
Passano appena 30 secondi ed il Real è in vantaggio con una rete di Arthur Fortuna, stavolta l'inizio della partita è molto combattuto con il Grosseto che risponde, ma La Rocca fa buona guardia. All'11' arriva il pareggio del Grosseto con una rete di Dani Martini, il migliore dei toscani. Subito dopo un palo colpito dagli ospiti con il Real un pò statico. Ma è il solito Di Maria a riportare la squadra cefaludese con uno dei suoi gol di astuzia. Al 18 arriva la terza rete segnata dal capitano Guerra, un pò nervoso per qualche decisione arbitrale. Si va al riposo con il Real Cefalù in vantaggio per 3-1. 
Nella ripresa il Grosseto cerca di riaprire la partita giocando col portiere in movimento con la regia di Dani Martin. Passano i minuti, il Real fa buona guiardia, ma al 15' segna Alex e la gara si riapre. Il Real non perde la testa, anzi gioca con più intensità e punisce ogni errore degli avversari. Segnano prima Di Maria ed 1 minuto dopo Fabinho, reti di rapina senza portiere. Dani Martin cerca di mantenere in gioco la sua squadra segnando la rete del 5-3, ma il Real al 18' chiude l'incontro con 1 rete di Fabinho ed un'altra di Guerra segnate nello spazio di 12 secondi. Finisce 7-3, vittoria più che meritata per il Real Cefalù, il Grosseto ha pagato a caro prezzo i suoi errori, ma forse non meritava un punteggio così pesante. 
FOTO e VIDEO

52. 25/10/18. Il Real Cefalù attende con fiducia la partita contro Grosseto
La capolista imbattuta Tombesi Ortona va a giocare sul campo del Prato, squadra tosta vista sabato a Cefalù. Non sarà una passeggiata. Il Real Cefalù che occupa il secondo posto, giocherà di nuovo in casa contro il Grosseto, fanalino di cosa con 0 punti. Si sa. l'appetito vien mangiando, ed il Real Cefalù ha intenzione di restare nella zona alta della classifica e questa partita sembra abbordabile. L'altra seconda in classifica, Lido di Ostia, giocherà sul campo del Pistoia, partita molto delicata ed equilibrata. 
Gli arbitri della partita di Cefalù saranno: Di Micco di Sesto San Giovanni e Pasquino di Nichelino. Crono: Alfano di Palermo
Il Cefalù dovrebbe giocare con la stessa formazione di sabato scorso:
La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho, Fortuna, Montelli, Lopez, Mantia, Siragusa, Varco, Tardio, Civiletti All. Rinaldi.
I giocatori a disposizione di Mister Chiappini, allenatiore del Grosseto sono : Portieri : 1 Izzo, 22 Borriello; Giocatori di movimento : 3 Ocampos,  9 Cassioli , 13 Dani Martin, 17 Alex, 6 Galindo, 8 Gianneschi, 5 Pavel, 4 Senesi G.,  11 Senesi D. , 10 Falaschi.
GIRONE B 27/10/2018 4A ORA
CIOLI ARICCIA (3) - MIRAFIN           (6) 15:00
PISTOIA
      (6) - TODIS LIDODIOSTIA (7) 16:00
OLIMPUS ROMA
 (0) - CIAMPINO          (2) 16:00
PRATO
        (4) - TOMBESI           (9) 16:00
REAL CEFALU
  (7) - GROSSETO          (0) 15:00
ROMA CALCIO
  (4) - VIRTUS ANIENE     (3) 16:15
CLASSIFICA 3^g. : TOMBESI ORTONA 9, TODIS LIDO DI OSTIA 7, REAL CEFALU' 7, PISTOIA 6, MIRAFIN 6, PRATO 4, ROMA C5 4, VIRTUS ANIENE 3, ARICCIA 3, CIAMPINO 2, OLIMPUS ROMA 0, ATLANTE GROSSETO 0 
 

51. 25/10/18. Fiduccia: "Grosseto una buonissima squadra. Mateus un predestinato. A&S e Real, una bella amicizia"
Il direttore sportivo Giuseppe Fiduccia tra passato, presente e futuro ci spiega il momento del Real Cefalù. Dall'orgoglio Mateus agli ottimi rapporti con l'Acqua&Sapone campione di'Italia al match di sabato prossimo con l'Atlante Grosseto.
Sabato arriva l'Atlante Grosseto, una squadra da non sottovalutare guardando la classifica in ottica salvezza.
“E’ una buonissima squadra con ottimi elementi. La classifica è bugiarda, hanno un bel gioco e per noi sarà molta complicata. Sono certo che verranno qui per portar via punti importanti per smuovere la loro classifica che ripeto non rispecchia le loro potenzialità. Sarà una bellissima partita e noi dobbiamo cercare di uscir bene dai pericoli che sicuramente ci creeranno”.
Venerdì avete fatto visita all'Acqua&Sapone in quel di Catania, che rapporto c'è con la squadra Campione d'Italia?
“Abbiamo ottimi rapporti, reciproca stima e fiducia da circa due anni. Lo scorso anno siamo riusciti a portare qui Montefalcone di proprietà loro. A Catania abbiamo messo importanti basi che consiste nel far diventare il Real Cefalù una “squadra satellite” in cui far crescere i loro giovani. E’ un onore che in questi pochi anni squadre come l’Acqua&Sapone, il Kaos lo scorso anno con il prestito di Zonta, Mateus e Salas, abbiano fiducia e considerazione di noi”.
A proposito di Mateus, giocatore in rosa al Real la scorsa stagione ha siglato un gol e confezionato un assist nel match del suo Pesaro con Napoli. Cosa hai provato rivedendolo in TV?
“Lo abbiamo preso l’anno scorso in prestito dal Kaos, 1997 che gioca in una delle due squadre allestite per vincere il tricolore, il Pesaro allenato da Colini. Per noi è un immenso onore aver contribuito alla sua crescita professionale ha ancora enormi margini di crescita. Sono sicuro che ne sentiremo parlare negli anni futuri”.
Chiudiamo col mercato che si riaprirà tra poco. Possiamo svelare qualche nuovo arrivo?
“Stiamo lavorando a 360°, siamo alla ricerca di giocatori di qualità particolari, una su tutte è quella umana. Dovranno essere giocatori che andranno ad insediarsi in un gruppo unitissimo e che si aiutano l’uno con l’altro. Sicuramente sceglieremo il meglio per questa squadra che ha già ben figurato fino ad ora e che sicuramente con innesti in più darà ancor più spettacolo. Colgo l’occasione per invitare tutti i tifosi e non ad assistere alle nostre partite casalinghe contro squadre dal livello alto, società che durante la loro permanenza qui ci hanno fatto più volte i complimenti per la città dichiarando anche di voler venire a soggiornare in vacanza qualche giorno in più. Quello che ci siamo prefissati insieme agli obiettivi societari è anche questo, la promozione del territorio, e penso proprio che ci stiamo riuscendo”.

50. 20/10/18. In testa Tombesi da sola, Real Cefalù e LidodiOstia inseguono
GIRONE B 20/10/2018 3 GIORNATA     
GROSSETO       - ROMA CA5          6-7
CIAMPINO
      - TODIS LIDODIOSTIA 3-3
MIRAFIN        - OLIMPUS ROMA      6-0
REAL CEFALU    - PRATO             3-2
TOMBESI        - CIOLI ARICCIA     5-3
VIRTUS ANIENE   - PISTOIA          2-6
CLASSIFICA 3^g. : TOMBESI ORTONA 9, TODIS LIDO DI OSTIA 7, REAL CEFALU' 7, PISTOIA 6, MIRAFIN 6, PRATO 4, ROMA C5 4, VIRTUS ANIENE 3, ARICCIA 3, CIAMPINO 2, OLIMPUS ROMA 0, ATLANTE GROSSETO 0  

49. 20/10/18. Il Real Cefalù vince con sofferenza la gara col Prato. Tripletta di Marco Di Maria. FOTO e VIDEO
REAL CEFALU' - PRATO 3-2
Real Cefalù: La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho, Fortuna, Montelli, Lopez, Mantia, Siragusa, Varco, Tardio, Civiletti All. Rinaldi
Prato: Massafra, Rafael, Vinicinho, Berti, Eric, Benlamrabet, Petri, Abel, Solazzo, Bloisi, Rocchini, Laino. All. Carlesi - Bini Conti
Arbitri:
Iannuzzi (Roma 1) e Turano (Roma 2), crono: De Pasquale di Marsala.
Reti:2t.
5'  Di Maria, 6' Eric, 14' (6'49) Di Maria, 14'(6'28) Di maria, 17' Eric

Il primo tempo è passato tutto con le squadre impegnate a studiarsi ed ad annullarsi a vicenda con un gioco pieno di passaggi, una ragnatela di passaggi a centrocampo che non portavano a conclusioni pericolose. Si arrivava al riposo sullo 0-0 col pubblico un pò deluso per lo spettacolo offerto dalle 2 squadre.
Nella ripresa le squadre hanno giocato con più agonismo ed hanno cominciato a preparare azioni più pericolose. Sono arrivate anche le reti dovute per la maggior parte ad errori difensivi per la pressione della squadra avversaria. Segnava Di Maria al 5', ma 1 minuto dopo arrivava il pareggio di Eric Mendes da Silva. La svolta della partita arrivava al 14' quando Di Maria metteva a segno altre 2 reti nello spazio di 20 secondi. Sul 3-1 sembrava fatta per il Real, ma la reazione del Prato è veemente. Al 17 arrivava la seconda rete di Eric che riapriva la partita. Il Prato insisteva e non otteneva il pareggio proprio per un pelo in un paio di occasioni. Infatti i toscani colpivano una traversa con Rafael a portiere battuto e c'è stato anche un salvataggio miracoloso sulla linea in rovesciata di Fabinho. Il Real Cefalù arrivava alla fine stremato, ma con molta sofferenza ed un pò di fortuna ha ottenuto una importante vittoria che la porta al secondo posto in classifica

48. 18/10/18. Sabato il Real Cefalù ospita il Prato, inizio ore 16.30
Il Real Cefalù torna a giocare in casa, stavolta contro il Prato. Entrambe finora hanno fatto lo stesso cammino, pareggio in casa e vittoria fuori casa, entrambe le squadre hanno 4 punti. Il Real Cefalù non ha passato certamente una buona settimana: infatti è stato eliminato in Coppa delle Divisioni dal Regalbuto, ma quel che è peggio il giocatore Montelli si è infortunato seriamente e quindi non potrà giocare sabato, in dubbio anche Marco Di Maria, infortunatosi sabato a Roma. Quindi mister Rinaldi sarà costretto a scendere in campo con una formazione rimaneggiata, l'unica nota positiva sarà il rientro di Dario Lopez dopo 1 turno di squalifica. Il Prato, eliminato dalla Coppa delle Divisioni al primo turno, arriva più riposato con alcuni giocatori che stanno attraversando un buon momento di forma come Abel, che sabato scorso ha segnato 3 reti, e Petri 2 reti. La partita sarà arbitrata da 2 fischietti romani: Iannuzzi (Roma 1) e Turano (Roma 2), crono: De Pasquale di Marsala. Ecco il quadro completo della terza giornata
GIRONE B 20/10/2018 3 GIORNATA            ORA
GROSSETO      (0) - ROMA CA5          (1) 15:00
CIAMPINO
     (1) - TODIS LIDODIOSTIA (6) 15:30
MIRAFIN       (3) - OLIMPUS ROMA      (0) 15:00
REAL CEFALU   (4) - PRATO             (4) 16:30
TOMBESI       (6) - CIOLI ARICCIA     (3) 16:00
VIRTUS ANIENE (4) - PISTOIA           (3)
 15:00
CLASSIFICA 2^g. : TOMBESI ORTONA 6, TODIS LIDO DI OSTIA 6, REAL CEFALU' 4, PRATO 4, VIRTUS ANIENE 3, ARICCIA 3, PISTOIA 3, MIRAFIN 3, CIAMPINO 1, ROMA C5 1, OLIMPUS ROMA 0, ATLANTE GROSSETO 0 

47. 18/10/18. Il Real Cefalù battuta dal Regalbuto esce dalla Coppa delle Divisioni
REGALBUTO - REAL CEFALU' 5-3 d.t.s.
A
rriva la prima sconfitta per il Real Cefalù. La partita di Coppa delle Divisioni giocata a Regalbuto è terminata con la vittoria dei padrioni di casa per 5-3 dopo i tempi supplementari. Il Regalbuto milita nel campionato di Serie B ed ha una squadra ben attrezzata per questo campionato ed ha superato la squadra cefaludese alla fine di una partita molto combatuta.

46. 16/10/18. La Rocca: “Il Real è come una famiglia. Il gol? Spero ne vengano altri!” Mercoledì turno di Coppa delle Divisioni a Regalbuto
La Rocca, il portierone nazionale venezuelano ci ha esternato le emozioni della prima parte di stagione e quelle del primo gol con la maglia del Real Cefalù. Domani un altro importante match attende i leoni di mister Rinaldi, il secondo turno di Coppa della Divisione a Regalbuto. Un match da non sottovalutare, Gabriel ci spiega perché.
La partita eroica di Ariccia.
“Ad Ariccia è stata durissima, loro non solo sono un’ottima squadra, erano anche al completo mentre noi oltre la trasferta pesante, accusavamo anche le assenze di Lopez e mister Rinaldi. Siamo stati chiamati ad una prestazione Maiuscola e così abbiamo fatto, siamo un gruppo di fantastici guerrieri, quando le gambe non ci arrivano a causa della stanchezza fisica e mentale arrivano grinta e cuore. E’ stata una partita molto complicata, nel primo tempo abbiamo giocato alla pari, nel secondo abbiamo cominciato ad accusare la stanchezza a causa dei pochi cambi a disposizione in più abbiamo perso a inizio secondo tempo Marco Di Maria per infortunio. Nonostante la stanchezza siamo stati bravi a sfruttare le poche occasioni avute e a non concederne a loro portando a casa 3 punti molto importanti.”
La prestazione condita dal primo gol in campionato.
“Sono felice di aver aiutato la squadra dando il massimo tra i pali aumentando la fiducia alla squadra consapevole che dietro c’è chi dava tutto per salvare la propria porta. E’ il mio primo gol quest’anno, mi piacerebbe se capitasse ancora l’occasione di poter segnare.” 
La settimana che verrà.
“Domani scenderemo in campo a Regalbuto per disputare il secondo turno di Coppa della Divisione. Di fronte a noi ci sarà una squadra attrezzata e ben organizzata per la vittoria del campionato di serie B. Dal canto nostro posso dire che scenderemo in campo con lo stesso obiettivo, la vittoria! Siamo una squadra con la mentalità vincente e lo abbiamo dimostrato in queste prime battute di stagione, siamo uniti l’un con l’altro come in una famiglia affrontando qualsiasi avversità ci si presenti davanti. “

45. 15/10/18. Il commento sulla 2^ giornata. Lido e Tombesi insieme.
 
GIRONE B – Il match clou Brillante fra Matranga e Venditti viene vinto dal Lido di Ostia. Fede Barra, Yamada e Schacker lanciano il Todis nel primo tempo, la Virtus Aniene 3Z prova a rientrare in partita, ma Gattarelli, Ugherani e Papù servono quella bella sestina. In vetta al girone B, insieme a Matranga, c’è anche Antonio Ricci. Tutto facile per la Tombesi Ortona, Piovesan e Zanella il dinamico duo che griffa il blitz Capitale contro l’Olimpus. A proposito di blitz, importantissimo quello del Real Cefalù. Che batte nuovamente la Cioli Ariccia Valmontone, stavolta nel suo domicilio. Prato corsaro a Roma, Futsal Pistoia di misura contro l’Atlante Grosseto. La Mirafin si aggiudica il posticipo contro il Ciampino Anni Nuovi (con Rengifo e Pinto) e conquista i primi tre punti in A2.

44. 13/10/18. In testa restano solo 2 squadre: Todis Lido di Ostia e Tombesi Ortona
2° GIORNATA   13/10/2018
Ciampino Anni Nuovi      - Mirafin          1-2
Cioli Ariccia Valmontone - Real Cefalù      1-5
CS Gisinti Pistoia       - Atlante Grosseto 2-1
Olimpus Roma             - Tombesi Ortona   1-6
Roma C5                  - Prato            3-7
Todis Lido di Ostia      - Virtus Aniene 3Z 6-2
CLASSIFICA 2^ GIORNATA ANDATA:
TOMBESI ORTONA 6, TODIS LIDO DI OSTIA 6, REAL CEFALU' 4, PRATO 4, VIRTUS ANIENE 3, VALMONTONE 3, PISTOIA 3, MIRAFIN 3, CIAMPINO 1, ROMA C5 1, OLIMPUS ROMA 0, ATLANTE GROSSETO 0

43. 13/10/18. Un grande Real va a vincere di forza sul campo di Ariccia
Cioli Ariccia Valmontone
- Real Cefalù   1-5 (1°t 0-1)
Cioli Ariccia Valmontone:
Piatti, Del Ferraro, Velasquez, Raubo, Mendes. Vailati, Bertolini, Cioli, Kola, Quagliarini, Trimarchi, All. Everton Rosinha:
Real Cefalù:
La Rocca, Guerra, Di Maria, Fabinho, Fortuna, Montelli, Mantia, Carcasola, Siragusa, Varco, Rizzotto All. Rinaldi
Arbitri:
Moscone (L'Aquila) e Rosciarelli (Orvieto), Crono: Campi di  Ciampino. 
Reti: 3' Montelli, 2°t 3' Raubo (A), 4' Fortuna, 16' Guerra, 17' Fabinho, 20' La Rocca
Malgrado le assenze di Dario Lopez e del mister Rinaldi in panchina, il Real Cefalù ha conquistato una vittoria di prepotenza sul campo dell'Ariccia Valmontone. Nel primo tempo ha segnato all'inizio dopo solo 3 minuti Vincenzo Montelli, ed il primo tempo si è concluso senza altre reti. Nella ripresa il pareggio dell'Ariccia con Raubo che aveva segnato pure a Cefalù in Coppa. Ma subito dopo si è scatenato il Real che ha segnato con Fortuna. Il Real ha contenuto la reazione dei padroni di casa e negli ultimi 5' munuti ha chiuso il match con una rete del capitano Guerra, con un'altra rete di Fabinho chiudendo infine con la rete del portiere La Rocca. Una vittoria che porta il morale alle stelle e che fa guardare al futuro con grande ottimismo.
La prossima partita sarà sabato prossimo 20 ottobre a Cefalù contro il Prato alle ore 15.

42. 12/10/18. Cioli Ariccia-Valmontone C5, Volpe: “Voglia di riscatto col Cefalù. Ma sarà dura”
ARICCIA – Il #PalaKilgour si prepara ad accogliere il Real Cefalù. La formazione siciliana ebbe la meglio sulla Cioli Ariccia Valmontone in Coppa Italia, ai tempi orfana di Oscar Maria KevinKenya Velazquez e Marchetti. La formazione siciliana è senza dubbio una delle più organizzate del girone ma la squadra di Everton Rosinha ha tanta voglia di fare bene, come conferma il Vicepresidente del club, Gianluca Volpe: “La sconfitta di Coppa è stata sicuramente inficiata dalle assenze. Ciò non toglie che il Real Cefalù sia una squadra molto forte”.
Qui Cioli. “La squadra la vedo bene – prosegue Volpe – vedo tutti molto vogliosi di fare bene, supportati da un ottimo tecnico, Rosinha, un gruppo affiatato che ha una simbiosi unica con dirigenti, staff e Società”. Ma del resto gli obiettivi, ad inizio della scorsa stagione, erano proprio questi: “Fare un campionato all’altezza, augurandoci di poter un giorno affrontare queste grandi realtà, in un campionato difficile come quello di Serie A2. Non nego che abbiamo fatto passi da gigante, conquistando la promozione dopo un campionato di Serie B, ad un anno appena dalla nascita del club. E adesso, confrontandoci con queste belle realtà, viviamo partita dopo partita".
Con quale approccio si affrontano le gare in casa Cioli? Presto detto: "Con la consapevolezza di avere un'ottima organizzazione, un'ottima rosa, di poter giocare ogni partita alla stessa maniera, contro tutti i nostri avversari, in qualsiasi competizione. Sabato con il Cefalù, mercoledì con il Ciampino e per tutte le gare che verranno". Importanza chiave, nel percorso che sta vivendo la squadra e la Società, lo hanno i più giovani: "Il lavoro svolto negli anni addietro ha fatto sì che il club, oggi, possa portare e far giocare in prima squadra tanti giovani - conclude Volpe - tanti elementi validi che provengono dal Settore giovanile della Cioli".

41. 11/10/18. Il Real Cefalù incompleto gioca sabato in trasferta col Valmontone
Il Real Cefalù si ritrova di fronte l'Ariccia Valmontone, già incontrato in Coppa Italia. In Coppa è stata una bella vittoria per il Real Cefalù, ma la partita di sabato si presenta molto difficile per la squadra cefaludese. Infatti il Real si presenterà in formazione rimaneggiata senza il giocatore Dario Lopez in campo e senza il mister Rinaldi in panchina, entrambi squalificati. Dall'altro lato ci sarà un Valmontone al completo, infatti a Cefalù mancavano 2 giocatori Rodriguez e Marchetti, e sarà una squadra galvanizzata dal successo della prima giornata, unica vittoria esterna della giornata.
Gli arbitri dell'incontro saranno: Moscone (L'Aquila)l e Rosciarelli (Orvieto), Crono: Campi di  Ciampino. 
La seconda giornata ci darà una migliore conoscenza delle forze in campo. Il Valmontone è l'unica squadra capolista che gioca in casa, le altre tre giocano in trasferta. Vedremo sabato sera quante squadre resteranno al comando.

2° GIORNATA   13/10/2018
Ciampino Anni Nuovi      (1) - Mirafin          (0) 15:30
Cioli Ariccia Valmontone (3) - Real Cefalù      (1) 15:00
CS Gisinti Pistoia       (0) - Atlante Grosseto (0) 16:00
Olimpus Roma             (0) - Tombesi Ortona   (3) 16:00
Roma C5                  (1) - Prato            (1) 16:00
Todis Lido di Ostia      (3) - Virtus Aniene 3Z (3) 15:30
CLASSIFICA 1^ GIORNATA ANDATA: VALMONTONE 3, TODIS LIDO DI OSTIA 3, TOMBESI ORTONA 3, VIRTUS ANIENE 3, CIAMPINO 1, ROMA 1, REAL CEFALU' 1, PRATO 1, OLIMPUS ROMA 0, PISTOIA 0, MIRAFIN 0, ATLANTE GROSSETO 0

40. 11/10/18. Marco Di Maria: “Ariccia difficile trasferta, il gruppo sopperirà alle assenze”
Esordio con un pareggio e una trasferta da affrontare senza gli squalificati Dario Lopez e mister Rinaldi. Marco Di Maria ci spiega come sta trascorrendo la settimana dei leoni cefaludesi in vista della seconda di campionato in casa del Cioli Ariccia Valmontone.

“La partita con la Roma per noi è stata una prova di maturità importante, abbiamo superato tutti insieme i problemi maturati a partita in corso quali i pochi cambi a disposizione e alcune scelte arbitrali discutibili. Tutto questo è stato reso possibile dal grande gruppo che si è formato quest’anno che si aiuta l’un con l’altro e che ha come collante mister Rinaldi, una fortuna per noi. Sabato saremo di scena ad Ariccia, sarà un match totalmente diverso da quello disputato in coppa Italia al Palatricoli, a noi mancheranno Lopez e il mister, loro avranno in più Velasquez, fondamentale per il loro gioco e assente a Cefalù due settimane fa. Questo deve essere uno stimolo per andare avanti in questa stagione, il sacrificio e la nostra unione di fronte a qualsiasi squadra sono fattori fondamentali per il proseguo del campionato”.

39. 09/10/18. Fermati per 1 giornata Dario Lopez e mister Rinaldi
A CARICO DIRIGENTI INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’FINO AL 31/10/2018
LA FATA CARMELO (REAL CEFALU A.S.D.) Perchè assistendo alla gara dalla tribuna inveiva pronunciando reiterate frasi offensive nei confronti degli arbitri, che ripeteva a fine gara allorquando la terna faceva rientro negli spogliatoi.
AMMONIZIONE E DIFFIDA . TOSOLINI MATTEO (REAL CEFALU A.S.D.) Per comportamento non regolamentare sul terreno di giuoco. 
A CARICO DI ALLENATORI . SQUALIFICA PER UNA GARA:
RINALDI ANTONIO (REAL CEFALU A.S.D.) Per comportamento minaccioso nei confronti degli occupanti la panchina avversaria.
DI VITTORIO EMANUELE (ROMA CALCIO A 5) Per comportamento minaccioso nei confronti degli occupanti la panchina avversaria.
A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO SQUALIFICA PER UNA GARA:
LOPEZ LOPEZ DARIO (REAL CEFALU A.S.D.) Per condotta scorretta nei confronti di un avversario e per comportamento non regolamentare 

38. 06/10/18. Valmontone unica vittoria esterna, 4 squadre in testa
1° GIORNATA   06/10/2018
Atlante Grosseto - Cioli Ariccia Valmontone  3-7
Mirafin          - Todis Lido di Ostia       3-6
Prato            - Ciampino Anni Nuovi       3-3
Real Cefalù      - Roma C5                   3-3
Tombesi Ortona   - CS Gisinti Pistoia        7-2
Virtus Aniene 3Z - Olimpus Roma              7-4
CLASSIFICA 1^ GIORNATA ANDATA: VALMONTONE 3, TODIS LIDO DI OSTIA 3, TOMBESI ORTONA 3, VIRTUS ANIENE 3, CIAMPINO 1, ROMA 1, REAL CEFALU' 1, PRATO 1, OLIMPUS ROMA 0, PISTOIA 0, MIRAFIN 0, ATLANTE GROSSETO 0

37. 06/10/18. I giovani della Roma bloccano il Real Cefalù sul pari 3-3. Partita nervosa. FOTO e VIDEO
REAL CEFALU' - ROMA CA5 3-3 (2-3)
REAL CEFALU':
La Rocca, Guerra, Lopez, Di Maria, Fabinho, Montelli, Fortuna, Mantia, Carcasola, Ricotta, Abbruscato, Spagnolo All. Rinaldi
ROMA CA5: Terenzi, Da Silva, Priori, Joao, Gustavo,
Silvitelli, Pagno, Gastaldo, Leandri, Donadoni, Lo Conte. All. Di Vittorio
ARBITRI:
Bi
ondo di Varese e Aufieri di Milano. Crono: Lupo di Palermo
Reti: 5' Leandri, 6' Guerra (C), 7' Silvitelli, 10' Montelli (C), 14' Joao, 18'st Fabinho (C)

Il Real Cefalù debutta in Serie A/2 ottenendo in casa solo un pareggio contro la giovane formazione della Roma CA5 alla fine di una partita nervosa. Non è stata certamente la migliore giornata dei ragazzi di mister Rinaldi che sono andati sotto 3 volte ed hanno dovuto sudare ogni volta per raggiungere la parità. Dopo alcuni minuti di studio è la Roma che passa in vantaggio al 5' con un forte tiro di Lenadri che indovina alla perfezione uno schema di calcio di punizione. Il Pareggio arriva dopo un paio di minuti con un secco tiro del capitano Pedro Guerra. ma è di nuovo la Roma a passare in vantaggio con Silvitelli che sfrutta un errore di disimpegno della difesa cefaludese. Al 10' il pareggio di Montelli che devia in rete da distanza ravvicinata. Al 14' ancora una disattenzione della difesa del Real e la Roma va in vantaggio con Joao. Il primo tempo termina con la Roma in vantaggio per 3-2. Di Maria e Dario Lopez ammoniti nel primo tempo.
Bella ripresa la Roma contiene il gioco con una ottima difesa, il Real gioca quasi tutto il trmpo con il portiere in movimento, ma trova difficoltà a trovare un uomo libero in buona posizione. Grande bervosismo in campo quando al 7' della ripresa un paio di giocatori hanno un piccolo scontro e tutti qiuanti in mischia a spintonarsi.. Uno spettacolo poco decente per la Serie A2. Gli arbitri molto indecisi allontanano dal campo i 2 allenatori
. Il Real Cefalù molto generoso gioca tutto il secondo tempo in attacco alla ricerca del pareggio, la la Roma difende davvero molto bene. Ma al 18 Arriva la rete fdi Fabinho che premia gli sforzi dei cefaludesi. Purtroppo al 19' gli arbitri estraggono un altro cartellino, molto discutibile, a Dario Lopez che deve lasciare il campo per doppia ammonizione. Manca 1' 16 ed il Real è costretto a giocare l'ultima parte della gara con un uomo in meno. La Roma cerca la rete della vittoria, ma il Real fa buona guardia, anzi proprio allo scadere è proprio il Cefalù a fare l'ultimo tiro che mette i btividi nella schiena dei romani.
Il pareggio forse non accontenta nessuno, ma lla fine forse è il risultato più giusto. Il Real Cefalù nel primo tempo ha lasciato a desiderare co errori in difesa epochi schemi in attacco. Nella ripresa ha avuto molta pazienza ma bisogna trovare qualche schema più incisivo. Buoma la prova della Roma considerando che la squadra è formata tutta da giovani del 1998 e 99 ce hano fatto vedere buon talento e qualità.
L'arbitraggio ha lasciato scontenti un pò tutti.

 
Presto SERVIZI FOTO e VIDEO

36. 04/10/18. Grande attesa per l'inizio del campionato di Serie A/2, si gioca contro Roma C5
Inizia sabato alle ore 15 il campionato di Serie A/2 per il Real Cefalù che ospita al PalaTricoli la Roma C5. Si tratta di un debutto storico in questo campionato. La società ha allestito un'ottima squadra sperando davvero in una buona stagione sportiva. Quali sono gli obiettivi della squadra in questo campionato? Difficile da dire, non conoscendo bene le avversarie, ma in ogni caso l'obiettivo minimo è la salveza tranquilla, poi più in alto si va, meglio è.
La squadra finora ha disputato 2 incontri ufficiali, entrambi vinti: fuori casa contro il Real Parco per la Coppa della Divisione, ed in casa contro Cioli Ariccia Valmontone in Coppa Italia, squadra che incontreremo in campionato. Da queste 2 partite sono venute fuori indicazioni molto positive che fanno ben sperare per il futuro.
Nuova è la guida tecnica della squadra, infatti in panchina siede mister Nino Rinaldi (nella foto), tecnico di grande esperienza. Nuovi più della metà dei giocatori, il capitano sarà sempre Pedro Guerra.
La formazione del Real Cefalù nella partita contro Roma sarà la seguente:
La Rocca, Guerra, Lopez, Di Maria, Fabinho, Montelli, Fortuna, Mantia, Carcasola, D'Avola, Siracusa, Rizzotto. All. Rinaldi
Per quanto riguarda la Roma C5 possiamo dire che la squadra è molto giovane con gli atleti tutti under 21, ha giocato in Coppa Italia contro la Mirafin Pomezia perdendo per 4-3.
Gli arbitri della partita saranno: Daniele Biondo di Varese e Francesco Aufieri di Milano. Crono: Marco Lupo di Palermo

35. 04/10/18. Coppa: Il Valmontone sconfitto in casa dal Lido di Ostia
CIOLI ARICCIA VALMONTONE - TODIS LIDO DI OSTIA 3-5 (Reti Ostia:
Rafael Dornelles Papu (2), Daniele Gatto GattarelliGabriele Ugherani, Jorginho
MIRAFIN - ROMA CA5 4-3
CS GISINTI PISTOIA-PRATO 3-3,
TOMBESI ORTONA-VIRTUS ANIENE 3Z 5-4,
 

34. 03/10/18. Gabriel La Rocca: “Pronti a giocarcela con tutti onorando maglia e città!”
Gabriel La Rocca, estremo difensore dei leoni cefaludesi e della nazionale Venezuelana ci ha svelato le sensazioni  dopo le prime due partite ufficiali disputate e dell’imminente esordio nel campionato di serie A2 di sabato contro l’AS Roma C5.
“Ci stiamo preparando nel migliore dei modi per affrontare quello che sarà un campionato molto duro dove si dovrà combattere fino all’ultimo secondo di gioco. Siamo un gruppo nuovo che fin dal primo giorno ha trovato armonia e coesione.  Lavoriamo con umiltà e sacrificio, ci diamo una mano l’uno con l’altro, questo ci aiuta a crescere e perfezionarci giorno dopo giorno. Con noi abbiamo un grande mister che mette l’anima in ogni allenamento consentendoci di migliorare chiedendo il massimo ad ognuno di noi trasmettendoci al tempo stesso importanti valori quali disciplina, umiltà, sacrificio e lavoro, principi importanti per ogni sportivo sia dentro che fuori il rettangolo di gioco. 
La 
stagione per noi è cominciata molto bene, abbiamo ottenuto due vittorie su due nelle coppe adesso ci aspetta la partita di sabato per cercare di far risultato anche alla prima di campionato contro l’AS Roma C5. Sarà un debutto particolare per la città di Cefalù e noi dobbiamo farci trovare pronti affinchè si possa festeggiare con i primi 3 punti in campionato. Siamo pronti ad affrontare questa stagione onorando la maglia e questa meravigliosa città.
Volevo invitare tutta la città e la 
tifoseria cefaludese a starci vicini e a venire a sostenerci ogni sabato al palazzetto insieme a voi questa stagione si rivelerà sicuramente fantastica, piena di gioie ed emozioni. Un ringraziamento alla famiglia del Real Cefalù che non ci fa mancare mai nulla e ci fa lavorare in piena serenità

33. 02/10/18. Sabato inizia il campionato di A/2. Il Real Cefalù ospita Roma c5
1° GIORNATA   06/10/2018
Atlante Grosseto - Cioli Ariccia Valmontone  15:00
Mirafin          - Todis Lido di Ostia       15:00
Prato            - Ciampino Anni Nuovi       16:00
Real Cefalù      - Roma C5                   15:00
Tombesi Ortona   - CS Gisinti Pistoia        16:00
Virtus Aniene 3Z - Olimpus Roma              15:00

32. 30/09/18. I risultati della prima giornata dei triangolari di Coppa Italia
Si è giocata la prima giornata dei triangolari della Coppa Italia di Serie A2undici le gare in programma, visto che domenica ci sarà il posticipo tra Futsal Cobà e Barletta. Le altre due giornate sono in calendario il 3 ottobre e il 7 novembre.
Le 
vincenti dei dodici triangolari saranno suddivise in altri quattro triangolari e le prime classificate si qualificheranno per la Final Four, il 16 e il 17 marzo.
COPPA ITALIA SERIE A2 – PRIMA GIORNATA, TRIANGOLARI
SABATO 29 SETTEMBRE 2018 – ore 16
1) BUBI MERANO-FUTSAL VILLORBA 4-2
2) OSSI SAN BARTOLOMEO-CITTA’ DI SESTU 1-4
3) CDM FUTSAL GENOVA-L84 3-4 
4) CARRE CHIUPPANO’-MANTOVA 5-5
5) FUTSAL PISTOIA-PRATO 3-3
6) TOMBESI-VIRTUS ANIENE 3Z 5-4
7) CIAMPINO ANNI NUOVI-MIRAFIN 4-2
8) REAL CEFALU’-CIOLI ARICCIA VALMONTONE 7-2
9) SALINIS-ACADEMY FUTSAL MARIGLIANO 3-3
10) FUTSAL COBA’-BARLETTA domenica 30 settembre ore 15
11) REAL ROGIT-COM.MEDIO BASENTO sospesa sull’1-4 al 12' del s.t.)  0-6 Decisione del Giudice Sportivo
12) FUTSAL BISCEGLIE-VIRTUS RUTIGLIANO 3-4 

31. 29/09/18. Coppa: Il Real Cefalù travolge il Valmontone. 4 reti di Dario Lopez. FOTO e VIDEO
Real Cefalù - Cioli Ariccia Valmontone 7-2 (5-1)
Real Cefalù: La Rocca, Guerra, Lopez, Di Maria, Fabinho,
Montelli, Fortuna, Mantia, Carcasola, D'Avola, Siracusa, Rizzotto. All. Rinaldi
Valmontone: Vailati, Raubo, Mendes, Bertolini, Del Ferraro,
Piatti, Peroni, Galbiati, Kola, Cioli
Arbitri:
Lapenta (Moliterno) e Petrillo (Catanzaro). Crono: Schillaci di Enna
Reti:
Lopez (5’, 13’, 17’ e 20 pt.), Fabinho 10’pt., Guerra 4’st., Fortuna 7’st (Real), Raubo 9’pt, Peroni 1’st. (Valmontone)
Presto Servizi FOTO e VIDEO

A distanza di una settimana dalla vittoria in Coppa della Divisione il Real Cefalù Uniolympo targato Rinaldi debutta tra le mura amiche del PalaTricoli in Coppa Italia contro il Cioli Ariccia Valmontone squadra inserita nello stesso girone di campionato.
Rinaldi schiera il quintetto titolare formato da La Rocca, Fabinho, Guerra, Di Maria e Lopez. Mister Rosinha risponde con Del Ferraro, Bertolini, Luciano, Raubo e Vailati. Le prime fasi di gioco sono di studio da entrambe le parti con timide azioni di attacco per provare a sbloccare il risultato. Il primo gol del match arriva con Lopez che finalizza uno schema partito da calcio di punizione. Gli ospiti tentano di riprendere il Real e La Rocca delizia gli spettatori con una parata distendendosi sulla propria sinistra dopo un tiro di Del Fabbro. E’ ancora Ariccia a prendere l’iniziativa e trova il gol del pareggio al 9 minuto con Raubo. Un minuto dopo la pronta reazione dei cefaludesi che si riportano in vantaggio con un tiro di Fabinho che la piazza alla destra del portiere. Da qui in poi sale in cattedra Dario Lopez che con tre marcature (una punizione e due tiri liberi) chiude la prima frazione di gioco sul 5-1 in favore del Real Cefalù Uniolympo.
Nel secondo tempo partono bene gli ospiti che accorciano le distanze dopo 1 minuto di gioco con Peroni ma Luciano due minuti dopo subisce un espulsione per una manata sul viso di Lopez. Ospiti in inferiorità numerica e Real cinico che affonda subito con Guerra al 4’ di gioco. Fortuna porta il vantaggio sul 7-2 a 13’ dalla fine. Da li alla fine azioni pericolose da una parte e dall’altra non andate a buon fine con La Rocca super che mantiene a 2 le reti subite. Un Real Cefalù caparbio, cinico e tutto cuore quello visto oggi che si aggiudica i primi 3 punti del triangolare di Coppa Italia, un Real formato coppa che dopo le prime due vittorie vorrà debuttare bene anche in campionato sabato prossimo quando ospiterà la Roma C5 al PalaTricoli. 

30. 27/09/18. Coppa Italia: Sabato il Real Cefalù affronta il Valmontone al PalaTricoli
Il primo impegno ufficiale casalingo del Real Cefalù si giocherà sabato alle ore 15 contro
l’ASD Cioli Ariccia Valmontone nella gara di Coppa Italia di Serie A2. In questa competizione il primo turno è formato da un triangolare a cui fa parte anche l'ASD Todis Lidodiostia Futsal che sabato riposa.
La squadra cefaludese che l'anno scorso ha vinto il campionato di Serie B ottenendo una storica promozione, è molto cambiata. Infatti sono rimasti solo 4 giocatori della scorsa stagione: il capitano Guerra, Lopez, Di Maria e Mantia. Nuovo è il mister Nino Rinaldi, e sono arrivati anche il portiere venezuelano Gabriel La Rocca, Vincenzo Montelli, Artur Fortuna e Fabinho. Fanno parte della rosa anche i giovani Carcasola, Cirincione e Siracusa.
Il campionato inizierà il 6 ottobre con la partita casalinga contro la Roma calcio.
Ecco la foto con tutti i giocatori del Real Cefalù 2018/19
 

 29. 27/09/18. Fabinho: “Contro Ariccia sarà dura, ma daremo tutto pur di ottenere un risultato positivo!”
E’ uno dei nuovi volti del Real Cefalù Uniolympo di mister Rinaldi. Nella prima stagionale ha siglato una doppietta sul campo del Real Parco contribuendo al passaggio turno in Coppa della Divisione. Fabinho, classe 94, di Rio de Janeiro ha analizzato la settimana che sta trascorrendo in vista del match di Coppa Italia di sabato alle ore 15 al Palatricoli contro l’ASD Cioli Ariccia Valmontone.

Fabinho: “Sabato abbiamo disputato una partita durissima per via del caldo contro una buonissima squadra, un match dove abbiamo saputo soffrire e portare a casa un risultato che ci ha permesso il passaggio del turno e che mi ha visto siglare una doppietta che dedico a mio fratello. Adesso un match importante ci attende sabato contro una squadra che ritroveremo in campionato, stiamo lavorando sodo come sempre e daremo tutto per uscire dal campo con un risultato positivo”.

28. 24/09/18. Presentazione del Real Cefalù presso la Sala delle Capriate. FOTO e AUDIO
 

27. 22/09/18. Il 1° Memorial Annabella Cesar ca5 Femm vinto dal Castellammare FOTO

26. 22/09/18. Il Real vince ad Altofonte e passa il turno
Vittoria e passaggio turno di
 Coppa della Divisione per il Real Cefalù Uniolympo che passa per 5-4 sul campo del Real Parco di Altofonte.<
Le reti: Lopez, Fortuna, Di Maria, Fabinho (2)
Sono gli uomini di Mister Rinaldi ad imporsi per 5 a 4 contro i ragazzi gialloblu. Un match ricco di emozioni e spettacolo che, a discapito delle aspettative, ha visto una gara molto equilibrata!  

La prima uscita stagionale ha visto il Real Cefalù Uniolympo impegnato nel primo turno di Coppa della Divisione sul campo di Altofonte (PA) contro il Real Parco formazione che affronterà il campionato di serie B.
Mister Rinaldi ha dovuto fare i conti con gli infortuni di La Rocca e Montelli, il primo per un fastidio al dito della mano e il secondo dolorante dopo una botta ricevuta giovedì in allenamento. Il match è stato tirato fin dall’inizio, e sono i locali a portarsi in vantaggio con i cefaludesi che grazie a Lopez pareggiano e con Di Maria chiudono in vantaggio i primi 20’ di gioco. Nel secondo tempo il Real Parco riagguanta gli ospiti nel risultato ma è Fabinho a siglare il 3-2 per i cefaludesi, la tenacia degli uomini di Tarantino dopo due minuti in inferiorità numerica a causa all’espulsione di Madonia riporta in parità il match. Fortuna e Fabinho siglano il doppio vantaggio cefaludese che sul finale viene accorciato sul 5-4 e così si chiuderà il match regalando il passaggio del turno ai cefaludesi.
Giuseppe Fiduccia (Ds Real Cefalù Uniolympo): “Ieri abbiamo affrontato una squadra che sicuramente sarà tra le protagoniste del campionato di serie B. Noi siamo arrivati li nel pieno della preparazione, non volevamo rischiare altri infortuni avendo già La Rocca a mezzo servizio e Montelli che ha stretto i denti per un paio di minuti . I ragazzi hanno disputato un match accorto e quasi perfetto, da sottolineare il debutto di Siragusa, classe 2000 e prodotto del vivaio che ha disputato una buona partita tra i pali”.    

25. 22/09/18. Lunedì il Real Cefalù si presenta alla "Sala delle Capriate" 

Lunedì 24 settembre il Real Cefalù uniolympo si svela alla città. Presso la “Sala delle Capriate” alle ore 18:30 rosa e dirigenza grazie all’invito della presidenza del consiglio comunale, si presenterà alla cittadinanza. All’interno dell’evento sarà svelata anche la maglia che rappresenterà la nostra città nella seconda divisione nazionale, la serie A2.
Tutti i cittadini sono invitati a partecipare

24. 21/09/18. Sabato inizia la stagione ufficiale con la Coppa di Divisione
Inizia sabato 22 settembre la stagione ufficiale agonistica 2018/19 con le partite di Coppa di Divisione. Il Real Cefalù se la vedrà fuori casa sul campo del Real Parco, squadra di Serie B, affrontata diverse volte nel passato. Poi la prossima settimana, giorno 29 settembre, ci sarà la gara di Coppa Italia di Serie A2. Il Real Cefalù ospiterà al PalaTricoli il Valmontone, squadra neo promossa come il Real e che poi affronterà in campionato nella 2^ giornata. La squadra del Real Cefalù si è allenata duramente in questo periodo agli ordini di mister Rinaldi, non si sa nulla di amichevoli fatte o da fare in questo periodo di pre-campionato, un pò strano per una squadra che deve affrontare un campionato importante come la Serie A2.

23. 15/09/18. Si dividono le strade tra il Real Cefalù Uniolympo e Andrea Ganzetti
La società Polisportiva Real Cefalù Uniolympo comunica di aver interrotto di comune accordo il rapporto di collaborazione con il pivot Andrea Ganzetti. La società cefaludese ringrazia il giocatore anconetano per l’impegno profuso in queste settimane di preparazione e augura allo stesso un buon proseguo di carriera. 

22. 13/09/18. Dario Lopez:“Stimolato di affrontare l’A2 qui, non vediamo l’ora di cominciare!”
Altro senatore nella rosa del Real Cefalù Uniolympo è lo spagnolo Dario Lopez, elemento fondamentale lo scorso anno con i suoi preziosi 10 gol, quast’anno ha deciso di prolungare il matrimonio con la società del Presidente Calogero Di Carlo.
Hai riconfermato la tua presenza al Real Cefalù, cosa ti ha spinto a restare?
“Mi ha spinto l’idea di poter affrontare al meglio un anno in serie A2 con una società che ha un progetto serio e dove già dallo scorso anno mi trovo benissimo”.
Che gruppo hai trovato?
“Molti dei nuovi arrivi li conoscevo già avendoci giocato contro, è un gruppo molto unito e che sa benissimo quando è il momento di lavorare sodo e quando invece quello di sorridere e scherzare”.
Cosa ti aspetti da questa stagione in A2?
“L’A2 sarà molto impegnativa, ci sono squadre favorite alla vittoria finale ma noi daremo filo da torcere a tutti affrontando ogni partita senza paura”.

 

 

21. 03/09/18. Fiduccia: “Dal settore giovanile alla prima squadra, vi svelo il nuovo Real!"
Manca sempre meno allo start della stagione di A2 che vedrà impegnato il Real Cefalù Uniolympo nel girone B. Giuseppe Fiduccia, ds della squadra normanna ci ha esposto i programmi societari a 360° che vanno dalla prima squadra al settore giovanile passando per l’under 19.
Molti volti nuovi in casa Real per questa storica stagione di A2, quali sono gli obiettivi stagionali?
“Per varie vicissitudini abbiamo dovuto apportare alcuni cambi alla rosa, abbiamo tenuto quelli che secondo noi sono i pilastri della squadra e sicuramente quelli che arriveranno saranno all’altezza di coloro che sono andati via. Sono giocatori che hanno giocato ad alti livelli a partire dal portiere dalla nazionale venezuelana La Rocca, Fortuna che conosce benissimo il mister, Fabinho che ha calcato i parquet di serie A e gli innesti Ganzetti e Montelli che col confermato Di Maria andranno a comporre la pattuglia degli italiani. L’aspettativa maggiore è quella di fare esperienza passo dopo passo, al giro di boa valuteremo e vedremo su cosa puntare non escludendo sull’arrivo di qualche altro giocatore”.
La panchina è stata affidata a mister Rinaldi, una garanzia visto che è un profondo conoscitore della categoria?
“Nino Rinaldi non ha bisogno di presentazione, dopo quattro anni di corteggiamento finalmente siederà sulla nostra panchina, io lo stimo come allenatore e uomo e stiamo lavorando affinché possa lavorare il più tranquillamente possibile. Sa benissimo quello per cui è stato chiamato e sono sicuro che riuscirà nell’obiettivo sia della prima squadra che della scuola calcio. Per noi rappresenta un punto di partenza per la formazione di nuovi calcettisti da lanciare in prima squadra”.
Anche l’under 19 ha visto arrivare nuovi importanti volti che rifornirà la prima squadra, sarà tra le protagoniste del campionato di categoria?
“Questo sarà l’anno giusto per quanto riguarda l’under 19. In passato abbiamo avuto sempre qualche cavillo, ma da quest’anno grazie a mister Nino Rinaldi che si occuperà personalmente della supervisione e al mister che sarà annunciato tra qualche giorno, possiamo dire di avere finalmente una “cantera” che rifornirà di talenti la prima squadra, uno su tutti Khaybat, portiere promettente e nazionale marocchino e Gulino che fa parte della rappresentativa regionale, ci saranno i confermati dello scorso anno che si uniranno ai ragazzi selezionati durante lo stage di questa estate”.
Quale importanza avrà questa categoria per la città di Cefalù?
“Cefalù torna a livello nazionale nello sport, questo ci darà tanta visibilità attraverso i media e di contro ne godrà la nostra bella città. Io ho letto alcune interviste dei nostri tesserati che parlano costantemente di Cefalù in Brasile, Marocco, Venezuela, Spagna. Questo è un motivo di vanto e molta gente si sta avvicinando a noi, il livello sarà ancora più alto, ospiteremo squadre che non hanno nulla da invidiare a quella della massima serie, quindi invito tutti a seguirci al PalaTricoli!”.

20. 24/08/18. Mister Rinaldi: “Il nostro è il girone di ferro della serie A2."
Nelle ultime settimane la 
Divisione Calcio a 5 ha diramato i calendari di campionato e i turni di Coppa Italia Coppa di Divisione. Il Real Cefalù Uniolympo come già pubblicato nei giorni scorsi, è stato inserito nel girone B di serie A2, un girone impegnativo che prevede trasferte nel Lazio, Toscana e Abruzzo.
Per quanto riguarda la 
Coppa Italia la squadra cefaludese è stata inserita nel “Triangolare 8” del girone B insieme a ASD Cioli Ariccia Valmontone e ASD Todis Lidodiostia Futsal. Nella prima giornata i leoni di mister Rinaldiospiteranno il Cioli Ariccia Valmontone al Palatricoli il 29 settembre.
Il 
Real Cefalù Uniolympo è stato inserito nel girone 8 di Coppa di Divisione e nel primo turno sarà ospite del Real Parco C5.
Mister Nino Rinaldi ha commentato il triplo impegno che attende la propria squadra in questo inizio di stagione: “Per quanto riguarda il campionato sono dell’idea che prima o poi bisogna incontrarle tutte, il nostro girone è il più forte della serie A2, le squadre laziali per me sono attrezzate molto bene sotto il punto di vista tattico e tecnico, la Tombesi e Lidodiostia per me sono le favorite alla vittoria finale, sarà molto dura e dobbiamo lavorare sodo per farci trovare pronti al via il 6 ottobre. Coppa della Divisione e Coppa Italia arrivano molto presto per noi, la partita di Coppa di Divisione contro il Real Parco C5, ottima squadra di Serie B che si è attrezzata molto bene l’affronteremo in piena preparazione e per noi sarà un problema non tanto per il risultato ma perché non essendo al massimo della forma temo soprattutto gli infortuni. Il 29 settembre scenderemo in campo contro il Cioli Ariccia Valmontone nella Coppa Italia, una squadra allenata da Rosinha, un allenatore che conosco e stimo molto bene, hanno giocatori di categoria superiore come Marchetti e Del Ferraro che insieme al resto della rosa costituiranno una delle squadre più forti del girone. In sintesi le due partite di Coppa ci serviranno per testare la condizione e mettere minuti importanti nelle gambe che ci consentiranno di farci trovare pronti al debutto in questa categoria il 6 ottobre contro il Roma Calcio a5”

19. 18/08/18. Il Real Cefalù Uniolympo punta sui giovani U19 e trova nuovi dirigenti
Non solo prima squadra, anche quest’anno il Real Cefalù Uniolympo ha deciso di puntare sui giovani che saranno protagonisti del campionato Under 19. Al gruppetto dello scorso anno e altri reclutati durante lo stage svolto al Palatricoli circa un mese fa sotto lo sguardo del mister della prima squadra a cui verrà affidato il settore giovanile cefaludese Nino Rinaldi e il pivot Andrea Ganzetti, si aggiungeranno il portiere marocchino Reda Khaybat e Luca Gulino proveniente dal CS Kamarina, nel frattempo la società si sta adoperando nel mercato estero per offrire un’under 19 di livello e che possa ben figurare. Oltre all’under 19 si sta provvedendo alla formazione della categoria allievi con ragazzi cefaludesi e delle Madonie che saranno forniti di regolare kit tecnico completo
La famiglia del Real Cefalù Uniolympo è lieta di annunciare l’ingresso in società di nuovi dirigenti. Attratti dal duro e serio lavoro profusi durante il corso delle stagioni, la società cefaludese ha attratto e accolto personaggi di rilievo che hanno fatto dello sport il proprio credo. Il responsabile dello staff medico sarà il dottor
 Maurizio Savoiardo che vanta un CV di tutto rispetto essendo stato il medico sportivo di Palermo e Messina calcio nel massimo campionato italiano che sarà il responsabile dello staff medico, la dottoressa Monica Rizzo fisioterapista, Augusto Cesare,  in passato dirigente della Cephaledium e assessore allo sport del comune di Cefalù, Totò Valenziano, autentica leggenda del calcio cefaludese sarà l’osservatore del settore giovanile. Si allarga e si arricchisce la famiglia del Real Cefalù Uniolympo, un gruppo dirigenziale che si appresta ad essere sempre più professionale e competente con un occhio particolare all’amore per lo sport attraverso i sani principi.
 

18. 18/08/19. Le squadre del girone B, avversarie del Real Cefalù
Delle 12 squadre del gir. B di Serie A2, ben 6 hanno disputato già il campionato di Serie A2 l'anno scorso ed hanno esperienza di questo campionato e giustamente potrebbero essere le favorite del girone. In particolare la Todis Lido Ostia giunta ai playoff nel gir. B, al 3° posto, e la Roma Calcio a 5, giunta ai playoff al 5° posto nel gir. A. Ciampino, Olimpus Roma, Atlante Grosseto e Prato hanno giocato in serie A2 salvandosi senza problemi. Vi sono ben 4 squadre neopromosse come vincitrici del proprio girone di Serie B: il Real Cefalù (1° nel gir. H); Tombesi Ortona (gir, F), Virtus Aniene (gir. E), Futsal Pistoia (gir. C9). Infine 2 squadre provengono sempre dalla serie B come vincitrici dei playoff, e sono Cioli Ariccia Valmontone e Mirafin Pomezia, entrambe del gir. E.

 

17. 17/08/18. Uscito il calendario. Il Real debutterà in casa contro la Roma il 6 ottobre
Questa mattina sono stati resi pubblici i calendari della serie A2. Nel girone B, il Real Cefalù Uniolympo debutterà tra le mura amiche nella nuova categoria contro Roma Calcio a 5 il 6 ottobre il campionato si concluderà al PalaTricoli il 27 aprile 2019 contro l’Olimpus Roma 
I campi di gioco
 

16. 03/08/18. Il Real Cefalù inserito nel girone B con squadre del Lazio, Toscana ed Abruzzo
Nella giornata di oggi la Divisione Calcio a 5 ha comunicato la composizione dei campionati per la stagione 2018/2019. 206 le società iscritte ai vari campionati, 36 quelle di A2 che andranno a comporre tre gironi da 12. 
L’ASD Polisportiva Real Cefalù Uniolympo è stata inserita nel girone B insieme all’ASD Atlante Grosseto, ASD Ciampino Anni Nuovi C5, ASD Cioli Ariccia Valmontone, SSdarl Futsal Pistoia, AS Mirafin, ASD Olimpus Roma, Prato Calcio a 5, ASD Roma Calcio a 5, ASD Todis Lidodiostia Futsal, ASD Tombesi C5, ASD Virtus Aniene 3Z.
Giacomo Lombardo, dirigente Real Cefalù Uniolympo:
 “Sarà sicuramente una bella vetrina per la nostra città, andremo ad esportare il prodotto sportivo (Real Cefalù) e  turistico nella capitale, nel Lazio, in Toscana e Abruzzo proponendo una importante vetrina alla nostra città e agli sponsor che credono in noi, dimostrazione del fatto che sport e turismo sono un importante veicolo di promozione del territorio, un connubio inossidabile che va tutelato e rafforzato sempre più”. 

15. 31/07/18. Altro arrivo: il promettente portiere nazionale marocchino Reda Khaybat!

La società del Cefalù Uniolympo comunica di essersi assicurata le prestazioni del portiere italo-marocchino classe 2000 Reda Khaybat.
Una vera e propria promessa del futsal, Reda muove i primi passi nel calcio a 11 per poi passare al futsal dove è stato protagonista nell’under 19 del Kaos Reggio Emilia. Recentemente è stato convocato con la nazionale maggiore marocchina.
Le prime parole da giocatore del Cefalù Uniolympo: “Non vedo l’ora di cominciare questa mia avventura in una terra stupenda come la Sicilia. Sono molto felice di poter giocare per il Real Cefalù, una società ambiziosa e che ha creduto fortemente in me. Sono sicuro di poter crescere ancora e lo voglio dimostrare fin da subito, la competitività con il mio compagno di reparto sicuramente aiuterà a migliorarmi ancor di più. Ringrazio il presidente e il ds Fiduccia e il mio procuratore Marco Roggero per questa mia nuova avventura”.

14. 26/07/18. Il Real Cefalù UniOlympo mette le ali, è pronto per la A2
Si avvicina sempre più l’ottava stagione in casa Real Cefalù, una stagione che vedrà la squadra del Presidente Calogero Di Carlo varcare le porte della Serie A2, traguardo storico per la cittadina normanna conquistato nella passata stagione con la vittoria del girone H di serie B. La scorsa settimana è stata perfezionata l’iscrizione al prossimo campionato da parte della società cefaludese e in seguito ad un mercato condotto sapientemente dai propri dirigenti si appresta a dar battaglie sui parquet nazionali. Finalmente il Real mette le Ali!
Il Presidente di Carlo: “La scorsa stagione ho chiesto che fosse serie A2 è cosi è stato. Un campionato duro altamente competitivo dove nessuno ci dava per favoriti, però la soddisfazione di alzare quella coppa e vincere è stato un qualcosa di unico. Io ne ero certo. Adesso sotto con con la serie A2; sarà una stagione emozionante, deve essere un orgoglio per tutti gli sportivi cefaludesi e madoniti poter avere una squadra che porterà i colori della cittadina normanna in giro per l’Italia. Noi siamo carichi e pronti per l’ennesima stagione che sarà sicuramente difficile ma allo stesso tempo molto esaltante. Sono molto soddisfatto del lavoro che la società ha fatto in fase di mercato, abbiamo un ottimo roster che venderà cara la pelle in ogni palasport d’Italia. Come sapete il mio unico obiettivo è sempre quello di vincere. Il nostro progetto prevede l’approdo in A1 nel più breve tempo possibile. Da questa stagione la squadra scenderà in campo sotto il nome di Real Cefalù UNIOLYMPO in partnership con l’università Telematica Pegaso del pres. Daniele Iervolino e non vedo l’ora di vedere all’opera i nuovi acquisti, Go Real! Siamo alla vigilia dell’ennesima stagione, l’ottava quella che scriverà la storia sportiva di Cefalù, sarà serie A2!”.
Stefano Castiglia, Presidente onorario: “Otto anni fatti di passione, di grandi sacrifici, di grandissimi riconoscimenti nei campi di futsal del sud Italia, di grandi vittorie che hanno portato il nome di Cefalù cosi in alto: tutto questo è il Real Cefalù. Sarà l’ennesima grande stagione che ci godremo a pieno in un palcoscenico cosi importante come la serie A2, tantissimi i campioni provenienti da tutto il mondo  che in questi anni hanno portato in alto questi colori facendoci vincere ben 4 campionati e 3 coppe Italia. Il mio grazie va alla grande società che è il Real Cefalù, perché senza una società solida alle spalle e dei dirigenti validi e preparati tutto questo non sarebbe mai potuto accadere. Qui si è scritta la storia e mai nessuno potrà cancellarla un grazie anche al mio amico fraterno Calogero di Carlo. Grazie a tutti i nostri sponsor che con i loro  marchi ci hanno supportato e continuano a farlo, godiamoci questa stagione che sarà sicuramente una festa per tutta la Cefalù sportiva”.

13. 20/07/18. Dal Mantova arriva nel Real Cefalù il laterale Vincenzo Montelli
La società dell’ASD Polisportiva Real Cefalù comunica di aver raggiunto l’accordo con Vincenzo Montelli per la stagione 2018/2019.

Il classe ’89, richiestissimo da società di serie A e A2 ha voluto fortemente sposare il progetto dei leoni cefaludesi di mister Rinaldi.
Laterale rapido muove i primi passi nel mondo del futsal tra le fila del Giovinazzo per poi approdare in nazionale U21. Da li si trasferisce al Modugno in A2 per poi tornare al Giovinazzo centrando per due stagioni i playoff di serie B. La svolta vera e proprie della carriera avviene a Bisceglie dove vince il campionato di serie B e nella stagione successiva esce in semifinale dei playoff di A2 contro l’Augusta di Rinaldi. Ritorna per la terza volta a Giovinazzo dove perde i playoff di serie B contro l’Odissea. La scorsa stagiove ha vinto il campionato di serie B a Mantova con Fabinho che ritroverà la prossima stagione a Cefalù.
Montelli è un amante dello sport a 360° menzione speciale va data alla vittoria del campionato pugliese di atletica leggera come centometrista.
Le prime parole da giocatore del Real Cefalù: “Sono felice di aver sposato il progetto Real Cefalù. Mister Rinaldi mi ha voluto fortemente e sono pronto a dare tutto per questa maglia in serie A2. Ringrazio la società che mi ha corteggiato e sono convinto di aver scelto il meglio. Non vedo l’ora di cominciare questa avventura, di correre e sudare per questa nuova avventura!”.

12. 15/07/18. Weekend di stage quello appena trascorso in casa Real!
Un weekend di futsal è appena trascorso in casa Real Cefalù. La società cefaludese ha organizzato una due giorni di stage per scoprire nuovi talenti da integrare nell’under 19 che disputerà il campionato di categoria e per la scuola calcio che formerà i campioni del domani. Sotto lo sguardo attento di mister Rinaldi e del pivot Ganzetti i giovani hanno dato dimostrazione delle loro doti e ascoltato i preziosi consigli dei due volti nuovi della prima squadra.
Insieme al duo Rinaldi/Ganzetti hanno dato una preziosa collaborazione i mister che nella prossima stagione coordineranno gli allenamenti del settore giovanile, mister D’Amico che gestirà la scuola portieri, Rosario Di Marco, Daniele Fazio, la leggenda del calcio cefaludese e preziosa novità in casa Real Totò Valenziano. 
Mister Nino Rinaldi: “Sono stati due giorni molto intensi e proficui sotto tutti i punti di vista e per questo va ringraziata la società che ha organizzato il tutto nei minimi particolari. Ho avuto modo di apprezzare l'impegno e la volontà di tanti giovani calciatori che hanno gradito la proposta tecnica del Real Cefalù. Scuola Calcio e Under 19 potranno inoltre contare su un ambiente sano che ha come unica prerogativa la crescita dei giovani locali soprattutto sotto l'aspetto umano. Aver inoltre conosciuto molti genitori dei sopracitati giovani è stata una cosa che ho molto apprezzato poiché il confronto e la condivisione di idee non possono che far bene al movimento cefaludese”. 
Andrea Ganzetti: “In questi due giorni di allenamenti entrambi i gruppi di ragazzi si sono divertiti, impegnati e sembra incredibile ma da un giorno all'altro si sono già notati dei miglioramenti sotto vari aspetti. Queste sedute tecniche sono servite sia alla società per valutare i giovani che entrano e/o continuano a far parte del settore giovanile ma anche ai giocatori e genitori degli stessi che hanno apprezzato il lavoro attuato dal club. Pertanto sono sicuro che se ogni elemento darà il suo contributo con il massimo impegno, tutti insieme potremmo creare un qualcosa di esemplare da qui in avanti in termini di serietà e programmazione efficace, con conseguenti risultati positivi”

11. 12/07/18. Il nuovo portiere del Real sarà Gabriel La Rocca, venezuelano
Tra i pali arriva il nazionale Venezuelano Gabriel La Rocca!
La società Asd Polisportiva Real Cefalù comunica di aver raggiunto l’accordo per le prestazioni sportive del portiere classe ’86 della nazionale venezuelana 
Gabriel La Rocca

Al nono anno in 
Italia, Gabriel vanta un curriculum di tutto rispetto. Tre stagioni a Fasano dove vince il campionato di serie B ed è protagonista nelle due successiva in A2 con la vittoria della Coppa Italia di categoria. Due le stagioni al Belvedere dove vince un altro campionato di serie B e disputa il successivo in A2. L’anno di Cisternino ottiene un double conquistando serie b e Coppa Italia. La stessa cosa non riesce a Barletta dove vince la serie B e perde la finale di Coppa Italia. Al Salinis in A2 conquista i play off. La scorsa stagione è stato avversario del Real Cefalù dove ha difeso la porta del Paola, dove ha perso la finale play off.
Due le esperienze all’
estero, un anno e mezzo nella serie A spagnola al Playas de Castellon e una stagione in Russia.
Difende da tempo anche la porta della sua 
nazionale, quella Venezuelana dove ha partecipato a tre qualificazioni al mondiale, due partecipazioni alla Coppa America dove ottiene un 4° e un 5° posto, due partecipazioni ai Sudamericani, due partecipazioni ai Juegos del Alba e due volte al Grand Prix
Le prime parole di La Rocca da giocatore del Real Cefalù: “Arrivo a Cefalù portando tutto il mio bagaglio professionale, darò sempre il meglio di me per aiutare squadra e compagni dando sempre il massimo contribuendo a creare un bel gruppo sia fuori che dentro il campo cosa fondamentale per ottenere buoni risultati di squadra. Penso che sarà una bella stagione piena di gioie a livello personale e di squadra, spero che regaleremo tante emozioni alla tifoseria e tante soddisfazioni alla società del Real Cefalù. Avrò l’occasione di poter lavorare con mister Rinaldi che con la sua esperienza ci aiuterà a rendere questa stagione fantastica!”

10. 09/07/18. Il laterale Fabinho è un nuovo giocatore del Real Cefalù!
L’Asd Polisportiva Real Cefalù comunica di aver raggiunto l’accordo per le prestazioni sportive di
 Fabinho. Il laterale classe ’94 arriva a Cefalù dopo aver ottenuto la promozione in A2 con il Mantova.

Nasce in Brasile ma ha anche la nazionalità portoghese, Fabinho è un giovane di belle speranze che arriva a Cefalù con un bagaglio di esperienza non indifferente. Milita a Madureira, al Vasco (2° nel Brasileiro), Fluminense (2° nel Carioca), e diventa campione con la nazionale di Rio de Janeiro. Dopo l’esperienza brasiliana si trasferisce in Spagna a Burela dove ottiene due secondi posto con l’under 21 in capionato e coppa e debutta in massima divisione spagnola. Dopo l’esperienza spagnola approda in Italia con la Luparense dove vince la Supercoppa Italiana e ottiene un secondo posto con l’under 21. Vola in Belgio allo Charleroi per poi ritrasferirsi in Italia a Orte e a Carrè Chiuppano dove vince un campionato di serie B per poi bissare lo scorso anno portando il Mantova in A2 attraverso i play off.
Ecco le prime parole di Fabinho da giocatore del Real Cefalù: “Sono felice di sposare un progetto ambizioso come questo e di indossare questa maglia. Voglio portare Cefalù il più in alto possibile!”

09. 07/07/18. Real Cefalù, al via uno stage per i giovani!
Il 13 e14 luglio prossimi il Real Cefalù presso il PalaTricoli effettuerà due giorni di stage. In particolare si andranno ad individuare giovani da inserire nel settore giovanile a partire dalla scuola calcio e nell’Under 19 che affronterà il campionato nazionale.
Ad osservare sarà Nino Rinaldi, capo allenatore della prima squadra, allenatore di primo livello dal 2014 e supervisore del settore giovanile. Il neo tecnico cefaludese vanta molta esperienza in campo giovanile una su tutte l’esperienza fatta presso la “Scuola calcio Sicilia” di Messina, realtà affiliata all’A.C. Milan. Con lui il medico sportivo che ha deciso di sposare la causa Real Cefalù Maurizio Savoiardo, che seguirà tutti gli sportivi del Real Cefalù durante la stagione, un professionista del settore che darà un contributo fondamentale grazie alla sua esperienza decennale presso le più grosse società di calcio siciliane, due su tutte Palermo e Messina. In più il progetto Real Cefalù prevede da quest’anno l’istituzione della scuola di portieri, dove a curarla sarà mister Gianni D’amico, una novità per un ruolo che sempre più è fondamentale nello sport sia del futsal che del calcio a 11.
Orari stage.
Venerdì 13 luglio dalle ore 10:00 alle 12:30 (scuola calcio) e dalle ore 15:30 alle 18:00 (Under 19).
Sabato 14 Luglio dalle ore 10:30 alle 12:30 (Under 19) e dalle ore 15:30 alle 18:00 (scuola calcio).
Nino Rinaldi: “La crescita dei giovani deve essere il pensiero "base" di ogni società. Io penso che il futsal sia una disciplina propedeutica al calcio a 11 per una svariata serie di motivi: quello principale è che nel futsal il giovane calciatore avendo meno spazio e tempo di gioco si abitua a pensare velocemente migliorando inoltre sotto il profilo tecnico”.

08. 05/07/18. Arriva nel Real Cefalù il pivot Andrea Ganzetti
Dall’azzurro della nazionale al biancoazzurro del Real Cefalù, Andrea Ganzetti alla corte di mister Rinaldi!

La società Asd Polisportiva Real Cefalù comunica di aver raggiunto l’accordo per le prestazioni sportive di 
Andrea Ganzetti. Pivot classe ’92, l’ex Pesaro vanta 3 convocazioni in nazionale tra il 2013 e il 2015.
Dopo aver attraversato la trafila delle giovanili dell’Ancona calcio decide di cambiare e di buttarsi sul futsal. La sua carriera comincia nel 2010 tra le fila del Pietralacroce ’73 in C2 dove disputa sia il campionato juniores che di prima squadra, lascia la società con la conquista del campionato di C2 e approda al PesaroFano C5 in A2 dove anche li si divide tra Under 21 e prima squadra fino al 2015 dove dopo la conquista della Coppa Italia di A2 va in prestito al Cosenza che fallisce dopo poche giornate e quindi Andrea torna alla base pesarese per continuare la stagione. Nel 2016 decide di trasferirsi all’estero per proseguire sia gli studi che la carriera sportiva, tasferitosi a Barcellona comincia ad allenarsi con il Catgas Marfil de Santa Coloma, squadra che milita nella Liga spagnola di Calcio a 5. 
 Andrea figura anche istruttore di calcio presso l’Atalanta, realtà consolidata della Serie A italiana di calcio a 11.
Bacheca personale: 2011/2012 Pietralacroce ’73 - Campionato di C2. 2014/2015 Pesarofano C5 – Coppa Italia Serie A2.
Dichiarazione del giocatore: Sono felice di poter tornare in Italia e rimettermi in gioco con una società che mi ha fortemente voluto così come l'allenatore e ciò mi ha fatto molto piacere. Ho scelto questa piazza perché so di poter giocare molto e fare bene che è quello che mi serve per rilanciarmi e puntare sempre più in alto. Inoltre vorrei provare ad allenare il settore giovanile che per me rappresenta una nuova sfida mettendo in pratica degli studi e delle esperienze che contribuiscono alla mia crescita personale e professionale”.
L’Asd Polisportiva Real Cefalù desidera ringraziare Felice Mastropierro, procuratore del giocatore, per la trattativa

07. 28/06/17. Francesco D’anna: “La serie A2 non è un punto d’arrivo.”
Un nuovo ingresso societario in veste ufficiale anche se da tempo nell’orbita Real Cefalù Francesco D’anna, direttore organizzativo per antonomasia, ci svela quale saranno gli scenari della squadra cefaludese a 360° in questa stagione che la vedrà nella seconda serie nazionale.
Francesco D’anna, da tifoso a mente organizzativa dell’ambiente Real. Cosa ti ha portato ad avvicinarti al mondo della compagine cefaludese?
 “Quando diversi anni fa decisi di "staccare" con l'associativismo  cefaludese, fui meravigliosamente colpito dal fare gruppo di quegli intrepidi temerari che nel giro di pochi anni erano riusciti a riportare Cefalù in un campionato nazionale. E per chi come me crede che il NOI sia più importante dell'IO fu naturale due anni fa dare una mano per la riapertura del Palazzetto "Marzio Tricoli".  La passione e la voglia di "fare", come più volte ho ripetuto io negli anni passati, senza se e senza ma, il rivedere in tanti, ma sopratutto in Stefano Castiglia l'entusiasmo di spendersi per il nostro paese, la riconoscenza alla Società che aveva e continua a contribuire alla crescita, più che sportiva, educativa e caratteriale di mio figlio Giuseppe mi hanno spinto a dare sempre più una mano da tifoso "operativo" fino alla scorsa stagione e da dirigente "effettivo" da alcune settimane”.
Cosa devono aspettarsi i tifosi nella stagione che verrà?
 Il traguardo tanto inseguito negli ultimi anni della promozione in serie A2 potrebbe per molti  essere un punto di arrivo, ma credo che il Real Cefalù ha più volte dimostrato di aver voglia di crescere. Certo, i "numeri" sono quelli che la fanno sempre da padrone, per questo proveremo a fare quanta più esperienza nel nuovo campionato, cercando di far divertire ancora di più i nostri tifosi ed avvicinare ancor di più questo spettacolare sport del futsal a nuovi spettatori. Sono sicuro che grazie alle riconferme dei nostri partners e sponsor, in primis Pegaso del Presidente Di Carlo, e di nuove collaborazioni e progetti che a breve metteremo in campo, riusciremmo a far vivere una stagione emozionante ai nostri tifosi e non solo”.
Il Real Cefalù punta molto sui giovani, è un argomento che a te sta molto a cuore. Cosa sta preparando la società per i campioni di domani?
 Il Real Cefalù sin dalla sua nascita ha instituito una scuola calcio, e in questi ultimi anni ha anche allestito e partecipato al campionato nazionale di Under 19, pur con le tante resistenze che molti hanno per il futsal.
Per noi la priorità è stata e continuerà ad essere la crescita educativa e sociale dei ragazzi che frequentano la scuola calcio dai 5 ai 12 anni, garantendo una buonissima base di preparazione e di fondamentali del calcio.
Stiamo riorganizzando il settore giovanile insieme al ds Fiduccia per assicurare, oltre ad un posto sicuro dove fare allenamento, il Palatricoli, uno staff tecnico ben strutturato e organizzato. A giorni definiremo il tutto e comunicheremo tutte le novità in serbo con una esclusiva per il territorio.
Altresì proveremo ad incrementare l'impegno per l'under 19, sperando di riuscire a far innamorare quanti più ragazzi al futsal ed avere un giorno un vivaio ben nutrito. Oggi in ogni caso non possiamo che essere fieri di aver confermato in prima squadra il giovane Mantia, da diversi anni ormai al nostro seguito.
In ultimo, ma non sicuramente per ordine di importanza, continueremo a ideare o collaborare in tutte quelle iniziative di promozione dello sport e sociali che nel corso degli anni sono state realizzate, e consentimi di citare quella organizzata lo scorso 16 Febbraio intitolata "Tutti insieme per un Goal", in favore dell'Associazione Effatà Madonie Onlus, composta dai genitori dei ragazzi diversamente abili.
Scusandomi l'appunto, credo che a parole siamo tutti bravi, ma quello che contano sono i fatti, e noi vogliamo continuare a farne sempre di più!”
I tifosi aspettano colpi di mercato, la società come sta lavorando per accontentarli?
 E' inutile nascondere che la scelta del mister Castellana di non continuare il progetto di continuità che la società voleva attuare ha un pò spiazzato i programmi. Ma credo che il tempestivo accordo con Nino Rinaldi, allenatore di grandissima esperienza e dalla disponibilità incommensurabile, e la pronta riconferma di quasi la metà del roster dello scorso anno, dal capitano Pedro Guerra alla ormai Bandiera Di Maria, passando per l'ormai cefaludese di adozione Dario Lopez, Rinicella e Mantia.
Stiamo lavorando per costruire una squadra che possa divertirsi e far divertire i tifosi con l'impegno ed il bel gioco. Abbiamo già annunciato un nome nuovo, Arthur Fortuna, nei prossimi giorni sveleremo il nome del portiere che sostituirà Montefalcone, anche se posso anticipare che hanno già dei "numeri" in comune… Altri due/tre elementi sicuramente saranno messi a disposizione del mister Rinaldi nell'attesa di eventuali giovani leve da far crescere, grazie alle tante collaborazioni con le squadre del campionato maggiore, come lo è stato lo scorso anno per Matheus, Zonta e Salas”.

06. 24/06/18. Il Real Cefalù si congeda da 4 grandi giocatori
La Pol. Real Cefalù comunica il mancato rinnovo dell’accordo per la stagione 2018/2019 con i seguenti giocatori:
Montefalcone Germano, Nuno Coco, Rafinha Souza e Blanco Daniel.
La società ringrazia sentitamente i suddetti atleti per l’impegno profuso e per aver onorato la maglia biancazzurra nella stagione trionfale che ha portato alla vittoria del campionato di serie B, ed augura le migliori fortune sportive e personali. (Comunicato)
Questo è lo scarno comunicato della società. Non vogliamo criticare le scelte della Società in quanto sicuramente ha in serbo tante altre sorprese, ma stavolta se ne vanno davvero alcuni grossi campioni come Nuno Coco, migliore realizzatore della scorsa stagione e un vero leader della squadra, e Germano Montefalcone, certamente uno dei migliori portieri della categoria. Ci dispiace che non saranno più a difendere i colori del Cefalù, auguriamo loro buona fortuna e speriamo di incontrarli di nuovo sul campo.

05. 21/06/18. Anche i giovani locali Mantia e Rinicella restano nel Real Cefalù!
 

L’ASD Polisportiva Real Cefalù comunica che Federico Mantia e Nicolò Rinicella continueranno a vestire la maglia dei leoni anche nella prossima stagione. Entrambi classe ’95, il primo, pivot, nativo di Termini Imerese (PA) è un prodotto del vivaio cefaludese. Il secondo, portiere di Altofonte (PA) sarà al suo secondo anno nella squadra normanna. Entrambi sono giovani siciliani e il Real Cefalù ha deciso di ripagare il loro contributo dato lo scorso anno con la vittoria del campionato di B, offendo loro una vetrina nel prossimo campionato di serie A2.

04. 17/06/18. Primo acquisto del Real. Arriva dall'Altamura il brasiliano Artur Fortuna
Dopo la campagna di rinnovi, non ancora finita, la società del Real Cefalù è lieta di annunciare il primo colpo di mercato della stagione, 
Arthur Fortuna, universale italo brasiliano nasce a Sananduva RS in Brasile 22 anni fa. Arriva in Italia nel 2014 ad Augusta, squadra siciliana di serie A2 allenata da mister Rinaldi, li sotto le direttive dell’attuale coach del Real Cefalù trascorre due importantissime stagioni per poi approdare nel 2016 nel Manfredonia e successivamente al Futsal Altamura la scorsa stagione. 
Ecco le prime parole di 
Fortuna in bianco blù: “Voglio crescere ancora e voglio farlo con il Real Cefalù, spero in un bel campionato, sono molto felice di approdare in questa bella realtà”.

03. 12/06/18. Anche Marco Di Maria resta nel Real Cefalù

La società dell’ASD Pol. Real Cefalù comunica il prolungamento dell’accordo con Marco Di Maria. Il laterale palermitano, 17 gol in campionato la scorsa stagione, sarà alla sua terza stagione tra le fila dei leoni normanni.
“Sono molto felice di aver rinnovato il mio contratto con il Real Cefalù, per me sarà il terzo anno qui, tutto merito del rispetto che ho sempre avuto nei confronti della società viceversa. Sono arrivato qui per aiutare la società nella scalata verso la serie A2, centrato l’obiettivo la mia priorità è diventata quella di rimanere. Ringrazio la società per la fiducia a me dimostrata e tutti i tifosi che mi sono stati sempre vicino. La voglia di ricominciare è tanta spero di  vivere e regalare emozioni come quelle dello scorso anno”.

02. 06/06/18. Pedro Guerra e Dario Lopez ancora con il Real Cefalù.

La società dell’ASD Real Cefalù in simbiosi con mister Rinaldi è in pieno movimento per quanto riguarda la costruzione del roster che da settembre si tufferà nel campionato di serie A2. Quindi la società rende noto i primi due nomi di coloro che lo scorso anno insieme ai propri compagni si sono resi protagonisti nella trionfale vittoria del girone H di Serie B e che calcheranno nuovamente il parquet del PalaTricoli.
Il capitano 
Pedro Guerra, brasiliano, baluardo di difesa, con il suo lavoro dietro ha dato molta tranquillità facendosi notare anche in chiave offensiva con i suoi 16 gol. E Dario Lopez, ala, 10 gol la passata stagione, fondamentale nei suoi inserimenti e nel servire i propri compagni sotto porta.
La società 
ASD Real Cefalù desidera ringraziare la Pagano Sport, consulente di Lopez e Guerra per la fiducia riposta e per il proseguo dell’idilliaco rapporto di lavoro.

01. 01/06/18. Il nuovo allenatore del Real Cefalù è Nino Rinaldi.
La società dell’ASD Real Cefalù comunica di aver affidato la panchina per la prossima stagione a Nino Rinaldi.
La sua diciassettesima stagione la trascorrerà sulla panchina del Real Cefalù. Nino Rinaldi, messinese, conosciutissimo nell’ambiente del futsal nazionale porterà tanta esperienza e competenza alla squadra che dovrà affrontare   il prossimo campionato di serie A2 nazionale di futsal.
Muove i primi passi da allenatore nella stagione 2002/2003 con la Nuova Gazzi dove vince il campionato di serie D e la coppa Trinacria Provinciale. Più passa il tempo e più decolla la sua carriera da vincente conquistando campionati di C2 e C1. Nella stagione 2011/2012 con la Cadi Reggio VV, in serie B, conquista la quarta posizione in campionato e accede alle fasi finali di Coppa Italia. Nella stagione 2012/2013 in serie B conduce il Città di VillaFranca al secondo posto in regular season, vittoria dei playoff girone F esce sconfitta nella finalissima contro l’Ariccia, nello stesso anno partecipa alla Final Eight dove esce in semifinale con il Montesilvano. Dal 2014 al 2017 è al timone dell’Augusta in serie A2 e al primo anno centra la promozione in serie A revocata. Il secondo anno terzo posto nel girone B di serie A2, sconfitta nella finalissima con Imola e semifinale di Final Eight di Coppa Italia. L’ultimo anno ad Augusta è stato caratterizzato dal secondo posto in regular season uscendo in semifinale playoff con il meta e nelle Final Eight di Coppa Italia ai quarto con il Prato. La stagione scorsa è stato avversario dei leoni cefaludesi sulla panchina della Polisportiva Futura.
Coach Rinaldi: “Per me è un onore allenare una società ormai affermata nel panorama del futsal nazionale come il Real Cefalù, da anni ci siamo corteggiati e finalmente oggi si è concretizzato tutto. Sono ulteriormente onorato di arrivare a succedere ad un amico e grande tecnico quale Francesco Castellana al quale mi lega un rapporto di grande stima ed amicizia e dovrò fin da subito cercare di non far rimpiangere un allenatore come lui che ha portato in Cefalù in A2 in seguito ad una grande stagione. Mi aspettano oneri e onori. Ringrazio la società con cui sono bastate poco parole per iniziare un nuovo ciclo, sono davvero felice di allenare una piazza quale quella cefaludese. Inoltre desidero ringraziare la Polisportiva Futura per aver concesso di ufficializzare la mia nuova avventura prima della scadenza del contratto”.
Entusiasti di questo nuovo ciclo targato A2 il duo  Calogero di CarloStefano Castiglia: “mister Rinaldi è per noi una garanzia per la grande sfida che andremo ad affrontare, che porterà per la prima volta una società Cefaludese in un palcoscenico importante come la serie A2. La società è già a lavoro da settimane per mettere in campo una rooster competitivo come è sempre stato nel nostro  DNA. La nuova stagione è alle porte e vogliano continuare a stupire!”.
L’asd Real Cefalu ringrazia Felice Mastropiero procuratore di mister Rinaldi per aver dato l’avvio al rapporto di collaborazione, ed alla Polisportiva Futura per la disponibilità mostrata

.

VAI ALLE NOTIZIE REAL LUGLIO-DICEMBRE 2017 -    VAI ALLE NOTIZIE REAL GENNAIO-GIUGNO 2018